Home
Gocce di storia!
Appuntamenti
Curiosità
Le associazioni
I paesi albanofoni
Il circondario
Il Pollino
Meteo
Bibliografia
Ricerca nel sito
Contattaci

www.castrovillari.info - Arte, storia, cultura, tradizione, informazione, della città di Castrovillari e del comprensorio
 

 


Castrovillari.info: Arte, storia, cultura, tradizioni, informazione, della città di Castrovillari e del comprensorio


 
Notizie Sport Immagini Forum Sondaggi

     POLITICHE DEL WELFARE SCARSAMENTE FINANZIATE. TERZO SETTORE A RISCHIO BLACK OUT. GIANNI DONATO SCRIVE AL CONSIGLIERE REGIONALE MARIO FRANCHINO et  at:  10/02/2014  

Esimio  Onorevole On. Mario FRANCHINO  Consigliere Regionale del PD REGGIO CALABRIA -  Carissimo Mario, mi rivolgo a Te per perorare la causa delle Aziende che si occupano di assistenza agli anziani, ai diversamente abili, ai tossicodipendenti ed ai disagiati in generale. La mia preoccupazione, appunto, e le sollecitazioni pressanti che Ti rivolgo, si riferiscono al comparto del cosiddetto Terzo Settore, che sta vivendo giorni drammatici ed estenuanti, in assenza ed in attesa delle erogazioni dei finanziamenti regionali che non vengono accreditati da molti mesi!  I Lavoratori impiegati in questo delicato servizio e le loro famiglie sono in grande angoscia per la mancanza del salario; le Aziende interessate sono al limite della sopportazione economica, dovendo anticipare somme onerose; alcune stanno già licenziando perché travolte dai debiti; altre sono sulla strada della chiusura; altre stanno dando fondo alle ultime risorse; altre minacciano la chiusura!       In questa situazione immagina come vivano, in estremo disagio, le loro giornate gli anziani ospitati nelle Case di Riposo, nelle RSA, nel CIM,  i ragazzi delle Case Famiglia, i Cittadini diversamente abili o colpiti da particolari patologie di disagio psichico o psicologico, le famiglie di appartenenza : se dovessero venir meno le strutture deputate a questo genere di assistenza si creerebbe una gravissimo sommovimento sociale, anche dal punto di vista dell’ordine pubblico. Si rischia di buttare sul lastrico non solo le Imprese ed i Lavoratori ma, letteralmente, le persone ospitate in queste strutture, moltissime delle quali sono sole al mondo, indifese, derelitte! Addirittura si parla, nell’ultimo bilancio regionale da poco approvato, di un’illogica e drastica riduzione delle spesa per il welfar ! Nella Città di Castrovillari, dove i Servizi Sociali hanno sempre rappresentato il “ fiore all’occhiello” dell’ Attività amministrativa, ci sono ben cinque Istituti di Assistenza che stanno vivendo un periodo di grandissime difficoltà e soltanto il coraggio degli Imprenditori, i sacrifici degli Operatori, una grandissima pazienza, stanno consentendo di portare avanti le normali e fondamentali attività assistenziali che, se non supportate dai finanziamenti regionali potrebbero subire detrimento, con notevoli ripercussioni sui degenti e le loro famiglie.  E’ necessario, pertanto, un’ immediata e forte presa di coscienza del problema evidenziato da parte di tutto il Gruppo Consiliare del PD  ed, immantinente, una fortissima sollecitazione al Presidente della Giunta regionale affinchè sblocchi la condizione di gravissimo e perdurante stallo nell’erogazione dei contributi previsti dalla Legge regionale al terzo Settore, onde tranquillizzare le Famiglie, i Degenti, le Imprese, i Lavoratori, le Comunità interessate a questa  situazione, tenendo presente che, aumentando sempre più il numero degli anziani ed i casi di disagio, è necessario, anche, rivedere tutta la Legislazione regionale in previsione degli scenari futuri del welfar. In attesa dell’incontro che avremo venerdì a Castrovillari, al quale mi hanno chiesto di partecipare alcuni Operatori del Settore, Ti saluto fraternamente.    Giovanni DONATO

