CASTROVILLARI L' ATTIVITA' DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO ? SEQUESTRATO IMPIANTO DI DEPURAZIONE DI UNA LAVANDERIA. EFFETTUATI INOLTRE CONTROLLI SULLA CACCIA SUL TERRITORIO et  at:  19/10/2016  

Castrovillari l' attivita' del Corpo Forestale dello Stato – Sequestrato impianto di depurazione di una lavanderia. Effettuati inoltre controlli sulla caccia sul territorio. Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Castrovillari hanno nei giorni scorsi posto sotto sequestro un impianto di depurazione nella zona industriale di Cammarata nel territorio di  Castrovillari. L' impianto, risultato non funzionante, veniva usato da una lavanderia industriale quale deposito dei propri rifiuti reflui. In particolare la ditta, che si occupa di lavaggio biancheria, attraverso una condotta depositava all’interno dell’impianto composto da cinque vasche le acque reflue industriali prodotte dalla stessa durante le operazioni di lavaggio . Dalla documentazione riscontrata è emerso che l’attività non è provvista di nessuna autorizzazione  riguardante la gestione dei rifiuti e  che il suo smaltimento che non è mai avvenuto. Pertanto, si è provveduto a deferire il proprietario dell’attività per gestione illecita di rifiuti e a sequestrare le vasche oggetto della raccolta dei rifiuti situate all’interno dell’impianto posto di fronte l’attività. Sempre nel comune di Castrovillari il personale del Comando Stazione Forestale di Morano Calabro e Saracena durante un’attività di controllo legata al fenomeno del bracconaggio ha posto sotto sequestro un fucile calibro 12 e deferito all’autorità Giudiziaria un uomo di Montalto. Il cacciatore, fermato per un controllo in località “Lanzarello”, zona questa  vicina ai confini con il Parco del Pollino esercitava attività venatoria con l’ausilio di un fucile semiautomatico predisposto a contenere un numero di cartucce superiore a quanto previsto. Pertanto, si è provveduto a sequestrare l’arma e a deferire l’uomo per violazione alla legge sulla caccia (157/92) per aver utilizzato un mezzo ritenuto vietato dalla normativa di riferimento.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, " IL PRINCIPIO DI LEGALITA'. LE REGOLE, LA SOLIDARIETA' " CONVEGNO AL PROTOCONVENTO VENERDI' 14 OTTOBRE et  at:  11/10/2016  

Castrovillari, " Il principio di legalita'. Le regole, la solidarieta' " convegno al Protoconvento venerdi' 14 ottobre - " Il principio di legalita'. Le regole, la solidarieta' ", e' il tema del convegno organizzato dalla Fondazione Antiusura " S. Matteo Apostolo " Onlus, di Cassano allo Ionio, presieduta dal Dott. Francesco Marzano, in programma venerdi' 14 ottobre al Protoconvento francescano di Castrovillari. Al convegno, patrocinato dal Comune di Castrovillari, interverra', tra gli altri, il dott. Gherardo Colombo, Consigliere emerito della Suprema Corte di Cassazione, Presidente della Casa Editrice Garzanti. I lavori saranno introdotti e coordinati dal dott. Francesco Marzano, Presidente di sezione emerito della Corte di Cassazione e Presidente della Fondazione Antiusura di Cassano. Dopo i saluti dell’avv. Domenico Lo Polito, sindaco di Castrovillari e del sindaco di Cassano, Giovanni Papasso, seguirà la relazione di Gherardo Colombo. Le conclusioni saranno affidate a S.E. Mons. Francesco Savino, Vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio e Presidente onorario della Fondazione Antiusura.

 
      Tell A Friend

     PARCO DEL POLLINO - CANDIDATA LA FAGGETA VETUSTA DI COZZO FERRIERO DEL COMUNE DI ROTONDA (PZ) A PATRIMONIO MONDIALE DELL' UMANITA' et  at:  10/10/2016  

PARCO DEL POLLINO - CANDIDATA LA FAGGETA VETUSTA DI COZZO FERRIERO DEL COMUNE DI ROTONDA (PZ)  A PATRIMONIO MONDIALE DELL' UMANITA'. PROGETTO: " BEECH FORESTS – JOINT NATURAL HERITAGE OF EUROPE - LE FORESTE VETUSTE DI FAGGIO D'EUROPA DA CANDIDARE NELLA LISTA DEL PATRIMONIO MONDIALE DELL' UNESCO " - Il Comitato del Patrimonio Mondiale dell' Unesco ha approvato nel corso del 2010 il programma " Foreste di faggio vetuste dei Carpazi, in Slovacchia e Ucraina " per aggiungerle alle Foreste vetuste di faggio della Germania nel corso della 35a sessione nel giugno 2011 a Parigi. Il Comitato ha raccomandato agli Stati di Ucraina, Slovacchia e Germania, al fine di garantire un approccio globale per la conservazione dei boschi di faggio vetusti d'Europa, di collaborare con il sostegno della IUCN e il World Heritage Centre con gli altri Stati interessati alla ricerca di altre potenziali foreste vetuste di faggio al fine di assicurare la protezione di questi sistemi forestali unici. Nel processo di nuova nomina l'attenzione è focalizzata sulle regioni bio-geografiche situate alle basse latitudini, in particolare sulle “zone rifugio” e sui siti che presentano un gradiente altitudinale che permetterà alle faggete di adattarsi ai cambiamenti climatici. Il Parco Nazionale del Pollino con il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Ente capofila del progetto), il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il Parco Nazionale del Gargano, ha aderito, nel corso del 2012, a tale iniziativa, candidando la Foresta vetusta di Cozzo Ferriero che risulta essere il nucleo vetusto di faggio più meridionale d’Europa, di fondamentale importanza all’interno degli studi sui cambiamenti climatici. La foresta vetusta di Cozzo Ferriero, estesa circa 70 ettari ed edificata da alberi di circa 400 anni di età, nel Comune di Rotonda, è stata candidata, per iniziativa dell’Ente Parco, a patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO. Nella giornata di mercoledì 5 ottobre si è svolta una visita ispettiva da parte del Commissario internazionale UNESCO, Dott.ssa Lu Zhi (Cina), accompagnata dai funzionari del Parco, dalla Dott.ssa Cristina Potenza del C.T.A. di Rotonda, dal responsabile scientifico Prof. Gianluca Piovesan dell’Università della Tuscia, il Prof. Francesco Ripullone dell’Università della Basilicata, da vari ricercatori e guide del Parco. Le caratteristiche strutturali e bioecologiche della foresta di Cozzo Ferriero sono ben conosciute al mondo scientifico e della ricerca e gli studi finora condotti sulla stessa fanno parte di un corposo dossier tecnico in possesso del Commissario Lu Zhi. Esprime soddisfazione il Presidente del Parco On. Domenico Pappaterra per la conclusione di questa prima fase del processo di candidatura per il riconoscimento a patrimonio dell’UNESCO di questa meravigliosa faggeta. “Le foreste vetuste sono foreste poco alterate dalla mano dell’uomo in cui il disturbo antropico è pressoché nullo. Scrigni di biodiversità, veri e propri laboratori all’aperto, sono gli ultimi avamposti in cui la natura regna sovrana e per questo siti da proteggere e conservare con estrema cura. L’azione messa in campo dal Parco”, continua il Presidente “con la candidatura della faggeta a patrimonio mondiale dell’umanità è un ulteriore tassello del lungo e impegnativo percorso verso l’auspicato riconoscimento che è previsto nel corso del prossimo anno”.

 
      Tell A Friend

     POLLINOFILMFESTIVAL PRIMA EDIZIONE AL VIA IL 12 OTTOBRE et  at:  08/10/2016  

POLLINOFILMFESTIVAL PRIMA EDIZIONE AL VIA IL 12 OTTOBRE -  L' Ass. Cult. Chimera, con il contributo del Parco Nazionale del Pollino e in collaborazione con CAI (CLUB ALPINO ITALIANO) – Sez. di Castrovillari, Gruppo Archeologico del Pollino di Castrovillari, l' Associazione di promozione sociale EMYS ( gruppo autonomo di base del CTS ) di Castrovillari e la Parrocchia di San Francesco di Castrovillari presentano POLLINOFILMFESTIVAL - I° EDIZIONE – RASSEGNA A TEMATICA AMBIENTALE. La Natura e' l' emblema piu' rappresentativo della diversità, intesa come imperdibile ricchezza.  Abbiamo, pertanto,  pensato a un festival sull’ambiente “un festival per la sostenibilità ambientale” “un festival dedicato all’educazione ecologica”. Nessun interesse economico, politico e/o religioso può prevalere sull'ambiente, sulla storia e sulla cultura dell'umanità. La rassegna prevede la proiezione di 4 film/documentari  che verranno proiettati presso la SALA VARCASIA alle ore 21,00. Si inizia il 12 di ottobre p.v. con  Il sale  della Terra di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado Da quarant'anni a questa parte, il fotografo Sebastião Salgado viaggia in tutti i continenti seguendo le tracce di un'umanità in costante mutazione.  La vita e il lavoro di Sebastião Salgado ci vengono rivelati attraverso gli sguardi incrociati di Wim Wenders, anch'egli fotografo e di suo figlio Juliano che lo ha accompagnato nei suoi ultimi viaggi. Terra Madre di Ermanno Olmi il 26 ottobre. E' un documentario di denuncia quello di Olmi. Denuncia contro le sopraffazioni che anche in questo campo non si scontrano con i rigori della legge perché è il Dio Mercato che detta le non regole del liberismo più sfrenato. Ma non è solo questo. L’economia della felicità di Helena Norberg-Hodge, Steven Gorelick, John Page il 9 novembre.  Un mercato capitalista che promuove eccessivamente la liberalizzazione del traffico commerciale, senza tenere conto delle diversità di popoli e nazioni, è un sistema che rende infelici. Questo è l'assioma della regista, appassionata attivista ambientale alla ricerca di sguardi autentici sparsi nel mondo, dalla freschezza del 'piccolo Tibet' alla confusione delle grandi metropoli americane. Alberi che camminano di Mattia Colombo il 23 novembre. Alberi che camminano è lo splendido film girato da Mattia Colombo e scritto insieme a Erri De Luca, che qui dona anche la sua voce. Un legame antico unisce l'uomo al legno. Gli alberi che camminano sono un giovane boscaiolo, un liutaio, uno sculture, un ingegnere navale, un vecchio partigiano. Vi aspettiamo mercoledì 12 ottobre  ore 21 Sala Varcasia. Carla Monaco

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, APPROVATO IL PROGETTO ESECUTIVO PER LA RIQUALIFICAZIONE DI CANAL GRECO et  at:  07/10/2016  

