Home
Gocce di storia!
Appuntamenti
Curiositā
Le associazioni
I paesi albanofoni
Il circondario
Il Pollino
Meteo
Bibliografia
Ricerca nel sito
Contattaci

www.castrovillari.info - Arte, storia, cultura, tradizione, informazione, della cittā di Castrovillari e del comprensorio
 

 


Castrovillari.info: Arte, storia, cultura, tradizioni, informazione, della cittā di Castrovillari e del comprensorio


 
Notizie Sport Immagini Forum Sondaggi

     VENERDI' 24 GENNAIO ALLE ORE 17,00 NELLA CHIESETTA DELLA PIETA' A CASTROVILLARI, MESSA DI COMMEMORAZIONE PER SALVATORE BIANCO, STORICO TITOLARE DELL' EMITTENTE TELEVISIVA TELEVIVA et  at:  23/01/2014  

venerdi' 24 gennaio alle ore 17,00 nella Chiesetta della Pieta' a Castrovillari, messa di commemorazione per Salvatore Bianco, storico titolare dell' emittente televisiva Televiva - Venerdi' 24 gennaio e' un anno che la città di Castrovillari ha perso una delle migliori intelligenze, professionista stimato, colui che diede voce alla città del Pollino grazie all’emittente Televiva, un profeta del giornalismo,Salvatore Bianco. E se ne andato in punta di piedi proprio nel giorno di San Francesco di Sales Patrono dei giornalisti, quella professione che lui amava svisceratamente e grazie alla quale ha raccontato la sua città, con i sui talk  sulla politica , con i suoi infiniti redazionali, lui  quello che pensava diceva, non lo mandava a dire ; giusto o sbagliato ( quasi mai) andava detto. Era anche dottore commercialista, ma la professione che amava era quella di giornalista; una passione diventata punto di riferimento di  tanti colleghi e anche della sottoscritta. Manca a tutti quelli che lo hanno conosciuto ma anche a coloro i quali ne hanno sentito parlare, ma soprattutto, manca   al mondo dell’informazione, mondo che gli ha dato tanto e a cui ha dato tanto.  La famiglia tutta ha organizzato, ad un anno dalla sua dipartita, una messa che si terrà venerdì 24 gennaio alle ore 17,00 nella Chiesetta della Pietà a Castrovillari. ANNA RITA CARDAMONE

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, PLL ( PIANI LOCALI PER IL LAVORO ) ISTITUITA LA CABINA DI REGIA et  at:  23/01/2014  

CASTROVILLARI/PLL. LA RIUNIONE PLENARIA AL PROTOCONVENTO RIBADISCE IN ASSOLUTO L' IMPORTANZA DI NON SCIUPARE L' ESPERIENZA ED IL DATO CHE NECESSITA DI ESSERE ACCOMPAGNATO SINERGICAMENTE DA TUTTI: ISTITUZIONI E PARTNERS PRIVATI  - La Cabina di Regia del Piano locale  per il Lavoro, denominato " Neos POL.J.S. ", che rappresentera' politicamente l' intero comprensorio dei " Due mari ", come ormai viene denominato, comprendendo i territori che vanno da Rocca Imperiale, sull' Alto Jonio, fino a Scalea sull’Alto Tirreno, sarà costituita, appena arriveranno  a Castrovillari,  Comune capofila , le indicazioni dall’ Alto Tirreno, dalle Valle dell’Esaro, dall’Alto Jonio, dalla Sibaritide e dal Pollino: le cinque aree che costituiscono la mappa dell’azione geografica del progetto. A quest’organismo rappresentativo verrà demandata la decisione di strutturarsi tecnicamente, anche se , per come discusso nella riunione plenaria di giovedì pomeriggio al Protoconvento, la scelta è ricaduta  sulla struttura del Gal, guidata da Francesco Arcidiano, artefice dell’importante obiettivo raggiunto. E’ stato questi che durante l’incontro ha precisato il documento di concetto su cui si muove il progetto risultato primo assoluto in Calabria con una sinergia di elementi e contatti che lo hanno reso importante per proposta, riconsegnando dignità  alle aree periferiche della regione che, con questo strumento, affermano la loro non marginalità. Ciò si è potuto realizzare- hanno sostenuto, tra l’altro, i Sindaci di Castrovillari, Domenico Lo Polito, di Cassano allo Jonio, Gianni Papasso , di Roseto Capo Spulico, Francesco Durso, insieme al Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, l’onorevole Mimmo Pappaterra, moderati dall’Assessore Giovanna Castagnaro, al Tavolo della presidenza come espressione delle prime adesioni di un cammino epocale per come si è sviluppato in Calabria ed ha coinvolto contattando ben 900 partners- grazie ad una unità e sinergia tra Enti e soggetti privati, affermando- come poi hanno aggiunto negli interventi il Sindaco di Terranova da Sibari ed i presidenti dei Distretti rurali dell’Alto Tirreno e dell’Alto Jonio oltre quello della Confesercenti-  il valore della cooperazione, della partecipazione e condivisione per arrivare agli obiettivi prefissati. E su questo che si è incentrata la  prima riunione plenaria nella quale,  dal primo cittadino di Roseto, a quello di Cassano, sino al Presidente del Parco del Pollino, il dato ottenuto  non deve essere sciupato e ne svilito, ma tutelato e salvaguardato, per non dire difeso. E’ troppo importante per questa espressione di capacità di crescita che ha fatto propria, finalmente, attraverso i soggetti presenti,  il vero significato dell’aggregazione, affrontando la sfida posta dalla Regione che ora, pur dimezzando le risorse previste, offre questa opportunità per far entrare nel mondo del lavoro 225 giovani unità che non hanno mai avuto alcuna opportunità d’impiego. Una cosa grossa, insomma, in questo momento di crisi economica. La scommessa da sostenere è, dunque,  fondamentale – si è detto- per affermare questa inversione di tendenza culturale che lo stesso progetto promosso a pieni voti porta in se stesso, coinvolgendo 89 partners a partire da un desiderio umano grande di offrire un contributo serio da parte di chi lo ha concepito per gli altri.  Tutti al lavoro adesso per legare alle istanze del territorio le finalità ed i contenuti dei singoli che i bandi, da preparare, dovranno precisare per far poi declinare al meglio l’opportunità che si presentano per creare lavoro. La valorizzazione del capitale umano nella partecipazione agli indirizzi è imprescindibile per una Calabria – è stato anche ricordato- che vuole affermarsi, ed il ruolo dei Centri dell’Impiego, come quello di Castrovillari guidato da Graziella Luzzi a cui sono andati i ringraziamenti per l’impegno profuso, e delle Scuole che si sono coinvolte è fondamentale per ribadire i principi importanti delle relazioni occupazione/impresa e  formazione/lavoro. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     DOPO TANTE LOTTE ( QUASI 10 ANNI ), FINALMENTE IL LICEO SCIENTIFICO " ENRICO MATTEI " DI CASTROVILLARI AVRA' LA SUA PALESTRA IN CONSEGNA IL 30 GENNAIO et  at:  23/01/2014  

Dopo tante lotte ( quasi 10 anni ), finalmente il Liceo Scientifico " Enrico Mattei " di Castrovillari avra' la sua palestra in consegna il 30 gennaio. Comunicato - Continua l’impegno del Presidente della Provincia di Cosenza , onorevole Mario Oliverio,  per la scuola castrovillarese. La realizzazione della nuova palestra del Liceo Scientifico “Enrico Mattei”- ricorda il consigliere provinciale  Piero Vico- ne è una testimonianza tangibile che l’inaugurazione presenterà alla città il 30 gennaio, alle ore 11, con una apposita  cerimonia. A questa interverranno la dirigente scolastica, Giuseppina Campanella, il Sindaco, Domenico Lo Polito, l’assessore  provinciale alla pubblica istruzione Maria Francesca Corigliano. I contributi saranno conclusi dal presidente della Provincia. Un’occasione importante per il mondo della scuola e lo stesso Liceo- aggiunge Piero Vico- che oggi vede concretizzarsi un’importante attesa, fondamentale per l’educazione delle giovani generazioni allo sport. Link di approfondimento:  Gli studenti del Liceo Scientifico " E. Mattei " protestano anche perche' manca la palestra

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, CULTURA - " U CUMUNU " DI LUIGI RUSSO IN SCENA IL 25 E IL 26 GENNAIO et  at:  24/01/2014  

CASTROVILLARI/CULTURA. DUE SERATE, IL 25 E 26 GENNAIO, PER RIFLETTERE   E DIVERTTIRSI  CON L' ATTO UNICO " U CUMUNU " DELL' INDIMENTICABILE LUIGI RUSSO,  POETA DI VERNACOLO  - " U Cumunu ", atto unico di Luigi Russo, poeta di vernacolo, autore di libri, capo di gabinetto  e scomparso nel novembre del 1998,  sara' riproposto  nel Teatro Sybaris del Protoconvento francescano di Castrovillari il 25 e 26 gennaio, alle ore 21, grazie all' Associazione culturale Gruppo Folk, " Città di Castrovillari ", ed alla Compagnia di Teatro Popolare " Luigi Russo " con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. Sul palcoscenico gli interpreti  Piero Frangelli, Francesco Ortale, Antonio  Notaro, Giulia Purcigliotti, Maria Buccolo, Tommaso Visciglia, Alfonsina Donato, Alessio Vignieri, Francesco Casella, Mimmo Donato, Fabio Malomo, Gino La Polla, Maria Macrini, Elio Pugliese, Mirko Ruberto, Roberto Rotondaro, Rosa Mastrascusa e Rosangela Purcigliotti. Lo spettacolo  ripropone un  grande successo di pubblico, ripercorrendo le vicende interne di una giornata  tipo di un piccolo Comune di periferia. L’iniziativa è nel segno della memoria e della cultura  per ricordare un figlio illustre di Castrovillari, appassionato alla  propria Terra, al proprio dialetto, agli usi e costumi della sua città  ed a quelle espressività uniche che hanno reso inconfondibile modi e luoghi di questo popolo. Comunque, due serate che  riaffermeranno l’interesse della gente per la salvaguardia del proprio patrimonio, del proprio dialetto , declamate da attenti interpreti grazie all’indiscussa capacità coinvolgente degli scritti dell’autore che rilanceranno frasi colorite, condite di ironia e simpatia, coniate da Russo, e sapientemente miscelate, per far sorridere e pensare. E’ l’anima e la lingua castrovillarese che vanno in scena- precisa qualcuno –, espressioni genuine di un amore infinito per il proprio patrimonio, che vive e si tramanda al di là delle mode, per interrogare e reinventare l’assetto sociale rilanciato da quell’arguzia e vivacità culturale,