 
      Tell A Friend

     AL VIA LA XV STAGIONE TEATRALE DI CASTROVILLARI. SI PARTE GIOVEDI' 13 FEBBRAIO ALLE ORE 21 CON: " GLI EBREI SONO MATTI " et  at:  10/02/2014  

COMUNICATO STAMPA – AL VIA LA XV STAGIONE TEATRALE DI CASTROVILLARI. Si parte giovedi' 13 febbraio alle ore 21 con: " Gli Ebrei sono matti ", a cura del  Teatro Forsennato/Dario Aggioli di Roma. Il sipario del teatro Sybaris di Castrovillari e' ormai pronto ad aprirsi per la XV stagione teatrale comunale, in programma al Protoconvento francescano dal 13 febbraio al 30 aprile 2014.  Forte di un programma di particolare qualità con 12 spettacoli, (sette del circuito nazionale e cinque delle eccellenze locali), la rassegna fortemente voluta dall’amministrazione Lo Polito, quest’anno si presenta al suo pubblico con due importanti novità: la prima è che per la prima volta gli studenti e i disoccupati potranno beneficiare di un abbonamento gratuito e la seconda è stata quella di proporre spettacoli incisivi per le proposte dei linguaggi e delle scelte narrative, con formazioni teatrali per lo più composte da giovani. “Ogni qualvolta una nuova stagione teatrale prende il via rappresenta un momento culturalmente e socialmente rilevante per una Comunità, - dicono gli organizzatori - la speranza è sempre quella di riuscire a portare in teatro una nuova occasione per ridere, emozionarsi, pensare e soprattutto riscoprirsi partecipi”. Con questo spirito prende il via, giovedì 13 febbraio alle 21, al Teatro Sybaris, la XV Stagione teatrale di Castrovillari, la seconda dell’amministrazione in carica.  Lo spettacolo che la inaugura è “Gli Ebrei sono matti” del Teatro Forsennato/Dario Aggioli di Roma. Ideato e diretto da Dario Aggioli, anche protagonista sulla scena insieme ad Angelo Tantillo, vincitore del Premio Giovani Realtà del Teatro 2011 e del Premio Festival Anteprima 89 - edizione 2012, “Gli Ebrei sono matti” si ispira ad un evento realmente accaduto. Nella casa di cura per malattie mentali “Villa Turina Amione”, l’allora direttore, il professor Carlo Angela, padre del noto presentatore televisivo, offrì rifugio a numerosi antifascisti ed ebrei, confondendoli con i degenti. “Durante il ventennio fascista, Enrico viene ricoverato in un manicomio in una clinica vicino Torino, lontano dai suoi cari, dalla sua città e dai discorsi del duce, da lui tanto amati. Ferruccio ebreo romano costretto a fuggire per l’ennesima volta, viene ricoverato in un manicomio vicino al confine, sotto un altro nome: Angelo. Il professore che dirige la casa di cura per insegnargli a comportarsi come un malato di mente, lo mette in stanza con Enrico, uno dei più innocui tra i degenti. Ferruccio per imparare ad essere un altro, si confronta con Enrico che non riesce ad essere più se stesso da tempo. Un matto vero fascista e un matto falso ebreo raccontano la tragedia delle leggi razziali attraverso la comicità della situazione. Per raccontare la patologia di Enrico, un tipo di demenza romanzata con tratti autistici, verranno utilizzate alcune particolari maschere realizzate in gioventù da Julie Taymor, regista di Titus e di Frida. Lo spettacolo, prodotto in collaborazione con Teatro SpazioZeroNove e La Riunione di Condominio Spettacolo, è dedicato alla memoria del Prof. Ferruccio Di Cori, psichiatra e teorico di psicodramma, emigrato negli Usa dove sarebbe diventato consulente dell’Actors Studio al fianco di Shelley Winters. “Dedicato a una delle ferite non ancora cicatrizzate della coscienza civile italiana - quella delle vergognose leggi razziali - il progetto Gli ebrei sono matti di Teatro Forsennato riesce senza pregiudizi a far riflettere, l'una nell'altra, due diversità: la condizione etnica e quella della follia, unite in un racconto che richiama le tematiche dei romanzi di Giorgio Bassani e al tempo stesso mostra una toccante prova d'attore e un efficace uso della maschera”. Con questa motivazione lo spettacolo ha ricevuto la Menzione Speciale al Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” 2010.