Castrovillari, approvato il progetto esecutivo per la riqualificazione di Canal Greco -  L' Amministrazione comunale di Castrovillari, presieduta dal Sindaco, Domenico Lo Polito, ha approvato il progetto esecutivo propedeutico riguardante  la riqualificazione, su Canal Greco e l' allestimento di un edificio pubblico per adibirlo, grazie ad un fondo regionale di 220mila euro, a centro di aggregazione per l’espletamento di attività sociali e culturali. Il provvedimento è stato assunto alla presenza pure del Vice Sindaco ed Assessore alle Politiche del Lavoro ed Attività Produttive, Francesca Dorato, alla sua prima seduta di Giunta – durante la quale è stata salutata con espressioni augurali dai suoi colleghi- e dopo la nomina e l’ufficializzazione in Consiglio la settimana scorsa.  Per l’opera il primo cittadino aveva sottoscritto in Regione la convenzione nell’ambito dei Contratti locali di sicurezza, nel quale il capoluogo del Pollino era  arrivato terzo con un buon punteggio come testimonia il decreto della Giunta Regionale n. 408 del dicembre 2015, che destina proprio la somma di 220mila euro per la ristrutturazione del Centro Servizi di Volontariato su Canal Greco. “L’azione - ha precisato il primo cittadino- ha fatto parte di una lunga fase di concertazione tra il Comune di Castrovillari, la Provincia di Cosenza e la Regione Calabria - iniziata il 22 novembre 2013 con la pubblicazione dell’Avviso Pubblico per la realizzazione dei Contratti Locali di Sicurezza, riguardante il POR Calabria FESR 2007/2013 - Asse IV - Linea di intervento 4.3.1.2, sul BURC - Parte III n. 47- per il recupero dell’esistente e poi perseguito dall’Amministrazione sin dalla sua prima consiliatura, insieme a collaboratori come l’ex assessore Giovanna Castagnaro, anche nella rifinitura del Piano Strutturale Comunale per la valorizzazione dell’urbano “. “Il  recupero- ricorda Lo Polito- non è una mera riqualificazione strutturale, ma prevede, tra le altre cose, l’incremento delle dotazioni informatiche e la previsione di un sistema articolato di videocamere funzionale a vigilare sugli attacchi vandalici a cui è stata sottoposta negli ultimi anni l’area interessata dall’intervento. La finalità della riqualificazione prevede, poi, che il Centro diventi baricentro di Servizi per l’hinterland, migliorando e incrementando qualitativamente e quantitativamente le prestazioni offerte alle tante associazioni che da esso dipenderanno. E’ intenzione , comunque, dell’Amministrazione- fa presente il Sindaco- continuare a migliorare l’esistente e tutelarlo dal vandalismo “. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     IL TRIBUNALE DI CASTROVILLARI SPERIMENTA LE ASTE ON LINE: SVOLTA LA VENDITA DI 4 IMMOBILI et  at:  07/10/2016  

Il tribunale di Castrovillari sperimenta le aste on line: svolta la vendita di 4 immobili. E' stato ritenuto positivo dagli addetti ai lavori il primo esperimento di vendita telematica realizzata presso il tribunale di Castrovillari, primo ufficio giudiziario al Sud Italia a svolgere le Aste degli immobili in modalita' on line. Il 28 settembre scorso si e', infatti, svolta la vendita di 4 immobili.  Il Tribunale di Castrovillari è, quindi, uno dei primi in Italia (e primo nel Meridione) a sperimentare questa tipologia di vendita che è già prevista dalla normativa (sancita dal EI-I-Decreto legge 59/2016 che ha recentemente modificato, in merito, l’articolo 569 c.p.c.) e che l’anno prossimo diventerà obbligatoria. La vendita on line, infatti, offre indubbi benefici sia ai potenziali acquirenti che ai venditori: permette il totale anonimato degli offerenti sia in fase di deposito dell’offerta (nessuno è a conoscenza della presenza di offerte, nè dell’identità degli offerenti fino all’apertura delle buste telematiche) sia in caso di gara tra offerenti (che “rilanciano” dal proprio PC celandosi  dietro ad uno pseudonimo). Ciò impedirà, di fatto, qualsiasi tipo di turbativa d’asta, fenomeno, purtroppo, ancora presente soprattutto in alcune zone d’Italia. Inoltre, darà la possibilità di partecipare ad aste in tutto il Paese senza doversi recare fisicamente presso il Tribunale, bensì comodamente da casa propria  o dall’Ufficio del proprio legale.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/IGIENE AMBIENTALE. L' IMPORTANZA DI DIFFERENZIARE BENE, COLLABORANDO, L' APPELLO DELL' ASSESSORE PACE ALLA CITTADINANZA et  at:  04/10/2016  

Castrovillari/igiene ambientale. L' importanza di differenziare bene, collaborando, l' appello dell' assessore Pace alla cittadinanza - " In un ottica di collaborazione e senso di responsabilita' si invitano tutti i cittadini a partecipare in maniera attiva e responsabile al sistema di raccolta differenziata rispettando il calendario di conferimento delle diverse frazioni (organico, plastica e metalli, carta e vetro, indifferenziato) reperibile sul sito www.calabramaceri.it/castrovillari oppure sul portale web del Comune cliccando sul logo DifferenziAMOcastrovillari ". Lo chiede l’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, il quale tra l’altro ricorda che “il nuovo numero dell’infopoint di Calabra Maceri nel Comune di Castrovillari- dove opera l’Azienda- al fine di richiedere qualsiasi informazione e per prenotare gratuitamente anche il ritiro degli ingombranti a domicilio è 391-7388216 ". In particolare l’Amministrazione chiede alla cittadinanza di non esporre tutte le buste contenenti i diversi materiali lungo le recinzioni lasciando agli operatori il compito di selezionare il materiale a secondo del giorno di conferimento. “ E’ necessario invece- incalza Pace- partecipare in maniera attiva e coscienziosa al sistema di conferimento rispettando il calendario in modo da preservare il decoro urbano della nostra città, consentendo altresì,  agli operatori di essere veloci e precisi durante la raccolta ". “Mi piace ricordare e sottolineare ancora una volta- poi aggiunge-  che la raccolta differenziata è un esercizio costante di civiltà, di cultura e senso di appartenenza ad una comunità che si riconosce tale, proprio nell’esercizio di gesti condivisi che sono alla base della crescita comune nel rispetto dell’ambiente ". “Per tale ragione, convinto che la nostra Città possiede un potenziale enorme di crescita e che le forme di repressione non possono appartenere ad una società evoluta quale quella a cui ci fregiamo di appartenere, auspico- fa presente l’Assessore all’Ambiente - la massima collaborazione in questo processo di rilancio  che passa attraverso l’orgoglio e l’amore che noi tutti nutriamo per il nostro territorio ". La sollecitazione richiama il messaggio per una qualità ambientale che non può prescindere da gesti e comportamenti virtuosi a tutela di luoghi , ambienti e patrimonio che si vogliono proteggere e presentare belli.  “Scelte - conclude Pace – che devono partire dalla collettività per la propria Terra la quale  ha bisogno di attenzione per sviluppare  connotazioni, fondamentali per goderla e viverla appieno ". L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, A " OTTOBRE PIOVONO LIBRI ", INIZIATIVA DELL' ACCADEMIA POLLINEA, VENERDI' 7 OTTOBRE ALLE ORE 18.00, PRESSO IL CIRCOLO CITTADINO PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI MARIAFRANCESCA COSENTINO:" PAROLE IN LIBERTA'. UNA FANCIULLA RACCONTA ... " et  at:  04/10/2016  

Castrovillari, a " Ottobre piovono libri ", iniziativa dell' Accademia Pollineana, venerdì 7 ottobre alle ore 18.00, presso il Salone del Circolo Cittadino di Castrovillari presentazione del libro di Mariafrancesca Cosentino:“ Parole in libertà. Una fanciulla racconta ... " – Sara' presentata dall' Accademia Pollineana, nell' ambito della manifestazione nazionale " Ottobre piovono libri " che si concluderà con l’iniziativa “Libriamoci” (dal 24 al 29 Ottobre), la I Rassegna letteraria (“I Venerdì letterari dell’Accademia al Circolo”) inerente al II Festival ricorrente dei Lettori, “The Readers”. Con il patrocinio morale della Città di Castrovillari, in collaborazione con l’Ass. Cult. “Circolo Cittadino”, venerdì 7 Ottobre prossimo,alle ore 18.00, presso il Salone del Circolo Cittadino di Castrovillari (CS), per questo primo appuntamento, sarà presentato il nuovo libro di Mariafrancesca Cosentino intitolato “ Parole in libertà. Una fanciulla racconta…”, the Writer Edizioni. L’autrice è una dodicenne con la passione per la lettura e la scrittura, che ha cominciato a scrivere brevi racconti addirittura in età prescolare. Classificatasi 1° al Premio lettura “Hansel e Gretel”, promosso da “Il Musagete” nella tappa di Castrovillari, ha partecipato più volte al Concorso artistico-letterario “A. Stinca”, aggiudicandosi una borsa di studio. Studiosa del pianoforte e del canto, ha raggiunto risultati ragguardevoli, anche a livello nazionale. E’ stata protagonista tra i 120 finalisti del programma televisivo per giovani talenti “Tra sogno e realtà” (Mediaset LA 5). Nell’occasione, dimostrando qualità notevoli nella recitazione e nella scrittura, ha conquistato la prestigiosa giuria con l’interpretazione del monologo tratto da “Viaggio attraverso …le parole”. Il frutto del suo ultimo lavoro è incentrato su di un grande desiderio di viaggiare con le parole, esaudito dal suo diario che le consente di intraprendere il suo viaggio e liberare le parole imprigionate da uno scienziato malvagio. Liberate le parole, l’autrice -che si proietta nella protagonista-, creerà fiabe e racconti in libertà.  Saluti istituzionali saranno porti dal sindaco di Castrovillari, avv. Domenico Lo Polito, cui seguiranno quelli del DS della Scuola secondaria di I grado di Castrovillari, prof. Fabio Grimaldi. Saluti a nome dell’ass. cult. “Circolo cittadino”, e della Pro Loco di Castrovillari, saranno formulati dai rispettivi  presidenti, dott. Angelo Giannoni e prof. Eugenio Iannelli. Introdurranno ai lavori la prof.ssa Angela Lo Passo, socia fondatrice dell’Accademia Pollineana e la prof.ssa Mena Ferraro, segretaria della stessa. Molto prestigiosi i relatori: Leonardo Alario, antropologo, membro nazionale FITP, Bonifacio Vincenzi, scrittore e fondatore de “Il Musagete” (Ist. Cult. della Calabria), Griselda Doka, poetessa. Le Letture saranno curate dall’autrice Mariafrancesca Cosentino; gli intermezzi musicali saranno eseguiti da Beatrice Limonti e Luigi Pugliese (rispettivamente I e II violino). Condurrà F. Minella Bloise, pres. dell’Accademia. La cittadinanza e tutti gli interessati sono invitati ad intervenire. ( Segreteria Accademia Pollineana ) 

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, ACCESI I TONI DELLA POLITICA CITTADINA. I COMUNICATI DELLE CIVICHE E DEI PROGRESSISTI et  at:  03/10/2016  