 
      Tell A Friend

     TEATRO, AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE D' INTERESSE DEL COMUNE DI CASTROVILLARI PER LE COMPAGNIE LOCALI et  at:  23/01/2014  

CASTROVILLARI/ XV STAGIONE TEATRALE. UN AVVISO PUBBLICO DEL COMUNE PER INSERIRE NEL PROGRAMMA, GIA' IN PARTE DELINEATO CON SETTE COMPAGNIE ESTERNE, TRE COMPAGNIE LOCALI E DUE DEL TERRITORIO - Alla nuova Stagione Teatrale comunale di Castrovillari, la quindicesima per l' esattezza, in programma nel Teatro Sybaris del Protoconvento francescano  da meta' febbraio a maggio, che al momento prevede sette spettacoli con Compagnie esterne , si aggiungeranno tre castrovillaresi e due del Territorio, le quali verranno scelte attraverso un avviso pubblico di manifestazione d’interesse che dà tempo alle imprese o associazioni di presentare le proprie disponibilità sino le ore dodici di giovedì 10 febbraio prossimo.  Questo innesto,  battezzato “filo rosso”, s’inquadra nelle altre azioni portate avanti dall’Amministrazione comunale volte ad annodare il comprensorio sotto più specifiche, per capacità, interessi, espressività e vocazioni. Lo rendono noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, ed il consigliere comunale con delega alla pubblica istruzione, Pino Russo,  ricordando che “l’iniziativa è stata voluta per realizzare una programmazione artistica e culturale più varia ed attenta all’intero pubblico a cui si rivolge.” Tutto ciò per aprire il maggior numero di spazi possibili ai veri e propri  protagonisti dell’attività artistica, quali espressioni del territorio locale e  primari  interlocutori di ogni fare culturale per la loro originalità comunicativa.  Per questo i soggetti interessati a partecipare dovranno  produrre una domanda nella quale ci sia una relazione illustrativa dettagliata e una scheda dello spettacolo di teatro o teatro-danza che si intende presentare; una scheda tecnica dello spettacolo;  una informativa sul Cast artistico; sul target di riferimento; il curriculum della Compagnia, Associazione con l’indicazione delle attività svolte nell’ambito del settore ed eventuali foto di scena o link sul video di presentazione. Tutte le richieste pervenute nei termini previsti, e secondo le modalità indicate, saranno sottoposte al discrezionale ed insindacabile giudizio di merito da parte di una apposita commissione  che individuerà i cinque spettacoli, tre dei quali saranno scelti fra quelli proposti dai soggetti culturali e artisti castrovillaresi. Verranno valutate con particolare attenzione le proposte e gli allestimenti che avranno come tema centrale storie e leggende legate al territorio calabrese.  Le proposte dovranno pervenire in busta chiusa al protocollo del Comune  con l’indicazione “XV Stagione Teatrale Comunale di Castrovillari”, al seguente indirizzo – Comune di Castrovillari - Servizio Promozione Culturale e Sport, Palazzo Cappelli, Corso Garibaldi, Castrovillari, oppure per posta elettronica al seguente indirizzo: f.ferraro@comune.castrovillari.cs.it - L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     DUE ORDIGNI BELLICI SONO STATI FATTI BRILLARE DAGLI ARTIFICIERI DELL' 11/MO REGGIMENTO GENIO DELL' ESERCITO DI CASTROVILLARI et  at:  23/01/2014  

DUE ORDIGNI BELLICI SONO STATI FATTI BRILLARE DAGLI ARTIFICIERI DELL' 11/MO REGGIMENTO GENIO DELL' ESERCITO DI CASTROVILLARI. Gli ordigni, granate d'artiglieria italiane da 75 mm, erano stati trovati nel giardino di una casa in ristrutturazione a Varaniti di Reggio Calabria e a Stilo durante i lavori di ripristino di un ponte. I residuati bellici si presentavano in cattivo stato di conservazione e sono stati rimossi e custoditi da personale qualificato del XII Reparto Mobile della Polizia di Stato, in attesa della pianificazione delle operazioni di riconoscimento e brillamento che sono state effettuate in data odierna( 23.01.2014 ndr ) dal personale artificiere della 2^ Compagnia Guastatori dell'11° Reggimento Genio dell'Esercito.  Il Capo nucleo artificieri Sergente Maggiore Nane' e dal suo Operatore Sergente Maggiore Aversa, supportati dall'assistenza sanitaria della Croce Rossa di Reggio Calabria e dalle pattuglie dell XII° Reparto Mobile della Polizia di Stato. Entrambi gli ordigni, contenenti una notevole quantità di tritolo  sono stati fatti brillare in maniera controllata, in zona impervia, per evitare disagi alla popolazione e hanno confermato tutto il loro potenziale distruttivo, anche a distanza di anni. Si conferma per l'ennesima volta, l'importanza del lavoro di questo personale militare  altamente qualificato e della presenza  un presidio stabile ed efficiente, quale la Caserma dell' Esercito Italiano " Ettore Manes " in Castrovillari, posizione strategica nel nord Calabria.

 
      Tell A Friend

     NONA EDIZIONE DI RADIO EVENTI...GENERAZIONI, FABRIZIO MORO SI PRESENTA LIVE IL 15 MARZO AL TEATRO SYBARIS CON " L' INIZIO " IL SUO NUOVO ALBUM et  at:  23/01/2014  

Nona edizione di Radio eventi...Generazioni, Fabrizio Moro si presenta live il 15 marzo al Teatro Sybaris con " L' inizio " il suo nuovo album. Nona edizione di Radio eventi... generazioni, manifestazione ideata da Antonio D’Agostino per Radio Nord Castrovillari ed anche quest’anno patrocinata dal Comune di Castrovillari, Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili. Dal 2005 ad oggi la manifestazione che si pregia del fatto che nessuno degli artisti invitati sinora si e' mai esibito a Castrovillari, ha ospitato: Federico Poggipollini, I Rio (in due distinte versioni per due anni consecutivi), Stef Burns, Mario Venuti, Antonella Ruggiero, i Tazenda, e Ron. Quest' anno e' il turno di Fabrizio Moro che si presenta live ed anche se la data non e' stata inserita sul sito immagine, e' certo che l' artista si esibira' a Castrovillari unica uscita in Calabria il prossimo 15 marzo presso il Teatro Sybaris ad accompagnarlo ci saranno: Marco Marini (chitarra), Danilo Molinari (chitarra), Alessio Renzopaoli (batteria), Claudio Junior Bielli (tastiere) e Fabrizio Termignone (basso). Il costo del biglietto è di € 15,00. Info e prevendite 340-3291454 oppure Dany Music, in via Mazzini a Castrovillari.

 
      Tell A Friend

     TAGLIO DETRAZIONI FISCALI ANCHE ALTROCONSUMO CALABRIA SI OPPONE, AL FIANCO DI 3700 CITTADINI, IL GOVERNO FA MARCIA INDIETRO. ORA INTERVENGA SUI CREDITI D' IMPOSTA et  at:  22/01/2014  

TAGLIO DETRAZIONI FISCALI ANCHE ALTROCONSUMO CALABRIA SI OPPONE, AL FIANCO DI 3700 CITTADINI, IL GOVERNO FA MARCIA INDIETRO. ORA INTERVENGA SUI CREDITI D' IMPOSTA - Pietro Vitelli Responsabile Altroconsumo Regione Calabria  avvia la campagna  contro il Governo  e fa sapere che: i rimborsi per le spese mediche, per strutture educative come asili, per istruzione universitaria e assicurazioni sulla vita non saranno ritoccati al ribasso. Il Governo ha deciso di abrogare il comma 576 della legge di Stabilità, scongiurando la riduzione delle aliquote dall’attuale 19 al 18% per le detrazioni fiscali nella prossima dichiarazione dei redditi. Un taglio lineare, fa sapere Vitelli,  iniquo che sarebbe ricaduto sulle spalle di migliaia di cittadini e soprattutto sulla già malandata economia degli utenti Calabresi: Altroconsumo si è schierato contro raccogliendo ben 3.700 adesioni online di cittadini e continua a vigilare perché nell'esercizio della delega fiscale non si concretizzi la riduzione a danno degli utenti. Ma il Governo deve fare di più tanto che  oggi la Nostra organizzazione  indipendente “ Altroconsumo” ha scritto ai ministro dell’Economia Saccomanni e al presidente del Consiglio Letta chiedendo di intervenire sul credito d'imposta, cioè il ritardo sui rimborsi. Online sul nostro sito istituzionale www.altroconsumo.it sarà pronta una petizione. A partire dal 2014, con effetto sui modelli 730 del 2013, se il credito d'imposta scaturito dalla dichiarazione superasse la soglia dei 4mila euro, potrebbe non risultare sulla busta paga di luglio o sulla pensione di agosto. L'Agenzia delle entrate potrebbe bloccare il rimborso per almeno sei mesi, in modo da effettuare i controlli ed erogare il rimborso successivamente. In caso di grosse ristrutturazioni edilizie (per altro incentivate in ogni modo dallo Stato) o di assegni all'ex coniuge, in caso di spese per disabili, per un anziano in casa di riposo o per acconti in eccesso per cambio lavoro, il rimborso nei tempi normali potrebbe slittare fino al 2015. Troppo anche per un credito di fiducia. Invito pertanto,  tutti i cittadini Calabresi conclude Pietro Vitelli di Altroconsumo Regione Calabria, ad aderire alla iniziativa ed in particolare alla petizione in atto. Pietro VITELLI Associazione Indipendente Consumatori

 
      Tell A Friend

     SU TRIVELLAZIONI MARINE COINVOLGERE LE REGIONI E' LA PROPOSTA DI LEGGE CHE APPROVATA DI RECENTE DAL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA STATA FORMALMENTE AL SENATO DELLA REPUBBLICA IN MATERIA DECRETO SVILUPPO et  at:  22/01/2014  

Su trivellazioni marine coinvolgere le regioni e' la proposta di legge che approvata di recente dal consiglio regionale della Calabria  e' stata formalmente inviata al Senato della Repubblica in materia decreto sviluppo per consentire alle Regioni di poter dire la propria, con parere vincolante, in fatto di trivellazioni petrolifere marine. Ne ha dato notizia il presidente della Quarta commissione consiliare " Ambiente e territorio ", Gianluca Gallo. ''Gli impegni assunti con i sindaci dell'area ionica nel corso delle audizioni tenute in Commissione e durante l'incontro svoltosi lo scorso luglio a Roseto Capo Spulico - dice Gallo - hanno trovato concretezza in sede istituzionale. E' importante ora che la mobilitazione e l'impegno proseguano, per far si' che la proposta di legge sottoposta alla valutazione del Senato compia celermente il suo cammino. A tal fine, gia' nei prossimi giorni chiedero' un incontro al presidente della Commissione ambiente del Senato''.