LA COMPAGNIA: Teatro Forsennato è un gruppo teatrale nato spontaneamente nel 1999 e divenuto associazione nel marzo del 2004, con sede a Roma. I componenti del Teatro Forsennato sono Dario Aggioli, Stefania Papirio, Carla Damen, Angelo Tantillo e Andrea Cosentino. Il lavoro è da sempre basato sull’uso dell’improvvisazione su canovaccio e sulla visione dello spettatore come parte integrante dello spettacolo. Questi due aspetti sono finalizzati a riportare la performance teatrale ad una dimensione di evento, che per ogni replica è unico e possibile solo in quel momento e in quel luogo. La ricerca continua dell’utilizzo di ogni linguaggio teatrale ha portato a performance e istallazioni sensoriali e ad ensemble tra improvvisazione musicale e teatrale; e ancora alla contaminazione con il teatro di denuncia o di narrazione o altre forme teatrali tradizionali. Teatro Forsennato organizza in Italia l’Atelier annuale con Jean-Paul Denizon, attore e aiuto regista storico di Peter Brook. Fa parte, fin dall’inizio della sua fondazione, del Consorzio Ubusettete, insieme alle compagnie amnesiA vivacE, Kataklisma, OlivieriRavelli_teatro.  Domenico Donato, Laura Capalbi  per l’Ufficio Stampa della XV Stagione Teatrale Comunale

 
      Tell A Friend

     '' A SCUOLA CON I RE '' INIZIATIVA AL LICEO CLASSICO GARIBALDI DI CASTROVILLARI et  at:  09/02/2014  

Lo scorso, 7 febbraio 2014, e' stato presentato presso il Liceo Classico " G. Garibaldi " di Castrovillari il progetto, '' A scuola con i RE '', in linea con le Indicazioni per il curricolo della Scuola dell'Infanzia e del primo ciclo 2012 del MIUR ( Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca ), a cura dello psicologo Giuseppe Sgrò, psicologo clinico esperto in " psicologia dello sport ". Sgrò, dal 2006, si interessa a questo sport per sfruttarlo in ambiti psicoeducativi ( scuola, formazione aziendale, carceri ) collaborando con Scuole, Università ed Aziende Sanitarie Locali. Hanno partecipato all'incontro, tenutosi nell'aula convegni della scuola: il professor Rodolfo Attinà, il preside del liceo classico professor Leonardo Viafora, il sindaco della città Domenico Lo Polito e la professoressa di scienze motorie Claudia Soppelsa. Durante l'incontro i partecipanti hanno discusso dell'importanza dell'uso degli scacchi come strumento educativo, poiché all'interno di questo gioco si incontrano gli aspetti metacognitivi, cognitivi, affettivi, relazionali e sociali che servono a migliorare le abilità cognitive. Il tutto è raccolto nel volume, intitolato appunto ''A scuola con i RE'', all'interno del quale è contenuta un'intervista ad Ennio Morricone, il quale affermò che pur di essere indicato come il miglior giocatore al mondo di scacchi, avrebbe ceduto l'Oscar della musica. Il dottor Sgrò ed il suo ''staff'' si propongono perciò di coinvolgere bambini e ragazzi. Presso la nostra cittadina non è stato ancora attuato questo progetto, ma il preside del Liceo e le insegnanti sperano di trovare nei ragazzi la disponibilità e l'interesse che li porti a partecipare. Marinina Toziano