Castrovillari, continuano a tenere banco nel dibattito politico cittadino i recenti mutamenti della " carta " politica: le dimissioni dell' assessore alla Cultura Angela Lo Passo spodestata malamente della carica di vice sindaco, la nascita del gruppo consiliare " Insieme per Castrovillari " costituito dai consiglieri Massarotti e Astorino che si sono dissociati dalle Liste Civiche per  disparita' di vedute e modi di approccio sulle questioni della città, e per come i loro “ex amici di cordata” si sarebbero  accaniti,  anche presso  il Consiglio di Stato, a ricercare un risultato che una sentenza del TAR aveva detto di “non esserci”  per la coalizione con Peppe Santagada Sindaco. Un autunno caldo e' quello che si configurerebbe anche a leggere i vari comunicati inoltrati dalle parti. Un dibattito politico che rischia di naufragare soprattutto per i toni sempre piu' accesi. Al comunicato diffuso dalle Liste Civiche ( che trovate sotto ), si e' aggiunto quello del consigliere Pignataro ( che trovate sotto ). I consiglieri di minoranza accusano Lo Polito di - non aver ritenuto di informare il civico consesso e i cittadini delle dimissioni dell’assessore Lo Passo. Due gli episodi che hanno avuto una fondamentale rilevanza nella lunghissima crisi di governo in atto - continua il comunicato delle Civiche - e precisamente il passaggio del consigliere Dario D’Atri, dal gruppo in cui era stato eletto, nel gruppo dei “Progressisti” e, successivamente, il documento di sfiducia al sindaco ed a tutti i suoi assessori, sia quelli con portafoglio, sia quelli senza, firmato da tutti i consiglieri di maggioranza. Le ragioni “politiche” che hanno portato il consigliere Dario D’Atri al passaggio nel gruppo dei Progressisti, a soli sei mesi dalle elezioni, non sono mai state rese pubbliche. Il tutto si è verificato con una semplice presa d’atto del Consiglio Comunale, ma le conseguenze di questo passaggio sono state gravide di effetti. L’unica ragione era, evidentemente,la volontà di creare il gruppo consiliare più numeroso all’interno del Consiglio Comunale, tale da determinare la vita o la morte dell’amministrazione Lo Polito. Da quel momento in poi le fibrillazioni della maggioranza sono diventati veri e propri terremoti, è sufficiente andare a verificare le assenze mirate di esponenti rappresentativi del gruppo dei Progressisti al momento della votazione di atti consiliari importanti. Un chiaro messaggio diretto a Lo Polito e agli altri consiglieri di maggioranza, come a voler dire “senza di noi tutti a casa " - . C' e' una certa ilarita' d' altro canto nel comunicato inviato dal consigliere Pignataro in risposta alle affermazioni di cui sopra nel quale difende le scelte del consigliere D' Atri e, chiaramente l' operato del gruppo dei Progressisti in seno al consiglio comunale. Di seguito i due comunicati.

COMUNICATO STAMPA LISTE CIVICHE -  Quanto accaduto nell’ultimo consiglio comunale ha una gravità senza precedenti nella storia politica di Castrovillari. Il fatto che Lo Polito non abbia ritenuto di informare il civico consesso e i cittadini delle dimissioni dell’assessore Lo Passo, costretto a farlo solo su pressante richiesta dei consiglieri delle liste civiche, dimostra il risibile rapporto e l’assoluta mancanza del senso delle istituzioni e del rispetto che il sindaco ha nei confronti della città e del consiglio comunale. Le dimissioni di un assessore, già vice sindaco, non sono, e non possono essere, considerate “un fatto privato” come affermato dal sindaco. L’amministrazione Lo Polito, dall’istante successivo al suo insediamento, è stata interamente assorbita da personalismi e dalla necessità di mantenere coesa una compagine mossa esclusivamente da interessi personali.  Due episodi hanno avuto una fondamentale rilevanza nella lunghissima crisi di governo in atto; e precisamente il passaggio del consigliere Dario D’Atri, dal gruppo in cui era stato eletto, nel gruppo dei “Progressisti” e, successivamente, il documento di sfiducia al sindaco ed a tutti i suoi assessori, sia quelli con portafoglio, sia quelli senza, firmato da tutti i consiglieri di maggioranza. Ma, per fare chiarezza, procediamo con ordine. Le ragioni “politiche” che hanno portato il consigliere Dario D’Atri al passaggio nel gruppo dei Progressisti, a soli sei mesi dalle elezioni, non sono mai state rese pubbliche. Il tutto si è verificato con una semplice presa d’atto del Consiglio Comunale, ma le conseguenze di questo passaggio sono state gravide di effetti. L’unica ragione era, evidentemente,la volontà di creare il gruppo consiliare più numeroso all’interno del Consiglio Comunale, tale da determinare la vita o la morte dell’amministrazione Lo Polito. Da quel momento in poi le fibrillazioni della maggioranza sono diventati veri e propri terremoti, è sufficiente andare a verificare le assenze mirate di esponenti rappresentativi del gruppo dei Progressisti al momento della votazione di atti consiliari importanti. Un chiaro messaggio diretto a Lo Polito e agli altri consiglieri di maggioranza, come a voler dire “senza di noi tutti a casa”. Le dimissioni dell’assessore Leonetti, liberando un posto in Giunta, hanno, poi, rinvigorito gli appetiti dei Progressisti che, non accontentandosi più della probabile presidenza di una delle società municipalizzate, hanno alzato la posta. Da quel momento le pretese e le rivendicazioni dei Progressisti sono diventate sempre più pressanti. Non saranno sfuggite ai più le ripetute richieste di “visibilità” in Giunta avanzate con ogni mezzo da Pignataro & C., fino ad arrivare ad un vero e proprio ultimatum di 48 ore per esaudire ogni loro richiesta. Tutte le criticità della gestione Lo Polito, da noi sempre denunciate in ogni occasione, istituzionale e non, con atti formali e dichiarazioni pubbliche, diventano, guarda caso, l’ossatura del documento di sfiducia a firma di tutti i consiglieri comunali di maggioranza. Un atto gravissimo, rinnegato a più voci dagli stessi sottoscrittoridopo la pubblicazione, che ha accentuato la frattura fra consiglieri del partito unico di maggioranza, il PD, relegato al ruolo passivo di mero spettatore e mai artefice delle scelte operate da Lo Polito & C., chiamato solo a mettere le pezze a comportamenti scellerati ed irrispettosi del Sindaco nei confronti dei suoi stessi uomini. Tutte queste azioni sono l’ossequio alle logiche della peggiore partitocrazia, in base alle quali il merito, le competenze, l’impegno, il lavoro svolto, cedono il passo alla spartizione di poltrone basata solo su un presunto peso elettorale. In quest’ottica la politica non è più servizio alla collettività, ma strumento per controllare una comunità ed un territorio. Vittima di questa logica di occupazione di poltrone senza meriti è diventata, suo malgrado, l’ex assessore Lo Passo, tranquillamente sacrificata sull’altare della presunta stabilità di governo, ma in realtà umiliata nella propria dignità. La professoressa Lo Passo, scippata del ruolo di vice sindaco (pare neanche preventivamente informata), ha rinunciato anche al ruolo di ancella di Lo Polito rassegnando le dimissioni da assessore alle politiche culturali. Questa non è una crisi di governo! Questo è uno sfascio! Quali ulteriori appetiti stimoleranno le dimissioni della professoressa Lo Passo? Basteranno le presidenze delle società municipalizzate – le cui nomine sono attese da ormai 7 mesi - a saziare questa fame di poltrone?  Noi consiglieri delle Liste Civiche prendiamo le distanze da questo modo sterile e scomposto di “amministrare”, che nulla ha prodotto per la crescita e lo sviluppo della città. F.to Maria Antonietta Guaragna, Ferdinando Laghi, Giuseppe Santagada ( Consiglieri Comunali delle Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione” )

COMUNICATO DI PEPPINO PIGNATARO - Eccessivi come sempre ,loro dell’associazione “sempre più soli” .Parlano di una gravità senza precedenti  nella storia nella storia della politica di Castrovillari, ma  che dite, ma fatevi chiarezza fra di Voi  che ne avete tanto bisogno, Voi parlate di personalismi o di mantenere coesa una compagine, e la vostra ? Prima di guardare agli orti degli altri pensate a coltivare il vostro che se non ve ne siete accorti siete rimasti come tre orfanelli, infreddoliti e impauriti in un angolo di un assise che sempre più non vi appartiene per la vostra politica di ostruzionismo. Parlate di lunga crisi politica ,ma forse è proprio vero chi non viene da una formazione politica ,non sa che questo è democrazia ed è chiaro che  il confronto non lo faccio con la minoranza ,ma con tutti coloro che sono stati eletti ,pur solo con 11 voti e con il sindaco di questa città, come si  vede non alziamo solo le mani, come dite voi. Fate cenno al consigliere D’Atri ,che era stato eletto in una lista diversa, ma guardate bene che era sempre nella stessa compagine politica, come di te voi ,vedete da noi  del resto ci vengono tutti perché ci vogliamo bene , da voi scappano . Ancora ,citate sempre questo documento politico che per quanto mi riguarda è uno strumento democratico per verificare ciò che si e fatto e credo non è una sfiducia ,ma un modo di confrontarsi fra le forze politiche di questa compagine.  Poi citate spesso il gruppo “Progressisti”  in un’ ottica  politica non a servizio alla collettività, ma una politica di  controllo di  una comunità ed un territorio. Ma vi rendete conto che avete perso i buoi e andate cercando le corna!!!!!!!! “Voi consiglieri delle liste civiche prendete le distanze da questo modo di fare politica “ semmai qualcuno prende le distanze da  voi per il vostro modo di fare polita ,contro la città e contro il territorio,chiedetelo alla gente che vi vede come la politica del “NO” chedetevi  perché siete oramai da liste ad associazione sempre piu soli. f,to Peppino Pignataro

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, LA DORATO NOMINATA ASSESSORE ALLE POLITICHE DEL LAVORO, PRODUTTIVE, TURISTICHE ED AGRICOLE E VICE SINDACO, LO SCRANNO VACANTE A GIUSEPPE OLIVA et  at:  27/09/2016  