 
      Tell A Friend

     ISTITUZIONE PUNTI INFORMATIVI IN MATERIA DI LAVORO, POLITICHE SOCIALI DELLA FAMIGLIA , PARI OPPORTUNITA' FORMAZIONE PROFESSIONALE , COOPERAZIONE E VOLONTARIATO. LETTERA APERTA DI ANNA DE GAIO. et  at:  22/01/2014  

Al sig. Sindaco del Comune di Castrovillari. All' assessore ai servizi sociali e politiche del lavoro del comune di Castrovillari. Oggetto: istituzione punti informativi in materia di lavoro, politiche sociali della famiglia , pari opportunita' formazione professionale , cooperazione e volontariato. I servizi sociali, le politiche del lavoro della famiglia le pari opportunità, la formazione professionale insieme alle politiche per la cooperazione ed il volontariato rappresentano dei punti di fondamentale importanza per governare il " sociale " di un territorio. La citta' di Castrovillari , essendo la sede del distretto dei servizi sociali,  è il punto cardine delle politiche sociali  per l’intero territorio del Pollino. La Giunta regionale della Calabria, con deliberazione n 263 dell' undici luglio 2013, ha previsto l’istituzione dei cosiddetti " punti informativi " atti ad assicurare le necessarie informazioni nelle materie di cui in oggetto. L’ente regionale , dipartimento n. 10 , “intende realizzare una cooperazione continua e strutturata , basata sui principi della responsabilità e della partecipazione con i Comuni , le istituzioni intermedie e le istituzioni coinvolte, al fine di costruire la fiducia dei cittadini, delle istituzioni locali, delle imprese , dei lavoratori attorno ai processi ed ai progetti che saranno attivati”. Infatti, la regione Calabria,  mira ad implementare i servizi attinenti al lavoro e all’occupazione, sottoscrivendo apposita convenzione con il Ministero del lavoro- Direzione Generale per le politiche dei servizi per il lavoro e per il coordinamento dei flussi informativi del mercato del lavoro nonché delle funzioni e delle attività dirette a favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro attraverso gli adempimenti connessi a specifiche disposizioni nazionali e dell’Unione europea in riferimento a provvedimenti e piani annuali. L’istituzione nella nostra città di tali punti informativi potrà costituire un servizio di primaria importanza per l’intera popolazione che vive , oggi più che mai, un periodo di profonda crisi .   In un campo  “vitale” quale quello delle politiche per il lavoro l’informazione corretta , precisa e tempestiva,  costituisce senza dubbio il primo passo per la creazione di nuove opportunità. Per tali motivi si invita a rendere disponibile,  per l’istituendo punto informativo, idonei locali dove  possano essere espletate le attività sopra illustrate. Certa di un solerte riscontro porgo cordiali saluti. Prof.ssa Anna De Gaio Consigliere Comunale

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - COLLE MADONNA DEL CASTELLO. DICHIARAZIONE DEL SINDACO LO POLITO A MARGINE DEL SECONDO INCONTRO DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI SU PROGETTO MESSA IN SICUREZZA COLLE et  at:  22/01/2014  

IL SINDACO LO POLITO PRESENTE ALLA RIUNIONE, A TERMINE ED A MARGINE DELLA STESSA HA DICHIARATO: “ CONTINUA L’IMPEGNO PER L’IMPORTANTE COINVOLGIMENTO DEGLI ENTI PREPOSTI” - “Dopo il primo appuntamento della Conferenza dei Servizi che ha acquisito il parere favorevole del Servizio Sismico di Cosenza, ex Genio Civile, questa mattina si è tenuto, nella Sala Giunta del palazzo municipale di Castrovillari, alla mia presenza, dell’assessore Provinciale all’Urbanistica Leonardo Trento, del consigliere provinciale Piero Vico, dei consiglieri comunali  Giuseppe Russo, con delega alla pubblica istruzione,  Giovanna D’Ingianna, ai rapporti istituzionali, e Antonio Viceconte, il secondo incontro dell’organismo, il quale ha raccolto la disponibilità della Provincia che farà pervenire il proprio pare tecnico positivo insieme a quelli richiesti alla Soprintendenza e all’Autorità di Bacino per il progetto, redatto gratuitamente dai tecnici del Comitato pro Madonna del Castello e fatto proprio dall’Amministrazione comunale. Il percorso intermedio, che si sta svolgendo con l’apporto dell’Amministrazione comunale,  è finalizzato a cantierare il progetto per poter iniziare un’opera di consolidamento il quale spera di contare su una parte di fondi che il Ministero competente dovrebbe assegnare alla Regione Calabria  per il dissesto idrogeologico.  Per tale motivo si svolgeranno gli altri passaggi tecnico amministrativi che richiedono pieno coinvolgimento al fine di conseguire  la necessaria soluzione  la quale , dopo i pareri acquisiti nella Conferenza dei Servizi,  punterà solo alla dotazione delle somme da parte degli enti preposti. Il progetto, tra l’altro, è stato presentato all’Autorità di Bacino della Regione Calabria, al Dipartimento di Protezione civile regionale e al Settore Lavori Pubblici della stessa Regione e prevede una specifica gabbionatura di rafforzo dell’intero versante “ferito” del Colle, a causa di un movimento di frana iniziato nel marzo 2012, e la ricostruzione della strada di accesso al Santuario. In merito alla questione della frana che interessa il colle dove è ubicato il  Santuario della Madonna del Castello mi prene ricordare che l’attenzione  su questa problematica, come sull’affronto delle questioni idrogeologiche, non è mai venuta meno, anzi è sempre stata al centro delle preoccupazioni di questa Amministrazione nonostante abbia dovuto fare i conti, appena insediata, con  pochissime risorse, forte diminuzioni di trasferimenti erariali da parte dello Stato, spending review ed una sorta di predissesto comunale, ereditato e subito bloccato con procedure e scelte responsabili, che hanno impedito, comunque, iniziative avventate ed azzardate, ma solo razionalizzazione della spesa su tutti i fronti, senza intaccare la capacità dinamica di entrare in quelle procedure specifiche per captare risorse finalizzate. Insomma un cammino non facile che, comunque, con una sinergica concertazione di tutti i soggetti, in primis  il Consiglio comunale nella sua interezza, si sta facendo strada. Dall’altra parte, invece, continua il pressing del Comune, con l’apporto del Consiglio e dell’apposita Commissione consiliare mista,  nei confronti degli organismi statali e regionali,  riferimenti unici per il varo delle risorse necessarie. E’ con questa determinazione che permane l’attenzione dell’Amministrazione  e della maggioranza rispetto ad una problematica che appartiene ed è espressione identitaria di tutta la città.”  Il Sindaco f.to. Domenico Lo Polito

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI A SCUOLA DI PROTEZIONE CIVILE. DAL 25 AL 27 FEBBRAIO 16 ORE DI FULL IMMERSION et  at:  21/01/2014  

CASTROVILLARI A SCUOLA DI PROTEZIONE CIVILE. DAL 25 AL 27 FEBBRAIO 16 ORE DI FULL IMMERSION, IN 5 MODULI, CON IL " GRUPPO LUCANO " E LA COLLABORAZIONE DELL' XI REGGIMENTO GENIO GUASTATORI DELLA 2^ COMPAGNIA DI STANZA IN CITTA', PATROCINATI DAL COMUNE, PER CAPIRE, CONOSCERE E FARE PROPRIE LE METODICHE, IMPORTANTI PER AFFRONTARE LE FORZE DELLA NATURA - Per migliorare ulteriormente le dotazioni d' approccio e d’informazione, necessarie a quelle risposte che richiedono le " intolleranze della Natura ". " Un Corso di formazione sulle calamita' naturali " e'  stato organizzato dal Gruppo Lucano di Protezione Civile con il patrocinio  del Comune di Castrovillari e la collaborazione dell’Esercito Italiano nella Caserma Ettore Manes  del capoluogo del Pollino dal 25 al 27 febbraio prossimi. Lo rendono noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’ingegner Ferdinando Miglio, quest’ultimo in forza, come specialista, al COC, Centro Operativo Comunale, rimarcando la valenza tecnica dell’appuntamento che segue ad un’altra importante iniziativa, svolta nel  dicembre del 2012, sempre presso la Caserma “Ettore Manes”: il 1° Workshop sulle Pubbliche Calamità che ha coinvolto il Comune con l’Assessorato all’Ambiente guidato, quest’ultimo,  da Angelo Loiacono, l'Amministrazione del Ministero della Difesa, l’Esercito di stanza a Castrovillari, responsabili di associazioni di volontariato nonché degli uffici tecnici comunali per verificare l’adeguatezza e l'efficacia dei sistemi di allerta, prevenzione e comunicazione nonché per rilevare nuove opportunità e potenziare l’interscambio di quelle notizie , fondamentali per rendere più pronte capacità e strutture alla tutela delle popolazioni in caso di calamità. Il nuovo appuntamento, sulle orme di quello realizzato la scorsa volta, si avvale dell’11° Reggimento Genio Guastatori – II^ Compagnia di Castrovillari e del Servizio di Protezione civile del Comune, rivolgendosi, questa volta, a tutti i referenti per la sicurezza dei Comuni, che ricadono nel Territorio del Centro Operativo Misto (COM 3) di cui Castrovillari è capofila, delle Scuole  e degli Ospedali della rete sanitaria della stessa area. I programmati 5 moduli di apprendimento saranno tenuti dal dottor Giuseppe Guarino, responsabile della Formazione della Protezione Civile del “Gruppo Lucano” che, martedì 25 febbraio, affronterà ( nel primo)i concetti base e la normativa in materia di  Protezione Civile oltre le procedure d’impiego dei volontari e gli aspetti legati alle telecomunicazioni ed all’allestimento di un Campo in caso di emergenza, per approfondire, poi, mercoledì 26 febbraio (nel secondo), questi elementi parlando di rischio sismico, di previsione, di prevenzione e di procedure di evacuazione delle scuole, sino a definire , giovedì 27 febbraio (nel terzo), cos’è il rischio d’anticendio boschivo, (nel quarto) quello idrogeologico e, ancora, (nel quinto) la psicologia dell’emergenza. Nella prima giornata il saluto e benvenuto a tutti i partecipanti sarà dato dal primo cittadino il quale ricorda che “appuntamenti del genere affermano solo la determinazione della città di dotarsi di sempre maggiori informazioni e professionalità a tutela dell’incolumità pubblica, la quale ha bisogno continuamente di arricchirsi di dati che, gli uffici comunali ed i vari organismi vogliono ampliare per ottimizzare i Piani di protezione civile e, quindi, di affronto- conclude Lo Polito-  di qualsiasi eventuale calamità naturale, come lo è, per esempio, il terremoto non nuovo alla storia passata e recente, geografica ed orografica di questo Territorio.” L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     COSENZA/PROVINCIA: PRESENTATO IL CALENDARIO 2014 " TERRA MEDITERRANEA " et  at:  20/01/2014  