 

 
      Tell A Friend

     COMITATO PER IL SI, FERMO CENTRALE MERCURE DURO COLPO AL LAVORO. LUNEDI 10 FEBBRAIO AL VIA LO STATO DI AGITAZIONE et  at:  08/02/2014  

Comitato per il si, fermo centrale Mercure duro colpo al lavoro - Comunicato - Le ulteriori ultime vicissitudini amministrative e burocratiche che hanno portato alla fermata forzata della produzione di energia elettrica della centrale Enel del Mercure hanno assestato un durissimo colpo al lavoro e allo sviluppo di tutta la Valle. Dopo 13 anni di procedimenti amministrativi, anziche' verificare la bonta' del progetto, si continua a cavillare su chi e come doveva approvarlo. Lo sostiene il Comitato per il si alla centrale del Mercure. Il decreto annullato distrugge migliaia di posti di lavoro in un'area nella quale la disoccupazione regna sovrana con tassi piu' alti del resto d'Italia. La centrale ha funzionato producendo energia verde per 6 mesi prima di essere fermata. In questi mesi gli enti preposti hanno effettuato controlli sul rispetto dei limiti di rumorosita' e sui limiti di emissione per l'ambiente. I dati ambientali sono piu' che rassicuranti ma vengono taciuti. L'ultimo vile imbroglio si e' consumato in questi giorni. I Comuni di Rotonda e di Viggianello hanno ricevuto, senza renderli pubblici, i dati sull'inquinamento acustico e sul monitoraggio ambientale della zona. In queste relazioni pubbliche, tenute volutamente nascoste dalle due amministrazioni comunali, si evince chiaramente che i livelli di rumorosita' non superano mai i limiti imposti dalla legge. Stesso discorso per il monitoraggio ambientale. Dalla relazione dell'Arpa Basilicata si legge infatti che ''le concentrazioni dei parametri monitorati risultano di molto inferiori rispetto ai valori limite. Ne viene fuori che ai cittadini degli unici due Comuni contrari alla centrale sono state raccontate in tutti questi anni solo fandonie. I dati ambientali dimostrano chiaramente che la centrale non e', non e' mai stata e mai sara' un pericolo per l'ambiente e la salute del nostro territorio ma si decide, a colpi di carta bollata e ricorsi, di tenerla ferma arrecando un danno incommensurabile a molti cittadini e imprese locali che stanno per fallire a causa della ricerca di una sterile visibilita' politica. Per tutte queste ragioni - continua il comunicato - la filiera della biomassa riunita nei diversi consorzi legno che raggruppano aziende della Calabria e della Basilicata dichiarano, a partire da lunedi' 10 febbraio, lo stato di agitazione e porranno in essere azioni volte a sensibilizzare il governo nazionale, il presidente del Consiglio Enrico Letta, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nonche' tutti gli attori istituzionali coinvolti e l'opinione pubblica su questa inaccettabile vicenda. Comitato per il si Centrale del Mercure

 
      Tell A Friend

     LA PROVINCIA DI COSENZA DICE NO ALL' IMPIANTO DI BUCITA QUALE CENTRO PER LO SMISTAMENTO DEI RIFIUTI E CORIGLIANO QUALE SCALO PER L' IMBARCO DEGLI STESSI et  at:  08/02/2014  