Castrovillari, la Dorato nominata Assessore alle politiche del Lavoro, Produttive, Turistiche ed Agricole oltre a ricevere il ruolo di Vice Sindaco, lo scranno vacante a Giuseppe Oliva -  La consigliera comunale  di Castrovillari, Francesca Dorato, e' stata nominata dal Sindaco, Domenico Lo Polito- che  da giugno le aveva chiesto un impegno diretto nell' area dell' esecutivo cittadino-,  Assessore alle politiche del Lavoro, Produttive, Turistiche ed Agricole oltre a ricevere il ruolo di Vice Sindaco.  “La Dorato – ha precisato il Sindaco nell’ufficializzare la propria volontà- ha correttamente atteso la conclusione della verifica politico- amministrativa per poi offrire la propria disponibilità; l’incarico – ha aggiunto- è stato conferito al fine di dare il giusto riconoscimento ad una forza politica, qual è quella dei progressisti ". Alla consigliera, nel parlamentino municipale, subentra Giuseppe Oliva. La scelta è stata comunicata dal primo cittadino alla Giunta in un incontro svoltosi ieri pomeriggio, nel quale sono stati affrontati i punti relativi proprio alla vicenda politica, successiva alla verifica, e la stessa integrazione attraverso il nuovo componente che sostituisce il dimissionario Assessore Giovanna Leonetti. “Con il completamento dell’esecutivo- ha dichiarato Lo Polito a margine della riunione- ci si augura di imprimere ancora più vigore all’azione amministrativa, sempre pronta a cogliere le opportunità che il panorama regionale, nazionale ed europeo, offre agli enti locali, senza mai perdere di vista l’attenzione per la non facile quotidianità. Al consigliere Giuseppe Oliva che entrerà in Consiglio Comunale  al posto della neo Vice Sindaco, Francesca Dorato, - ha sottolineato ancora il primo cittadino- l’augurio di un proficuo lavoro e l’invito a portare la competenza maturata nel lavoro e nell’associazionismo a servizio della comunità ". L’Ufficio Stampa del Comune di Cstrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CONGRESSO CIOFF A FIUGGI, FOLTA LA RAPPRESENTANZA CASTROVILLARESE, SI PARLERA' DELLE TRADIZIONI MUSICALI DEL POLLINO et  at:  26/09/2016  

Congresso CIOFF a Fiuggi, folta la rappresentanza castrovillarese, si parlera' delle tradizioni musicali del Pollino - La castrovillarese Rosanna D' Agostino, nominata Membro della Commissione Culturale del CIOFF ® mondiale, partecipera', per la prima volta, alle riunioni di lavoro della suddetta Commissione nell' ambito del 46o Congresso Mondiale del CIOFF ® che si svolgerà quest’anno in Italia, a Fiuggi precisamente, dal 3 al 13 Ottobre 2016.  La D’Agostino interverrà, inoltre, in qualità di relatrice, durante la Conferenza Culturale, prevista per giorno 8 Ottobre, sul tema “L’Italia del bel suono. Strumenti della tradizione e territorio”, focalizzando l’attenzione, nella fattispecie, sull’uso di zampogne e ciaramelle nel versante calabrese del Parco Nazionale del Pollino. Insieme a lei, interverranno, durante la Conferenza, gli altri membri del Gruppo per le Attività Culturali della Sezione CIOFF ® Italia: Francesco Pannozzo di Fondi, Federico Cippitelli di Macerata, Mattia Dell’Uomo di Alatri e Daniele Parbuono di Castiglione del Lago.  Nei giorni del Congresso è prevista, oltremodo, un’Assemblea Straordinaria della Sezione CIOFF ® Italia alla quale prenderanno parte, in rappresentanza della città di Castrovillari e del CALABRIA FESTIVAL, oltre che la stessa D’Agostino, in quanto membro del Consiglio Direttivo, anche Vincenzo Piovaccari come Presidente del CALABRIA FESTIVAL, Carmine Martino e Carlo Braile in qualità di membri di delegazione e Leonardo D’Agostino, Membro d’Onore della Sezione CIOFF ® Italia.  Ancora, nei giorni 10-12 ottobre si terranno diversi momenti di incontro e scambio culturale tra i gruppi folk italiani affiliati alla Sezione, alla presenza dei delegati delle Sezioni CIOFF ® di tutto il mondo. Per Castrovillari sarà presente il gruppo “I Castruviddari”.

 
      Tell A Friend

     FRASCINETO - RIPRENDE LA SERIE DI APPUNTAMENTI: ME MIR T' DISH SE T' K»SH ( MEGLIO SAPERE CHE AVERE ) ( ANTICA MASSIMA ARBERSHE ) et  at:  26/09/2016  

Frascineto - Riprende la serie di appuntamenti: ME MIR T' DISH SE T' KÈSH  ( MEGLIO SAPERE CHE AVERE ) ( ANTICA MASSIMA ARBERSHE ) - Il prossimo 6 ottobre a partire dalle ore 18 presso la sala consiliare comunale, continua LA SERIE DI INCONTRI SU VARIE TEMATICHE DI INTERESSE GENERALE AL SOLO FINE DI SVILUPPARE UN CONTINUO DIRITTO ALL' APPRENDIMENTO PERMANENTE. Il tema del prossimo incontro trattera': " Il sistema antisismico borbonico e la prevenzione dei danni da terremoto negli edifici antichi ". I lavori saranno introdotti dall' ing. Tommaso Ferrari, relazionera' l' arch. Nicola Ruggieri, segretario tecnico della Soprintendenza di Pompei-Gruppo di ricerca DiBest - Unical, gia' docente presso " La Sapienza ". L' incontro vivra' anche degli intermezzi musicali e prevede l' intervento dei cittadini.

 
      Tell A Friend

     " MAMMA NON VUOLE " UN CORTOMETRAGGIO SULL' ALIENAZIONE PARENTALE, NEL CAST ANCHE IL CASTROVILLARESE ANTONIO STABILE et  at:  26/09/2016  

" Mamma non vuole " un cortometraggio sull' alienazione parentale, nel cast anche il castrovillarese Antonio Stabile - Grande successo per  la prima proiezione del cortometraggio " Mamma non vuole ", una produzione scritta  e coraggiosamente voluta dall' attore  Amedeo Gagliardi che, oltre ad esserne il cosceneggiatore assieme ad Antonio Pisu ( che ne è anche regista ) è anche il protagonista, avendo vissuto e vivendo  in prima persona il dramma della PAS  Parental Alienation Syndrome, un disagio psicologico vissuto dai figli minori di genitori separati conflittualmente, che si perpetra in virtù del lavaggio del cervello operato dal genitore cosiddetto alienante ai danni del minore stesso  e del genitore non collocatario ( alienato - statisticamente molto spesso il papa ' ) e che coinvolge anche tutti i parenti (nonni, zii ecc.). Dove  le vere vittime sono i figli che poi ne pagano e subiscono le conseguenze con una crescita distorta, per un puro egoismo di un "singolo" genitore che si trasforma in pura cattiveria producendo danni spesso irreparabili. Un argomento forte, un dramma sociale ormai, la PAS, trattato e portato in scena da Amedeo Gagliardi con l'aiuto e il grande supporto di Antonio Pisu, una bella persona, bravo, un predestinato, con tenacia, cognizione di causa e determinazione anche per dare voce ai tanti genitori che per mille motivi e ragioni non riescono a farlo. Giancarlo Giannini è  la punta di diamante del cortometraggio. Nella foto il protagonista Amedeo Gagliardi e un suo vecchio amico Antonio Giuliano Stabile del cast del cortometraggio anche lui coinvolto, con loro l'Avv. Antonietta Montano del Foro di Santa Maria Capua Vetere, esperta della problematica e Presidente Nazionale dell'Associazione Voce Uomo che ha partecipato alla proiezione e al successivo dibattito.

 
      Tell A Friend

     " CENTRO ARTE E MOVIMENTO " VICE CAMPIONI DEL MONDO DI DANZA SPORTIVA et  at:  26/09/2016  

" CENTRO ARTE E MOVIMENTO "  VICE CAMPIONI  DEL MONDO DI DANZA SPORTIVA - Si conclude con un circuito internazionale la stagione agonistica degli atleti  della scuola di danza " Centro Arte e Movimento di Frascineto ", diretta dai maestri Francesco e Carolina Sancineto, che li ha visti sempre sul podio in tutte le competizioni FIDS (federazione italiana danza sportiva)  disputate durante l'anno accademico appena trascorso. Eccellenti sono stati i risultati per gli atleti dell'Under 7 che si sono sempre classificati primi, ottimi risultati anche per  le coppie  di classe D e classe B nelle danze latino americane e per la disciplina di Latin Show assolo;  grinta e determinazione hanno contraddistinto i gruppi degli atleti dell'Over 16 e dell'Under 11, questi ultimi vincitori del titolo prima di CAMPIONI REGIONALI e poi di CAMPIONI ITALIANI 2016, ed è proprio per questi risultati che la scuola ha deciso di partire  rappresentando l'Italia al  campionato International Dance Organization (IDO),  World Dance- and Dancesport Federation che si è tenuto lo scorso settembre. Grazie al magistrale lavoro svolto in aula durante l'anno, all'impegno ed alla determinazione dei Maestri, gli atleti dell'over 16 sono arrivati a disputare la semifinale; mentre gli atleti dell'under11 si sono aggiudicati il titolo di vice campioni del mondo nella categoria di sinchro dance.   La partecipazione al campionato è stata  una ottima occasione di crescita e confronto con altre realtà provenienti da ogni parte del mondo ed è proprio per questo che sono già iniziati gli allenamenti per la stagione agonistica 2016-2017.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, IL PRESIDENTE OLIVERIO SBLOCCA LA VERTENZA RUMMOLO, MA QUANTA FATICA ! et  at:  23/09/2016  

Castrovillari, il presidente Oliverio sblocca la vertenza Rummolo, ma quanta fatica ! - " Dopo il pessimismo di ieri sera, quasi a far trasparire l' ennesima sconfitta del territorio, una ragazza ( che ci e'  stata vicina sin da subito ) ha deciso che era tempo di investire direttamente Mario Gerardo Oliverio. Un colloquio intenso e produttivo, che ha determinato l'immediato accoglimento delle ragioni della serrata portando il Presidente in sole 10 ore allo sbocco della situazione di Rosario Rummolo. È stato lo stesso presidente a chiedere a Mariella Saladino ( membro PD del coordinamento nazionale per il "SI" ) il numero del cellulare di Rosario. Ci ha lasciati tutti a bocca aperta, la telefonata del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, che intorno alle 12 ha tranquillizzato personalmente Rosario. Quella telefonata ha fatto da apri pista ad un comunicato ufficiale dello stesso Presidente dove dichiara:  "se ci si rivolge alle istituzioni e le istituzioni manifestano un impegno, bisogna dimostrare fiducia ed essere consequenziali nei comportamenti e nelle forme di protesta". Il sorriso (anche se tirato) ha preso finalmente il sopravvento sul volto di Rosario...ora aspettiamo di vederlo alla guida di un autobus Ferrovie della Calabria.  Questo recita il post pubblicato su Facebook da chi sta seguendo la vertenza di Rosario Rummolo, l' autista maldestramente licenziato da una ditta di autotrasporti. Di seguito il comunicato della regione Calabria in merito. La Giunta Regionale e' sempre stata e continuera' ad essere sempre attenta ai problemi del lavoro. Per questo motivo non puo' che essere sensibile anche alla vicenda di Rosario Rummolo, l'n autista castrovillarese licenziato dalla Ferloc Srl. La Regione, pertanto, in questa vicenda non si identifica come controparte del signor Rummolo. Anzi, si è attivata già da tempo, attraverso un certosino e paziente lavoro, in particolare dell’Assessorato alle Infrastrutture, per trovare soluzioni ammissibili al problema, considerando che il caso è oggetto, tra l’altro, di due diverse cause ancora pendenti sottoposte al vaglio del Giudice del Lavoro. L’ultima iniziativa rispetto a questa vicenda, in ordine di tempo, è quella assunta questa mattina dal Presidente Mario Oliverio che ha personalmente contattato telefonicamente il signor Rummolo per assicurargli massima vicinanza e solidarietà e l’impegno a risolvere la situazione incresciosa venutasi a creare a seguito del suo licenziamento.  Dopo il colloquio telefonico con il signor Rummolo,  il Presidente della Giunta regionale ha immediatamente contattato il Direttore Generale delle Ferrovie della Calabria, Giuseppe Lo Feudo, investendolo della problematica.  Quest’ultimo si è detto immediatamente disponibile a cercare, nel pieno rispetto della legalità, una soluzione al problema. “Nonostante le oggettive difficoltà, posso affermare -ha affermato il Presidente Oliverio al termine dei due colloqui telefonici- che il lavoro fin qui condotto sta producendo concreti risultati e sono fiducioso che un epilogo positivo della vicenda possa essere a portata di mano. Occorre tuttavia avere pazienza. La forma di protesta assunta dal signor Rummolo non aiuta in alcun modo alla risoluzione del problema, che, come ribadito, è già seguito con attenzione e senso di responsabilità dal governo regionale, nel pieno rispetto della legalità”. “Se ci si rivolge alle istituzioni e le istituzioni manifestano pubblicamente un impegno –ha concluso Oliverio- bisogna dimostrare fiducia ed essere consequenziali nei comportamenti e nella gestione delle forme di protesta”.