Cosenza/Provincia: presentato il calendario 2014 " Terra Mediterranea " - COMUNICATO STAMPA - Ritorna il tema del Paesaggio nelle bellissime immagini di “Terra Mediterranea”, il Calendario 2014 della Provincia di Cosenza presentato nel pomeriggio dal presidente Mario Oliverio in una affollatissima Sala Nova dell’Enoteca Regionale del Palazzo di Piazza XV marzo. Con le foto realizzate da Francesco Martorelli, Francesco Milito, Antonio Renda, Francesco Tosti, Mario Tosti, la nuova pubblicazione, attesissima, porta attraverso dodici mesi in un viaggio da una costa all’altra, tra le montagne, sino al fertile interno della provincia cosentina. Una terra di grande valore paesaggistico, connotato da stupefacente varietà, un grande archivio di storia, culture, natura, di persistenze delle civiltà che si sono succedute, intrecciandosi tra loro in una fusione unica che ha arricchito la stessa storia del Mediterraneo. Elementi, tutti questi, di richiamo per chi voglia mettersi alla scoperta di questa grande parte di Calabria, ritratta con abilità ed arte nel Calendario, così come nella mostra fotografica “Terra Mediterranea” con le immagini di Antonio Renda, ospitata per l’occasione nell’Enoteca Regionale della Provincia di Cosenza. “Il Calendario della Provincia- ha detto nel presentarlo il presidente Oliverio- è una tradizione, rispettata anche per quest’anno. La pubblicazione è attesa, particolarmente all’estero, presso le nostre comunità nel mondo che la espongono con orgoglio e per le quali rappresenta un filo robusto nel legame con la terra d’origine. E’ uno strumento importante, per comunicare e quindi promuovere il territorio, affermarne, valorizzarne i più marcati tratti identitari. Per il 2014 ritroviamo protagonista il Paesaggio, con scatti che arricchiscono quello rappresentato nelle passate edizioni.” “ Proprio il paesaggio- ha affermato ancora Oliverio- è la nostra più importante risorsa, assolutamente peculiare grazie alla collocazione geografica di una terra che si trova nel cuore del Mediterraneo. Area strategica, cui guarda la Fondazione Europa Mezzogiorno Mediterraneo che stiamo rilanciando nelle attività che tenderanno soprattutto alla valorizzazione delle relazioni euromediterranee.” Il Calendario 2014 è in già distribuzione, con una spedizione dedicata per le comunità cosentine all’estero.

 
      Tell A Friend

     CONSORZIO DI BONIFICA - IL CONSIGLIERE COMUNALE DI CASTROVILLARI, PEPPINO PIGNATARO, CON DELEGA ALL'AGRICOLTURA INTERVIENE IN MERITO ALLA GRAVE ED INCAPACE GESTIONE IN CORSO et  at:  20/01/2014  

Il consigliere di Castrovillari, Peppino Pignataro, con delega all'agricoltura interviene in merito alla grave  ed incapace gestione in corso al consorzio di bonifica e dei suoi lavoratori. Da anni, denuncio il modo in cui le  Organizzazioni datoriali gestiscono questo Ente,le battaglie fatte in tutti consigli non sono serviti a far capire alla Coldiretti e CIA che la gestione andava verificata. Sono stato tacciato di " ribelle " e " guasta feste ", ma oggi i fatti mi danno ragione. Sono solidale con l' iniziativa dei lavoratori che si sono costituiti in assemblea permanente. Tutto ciò viene da lontano,frutto della assente e alquanto dissennata gestione, di coloro che si ritengono “Grandi e capaci dirigenti, ma anche dal cinismo della politica e l’indifferenza di chi doveva ridare un nuovo volto a questo Ente, che invece ha creato solo una sofferenza di liquidità, che ha portato alla paralisi dell’ Ente. Ai quali chiedo di rassegnare le dimissioni ,per porre fine all’agonia che hanno creato a questo Ente che tanto ha dato e tanto può dare all’utenza agricola. Le cause vanno anche ricercate nell’immobilismo dell’Assessorato all’ Agricoltura della Regione Calabria che porta con se il peso di non essere stato vigile e al quale chiedo l’immediato trasferimento delle risorse finanziarie necessarie al funzionamento e alla sopravvivenza del Consorzio. Inoltre,vorrei chiedere  ai colleghi consiglieri se nell’alzare la mano ,per l’approvazione in consiglio il 20/12/2013, del bilancio di previsione ,erano coscienti di ciò che stavano approvando, se si sono soffermati alla parte che menzionava “’l’esubero delle 11 unità” . Tra  l’altro, caso anomalo se non raro  di  un bilancio di previsione, che invece di prevedere ritorni e occasioni ,derivanti da progettualità e sana gestione e programmazione, quindi, investimenti  e possibile futura occupazione per il 2014, di contro questi approvano. Tutto questo  crea situazioni che mortificano il lavoro fin qui svolto dai lavoratori, con il rischio anche della tenuta psicologica dei lavoratori e della coesione  sociale. Peppino Pignataro

 
      Tell A Friend

     NUOVA INIZIATIVA DELL' ASSOCIAZIONE INTEGRANDO.SI': " IL CALEIDOSCOPIO ". PRIMO APPUNTAMENTO DOMENICA 26 GENNAIO et  at:  20/01/2014  

L' associazione Integrando.Si' ha dato vita ad una nuova iniziativa a carattere socio- culturale denominata " Il caleidoscopio ".

La scelta della denominazione " Il Caleidoscopio " richiama entrambi i significati attribuiti al termine: Caleidoscopio come strumento che si serve di specchi e frammenti di vetro per creare infinite strutture simmetriche, sempre diverse, quindi un dispositivo per osservare e leggere la realta' sociale in tutte le sue sfaccettature. Infatti il caleidoscopio racchiude dentro di sé le modalità di acquisizione di nuove conoscenze: al suo interno si possono intravedere novità e cambiamenti, perché grazie alla luce fa muovere e combinare colori, sfumature, creando armoniche combinazioni di elementi che interagiscono nell’incontro. L' intercultura oggi può essere rappresentata come un caleidoscopio a diverse facce. Questa nuova iniziativa nasce dall’esigenza di creare luoghi di confronto interculturale e plurietnico; di volta in volta verranno scelte delle tematiche con le quali si avrà l’opportunità di conoscere e apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, gli aspetti sociali, i momenti di storia in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. In occasione de la “giornata della memoria” del 27 gennaio che viene celebrata proprio per non dimenticare le sofferenze di allora, per saper scegliere oggi di evitare nuove sofferenze ad altri popoli e ad altre persone in qualsiasi parte del mondo, l’associazione ha deciso di organizzare il primo appuntamento domenica 26 gennaio per discutere sul tema “ Dall’intolleranza al razzismo”, titolo tratto dal libro di Laura Tussi “Il dovere di ricordare. Dalla Shoah all’attualità dell’intercultura”. L' associazione Integrando.Sì ritiene che continui episodi di intolleranza razziale e integralismi di varie nature, fatti discriminanti e di violenza verso i più deboli, l’insorgere di estremismi favoriti da un quadro sociale in crisi rendano utile un incontro-dibattito che vorrà essere, attraverso il ricordo delle pagine più buie della storia del Novecento, una riflessione sul passato, ma anche un monito sui rischi presenti nelle nostre società.  Per chi fosse interessato la manifestazione si terrà presso il bar “Plaza” piazza Municipio alle ore 17, durante l’incontro si assisterà alla visione del film “ Train de vie” di Radu Mihãileanu (1998). Redazione Integrando.Sì

 
      Tell A Friend

     VENERDI' 24 GENNAIO, NELLA SALA 14 DEL PROTOCONVENTO FRANCESCANO, A PARTIRE DALLE ORE 17,30 CONVEGNO SUL TEMA : " CRISI E FUTURO DELLA RAPPRESENTANZA POLITICA A CASTROVILLARI E NEL TERRITORIO DEL POLLINO " et  at:  20/01/2014  