La Provincia di Cosenza dice no all' impianto di Bucita quale centro per lo smistamento dei rifiuti e Corigliano quale scalo per l' imbarco degli stessi. Tanto si legge nel documento finale del Consiglio Provinciale di venerdi' 7 febbraio 2014:  " Tutto cio' premesso e considerato, il Consiglio Provinciale di Cosenza chiede, a sostegno delle iniziative del Consiglio Comunale di Rossano, di sospendere/modificare le procedure del bando di gara che individua l'impianto tecnologico di Bucita quale centro per lo smistamento dei rifiuti e Corigliano quale scalo per l'imbarco degli stessi per avviare ed aprire una discussione volta a dare alla Calabria un virtuoso sistema sulla gestione dei rifiuti. Da mandato al Presidente della Provincia di chiedere al Prefetto un suo autorevole intervento affinché prima della scadenza del bando prevista per il giorno 13 p.v. sia decisa la sospensione del bando de quo e promuova un incontro urgente con il Presidente della Regione, i Sindaci dei territori interessati, il Presidente della Provincia per affrontare la grave problematica dell'emergenza rifiuti ed individuare le soluzioni più adeguate. " Il dibattito ha visto gli interventi del sindaco di Rossano e consigliere provinciale, Antoniotti, del consigliere provinciale Rapani che ha richiesto la seduta del consiglio provinciale e dei consiglieri provinciali Mario Giordano (Verdi), Piero Vico (Pd), Francesco Mundo (Psi), Francesco Di Leone (Sinistra per la Calabria), Giovanni Battista Morelli (Gruppo Misto), Riccardo Rosa (Popolari Europei per la Libertà), Gianluca Grisolia (Popolo delle Libertà), Raffaele Zuccarelli (Pd), Mario Melfi (Sel). " Quasi un anno fa – ha detto Oliverio - chiedemmo, alla presenza dell’assessore Pugliano, di poter offrire il nostro contributo alla gestione del problema dei rifiuti. L’assessore ci rispose che quella non era materia di competenza delle Province. Da due anni abbiamo preparato un piano che non abbiamo mai avuto la possibilità di portare ad un tavolo per discuterlo con la Regione”. “Nei prossimi giorni –ha concluso Oliverio- chiameremo i sindaci e le organizzazioni sociali ad un confronto su una proposta concreta per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Dimostreremo che si può fare e che si possono evitare disastri ambientali e dissipazione di risorse pubbliche ".

 
      Tell A Friend

     LA PITTRICE CASTROVILLARESE, ROSA ALBA GALEANDRO SELEZIONATA PER LA PRIMA BIENNALE DELLA CREATIVITA' et  at:  07/02/2014  

La pittrice castrovillarese Rosa Alba Galeandro e' stata selezionata per la Prima Biennale della Creativita'. L' evento, dalla risonanza internazionale, si svolgera' a Verona, presso il Palaexpo della Fiera dal 12 al 16 febbraio 2014 e sara' inaugurato da Vittorio Sgarbi. L' importante manifestazione gode del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali, della Regione Veneto e del Comune di Verona ( Assessorato dei Beni Culturali ). La direzione critica e' affidata a Paolo Levi, quella artistica a Sandro Serradifalco. La Gaelandro partecipera' alla mostra con il dipinto " Musa tra i fondali " , olio su tela, 60x80. Il progetto si avvale della collaborazione di professionisti del settore ed eminenti personalita' del mondo della cultura. Pittura – scultura – fotografia – design – video art – letteratura saranno degnamente rappresentate proponendo un’esperienza fruitiva innovativa. Ospite d'onore e madrina per la serata della premiazione sarà la nota cantante lirica Katia Ricciarelli. Sarà presente in qualità di giornalista e presentatore Red Ronnie con il suo Roxy Bar TV per le interviste agli artisti protagonisti della manifestazione. La Prima Biennale Italiana della Creatività rappresenterà uno tra i più rilevanti eventi espositivi del 2014. Un traguardo importante per la nostra amica ciffina Rosa Alba, a cui va non solo il mio personale, ma di tutto il Centro Italiano Femminile di Castrovillari, sincero e caloroso augurio per un sempre più brillante futuro artistico. La presidente della sezione di Castrovillari del C.I.F Rosalia Vigna