 
      Tell A Friend

     " A CARNEVALE ... OGNI FOTO VALE " PREMIATI I VINCITORI DEL 58^ CARNEVALE DI CASTROVILLARI. PRIMO PREMIO A PINO IAZZOLINO CON LA FOTO " IL CAPITANO " et  at:  23/09/2016  

" A Carnevale ... ogni foto vale " premiati i vincitori del 58^ Carnevale di Castrovillari. Primo premio a Pino Iazzolino con la foto " il Capitano " - E' stata la foto " il Capitano " ad aggiudicarsi il primo premio del concorso fotografico: " A carnevale ... ogni foto vale ", giunto alla ventiquattresima edizione. Lo scatto premiato e' di Giuseppe Iazzolino, castrovillarese doc, fotografo per passione, di seguito la motivazione che la giuria:  l’attimo sintetizzante un intero evento può a volte racchiudersi in un gesto di burla” assordante”, quasi a richiamare al “reale” lo statico paesaggio in quinta ed evocando il tradizionale clamore carnevalesco. Eccellente risultato di tecnica dell’istantanea. La commissione nel procedere all’esame delle opere ha seguito tre criteri: creatività-attinenza-emozioni che suscita la foto; l’aspetto prettamente tecnico e la capacità di sintesi e compositiva. La premiazione si e' tenuta sul palco allestito nei pressi del Protoconvento francescano in occasione dell’edizione 2016 di “ Civita…nova”. Al vincitore è andato un buono spesa e una macchina fotografica offerta da Di Lernia Ottica di Castrovillari. A premiare,  il presidente della Pro loco cittadina, Eugenio Iannelli e Francesco Limonti, organizzatore del concorso fotografico targato 2016. Al secondo posto si è piazzato la foto di Alessandra Gatto dal titolo: “ posa castruviddara” a cui e' andato un premio di 100 euro di buono spesa e cavalletto fotografico offerto da Gino Esposito Fotografo, mentre il terzo posto e' andato a “ Macedonia di colori” di Francesco Propato premiato con 50 euro di buono spesa e borsa fotografica Profumeria Tafuri..  Per quanto riguarda invece il concorso digitale e online, tenutosi su Facebook tramite i “ like” sulla pagina del carnevale di Castrovillari, il popolo del social ha premiato con 872 like la foto “ il volto della magia” di Francesco Aversa. La foto sarà la copertina del prossimo concorso fotografico nel carnevale 2017.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/PRODUZIONI TIPICHE: GIUSEPPE BARLETTA PREMIATO PER LA CIPOLLA BIANCA PIU' GROSSA E PESANTE et  at:  23/09/2016  

Castrovillari/Produzioni tipiche: Giuseppe Barletta premiato per la cipolla bianca piu' grossa e pesante - E' andata a Giuseppe Barletta, titolare dell' omonima azienda agricola, la bell' opera scultorea dell' artista Francesco Ortale, per la piu'  grossa e pesante (kg. 1,150) Cipolla Bianca di Castrovillari, generata. Il riconoscimento e' stato consegnato nella Corte del Castello Aragonese dal Sindaco , Domenico Lo Polito, dinanzi ad un pubblico  di cittadini e produttori, dopo la pesa eseguita da Giuseppe Barbino consigliere nazionale della Federazione Italiana Cuochi  e dal Vigile Pietro Caprino dei diversi ecotipi in concorso presentati. La simpatica manifestazione, ben concatenata, si è svolta a termine dell’incontro, in programma  negli appuntamenti di Civita..nova, sul ruolo e tutela delle produzioni tipiche locali, co-portavoce da sempre di quei retaggi identitari che promuovono il patrimonio locale, imprescindibile dal bene e risorsa Terra, vocazione millenaria di questa regione e culla della famosa dieta Mediterranea per quanto riguarda la nutrizione ed i benefici per la salute. Fattori che sono stati richiamati in più modi, con contributi specifici dai partecipanti e rilanciati con ulteriori motivazioni dal primo cittadino- nel tirare le fila dell’evento- che ha sottolineato il momento come l’occasione per comprendere l’indispensabile ruolo delle collaborazioni tra istituzioni, organizzazioni di categoria e capacità degli uomini e donne del lavoro al fine di promuovere e far crescere al meglio tali ricchezze, non solo per la ricaduta d’immagine che danno, fondamentale per attrarre il turismo, ma soprattutto per quella maggiore opportunità socio economica che destinano alle popolazioni ed ai territori che le posseggono e ne godono. L’Amministrazione comunale (ideatrice tra l’atro del concorso) - ha annunciato- desidera consegnare una Denominazione comunale (De.Co.) alla Cipolla per valorizzarla ulteriormente con le sue qualità e la sua storia  agreste. Di questo in particolare ne ha parlato diffusamente Luigi Gallo del Ce.Da. n.2 Centro Divulgazione Agricola dell’ARSAC spiegando il valore della Cipolla Bianca di Castrovillari, un ecotipo, con interessanti qualità organolettiche, che si coltiva oggi su pochi ettari in agro Giardini del capoluogo di Castrovillari , ma che un tempo – come è stato ricordato – disponeva di produzioni molto più ragguardevoli e provenienti pure dalla Zona e dalla provincia di Cosenza. Un appunto per affermare la convenienza ed  opportunità di incrementare tale coltivazione di nicchia, rispondente ad un mercato e domanda sempre  interessati a prodotti di grande qualità e che un’imprenditoria giovanile, con l’apporto delle organizzazioni di categorie, delle istituzioni e di misure ed incentivazioni dedicate, potrebbe rafforzare facendola divenire un volano  interessante per aumentare la redditività e produrre ricchezza da redistribuire alla comunità. Sul ruolo e portata del made in Calabria, nell’enorme panorama delle tipicità agricole made in Italy, hanno offerto il proprio contributo  il  Presidente regionale della Coldiretti, Pietro Molinaro, Maria Pirrone per la C.I.A. e Giorgio Salimbeni per la Confagricoltura, confermando in più modi e da diverse angolazioni l’importanza di tutelare le produzioni tipiche ed accrescerle per ciò che significano sia per la Calabria che per la gastronomia nel mondo. Caratterizzazioni ed impulsi che necessitano di politiche, determinazioni e scelte unitarie per supportare le giovani intraprese,  sostenere al meglio le biodiversità sempre più richiesteci dai mercati, e bisognose di territori, qualità ambientali che li caratterizzino e strumenti di sostenibilità, fondamentali per coniugarli con il recupero contestuale del Costume, della Storia e della Tradizione dei luoghi di cui sono da sempre testimoni inequivocabili. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari  (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/CIVITA..NOVA DAL 16 AL 25 SETTEMBRE, PRESENTATO IL PROGRAMMA et  at:  15/09/2016  

CASTROVILLARI/Civita..nova dal 16 al 25 settembre, presentato il programma - Nuovamente il capoluogo del Pollino, come già anticipato e richiamato nella presentazione di Civita..nova alla citta', anche con l' esibizione del " Manifesto " che l' onora , pone al centro della vita sociale della comunita', grazie all' Amministrazione comunale, affiancata dalla Pro Loco, dalla Regione e dall' espressivita' e capacita' di piu' soggetti,  momenti di promozione legati alla propria  storia , al proprio costume, alle proprie risorse e ricchezze identitarie. Le iniziative, in programma nel Rione Civita, si muovono tutte in una varietà di proposte nelle quali l'offerta dell'incontro è il Cuore degli intrattenimenti. Questi, altresì, presentano ambiti e luoghi particolari oltre l'amore per l'esistente, la tradizione, il bene comune, tra interessanti testimonianze che ripercorrono pure il cammino di storie ed avvenimenti, grazie alle vocazioni e talenti di uomini e donne appassionati alle loro radici ed a tutto ciò che connota la realtà dove sono cresciuti. Così dal 16 al 25 settembre vedremo e potremo godere , come illustrato nella presentazione –di oggi pomeriggio- del programma alla stampa presso la sala Giunta, al primo piano del palazzo di città, con la partecipazione del Sindaco ed il suo delegato, Domenico Lo Polito e Franco Pirrera, il presidente e direttore artistico della Pro Loco, rispettivamente Eugenio Iannelli e Gerardo Bonifati , nonché di Maria Zanoni responsabile del Centro Cultura ed Arte 26, presenti anche diversi soggetti che parteciperanno agli istanti che sono stati creati.  Tutti hanno ribadito la forza che suscita la manifestazione collegata a tante espressività. Il Sindaco Lo Polito da parte sua, introducendo la presentazione, ha sottolineato che le giornate saranno caratterizzate da maggiori e mirati momenti culturali a partire da Venerdì 16 settembre, quando verrà inaugurata la biblioteca comunale nel Protoconvento dove è stata definitivamente collocata accanto al museo ed alla pinacoteca. Gli appuntamenti- ha aggiunto- coinvolgeranno anche le antiche produzioni tipiche che la nostra Terra serba e Tramanda le quali saranno al centro di convegno sull’agricoltura che racchiude il primo concorso sulla Cipolla Bianca nel quale verrà consegnata al vincitore ( che ha prodotto la più ragguardevole) una bell’opera di Francesco Ortale, e  pure in una serata di beneficenza firmata dall’Associazione dei Cuochi Cosentini il cui ricavato servirà per realizzare un’opera nel rione Civita. Le iniziative e la capacità di suscitarle, grazie alla presenza di un centro storico che mette insieme, in sinergia, per sprigionarle, sono state riaffermate da Maria Zanoni proponitrice del convegno sui borghi antichi come attrattori, dal delegato del Sindaco, Franco Pirrera, che ha ricordato pure uno dei fautori di Civita..nova, l’indimenticabile Giuseppe Maradei, recentemente scomparso, dal presidente della Pro Loco , Eugenio Iannelli che ha anche illustrato le diverse mostre in programma e legate altresì alla tradizione culinaria e dal direttore artistico della Pro Loco, Gerardo Bonifati che ha tracciato passo, passo il percorso artistico, culturale e d’intrattenimento (il 16 settembre a sera aperto da un omaggio a Rino Gaetano e quindi ai cantautori  che apre un ventaglio di momenti  per tutti i gusti) della nove giorni e mezzo  che prevede serate di musica etnica, classica, folk e jazz , con otto punti di  espressione artistica, location teatrali e occasioni, tempestati nel rione Civita per  conoscere ed addentrarsi tra il patrimonio esistente. Poi ci saranno- è stato annunciato- le Passeggiate del Carnevale( legate ad uno degli eventi cittadini invernali e tradizionali che si vuole potenziare), tra l’arte di strada con autorevoli Scuole come quelle di Napoli e Palermo, il Teatro dei Pupi Siciliani (patrimonio dell’Unesco), l’ascolto di arie con l’apporto di un Coro ,e ogni giorno il fermento delle scolaresche cittadine con proprie animazioni nel Castello Aragonese; ma non finisce qui. Il programma prevede una  Mostra dedicata a San Francesco di Paola ed altre su eccellenze locali, espressione del Costume, e nei stradine adiacenti,poi, le Compagnie teatrali del capoluogo e della Zona in un impianto stabile caleidoscopico che ne farà vedere delle belle, con tanto altro ancora che aspetta solo la presenza costante e calorosa del pubblico. Un’occasione, insomma, che fa intendere cosa possono fare e creare i borghi antichi quando si annodano all’esistente ed alle risorse umane che lo tramandano. Bisogna solo coinvolgersi per provare questa emozione e Civita..nova è sorta per questa avventura senza tempo. L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, FIRMATA INTESA PER LA MANUTENZIONE DEL POLISPORTIVO COMUNALE E LA GESTIONE DEL PROTOCONVENTO et  at:  15/09/2016  