Comunicato - L’Associazione Culturale Kontatto production e  l’Amministrazione Comunale di Castrovillari, venerdi' 24 gennaio, nella sala 14 del Protoconvento francescano, a partire dalle ore 17,30 terranno un Convegno sul tema : " Crisi e futuro della rappresentanza politica a Castrovillari e nel Territorio del Pollino ". Introduce e Coordina il Dott. Pasquale Pandolfi, Responsabile delle Attività Culturali dell’ Associazione “ Kontatto Production ". Porgerà il saluto l’Avv. Domenico Lo Polito Sindaco di Castrovillari. Interverranno: l’Avv. Lucio RENDE, Delegato alla Cultura del Comune di Castrovillari; il Dott. Armando Garofalo, Consigliere comunale; la Prof.ssa Anna De Gaio, Consigliere comunale; l’Avv. Mario Rosa, Consigliere comunale; l’ On. le Domenico PAPPATERRA, Presidente del Parco Nazionale del Pollino; il Prof. Giovanni Donato, Presidente dell’Associazione culturale “Città Solidale”; tutti  i  Segretari ed i Coordinatori politici dei Partiti cittadini. Saranno effettuate delle letture a cura della Prof.ssa Filomena  Minella  Bloise, Docente di Italiano e Latino , presso il Liceo Scientifico “E. Mattei” di Castrovillari; conclude il Prof.Roberto De Luca, Docente di Sociologia dei Fenomeni, presso l’UNICAL di Cosenza. L’iniziativa si colloca - spiegano gli organizzatori- nel novero  delle altre, organizzate dall’Associazione insieme a “ Città Solidale “, tendenti a sensibilizzare l’opinione pubblica su molte tematiche importanti che interessano  i Cittadini.Questa volta il tema- aggiungono-  è riferito alla Rappresentanza politica poiché l’attenzione dei Partiti e del Parlamento, in questi mesi è rivolta a trovare un sistema elettorale adeguato alle esigenze dei Cittadini e dei Territori, soprattutto dopo la bocciatura dell’attuale sistema elettorale da parte della Corte Costituzionale. Pertanto è necessario che i territori, in vista, dell’approvazione del nuovo sistema elettorale- sostengono gli organizzatori- , si trovino preparati a scegliere i propri Rappresentanti politici che, finora, sono stati individuati soltanto dalle Segreterie dei Partiti nazionali, provocando una gravissima crisi istituzionale e di rappresentanza.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, GIORNATA DELLA MEMORIA - AL CASTELLO ARAGONESE DA SABATO 25 A LUNEDI' 27 GENNAIO MOSTRA STORICO-DOCUMENTARIA " TRIANGOLI VIOLA: LE VITTIME DIMENTICATE DEL REGIME NAZISTA " et  at:  20/01/2014  

CASTROVILLARI/ GIORNATA DELLA MEMORIA. UNA MOSTRA PER RICORDARE I TESTIMONI DI GEOVA DEPORTATI, CURATA  DALL' ASSOCIAZIONE MYSTICA CALABRIA  CON IL PATROCINIO DELL' AMMINISTRAZIONE COMUNALE - In occasione della ricorrenza del 27 gennaio, la " Giornata della memoria " l' associazione Mystica Calabria propone, nella Sala dell' Accoglienza del Castello Aragonese di Castrovillari, con il patrocinio dell' Amministrazione comunale, da sabato 25 gennaio sino a lunedi' 27, la mostra storico-documentaria " Triangoli viola: le vittime dimenticate del regime nazista " curata da Francesco D’Ortenzi e Raffaele Ponte.  Questa vuole  ricordare in particolare, ma non perché gli altri lo erano da meno, coloro i quali avevano cucito sulla casacca zebrata da deportato il triangolo viola perchè Testimoni di Geova, quindi anche loro  vittime, con altri, dei campi di concentramento, “di cui – ricordano gli organizzatori- si è sempre parlato,davvero poco.”   “I cosiddetti “triangoli”,  apposti su quelle casacche a strisce dei deportati nei lager nazisti e che, insieme a un numero di matricola, servivano- spiegano gli organizzatori- per individuare la categoria a cui appartenevano i prigionieri: triangolo rosso per i politici, giallo per gli ebrei, verde per i criminali comuni,  nero per gli asociali,  rosa per gli omosessuali e triangolo viola proprio per i Testimoni di Geova.” Anche i bambini, privati di dignità, venivano costretti ad indossare questa “divisa”. La mostra, che raccoglie video, fonti, articoli, fotografie riguardanti le terribili vicende dell’olocausto, “vuole diffondere e far conoscere, così, da un punto di vista esclusivamente storico-  si rimarca - , l’oppressione inflitta dalle SS anche ai “Bibelforscher”,  come erano chiamati allora i Testimoni di Geova in Germania. “Tra il 1933 e il 1945 quasi 10.000 testimoni di Geova – ricordano gli organizzatori- furono vittime dirette del nazionalsocialismo. Fra le misure prese nei loro confronti ci furono la privazione del lavoro, della pensione di vecchia e dei benefici previdenziali, multe e internamenti in prigioni, campi o riformatori. Circa 840 figli di Testimoni furono sottratti ai genitori. Circa 6.000 Testimoni, di cui 455 austriaci, furono rinchiusi in prigioni e campi. Complessivamente circa 2.000 di loro trovarono la morte, più di 250 dei quali giustiziati in vario modo, tra decapitazioni, fucilazioni e impiccagioni.”  “Il momento che sosteniamo – ha dichiarato il Sindaco  Domenico Lo Polito - è per affermare il diritto della persona  alla non discriminazione e che la tutela dei valori della libertà, della democrazia e degli stessi diritti fondamentali, sanciti dalla Costituzione, come l’articolo 19 al Titolo I, in materia di Rapporti Civili, (che ricorda la libertà di ciascuno  di professare la propria fede religiosa), sono importanti quanto imprescindibile. E’ questa- aggiunge il primo cittadino  - una delle motiviazioni che, con le altre, ribadiscono la sostanzialità ed importanza della Giornata della Memoria oltre che la sua istituzione, con cui si vuol far ammenda, consapevoli che la dignità della persona ha un valore incommensurabile al di là della razza, religione, opinioni politiche, sesso, condizioni personali,  fisiche o mentali.” L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, ACCESSO AL CREDITO SOCIALE INFORMATIVA DEL SINDACO LO POLITO et  at:  20/01/2014  

CASTROVILLARI/ ACCESSO AL CREDITO SOCIALE A FAVORE DI COLORO CHE VERSANO IN SITUAZIONI DI TEMPORANEA DIFFICOLTA' ECONOMICA. IL SINDACO LO POLITO INFORMA LA CITTA’ SULL' AVVISO REGIONALE - Accesso al credito sociale.  Pronto l' Avviso Pubblico della Regione Calabria. Ne da'  comunicazione il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, ricordando che il bando e'  un' occasione per coloro i quali hanno i requisiti richiesti. Stiamo parlando di persone con condizioni di particolare vulnerabilità  economica e sociale in condizioni temporanee di disagio, che legano il loro bisogno pure ad esigenze abitative, di tutela della salute o a percorsi educativi, d’istruzione e concernenti progetti di vita familiare volti a migliorare le condizioni socio-economiche e lavorative della propria famiglia. Il finanziamento, non a caso, non necessita di garanzie reali, dato che ha lo scopo di consentire l’inclusione sociale e finanziaria del beneficiario il quale, per partecipare all’Avviso Pubblico ed accedere al credito, deve possedere un reddito complessivo lordo non superiore ai 15mila euro e fino a 30mila euro sulla base della composizione del nucleo familiare calcolato sull’ultima dichiarazione dei redditi. Così si potranno ottenere prestiti per un importo massimo di 10mila euro, a favore di persone appartenenti a famiglie residenti in Calabria, che dovranno essere restituiti entro 5 anni e sui cui sarà applicato un tasso d’interesse pari all’1%. L’Avviso  è pubblicato sul Bollettino della Regione Calabria e sul sito  www.regione.calabria.it , nella sezione Calabria Formazione e Lavoro.  “Il micro credito sociale vuole essere -è spiegato nell’avviso-  uno strumento di contrasto alla povertà assoluta, a sostegno di persone in condizioni di particolare vulnerabilità economica o sociale che si avvale di un fondo di rotazione regionale attraverso il quale verranno erogati i finanziamenti a beneficio e tutela dei più deboli .” L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)



 
      Tell A Friend

     LA GIUNTA MUNICIPALE DI CASSANO ALL' IONIO ESPRIME DOLORE PER IL TRAGICO EPISODIO DELITTUOSO CONSUMATOSI A CASSANO E CHE HA COINVOLTO ANCHE UN BIMBO DI TRE ANNI et  at:  19/01/2014  

COMUNICATO STAMPA - La Giunta municipale di Cassano All’Ionio esprime dolore per il tragico episodio delittuoso consumatosi a Cassano e che ha coinvolto anche un bimbo di tre anni. Il cruento fatto di sangue, che ha sconvolto la tranquillità della Città di Cassano All’Ionio, ha indotto il Sindaco, Giovanni Papasso, a convocare una seduta di giunta comunale straordinaria ed urgente. La Giunta Municipale ha espresso, in primis, dolore, amarezza e sgomento, misti a rabbia ed indignazione, poiché la mano omicida non ha risparmiato neanche un bambino, fatto che sconvolge la sensibilità dell’intera Città. Stupita da tanta violenza, da chi non si fa scrupoli di uccidere una donna e soprattutto un bambino di tre anni. Morti che scuotono la coscienza e fanno riflettere: un bambino innocente non può essere tirato a forza nel mondo terribile dei grandi. L’ efferato delitto apre una profonda ferita nell’animo di una città che troppi prezzi ha dovuto pagare per essere stata al centro delle cronache a causa del sangue sparso per le strade e gli agguati mafiosi. Una città che è fatta per la gran parte di gente onesta e dignitosa e che vorrebbe far parlare di sé per le sue bellezze naturali ed i suoi tesori culturali e che, invece, si vede costretta a fare i conti con il crimine che, in questa occasione, ha superato il limite dell’umana immaginazione. La giunta municipale, pertanto, sapendo di interpretare il sentimento comune, ha voluto dar voce alla rabbia ed al dolore della città, che vuole vivere e progredire nella pace e nella tranquillità dell’ordine pubblico e che reclama a gran voce l’intervento di uno Stato lontano e di una Regione, anch’essa troppo assente, perché si attuino misure adatte a sopprimere ogni forma di devianza e a prevenire i fatti criminosi, che trovano il proprio humus nel degrado, nell’abbandono, nella mancanza di opportunità di lavoro e nella miseria. Lo stato deve intervenire a Cassano e nell’intera Calabria, una regione che da troppi anni aspira al proprio riscatto e ad un futuro diverso e più giusto. La giunta municipale, inoltre, ha espresso la propria intenzione, di perseguire, con maggiore convinzione e vigore, lungo la strada intrapresa, ponendo sempre più al centro dell’agire politico, le problematiche sociali e la cura dei bisogni più urgenti, atti a prevenire fenomeni di devianza sociale. In questo percorso ricercherà sempre il contributo delle altre Istituzioni, in particolar modo delle Forze dell’Ordine, alle quali va il plauso per l’impegno profuso in difesa del territorio e della Comunità, della Chiesa e della Scuola, per la loro funzione educativa, delle Associazioni di volontariato sociale e culturale e di tutte le forze sane della città, perché si crei una rete sinergica, che sia da argine a tutti quei fenomeni che sconvolgono ed umiliano la città di Cassano, impedendo ogni ipotesi di crescita e di sviluppo. Infine, considerata la drammaticità del momento, ha invitato tutti a ricercare l’unità ed il confronto, senza uscire dai limiti della normale dialettica, poiché solo con la coesione e l’apporto di tutti forse vi è la speranza che le cose possano effettivamente cambiare. Ufficio Stampa del Sindaco