 
      Tell A Friend

     SVIMEZ - IL 12 FEBBRAIO A ROMA PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO SULLE ENTRATE TRIBUTARIE DELLA REGIONE CALABRIA et  at:  07/02/2014  

Si terra' mercoledi' 12 febbraio alle 9,30 nella Sala delle Lauree dell' Università degli Studi " Roma Tre " a Roma la presentazione del Rapporto sulle entrate tributarie della Regione Calabria, numero speciale dei Quaderni SVIMEZ. Presenteranno il Rapporto l' Assessore Regionale al Bilancio e alla Programmazione della Regione Calabria Giacomo Mancini, il Consigliere SVIMEZ Federico Pica, e Franca Moro, già dirigente della SVIMEZ.  A seguire, gli interventi di Bruno Bises (Università di Roma Tre), Enrico Buglione (Issrfa-CNR), Antonio Di Majo (Direttore del Centro di Ricerca in Economia e Finanza Pubblica – CEFIP), Adriano Giannola (Presidente della SVIMEZ ), Pietro Manna (Dirigente generale del Dipartimento Bilancio e Patrimonio della Regione Calabria), Giuseppe Soriero (Consigliere SVIMEZ per l’Osservatorio economico delle Regioni) e Giuseppe Vitaletti (Università della Tuscia). Presiede e modera la Vice Presidente della SVIMEZ Maria Teresa Salvemini.  Elaborato sulla base dei consuntivi della Regione Calabria messi a confronto con la situazione delle altre Regioni a statuto ordinario, il Rapporto analizza il sistema dei tributi all’interno del sistema di bilancio, facendo notare come i princìpi della sufficienza delle risorse e dell’autonomia tributaria dell’Ente non siano rispettati, resti basso il concorso del sistema finanziario a finalità di sviluppo, e su cittadini e imprese calabresi continuino a pesare sanzioni di natura tributaria. Nel Rapporto, inoltre, vengono indagati la sostenibilità finanziaria del fabbisogno normale; i livelli essenziali delle prestazioni (LEP) e la sanità; i meccanismi di finanziamento della sanità e i costi standard; il grado di efficacia nell’attività di riscossione delle entrate correnti. Un focus specifico è dedicato all' IRAP.

 
      Tell A Friend

     SI E' RIUNITA COME ANNUNCIATO NEL TERRITORIO DI CASSANO ALLO JONIO E PRECISAMENTE A LAUROPOLI LA COMMISSIONE REGIONALE DELLA CALABRIA CONTRO LA 'NDRANGHETA PRESIEDUTA DA SALVATORE MAGARO et  at:  07/02/2014  

Si e' riunita come annunciato nel territorio di Cassano allo Jonio e precisamente a Lauropoli la Commissione regionale della Calabria contro la 'ndrangheta presieduta da Salvatore Magaro. Una riunione decisa dalla Commissione all' indomani della barbara uccisione del piccolo Coco' ( Nicola Campolongo ), vittima della ferocia della criminalita' organizzata. Non a caso la seduta si e' tenuta presso la comunita' di recupero Saman che sorge su terreni confiscati alla malavita. Tanti i rappresentanti istituzionali (presenti tra gli altri i componenti della Commissione: Gallo, Guagliardi, Albano, Giordano, Maiolo, i capigruppo Morrone e Chiappetta, il sindaco di Cassano Giovanni Papasso e quello di Francavilla, Valente), rappresentanti delle forze dell'ordine, del mondo della chiesa, del sindacato e dell'associazionismo (tra gli altri, Civis onlus, Il samaritano, Agesci, Il Sorriso, Misericordia, Movimento per la vita, Enotri) e i dirigenti delle scuole di Cassano e Sibari con una nutrita rappresentanza di studenti.Importante la testimonianza di Marisa Garofalo, sorella di Lea Garofalo, testimone di giustizia brutalmente assassinata a Milano. Nel suo intervento la Garofalo non ha esitato a lanciare un atto di accusa nei confronti delle Istituzioni e di quegli Enti preposti alla protezione e alla tutela di testimoni di giustizia e minori. ''Le storie di Coco' e Lea - ha detto la Garofalo - sono diverse ma molto simili perche' entrambi potevano essere salvati. Mi chiedo come si sia potuto affidare un bambino alle cure di un pregiudicato, sorvegliato speciale. Dove erano i Servizi Sociali e dove era lo Stato quando decisero di revocare il programma di protezione a mia sorella e fu abbandonata al proprio destino?''