Castrovillari, firmata intesa per la manutenzione del Polisportivo comunale e la gestione del Protoconvento  - E' stato siglato dal Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito,  e da Giacomo D' Angelo per la Societa'  Pollino Gestione Impianti s.r.l. il rapporto di collaborazione tra il Comune e lo Sponsor finalizzato alla manutenzione  del terreno di gioco del Polisportivo  Primo Maggio nonché della verifica degli impianti e della gestione del teatro presso il Protoconvento francescano. La scelta e determinazione scaturiscono- precisa il Sindaco- dal fatto che l’Amministrazione comunale, dopo molto tempo, ritornerà in possesso di propri beni che gestirà con l’ausilio della Società partecipata. “Elementi – ha spiegato il primo cittadino a margine della firma- che hanno fatto decidere per tale tipo di percorso nell’interesse e tutela di questo patrimonio che si vuole ottimizzare con una serie di azioni legate ad una maggiore efficienza ed accoglienza dei luoghi nonché delle stesse dotazioni e servizi. Impegni che fanno parte di un’azione più ampia che si sta portando avanti nell’interesse della collettività e di queste strutture sempre più punto di riferimento d’iniziative sportive, ludiche , d’intrattenimento e culturali che necessitano di una continua risposta ad una domanda pressante di corrispondenza di luoghi ed ambienti idonei a ogni tipo di meeting “.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI ? FABBRICATO ABUSIVO LUNGO IL FIUME COSCILE, UOMO DEFERITO DAL CORPO FORESTALE DELLO STATO et  at:  15/09/2016  

Castrovillari – Fabbricato abusivo lungo il fiume Coscile, uomo deferito dal Corpo Forestale dello Stato - Controlli in Città sul trasporto degli animali, gli uomini del Corpo Forestale dello Stato hanno deferito all' Autorita'  Giudiziaria un uomo di Castrovillari che dovra' rispondere del reato di abusivismo edilizio. A seguito di alcuni controlli effettuati dal personale dei Comandi Stazione di Civita e Castrovillari lungo l’argine del fiume Coscile si è accertata la realizzazione di un fabbricato in pietra su una platea di cemento completo di infissi e copertura. Inoltre sono state realizzate a servitù dello stesso una fontana, delle aiuole circolari, un barbecue e un muro di contenimento della lunghezza di circa 15 metri. Dal controllo effettuato i lavori sono stati eseguiti in assenza di autorizzazioni e permesso a costruire, oltre ad essere stati realizzati in violazione alla normativa paesaggistica e idrogeologica visto che il fabbricato è limitrofo al fiume Coscile, iscritto nelle acque pubbliche della Provincia di Cosenza. All’uomo sarà elevata anche una sanzione amministrativa per movimento terra in zona vincolata. Altri tipi di controlli a largo raggio sono stati effettuati in città  dagli uomini del Comando Stazione locale in merito al trasporto e al benessere degli animali. Tali controlli hanno portato nei giorni scorsi ad elevare sanzione amministrativa di 1.300 euro ad un uomo, fermato nel centro cittadino, mentre trasportava all’interno di un autocarro di proprietà di una azienda di noleggio e senza i requisiti previsti per tale attività degli animali avicoli.

 
      Tell A Friend

     BASTA ANTIBIOTICI NEL PIATTO IL MESSAGGIO DI ALTROCONSUMO CALABRIA AI PRODUTTORI CALABRESI et  at:  14/09/2016  

Basta antibiotici nel piatto il messaggio di Altroconsumo Calabria ai produttori calabresi - Pietro Vitelli responsabile ALTROCONSUMO Regione Calabria lancia un appello ai produttori della nostra regione e fa sapere che ,la presenza di batteri con meccanismo di resistenza agli antibiotici, l' Escherichia coli, e' presente in 25 campioni su 40. E' un tassello della dimensione del fenomeno, strutturale nella filiera produttiva e globale per diffusione geografica: i prodotti alimentari viaggiano, trasformati o meno. Per sensibilizzare tale grave problema Altroconsumo invita i calabresi ad inviare  una mail di massa per dire “Basta antibiotici nel piatto”. Batteri resistenti agli antibiotici nella carne di pollo, in 25 campioni su 40, il 63% . Le analisi sono risultate positive ai batteri Escherichia coli resistenti agli antibiotici. Gli studi europei affermano che il 71% degli antibiotici venduti in Italia è per uso animale (dati Ecdc-Efsa-Ema) e il nostro paese è ancora al terzo posto per utilizzo negli allevamenti, dopo Spagna e Cipro (Ema). L’antibiotico resistenza è un problema di salute pubblica prosegue Pietro VITELLI di dimensioni globali, che passa per la tavola dei consumatori. Altroconsumo aderisce alla campagna Basta antibiotici nel piatto di Consumer International, che unisce le organizzazioni dei consumatori di tutto il mondo, invitando i consumatori a sollecitare produttori e distributori via mail. L’inchiesta di Altroconsumo ha fotografato il livello di salubrità della carne di pollo in distribuzione al consumatore in 20 punti vendita di Roma e altrettanti a Milano. I risultati ottenuti permettono di determinare il livello di resistenza attuale dei microrganismi agli antibiotici e di stimarne la resistenza in futuro, se non dovessero essere presi dei provvedimenti: il 19% dei batteri trovati è resistente alla Cefepime, antibiotico usato per curare le infezioni delle vie respiratorie e del tratto urinario. In futuro la resistenza potrebbe arrivare al 96%. I rischi e le conseguenze: se non si maneggia con cura e non si cuoce in modo adeguato la carne contaminata, i microrganismi resistenti potrebbero trasferire la loro forza ad altri batteri nel nostro organismo - magari più pericolosi - contro cui l’antibiotico potrebbe non essere più efficace. Questa è l’antibiotico resistenza:l’uso eccessivo di questi medicinali negli allevamenti, unito al sovrautilizzo degli antibiotici anche quando il medico curante non ne prescriva l’assunzione, fa sì che i batteri si fortifichino imparando a sopravvivere. Una resistenza che, a catena, si può trasferire ad altri batteri con il rischio che gli antibiotici, farmaci essenziali per la cura delle infezioni, perdano efficacia. Problema strutturale del settore, non solo italiano: i risultati di un’analoga indagine svolta in Portogallo segnala l’85% dei campioni positivi al test dell’E.coli, in Spagna l’83%, in Belgio, il 76%. L’Organizzazione mondiale della sanità segnala il rischio di un’era post-antibiotica, in cui infezioni comuni curabili per decenni, possono tornare a essere letali. L’adesione alla campagna Basta antibiotici nel piatto di Consumer International della principale organizzazione di consumatori italiana vuole spingere il pedale dell’acceleratore sul cambiamento: Altroconsumo ha già inviato lettere formali ai principali avicoltori e alle più importanti catene di distribuzione sollecitando la fine dell’abuso di antibiotici negli allevamenti, prevenendone l’utilizzo investendo sulla salute degli animali, garantendo buone condizioni igieniche e di vita a priori e non solo somministrando farmaci. Tutti i consumatori, conclude Pietro VITELLI, rivolgendosi anche ai calabresi,  possono partecipare, inviando una mail - già compilata, con le richieste della campagna - ad allevatori e distributori. Sensibilizzare tutti sul tema di salute pubblica, contribuendo all’invio massiccio delle mail ai diretti responsabili, contribuirà a far cambiare le cose. Pietro VITELLI

 
      Tell A Friend

     III FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA SIBARITIDE AL VIA IL 17 SETTEMBRE ALLE ORE 18,00 et  at:  14/09/2016  