 
      Tell A Friend

     STANZIATI 15 MILIONI DI EURO PER LA COMPENSAZIONE AMBIENTALE NELLA VALLE DEL MERCURE, IL PARERE DEL FORUM AMBIENTALISTA " STEFANO GIOIA " et  at:  17/01/2014  

Stanziati 15 milioni di euro per la compensazione ambientale nella Valle del Mercure, il parere del forum ambientalista " Stefano Gioia " nella dichiarazione rilasciataci da Giuseppe Angelastro, di seguito il comunicato diffuso da Enel e sindacati dopo l' incontro preliminare. Comunicato stampa - Calabria: accordo al Mise su compensazione ambientale valle del Mercure - Il lavoro, lo sviluppo del territorio, la tutela ambientale e la salvaguardia della salute non saranno sconfitti dalla burocrazia e dai vizi di forma. Questo il valore contenuto nell'accordo siglato ieri ( 14 gennaio 2014 ndr ) con il Governo e tra Enel, Regione Calabria, Regione Basilicata, Parco del Pollino, le Organizzazioni Sindacali confederali e di categoria di Calabria e Basilicata ed i Comuni della Valle del Mercure [Castelluccio Superiore, Castelluccio Inferiore, Lauria, Mormanno, Laino Castello, Laino Borgo e Papasidero]. L'accordo, infatti, dopo una trattativa durata mesi, - dicono Cgil, Cisl, Uil e Sindacati di categoria - rafforza i meccanismi di tutela ambientale e di salvaguardia della salute mediante la costituzione di apposito osservatorio, quantifica le ricadute occupazionali dirette dell'impianto circoscrivendole all'area della valle del Mercure e stabilisce misure di compensazione economica per i comuni della valle, il Parco del Pollino e le regioni per una somma complessiva di circa 15 milioni di euro che servira' ad innescare ulteriori processi economici e di sviluppo per il territorio interessato. Le rappresentanze del territorio hanno cosi' comunemente ribadito, seppur l'accordo siglato dovra' essere recepito dagli organismi deliberativi delle varie istituzioni nelle prossime settimane, l'importanza dell'impianto industriale per lo sviluppo ed il rilancio del territorio e la compatibilita' della centrale con l'area del Parco del Pollino. Questa volonta' espressa, in attesa della discussione sull'ennesimo cavillo burocratico presso il Consiglio di Stato, traccia definitivamente il percorso da seguire nel prossimo futuro perche', pur rimanendo fiduciosi per una sentenza positiva per la definitiva riattivazione dell'impianto, appare evidente che se cosi' non dovesse essere dovranno mettersi in piedi tutti i procedimenti e gli atti politici conseguenziali affinche' si arrivi alla definitiva autorizzazione dell'impianto del Mercure.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO: COSI' CAMBIA LA GEOGRAFIA DEGLI ISTITUTI A CASTROVILLARI E NEL COMPRENSORIO et  at:  17/01/2014  

Il Consiglio Provinciale, nella seduta del 20 dicembre 2013, con deliberazione n° 025, dopo aver convocato la Conferenza degli Ambiti territoriali nella quale era presente anche il Distretto Scolastico n° 19, ha approvato il Piano di Dimensionamento della rete scolastica provinciale, per l’anno  sc.2014/2015. Sostanzialmente, in Provincia così come anche nel nostro Distretto, non cambia molto: vengono accorpati soltanto gli Istituti sottodimensionati ai quali era stato assegnato un Dirigente Scolastico “ reggente “. Per quanto riguarda Castrovillari, gli  Istituti Comprensivi  si trasformano in 2 Direzioni Didattiche ed 1 Scuola Media come da Sentenza del  Consiglio di Stato n. 110/2013. Ecco, dunque, come si presenterà la rete scolastica distrettuale, a decorrere dall’anno sc. 2014/2015. AMBITO TERRITORIALE N. 3 Distretto Scolastico n. 19 (Castrovillari). CASTROVILLARI-SCUOLE MATERNE-ELEMENTARI- MEDIE Direzione Didattica CASTROVILLARI 1 Villaggio Scolastico 19  alunni 549, SCUOLE PRIMARIA 295, Via Roma 109, "VILLAGGIO SCOLASTICO" alunni 286, SCUOLE INFANZIA alunni 15, "RIONE CIVITA" Via Degli Ulivi  alunni 112, "UNRRA-CASAS"  alunni 21, "MONS. ANGELONI" alunni 21, “Coscile” alunni  56. Direzione Didattica CASTROVILLARI 2 Via Giardini  alunni 761, SCUOLE PRIMARIA alunni 536, SS.Medici  alunni536, SCUOLE INFANZIA alunni 225, Scuola Infanzia C/da Porcione alunni 138, Scuola Infanzia C/da Giardini alunni 33, Scuola Infanzia C/da Cammarata alunni 24, Scuola Infanzia "Rodari" via degli Ulivi  alunni 30, Scuola Media  CASTROVILLARI  Via  Coscile,  alunni 743, SCUOLE SECONDARIE DI 1° GRADO alunni 743 "De Nicola" 743. CASTROVILLARI-Scuole Superiori: I.P.S.I.A + IPSC Alunni  453, I.T.C. + I.T.G. "Pitagora" Alunni 454,  I.P.S.S.A.R. Alunni 595, I.T.I.S. "Fermi" Alunni 729, LICEO CLASSICO + I.S.A. "Garibaldi" Alunni 452, LICEO SCIENTIFICO "Mattei" Alunni 569. COMUNI DEL DISTRETTO: ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO “ POLO ARBERESH” Alunni 813, Acquaformosa - Civita - Firmo -Frascineto - Lungro - San Basile, Istituto Comprensivo  MORANO CALABRO + SARACENA Alunni 611, Istituto Omnicomprensivo MORMANNO + LAINO BORGO Alunni 683. IL PRESIDENTE –COMMISSARIO Prof. Giovanni DONATO

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - PUNTERUOLO ROSSO DELLE PALME, ORDINANZA DEL COMUNE et  at:  20/01/2014  

CASTROVILLARI-AMBIENTE. L' AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI ATTREZZA PER COMBATTERE IL PARASSITA CHE HA COLPITO LE PIANTE DI PALME IN CITTA'  -  A tutela, per la rivitalizzazione delle piante di palme in citta' e fermare un " nemico feroce " di queste essenze naturalistiche. Il Comune di Castrovillari, dopo aver atteso l' intervento della Regione Calabria, competente per materia, con ordinanza firmata dal Sindaco, Domenico Lo Polito, ha previsto una serie di interventi per la lotta, la prevenzione, il controllo e il contenimento dell' azione del parassita, un coleottero particolarmente aggressivo denominato punteruolo rosso – il cui nome scientifico risponde a rhynchophorus ferrugineus -, in grado di portare alla morte, in breve tempo, gli esemplari attaccati come le palme.  “Per questo, sulle palme, ancora non interessate, occorre- precisa il primo cittadino -  che i proprietari adottino i tre prodotti fitosanitari mirati, insetticidi autorizzati dal Ministero della Salute per questo tipo di trattamento. Gli interventi devono e possono essere eseguiti solo da personale in possesso di autorizzazioni all’uso di tali prodotti.  “Quando la palma è manifestamente danneggiata in modo irreversibile – ricorda , poi,  il responsabile dell’Ufficio Ambiente, Franco Bianchimani - è necessario che i proprietari provvedano alla distruzione con il sistema della cippatura/triturazione, bruciatura o interramento. Operazioni che devono essere esguite a cura e spese dei possessori delle piante.” Per cui, tutti i proprietari di esemplari di palme, infestate  dal “punteruolo rosso”, dovranno segnalare, con un’apposita scheda, reperibile sul sito internet del Comune o da ritirare all’Ufficio Verde municipale, l’esecuzione delle misure fitosanitarie adottate ai seguenti Uffici: Al Servizio Fitosanitario Regione Calabria Via E. Molè -88100 Catanzaro Fax 0961.852221 – Tel 0961.852076 e Al Comune di Castrovillari Piazza Gallo  1 Tel 0981.2511- Fax 0981.21007. “Insomma un coinvolgimento civico importante- aggiunge e conclude Lo Polito- che ha bisogno della sinergia di tutti per dare giusta soluzione ad un problema che preoccupa ed interessa piante stupende le quali hanno sempre caratterizzato alcuni luoghi di Castrovillari ed oggi bisognose di aiuto ed azioni precise.” Naturalmente ogni informazione, oltre che sul sito internet del Comune: www.comune.castrovillari.gov.it, può essere reperita rivolgendosi al Settore Lavori Pubblici e Patrimonio nonché al Servizio Igiene Ambientale, rispettivamente telefonando ai numeri: 0981-2511/ 0981-25336/0981-25309/0981-25310/0981-25233, oppure scrivendo una mail a : llpp@comune.castrovillari.gov.it  e  ambiente@comune.castrovillari.cs.it. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/SPORT. LA QUARTA COMMISSIONE LICENZIA IL REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L' UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI et  at:  16/01/2014  