 
      Tell A Friend

     GRAVE INCIDENTE IN MATTINATA TRA MORANO CALABRO E CASTROVILLARI, MORTA UNA DONNA et  at:  07/02/2014  

Grave incidente in mattinata, tra Morano Calabro e Castrovillari, morta una donna - E' morta M.T. la signora di ottandue anni che stamattina era rimasta coinvolta nell' incidente avvenuto sulla strada tra Morano e Castrovillari tra due auto una Fiat Panda e un Opel Meriva i cui proprietari entrambi di Morano Calabro  si sono scontrati per cause in corso di accertamento. Da una prima ricostruzione l' auto che scendeva avrebbe perso il controllo forse per un malore della stessa donna. Tempestivo l' intervento di forze dell' ordine, del 118 e dei Vigili del Fuoco di stanza a Castrovillari che hanno estratto il corpo della donna dalle lamiere. Il decesso e' avvenuto presso l' ospedale di Cosenza dove era sta elitrasportata in mattinata dopo che i sanitari avevano constatato la serieta' del caso. Il conducente dell'altra vettura coinvolta, un uomo, sempre di Morano Calabro, avrebbe riportato lievi ferite.

 
      Tell A Friend

     G.I.A.C ( GRUPPO IMPRESE ASSOCIATE CASTROVILLARI ) - LE IMPRESE ADERISCONO LA SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE, VINCENZO F. ZACCARO et  at:  07/02/2014  

ìIn qualita' di Presidente del G.I.A.C. ( Gruppo Imprese Associate Castrovillari ) che opera nel settore edile e connessi, ritengo di dover tributare un meritato plauso alle imprese che alla data di oggi hanno aderito al progetto, raggiungendo le stesse un primato storico di coinvolgimento unitario. Tale unitarieta' di intenti che, per quanto riguarda le imprese edili e ad esse connesse, rappresenta una eccellente opportunità di crescita economica e finanziaria per il tessuto imprenditoriale e non solo del comprensorio castrovillarese. A tal fine invito i Cittadini e le Istituzioni, anche quelle ecclesiastiche, a preferire le imprese locali nella realizzazione delle iniziative, ricordando che soprattutto le imprese edili costituiscono un notevole volano –sicuro e da sempre apprezzato- per la crescita economica e per la circolazione della ricchezza. Tant’è che, a fronte di una espansione del settore edile, si è sempre sviluppato un indotto di altre imprese e professionalità che hanno usufruito di vantaggi e benefici. È di notevole importanza ampliare e corroborare le predette sinergie lavorative, così come è indispensabile diffondere il seme di una sana e fattiva collaborazione tra soggetti –pubblici e privati- dei vai settori economici operanti nel territorio. Tale collaborazione può costituire una efficace lotta alla disoccupazione ed alla criminalità (soprattutto per le fasce giovanili) ed un riscatto dalla situazione di profonda crisi degli ultimi anni. Il gruppo G.I.A.C. è aperto alle imprese che vorranno essere protagoniste, non solo a livello locale ma anche nazionale, nel rilancio dell’occupazione e dell’economia. Invito tutti i professionisti, ciascuno per le proprie competenze, a sostenere l’iniziativa ed a beneficiare dei risultati sia in termini economici che di immagine. Non ultima, la qualità della vita del comprensorio si avvantaggerà della ripresa che le nostre iniziative favoriranno. Il Presidente Vincenzo F. Zaccaro