III Festival Internazionale della Sibaritide al via il 17 Settembre alle ore 18,00 - Dopo il rinvio di sabato scorso a causa delle avverse condizioni atmosferiche ,  la III^ Edizione del " Festival Internazionale della Sibaritide in programma a Francavilla Marittima e' pronto per essere consegnato ai tanti fruitori che sabato 17 settembre con inizio alle ore 18,00 saranno presenti presso il campo sportivo " Lagaria ". L' antico splendore dei territori di Sybaris, importante polis (città-stato) della Magna Grecia, decantata dagli storici per la sua potenza e la sua ricchezza, nel variegato programma del festival organizzato dall’Associazione “Smile”, ente socio-culturale no-profit, sotto  la direzione artistica di Leonardo Filardi. Attraverso un affascinante “viaggio nella storia”, si ripercorreranno le tappe più significative dell’incontro tra la popolazione indigena, gli Enotri, già presenti nei territori dell’Alto Ionio a partire dal IX-VIII sec. a.C. e gli Antichi Greci, i quali approdarono sulle coste dell’Italia Meridionale e fondarono Sibari nel 720 a.C». Storia, musica, gastronomia, giochi .  Si parte sabato 17 settembre alle ore 18 nel campo Lagaria di Francavilla Marittima dove ricade il Parco Archeologico Timpone della Motta-Macchiabate, sul quale erano ubicati una serie di edifici a carattere sacro e da una necropoli. Gli scavi hanno portato alla luce strutture riconducibili ad una interessante quanto problematica vasta area sacra che ha subito una lunga continuità d'uso con la sovrapposizione di strutture diverse. La struttura più antica riconosciuta è una grande capanna di legno databile alla I Età del Ferro (VIII sec. a.C.) a cui succede un tempio ligneo costruito intorno al 725/700 a.C. Tra il 660 e il 650 a.C. viene infine innalzato un tempio con fondazioni di pietre di fiume alloggiate in trincee tagliate nel conglomerato ed un alzato di mattoni crudi. L’evento  che gode di importanti patrocini tra cui l’Ambasciata di Grecia in Italia, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, il Consorzio di Bonifica dei Bacini dello Jonio Cosentino e il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, sarà dedicata, la prima parte  ai bambini dai 4 ai 12 anni per proseguire con il “Palio della sibaritide”,  una sfida tra i cavalieri delle antiche colonie di Sibari : Poseidonia  (Paestum),  Sinus Laus (Sapri), Laos (Scalea) e  Sybaris  e la gara con bighe e cavalli, ma anche musica con i “Furias Quartet”,  la mostra dal titolo “ Sybaritikè Trapeza” ( la tavola sibaritica), poesie a cura di Mihaela Talaba’ ( presente alla conferenza stampa), sfilata di gioielli d’epoca (magno greca)  ed una sorta di “Agorà”  dove in mostra saranno le arti e i mestieri dell’epoca enotrio-greca, gastronomia per riscoprire rituali e tradizioni della civiltà antica, nonchè bellezze naturali, cultura, arte e storia del fertile e ricco territorio della Sibaritide. Tutto questo ed altro ancora, nella III Edizione del Festival  Internazionale della Sibaritide. Un grazie va ai Main Sponsor, Riccardi Restauri, Italia Eventi, Consorzio di bonifica, Di Dieco Group, La Corte dei cavalli.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, IL MESSAGGIO DELL' AMMINISTRAZIONE PER L' INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO et  at:  14/09/2016  

Castrovillari, il messaggio dell' amministrazione per l' inizio del nuovo anno scolastico - Il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l' Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Russo, hanno rivolto l' augurio di buon inizio d' anno scolastico, ribadendo le tensioni ed impegni  dell' Amministrazione a sostegno dei ruoli educativo e formativo della scuola per tutto cio' la implica con  la realta'. “L’augurio, rivolto a tutti gli alunni ed alle famiglie che li sostengono nonché a tutti gli operatori della scuola castrovillarese, vuole rafforzare l’impegno che questa Amministrazione comunale – scrivono- ha nel  continuare  a migliorare  gli ambienti di apprendimento ed a portare i servizi, della mensa e del trasporto scolastico,  ad uno standard di livello sempre superiore.  “Siamo consapevoli – aggiungono nel messaggio augurale-  che in tutte le Istituzioni Scolastiche della nostra città si praticano  l’accoglienza e la solidarietà: principi  fondamentali  dell’appartenenza alla nostra Comunità. “Con altrettanta chiarezza – precisano il primo cittadino e l’Assessore alla Pubblica Istruzione – vorremmo sottolineare che la Scuola è lo strumento più importante che possa esistere per sostenere l’inclusione sociale  e per contrastare la povertà. “Il grado d’istruzione e di sapere misura il livello di povertà delle famiglie e non la quantità di danaro che esse posseggono. “A tanti giovani viene negato , per le tante guerre “dimenticate” o per i disastri ambientali , a volte causati  anche essi dall’incuria degli uomini, il diritto all’istruzione ed alla conoscenza. Vorremmo, quindi -  spiegano gli amministratori - , che  frequentare  le scuole di questa Comunità diventasse un’occasione per  acquisire  conoscenze, ed un privilegio affinché le stesse siano accompagnate da un’analisi critica. Solo attraverso questi  elementi- affermano- , le  nuove generazioni potranno, anche per noi adulti far diventare, il sogno di migliorare il mondo, una realtà. “L’augurio , infine- che rilanciano- , ma non per ultimo, di costruire relazioni corrette dove  non esistano soggetti deboli da tutelare , ma una rete  naturale di salvaguardia delle diversità e dove il concetto di inclusione sia la stella polare dell’agire collettivo ed individuale. L’invito, poi- concludono Lo Polito e Russo- , a fare della scuola il luogo dell’apprendimento ma anche della serenità, della gioia e dell’amore.” L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - SALADINO NUOVO ATTACCO ALL' AMMINISTRAZIONE E AI PARTITI DELLA COALIZIONE: PARTITI COMPLICI O SUCCUBI? CONFLITTI DI INTERESSE A GO' GO' ... et  at:  14/09/2016  

Castrovillari - Saladino nuovo attacco all' amministrazione e ai partiti della coalizione: PARTITI COMPLICI O SUCCUBI? CONFLITTI DI INTERESSE A GO' GO' ... - Il clima politico amministrativo che si respira nella Citta' di Castrovillari e di quelli da " non pervenuto ", siamo davanti ad una assenza, spiegabile con la complicita' o con la mancanza di coraggio ( preferirei la seconda ) da parte delle stesse forze che compongono la maggioranza, sia nel ruolo Istituzionale che Partitico. Siamo davanti ad un chiaro progetto di “ACCENTRAMENTO DI FUNZIONI E DI CONTEMPORANEO DEPAUPERAMENTO DELLA STRUTTURA COMUNALE”, delle professionalità, giovani e meno giovani, interne presenti, MAI ACCADUTO NELLA STORIA REPUBBLICANA DI QUESTA NOBILE NOSTRA CITTÀ, attualmente, governata da un “comitato di persone”, a volte senza consenso popolare, a cui sono affidati compiti preparatori ed esecutivi, in mancanza, artata, della giusta e trasparente attività di democratico confronto Partitico ed istituzionale, “shuntando” la distribuzione dei ruoli e dei compiti, regola basilare, in Italia, che preserva la Pubblica Amministrazione dalla corruzione.  L’accentrare scelte territoriali, urbanistiche, ambientali, esecutive e procedimentali,  nell’ambito dei lavori pubblici, finanziarie, nell’ambito di un binomio familiare, è il grave segnale d’allarme che voglio, con coraggio mandare alla opinione pubblica, esclusivamente nell’ambito del mio ruolo politico da sempre rivestito.   Si è davanti ad un CONFLITTO DI INTERESSE, IMMORALE dal punto di vista politico, DELETERIO per la democrazia, GRAVE per la mancanza di distinzione dei ruoli e delle funzioni, tra controllore e controllato. Al di là di quelli che possono essere i proclami e le elucubrazioni quotidiane degli interessati, tale miscela sta conducendo la nostra comunità verso una “GRAVE E RISCHIOSA CONFUSIONE AMMINISTRATIVA  E SOCIALE” ma, soprattutto, verso il segnare un solco profondo  tra Popolo, Politica e detentori del potere amministrativo e, per i segnali di assenza o di monopolizzazione finora registrati, politico. CHIEDO:  al PSI, se ancora attivo, certamente presente nella ideologia, nella vita quotidiana e nella azione politica di tanti, soprattutto come partner politico elettorale di questa consiliatura a step, di alzare la testa, di tirare fuori l’orgoglio, di uscire da uno stato di inebriata assenza politica, comunque coinvolto,  esclusivamente nella assunzione di responsabilità future davanti l’elettorato,  ai quei Democratici non appiattiti ed asserviti a tale situazione,  a quelle Forze Sociali e Politiche Democratiche, ancora oggi, alla finestra,  che non condividono tale situazione amministrativa, di correre ai ripari, prima che sia troppo tardi, per evitare al Popolo Democratico,  quello che non ha tessera ma che non è asservito a tale arroganza,  quello che non condivide tali individuali obiettivi,  quello che desidera un’azione amministrativa efficace ed efficiente per affrontare le gravi problematiche che attanagliano le gambe, una volta agili, dell’imprenditoria, dei commercianti, degli artigiani, di questa Città tutta, rendendola volutamente gambero. Ai cattolici e democratici delle stesse Forze Civiche concentrate su giuste battaglie ambientali e della qualità della vita, dando maggiore forza alle poche voci, che offrono la giusta opposizione a questo andazzo amministrativo che presenta solo la punta dell’iceberg  alla nostra vista, di non addebitarsi, una storica assunzione di responsabilità, la possibile deriva morale, amministrativa e sociale della P.A., il possibile posizionarsi sul nostro territorio comunale di partnerariati mai subiti,    COSTITUENDO UN FRONTE DEMOCRATICO COMUNE CHE DA SUBITO DEVE PRETENDERE, AVVIANDO OGNI AZIONE ED INIZIATIVA POLITICA, MAGGIORE TRASPARENZA E DEMOCRAZIA DA CHI HA IL DOVERE DI GOVERNARE IN TRASPARENZA E DEMOCRAZIA LA NOSTRA NOBILE CITTA’.  Alla valutazione, al buon senso della storica e nuova Bella Politica, la necessità di fare quadrato a difesa dei valori, delle radici, degli esempi di Buona Amministrazione che Castrovillari ha dato nell’epoca repubblicana. Pasquale Saladino

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLALI/REGOLAMENTAZIONE TRAFFICO E SOSTA DAL 16 AL 25 SETTEMBRE IN OCCASIONE DI CIVITA...NOVA et  at:  13/09/2016  

CASTROVILLALI/REGOLAMENTAZIONE TRAFFICO E SOSTA  DAL 16 AL 25 SETTEMBRE IN OCCASIONE DI CIVITA..,nova - Il Comando della Polizia Municipale di Castrovillari ha predisposto un' ordinanza, la n.5454, per regolamentare la circolazione e la sosta veicolare in occasione dell’evento " Civita..nova " vivere il centro storico che si terra' dal 16 al 25 settembre nell’antico rione a sud della citta'. La disposizione comunale prevede per domenica 18 settembre, dalle ore 7 alle ore 13, e per domenica 25 settembre, dalle ore 7 alle ore 20,30, il divieto di transito e sosta  veicolare  in via e piazza Castello Aragonese, su via S. Maria del Castello, nei Larghi Vescovado e Cavour, su via Giudeca e via San Francesco d’Assisi. Inoltre, da venerdì 16 settembre a venerdì 24 settembre, compresi, dalle ore 18,30 a mezzanotte è vietato il transito e la sosta su corso Garibaldi- nel tratto  di strada compreso tra l’intersezione con via dei Martiri 1799 e Largo Cavour-, su via e piazza Castello Aragonese, su via S. Maria del Castello, nei  larghi Vescovado e Cavour, in via Giudeca e via San Francewsco d’Assisi. Naturalmente, potranno transitare dalle ore 18,30 alle ore 20, su corso  Garibaldi , nel tratto di strada compreso tra l’intersezione con via dei Martiri 1799 e Largo Cavour , nonché su via S. Maria del Castello, e su via Giudeca , solo i veicoli dei residenti nel rione Civita e degli espositori partecipanti alla manifestazione che all’occorrenza dovranno esibire l’apposito pass rilasciato dal Comando di Polizia Municipale. Peraltro potranno sostare su corso Garibaldi-nel tratto compreso tra l’intersezione con via dei Martiri 1799 e Largo Cavour- solo i veicoli dei residenti su corso Garibaldi, degli espositori e residenti nel rione Civita. I divieti saranno resi mediante la segnaletica che il Corpo dei Vigili farà apporre per regolamentare circolazione e sosta. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     DISCORSO BENAUGURALE DI MONS. SAVINO, VESCOVO DELLA DIOCESI AL MONDO DELLA SCUOLA et  at:  13/09/2016  