CASTROVILLARI/SPORT. LA QUARTA COMMISSIONE LICENZIA IL REGOLAMENTO  PER LA GESTIONE E L' UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI - La quarta Commissione consiliare permanente, guidata dal presidente Onofrio Massarotti, e costuita dai consiglieri Giovanna D' ingianna, Lucio Rende, Giuseppe Russo ed Anna De Gaio, quest' ultima assente perche' impedita, ha licenziato all' unanimita' dei presenti, nel pomeriggio, il Regolamento per la gestione  e l’uso degli impianti sportivi. Erano presenti, altresì, il consigliere Antonio Viceconte e il Vice sindaco ed Assessore allo Sport, Carlo Sangineti. Il Regolamento nell’ordito fa propri sei emendamenti proposti dal presidente Massarotti che consistono: nella necessità di censire nel dettaglio tutti gli impianti sportivi, presenti in città;  nell’agevolare  le attività svolte da soggetti appartenenti alle categorie più svantaggiate ed a rischio di emarginazione; nello stabilire che la durata della concessione per la gestione degli impianti sia di tre anni  e non di 5 come in precedenza previsti; nell’eliminare dalla bozza del Regolamento e dall’articolo 12 (riguardante i requisiti necessari per la concessione degli impianti) il criterio dei servizi prestati al Comune che, secondo il presidente, andrebbe a penalizzare  alcune categorie di cittadini; nello stabilire da parte del concessionario di un impianto sportivo di assumere solo la gestione di una struttura senza rilevanza economica; e nell’effettuare una procedura di evidenza pubblica, che comporti una corresponsione di canone a favore del Comune, per la concessione di impianti con rilevanza economica. “La Commissione – ha precisato Massarotti – ha voluto fortemente che questo Regolamento, prima del suo varo in Consiglio Comunale, concludesse i 27 giorni di pubblicazione sul sito dell’Ente al fine di portare avanti quei criteri di trasparenza e partecipazione che ha sempre voluto.” Il presidente Massarotti ritiene importante ringraziare il segretario generale , dottore Maurizio Ceccherini per l’apporto offerto, tutti i membri della Commissione per i contributi dati, ed il Vice Sindaco ed Assessore allo Sport, Carlo Sangineti, per la sua continua presenza durante i lavori dell’organismo. L’Ufficio stampa del comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - COMMISSIONE TOPONOMASTICA et  at:  16/01/2014  

CASTROVILLARI. LA COMMISSIONE CONSILIARE SPECIALE CONTINUA L' ESAME DEGLI ATTI ED ELABORATI PER VARARE LA NUOVA TOPONOMASTICA CITTADINA - La Commissione consiliare speciale di Castrovillari sulla toponomastica, guidata dal consigliere Mario Rosa,   si e' riunita nuovamente in Comune per precisare le azioni che la vedranno impegnata prossimamente con gli Uffici comunali. Erano presenti oltre al presidente,  i consiglieri Antonio Viceconte, Francesco Dolce e il Sindaco, Domenico Lo Polito, oltre ai dipendenti Natale Tollot, delegato dal responsabile del Settore Urbanistico,  Tocci da quello dei Lavori Pubblici, la Comandante dei Vigili, Sonia Lo Sardo, ed i responsabili Franco Martino per il Servizio Demografico e Fausto Ferraro per l’Ufficio Istat. Nella riunione è stato deciso, dopo aver esaminato la corografia (la descrizione di fatti o di fenomeni geografici sotto il profilo sia fisico che antropico, indicando le eventuali relazioni di interdipendenza tra i fatti osservati) elaborata  dal Settore Urbanistico dell’Ente, di preparare gli ambiti territoriali per l’intitolazione e per allestire la  programmazione necessaria a dare corpo al percorso concordato. Un lavoro che riguarderà la partecipazione dei rappresentanti dei diversi servizi municipali. Durante i lavori il Sindaco Lo Polito ha ricordato le istanze da parte di privati ed associazioni intese a intitolare  strade e piazze a figli illustri castrovillaresi e anche  ai Marinai d’Italia, nel segno di una storia che caratterizza anche il capoluogo del Pollino.  “Uno strumento necessario quanto imprescindibile- ha riaffermato Mario Rosa a margire della riunione- per la realizzazione di un impianto che aiuterà a scegliere l’intitolazione di questa o quella strada, slargo, antico edificio o ciò che possa aiutare la memoria collettiva a ricordare testimoni importanti della vita castrovillarese, e non solo.” L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - E' ANDATA DESERTA LA SEDUTA DEL TAVOLO PERMANENTE PER LA SALUTE et  at:  16/01/2014  

CASTROVILLARI/TAVOLO PERMANENTE TERRITORIALE PER LA SALUTE. LA SEDUTA  NEL CAPOLUOGO DEL POLLINO VA DESERTA MA IL DOCUMENTO DI POTENZIAMENTO DELLA RETE SANITARIA DA PRENDERE IN VISIONE ED ASSUMERE E' GIA' PREDISPOSTO - Erano presenti solo i Sindaci di Castrovillari e di Frascineto, rispettivamente Domenico Lo Polito e Francesco Pellicano, oltre i consiglieri comunali Giovanna D' Ingianna e Dario D' atri, l’una con delega ai rapporti istituzionali e l’altro alla sanità nel capoluogo del Pollino, alla convocazione, andata deserta, del Tavolo Territoriale per la Tutela della Salute, programmata per il tardo pomeriggio di oggi nella sala delle Rappresentanze del Comune di Castrovillari. Al centro doveva esserci l’assunzione di un documento per il potenziamento dell’Ospedale di Castrovillari e della Rete sanitaria Comprensoriale che è stato approntato, come annunciato precedentemente, al fine di caratterizzare meglio opportunità e contenuti dell’offerta sanitaria nella Zona, da tempo al centro dell’attenzione del Comitato  Territoriale  per la Tutela della Salute nell’Area del Pollino e dell’Esaro. Il documento intende affermare contenuti precisi ed imprescindibili per la crescita del nosocomio di Castrovillari e le strutture della Zona legati al riordino proprio della rete territoriale sanitaria in programma, al fine di rispondere sempre più  alle esigenze di cura e salute presenti nel comprensorio.  “L’iniziativa è – afferma Lo Polito – ancora una volta l’espressione di una discontinuità  rispetto alle politiche del passato per la risoluzione di problematiche  che non hanno colore politico, ma investono  di responsabilità i rappresentanti istituzionali ed ogni singolo cittadino.” L’Ufficio stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CORSO DI AGGIORNAMENTO - ALTERNANZA SCUOLA LAVORO PRESSO LICEO SCIENTIFICO " E. MATTEI " DI CASTROVILLARI - IL 17 E IL 18 GENNAIO et  at:  16/01/2014  

CORSO DI AGGIORNAMENTO - ALTERNANZA SCUOLA LAVORO PRESSO LICEO SCIENTIFICO " E. MATTEI " DI CASTROVILLARI - Il 17 e il 18 gennaio, venerdi' e sabato prossimi,  si terra' presso il Liceo Scientifico " E. Mattei " di Castrovillari (CS) un corso di aggiornamento sull' alternanza scuola lavoro in collaborazione con l' associazione nazionale di Diesse ( Didattica e Innovazione Scolastica, Centro per la formazione e l' aggiornamento ), che vedra' impegnati i docenti del Liceo scientifico, dell' istituto d’Arte, della Ragioneria, dell' IPSIA in un lavoro di approfondimento della tematica del lavoro, in un rapporto organico con la didattica. Promotore dell’iniziativa  è lo stesso Liceo Scientifico che da tre anni ha intrapreso un percorso di attenzione sulla cultura imprenditoriale e di sperimentazione lavorativa per i ragazzi proprio per tener fede al suo obiettivo educativo che è l’introduzione alla realtà attraverso l’osservazione, la riflessione e la verifica. «Credo molto nell’alternanza scuola lavoro a tutti i livelli che non può essere relegata agli istituti professionali…Dobbiamo riportare nella scuola la cultura del lavoro… gli studenti devono confrontarsi con un problema pratico, devono mescolare scuola e lavoro, perché serve a sviluppare la personalità, le proprie capacità. Non dobbiamo aver paura di vedere la scuola -ha concluso- come il luogo dove si prepara il lavoro”(La Stampa, 11.11.2013) .Così il Ministro Carrozza ha sollecitato e sollecita tutto il mondo scolastico a riconoscere un processo che, per poter attrezzare le nuove generazioni alla sfida dei tempi e della speranza, non può non tener conto del cambiamento e della necessità di prendere in considerazione la praticità dell’esperienza accanto al rigoroso impianto teorico. L’obiettivo del corso è comprendere e far proprio il senso dell’innovazione, permettendo ai docenti di interrogarsi e crescere nelle competenze che oggi la scuola richiede incessantemente. Permettere agli studenti di avvicinarsi al mondo del lavoro, facendo loro percepire che il lavoro stesso è metodo di apprendimento, garantito dalla serietà dell’approccio, dall’impegno, dalla passione di costruire e dall’efficacia del risultato e introducendoli così seriamente alla realtà che non va subita, ma modificata, può iniziare a cambiare il loro futuro e quello del territorio a cui appartengono.