Discorso benaugurale di mons. Savino, vescovo della Diocesi al mondo della scuola - Ai dirigenti, ai docenti, ai genitori, agli studenti, ai dipendenti amministrativi e collaboratori scolastici delle Scuole di ogni Ordine e Grado del territorio della Diocesi di Cassano allo Ionio - " Cari giovani, non siamo venuti al mondo per " vegetare ", per passarcela comodamente, per fare della vita un divano che ci addormenti; al contrario, siamo venuti per un’altra cosa, per lasciare un’impronta. E’ molto triste passare nella vita senza lasciare un’impronta. Ma quando scegliamo la comodità, confondendo felicità con consumare, allora il prezzo che paghiamo è molto ma molto caro: perdiamo la libertà. Non siamo liberi di lasciare un’impronta. Perdiamo la libertà. Questo è il prezzo. E c’è tanta gente che vuole che i giovani non siano liberi; c’è tanta gente che non vi vuole bene, che vi vuole intontiti, imbambolati, addormentati, ma mai liberi. No, questo no! Dobbiamo difendere la nostra libertà! ". ( dal discorso del Santo Padre alla G.M.G. Cracovia, 30 luglio 2016 ). Buon Anno Scolastico! Iniziare in questi primi giorni di settembre 2016 un nuovo anno scolastico richiede un augurio tutto particolare che il Vescovo, vostro fratello in Cristo, vi rivolge con il cuore. A voi, dirigenti, docenti, studenti di ogni ordine e grado, genitori e tutti i dipendenti amministrativi e collaboratori scolastici, porgo il mio saluto benedicente condividendo le vostre aspettative, i propositi, le speranze con cui si dà avvio alle attività dell’a.s. 2016/2017. L’estate appena trascorsa, che reca gli strascichi di un caldo afoso non incoraggiante, spero abbia creato momenti di svago rigeneratore, di ripensamento a quanto si agita nel mondo della scuola, di riposo necessario ad una ripersa energica. Questo è vero per tutti, ma in questo momento penso all’entusiasmo, al coraggio, alla vitalità necessari ai docenti per accompagnare la crescita umana e degli allievi, la cui energia vitale, la creatività fantastica, l’entusiasmo e lo stupore per la scoperta sono un bene preziosissimo di cui noi adulti siamo i custodi. Il compito degli educatori e degli insegnanti, di concerto con quello dei genitori, è delicato, interminabile e non facile, richiede pazienza e perseveranza ma soprattutto coraggio ed entusiasmo: è un lavoro del cuore e, pertanto, richiede cuore. Agli orizzonti di oscurità che la situazione internazionale profila, ogni educatore riesca a far fronte con un supplemento di anima nel proprio impegno in maniera da disegnare con i piccoli o giovani allievi sagome di speranza di cambiamento. Il cambiamento è possibile se noi adulti, laici e credenti, senza distinzione di cultura, razza, religione, nazionalità, raccogliamo insieme le risorse umane e finanziarie per non sottrarre il sapere alle nuove generazioni. Soltanto la conoscenza e l’affinata abilità di pensiero autonomo e libero possono “educare”, mettere cioè in atto le potenzialità di cui ciascun essere umano è dotato. Non sciupiamo la gioia della conoscenza che brilla negli occhi dei bambini che ho avuto il piacere di incontrare, che alimenta i dubbi generatori anche di ribellione degli adolescenti, che accende di passione l’entusiasmo creativo dei giovani fin quando non si scontra con il fatalismo ineluttabile di quanti si abbandonano ai poteri forti di questa terra calabra così ricca di ottime risorse utili a generare ricchezze per tutti. E voi bambini e ragazzi, non dimenticate nemmeno per un istante che una correzione, un’ammonizione, un giudizio negativo non sono che una forma di vero affetto nei vostri confronti. Il docente che rileva un errore nel compito sta giudicando quella prova, non l’allievo che ne è l’autore; chi vi ammonisce crede nelle vostre possibilità e desidera che esse vengano messe a frutto. Ascoltate con attenzione quanto vi viene proposto, vagliate con il vostro giudizio se vale la pena di seguire quanto vi viene consigliato ed impegnatevi a suscitare benessere ed allegria aiutandovi l’un l’altro. Vivete bene la scuola anche nel rispetto e nella cura degli ambienti in cui svolgete le vostre attività e non sprecate il tempo. A tutti ripeto la mia pastorale disponibilità ad incontrarvi nei modi e nelle situazioni che riterrete opportuni. E con le parole poetiche di Costantinos Kavafis vi rinnovo l’augurio di un anno scolastico all’insegna di quella bellezza, che è conoscenza, che può veramente cambiare la vita: “E se non puoi la vita che desideri cerca almeno questo per quanto sta in te: non sciuparla nel troppo commercio con la gente con troppe parole e in un viavai frenetico. Non sciuparla portandola in giro in balia del quotidiano gioco balordo degli incontri e degli inviti, fino a farne una stucchevole estranea”. Un cordiale e paterno saluto. Vostro ✠ don Francesco Savino


 

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, IL CONSIGLIERE COMUNALE MASSAROTTI ABBANDONA IL GRUPPO CONSILIARE DELLE LISTE CIVICHE et  at:  10/09/2016  

Castrovillari, il consigliere comunale Massarotti abbandona il gruppo consiliare delle Liste civiche - Onofrio Massarotti consigliere comunale e' ormai un ex delle Liste Civiche in seno al consiglio comunale, da notizie diffuse si apprende che - nei giorni scorsi l’ormai ex consigliere delle Liste Civiche Onofrio Massarotti aveva reso pubblica la sua volonta' di abbandonare il gruppo consiliare nato dall’associazione cittadina “Solidarietà e Partecipazione”, per ragioni di opportunità politica -.Nella  missiva inviata al Presidente dell' associazione, Ferdinando Laghi, Massarotti esprime la  volontà di continuare comunque il suo percorso politico-elettorale per la necessità di garantire una rappresentanza politica ai propri elettori e a tutti i cittadini anche per le future competizioni elettorali. I dissapori tra Massarotti e alcuni consiglieri delle Liste civiche si erano gia' paventati all' indomani della sentenza del TAR che sanciva la vittoria dell' attuale sindaco Lo Polito, perche' alcuni consiglieri delle Liste civiche avevano deciso di rivolgersi al Consiglio di stato per un ulteriore ed ultimo parere. Una situazione quest' ultima che Massarotti non era d' accordo nel perseguire.

 
      Tell A Friend

     CENTRO ARTE E MOVIMENTO " DI FRASCINETO ALL' INTERNATIONAL DANCE ORGANIZATION (IDO), WORLD DANCE- AND DANCESPORT FEDERATION et  at:  09/09/2016  

" Centro arte e movimento " di Frascineto all' International Dance Organization (IDO),  World Dance- and Dancesport Federation - Si conclude con un circuito internazionale la stagione agonistica degli atleti di Frascineto e San Basile della scuola di danza Centro Arte e Movimento di Frascineto diretta dai maestri Francesco e Carolina Sancineto, che li ha visti sempre sul podio in tutte le competizioni FIDS (federazione italiana danza sportiva)  disputate durante l'anno accademico appena trascorso. Eccellenti sono stati i risultati per gli atleti dell'Under 7 che si sono sempre classificati primi, ottimi risultati anche per  le coppie  di classe D e classe B nelle danze latino americane e per la disciplina di Latin Show assolo;  grinta e determinazione hanno contraddistinto i gruppi degli atleti dell'Over 16 e dell'Under 11, questi ultimi vincitori del titolo prima di CAMPIONI REGIONALI e poi di CAMPIONI ITALIANI 2016, ed è proprio per questi risultati che la scuola ha deciso di partire  rappresentando l'Italia al  campionato International Dance Organization (IDO),  World Dance- and Dancesport Federation che si terrà il prossimo settembre. I maestri Francesco e Carolina sono fieri ed orgogliosi di tutti gli allievi e del magistrale lavoro svolto in aula durante l'anno; la partecipazione al campionato per gli atleti dell'Under11 e dell'Over16 sarà una ottima occasione di crescita e confronto con altre realtà provenienti da ogni parte del mondo. 

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/S.P.R.A.R., SONO NIGERIANE LE PRIME DUE FAMIGLIE ACCOLTE et  at:  09/09/2016  

Castrovillari/S.P.R.A.R., sono nigeriane le prime due famiglie accolte - Nella sala Giunta, al primo piano del Palazzo di citta' di Castrovillari, sono state accolte, in seguito all’adesione del capoluogo del Pollino al bando S.P.R.A.R. (Sistema di tutela e di rete degli enti locali  per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata),  le prime due famiglie di nazionalita' nigeriana che rimarranno in citta' per sei mesi.Con una semplice cerimonia, ma pregna di significato,  a dare il benvenuto, il Sindaco, Domenico Lo Polito, presenti gli Assessori  Pino Russo e Pasquale Pace, oltre gli operatori sociali e diversi collaboratori. Un’occasione reale e concreta per guardare  a chi, mortificato nei diritti e nella sua dignità, è stato perseguitato, ma anche un’opportunità per scorgere con attenzione il bisogno dell’altro. Nel salutarli ed intrattenersi con loro il primo cittadino ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione per una loro permanenza serena che è stata voluta nel desiderio di offrire una sostanziale solidarietà.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, SIA ( SOSTEGNO PER L?INCLUSIONE ATTIVA ) INCONTRO COMPRENSORIALE AL PALAZZO DI CITTA' et  at:  09/09/2016  

Castrovillari, SIA ( Sostegno per l’Inclusione Attiva ) incontro comprensoriale al Palazzo di citta' - Si e' tenuto nei giorni scorsi presso il Palazzo di citta' di Castrovillari un incontro interlocutorio tra gli amministratori dei centri del Distretto per fare il punto sul programma SIA, Sostegno per l’Inclusione Attiva: una misura di contrasto alla poverta', promossa  dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali. Il progetto prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate nelle quali siano presenti almeno un componente minorenne, oppure un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza. Al momento erano presenti i Sindaci ed amministratori di Mormanno, Morano Calabro, San Basile, Frascineto, Civita, Laino Borgo, Firmo, Lungro, Acquaformosa e Castrovillari; 10 sui 13 Comuni che costituiscono l’organismo nel Territorio. A margine della riunione l’Assessore di Castrovillari, Pino Russo ha spiegato che potrebbero esserci risorse per circa un milione e 400mila euro, somme che per essere impegnate necessitano di un progetto base a cui necessitano ulteriori progetti specifici per l’inclusione di ciascuna famiglia da sostenere.

 
      Tell A Friend

First Page   Prev. Page   Next Page   Last Page   
Categories:

Archivio Notizie
parco del pollino



RSS Feed