 
      Tell A Friend

     CANONE RAI, I CONSIGLI DI PIETRO VITELLI ALTROCONSUMO REGIONE CALABRIA et  at:  15/01/2014  

Si moltiplicano in rete autentiche bufale sull' illegittimita' del canone Rai. Ma si tratta di una tassa che spetta a chiunque sia in possesso di una televisione o di un qualsiasi apparecchio in grado di ricevere il segnale. Ecco in quali (pochi) casi e' possibile non pagarlo. Come ogni gennaio, fa sapere Pietro Vitelli Responsabile Altroconsumo Regione Calabria, che si rispetti, anche quest'anno impazza (complice la rete) il tormentone sul canone Rai. Chi ne chiede l'abolizione, chi vorrebbe caricarne l'importo sulla bolletta della luce, in modo da farlo pagare a tutti gli italiani, e chi, senza troppe remore, semplicemente non lo paga. Ma, al di là delle discussioni, una cosa è certa: se possiedi un apparecchio televisivo devi sborsare il denaro che serve a sostenere i canali della televisione pubblica nazionale. In pratica, perché scatti l'obbligo del pagamento è sufficiente possedere un qualsiasi dispositivo potenzialmente in grado di ricevere il segnale dall'antenna tv. A sostegno della causa per boicottare il canone, in rete si moltiplicano notizie del tutto infondate, prosegue Pietro Vitelli, su provvedimenti volti a legittimare l'evasione. Secondo alcune di queste, esisterebbe una sentenza della Corte europea dei diritti umani che si sarebbe espressa sull'illegittimità della tassa. Mettiamoci l'anima in pace perché, come ha precisato l'Agenzia delle entrate, si tratta di una notizia falsa e priva di qualsiasi fondamento. Al contrario, con una decisione del 2009, la Corte ha affermato la piena legittimità della sua riscossione. Quindi, se possiedi un apparecchio adattabile o in grado di ricevere programmi radiotelevisivi, sei tenuto al pagamento del Canone entro il 31 gennaio 2014. Se in casa non hai la tv, ma solo la radio, il canone Rai non è dovuto. Stessa cosa se possiedi un pc, un tablet o uno smartphone: paradossalmente, anche se vengono utilizzati per vedere i canali Rai tramite internet non sono soggetti alla tassa. Nel caso di seconda casa, il canone non raddoppia: l'abbonamento per l'abitazione principale consente di possedere anche altri apparecchi, senza sovrapprezzi. È possibile chiedere l'annullamento del canone se, per esempio, ti trasferisci in una casa di riposo: basta indicare, nella comunicazione, i dati della casa di riposo e la data di inizio della degenza. L'esenzione spetta a chi possiede questi tre requisiti: chi ha compiuto i 75 anni entro il termine di pagamento del canone (31 gennaio 2014, in questo caso), convive solamente con il coniuge e, conteggiando anche il reddito del coniuge, ha un reddito annuo lordo non superiore a 6.713,98 euro. Sei un abbonato Rai e hai deciso di voler sfuggire legalmente al pagamento del canone? La disdetta non è un'operazione semplice ed è prevista solo in questi tre casi: Comunichi all'Agenzia delle entrate (Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T. Casella postale 22 – 10121 Torino), tramite raccomandata a.r., il mancato possesso di apparecchi televisivi (in seguito a furto, rottamazione, incendio...),  Segnali la cessione degli apparecchi in grado di ricevere il segnale televisivo, indicando le generalità del nuovo proprietario, Richiedi all'Agenzia delle entrate (Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T. Casella postale 22 – 10121 Torino) il suggellamento (chiusura tramite appositi involucri) degli apprecchi, in modo da risultare inutilizzabili. Questa operazione costa 5,16 euro per ogni apparecchio da suggellare. Nel corso del 2010, conclude Pietro Vitelli,  la Rai aveva arbitrariamente sospeso le trasmissioni di informazione pubblica. Noi abbiamo promosso una class action in difesa degli abbonati Rai, che si sono visti - di fatto - negare il diritto all’informazione. Dopo un travaglio burocratico di circa 3 anni, la nostra class action è stata respinta perché, sebbene sussistessero evidenti violazioni del contratto di servizio, secondo il Tribunale e la Corte d'Appello di Roma, gli abbonati non hanno alcun titolo per agire. Altroconsumo chiede a Governo e Parlamento di sanare questo assurdo giuridico modificando il contratto di servizio Rai, in modo che gli abbonati possano finalmente far valere i propri diritti in caso di inadempienze.

 
      Tell A Friend

     IL 26 GENNAIO 2014 L'ANNUALE ASSEMBLEA PROVINCIALE AIC ( ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA )SARA OSPITATA A CASTROVILLARI et  at:  15/01/2014  

Assemblea Provinciale AIC ( Associazione Italiana Celiachia ) - Il 26 Gennaio 2014 l'annuale Assemblea Provinciale dell'AIC sara' ospitata nella nostra Citta'. Un risultato importante che ci inorgoglisce, in quanto per la prima volta Castrovillari ospitera' questo evento, a dimostrazione dell' impegno profuso negli anni e anche un importante segnale verso il territorio del Pollino. E' importante, quindi, la partecipazione di tutti gli interessati, dai celiaci, ai loro familiari, dai medici di base ai pediatri, ai nutrizionisti del comprensorio per affrontare insieme i tanti dubbi che ancora circondano il mondo dei celiaci. Lo spirito però che accomuna le diverse assemblee svoltesi negli anni è quello di aggregazione e condivisione, di dibattito sulle nuove scoperte e sulle ricerche ancora in corso. Quest'anno verrà affrontato anche il tema della Legge Regionale 47/2012. L'Assemblea si svolgerà dunque il 26 Gennaio 2014 a partire dalle ore 10:00 presso il Ristorante "La Napoletana" sito a Castrovillari in Via P. Francesco Russo, cui farà seguito  un pranzo ovviamente senza glutine e dalla tradizionale Gara di Dolci senza glutine cui tutti possono partecipare.  Ovviamente per chi volesse partecipare al pranzo è obbligatoria la prenotazione entro il 24 Gennaio chiamando i numeri sotto indicati.  Le Tutor AIC di Castrovillari, ringraziano "Il Diario" di Castrovillari, per averci ospitato sulle proprie pagine, in quanto, per motivi tecnici, l'avviso dell'Assemblea non è arrivato a tutti i Soci.  Vi aspettiamo, dunque, numerosi, per una giornata di dibattito e condivisione. Le Tutor AIC Castarovillari. Numeri di telefono per Prenotazioni: Angelo Grisolia 340/24.13.505          AnnaMaria La Gamma 340/78.55.452             Mariella Esposito 327/90.39.22

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/APPUNTAMENTI. INCONTRO CON L' AUTORE MIMMO GANGEMI SABATO 18 GENNAIO, ORE 10,30 AL TEATRO SYBARIS et  at:  14/01/2014  

CASTROVILLARI/APPUNTAMENTI. INCONTRO CON L' AUTORE MIMMO GANGEMI SABATO 18 GENNAIO, ORE 10,30 AL TEATRO SYBARIS - La legalita', la giustizia e " l'anima feroce e squallida della 'ndrangheta " saranno al centro di un incontro culturale intitolato " A colloquio con il giudice meschino " che prevede la presentazione del libro di Mimmo Gangemi, da cui prende spunto l' intestazione dell' iniziativa, e , naturalmente, un faccia a faccia con l' autore, attento osservatore della storia del popolo calabrese. Il romanzo di  Gangemi  edito nel 2009 da Giulio Einaudi Editore racconta di " un  magistrato indolente costretto a diventare eroe suo malgrado.” Ed anche di  “Un vecchio padrino che parla come un oracolo e dal carcere orienta le indagini. Perché quelli che sembrano omicidi di 'ndrangheta forse non lo sono. Forse hanno a che fare addirittura con le navi dei veleni e le scorie seppellite nella <spianata dell'infamia> ”. Il momento, programmato per le ore 10,30 di sabato 18 gennaio, nel teatro Sybaris del Protoconvento francescano di Castrovillari , vede insieme il Liceo Classico “ Giuseppe Garibaldi”,  il Liceo Artistico “Andrea Alfano” e l’Accademia Pollineana che lo hanno organizzato ed il Comune di Castrovillari che lo patrocina.  Un’occasione di non poco conto e portata dato l’oggetto dell’avvenimento che registrerà i contributi di Leonardo Viafora dirigente scolastico dell’Istituto, del Sindaco Domenico Lo Polito, dei consiglieri comunali con delega all’Istruzione ed alla Cultura, rispettivamente Giuseppe Russo e Lucio Rende, di Domenico Marino giornalista di Gazzetta del Sud, i quali saranno moderati da Angela Lo Passo, docente del Liceo Classico,  e Pasquale Pandolfi, vicepresidente dell’Accademia Pollineana. La lettura dei brani , invece, è affidata  alla docente Filomena Bloise, non nuova a queste declamazioni e presidente dell’Accademia, mentre un percorso didattico sulla legalità, intitolato "La malavita organizzata raccontata dalla filmografia e musica" sarà presentato, curato e firmato  dagli studenti dell'Istituto. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, IL CONSIGLIERE COMUNALE CON DELEGA ALLA SANITA' DARIO D' ATRI SOLLECITA IL TRASFERIMENTO DI ONCOLOGIA et  at:  14/01/2014  

COMUNICATO STAMPA - ACCELERIAMO I TEMPI DEL TRASFERIMENTO DI ONCOLOGIA - Dario D’Atri, consigliere delegato alla Sanità, sollecita il trasferimento del reparto al direttore generale Scarpelli in visita a Castrovillari per inaugurazione nuova Tac. Da una parte la soddisfazione per il risultato raggiunto, vale a dire l’installazione e attivazione della nuova Tac con modulo cardiologico a 64 slice nel Reparto di Radiologia del “Ferrari”, a sostegno del lavoro e della collaborazione con Salvatore De Paola, direttore sanitario del presidio ospedaliero cittadino. Dall’altra l’attenzione constante e quotidiana verso le problematiche dell’Ospedale cittadino ribadite al direttore generale dell’Asp di Cosenza, Gianfranco Scarpelli, in visita questa mattina a Castrovillari.  Il consigliere delegato alla Sanità, Dario D’Atri, ha così sollecitato questa mattina al Direttore Generale dell’Asp cosentina la «necessità di portare a compimento quanto prima il trasferimento del reparto di Oncologia. Una necessità – ha sottolineato il consigliere dell' amministrazione Lo Polito – che si rende evidente per la delicatezza delle patologie affrontate in questo reparto che deve rispondere quotidianamente ad una richiesta di prestazioni sempre più elevata». Approfittando della presenza a Castrovillari del responsabile generale della sanità cosentina, giunto in città per l’inaugurazione del nuovo strumento di diagnostica per immagini di cui si è dotato l’ospedale civile “Ferrari”, il consigliere D’Atri si è complimentato con quanti hanno portato a termine questo risultato che «mette a disposizione della collettività un macchinario di alta qualità, uno dei pochi esistenti in Calabria, che qualifica sempre più e sempre meglio il nostro presidio ospedaliero verso il quale continua la costante attenzione dell’’ Amministrazione». Giovedì prossimo, nella riunione del Tavolo permanente sulla Sanità, lo stesso Consigliere D’Atri solleciterà all’attenzione dell’organismo territoriale la problematica del reparto di Oncologia, diretto da Giancarlo Dipinto, come problematica di somma urgenza da definire nel rispetto di quanti vivono il calvario delle malattie tumorali.

 
      Tell A Friend

First Page   Prev. Page   Next Page   Last Page   
Categories:

Archivio Notizie



RSS Feed