 
      Tell A Friend

     SCUOLA - NON ESISTE DINIEGO DI ACCESSO ALLE COPIE DEI CONTRATTI DOCENTI et  at:  07/02/2014  

Scuola - Non esiste diniego di accesso alle copie dei contratti docenti. La Commissione per l' Accesso Documenti Amministrativi presso Presidenza del Consiglio dei Ministri ne riconosce il diritto prima negato dal dirigente scolastico dell' IIS ITI-IPA-ITA " E. Majorana " di Rossano. Soddisfatto il sindacato SAB che ha patrocinato il contenzioso. Dopo oltre 23 anni dall' entrata in vigore della legge n. 241 del 7/8/90 e delle successive modifiche e integrazioni, non ultime le leggi n. 15 dell’11/2/2005 e n. 69 del 18/6/09, il sindacato SAB e' costretto a prendere atto che, molti dirigenti scolastici, ancora oggi, continuano a negare l’accesso agli atti ovvero a non rispondere alle richieste presentate per cui, gli interessati, per esercitare un loro diritto, si vedono costretti a ricorrere al TAR o alla Commissione per l’Accesso ai Documenti Amministrativi c/o la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ricorrere a quest’ultima non costa niente a differenza dei TAR dove, oltre ai contributi unificati, bisogna sostenere anche le spese legali che, spesso, non sono nemmeno recuperate, perché compensate. Il SAB contro tale modo di operare continua, tramite il segretario generale prof. Francesco Sola, a patrocinare detti ricorsi, come quello contro il dirigente scolastico dell’IIS ITI-IPA-ITA “E. Majorana” di Rossano che non ha fornito nessuna risposta facendo instaurare il silenzio rigetto tacito sulla richiesta presentata dal prof. V. M., di Rossano ricorso accolto dalla predetta Commissione, con notifica del 13/1/14. Nel merito, il prof. V.M. titolare e in servizio c/o il predetto istituto, aveva avanzato richiesta di accesso ai seguenti documenti tutti detenuti stabilmente c/o quella scuola perché aveva concorso a formarli e, precisamente, chiedeva : 1) Copia del contratto con il relativo domicilio del docente al quale sono state conferite le 6 ore libere e vacanti della classe A071 per il corrente anno scolastico, docente nominato al posto del richiedente, che diventa controinteressato nel contenzioso da instaurare; 2) Attestato di servizio di assegnazione delle predette ore negli anni scolastici 2010/11, 2011/12 e 2012/13, assegnazione ora negata; 3) Ogni ulteriore atto connesso e/o consequenziale agli atti di cui ai punti 1 e 2, nonché nomina coordinatore del corso c/o la sede carceraria anno scolastico 2011/12, con le seguenti motivazioni. Le motivazioni dell’accesso, per poter individuare, effettivamente, il docente in servizio sulle 6 ore residue della classe A071 c/o ITIS casa circondariale di Rossano, ore richieste dall’istante e non assegnate dal D.S., già oggetto di ricorso e tentativo di conciliazione con esiti negativi e, per tali motivi, il predetto docente risulta essere controinteressato al quale notificare il ricorso da proporre al Giudice del Lavoro competente per territorio. Inoltre, l’attestato di servizio richiesto per dimostrare che nei tre anni consecutivi, sempre in base alle disposizioni vigenti, l’istante ha avuto assegnate quelle ore, come eccedenti, rispetto al normale orario di servizio, perché libere e vacanti in classi collaterali che non avevano concorso a formare organico adeguato alla situazione di fatto da parte dell’ATP di Cosenza, per cui, la competenza è passata al dirigente scolastico. Gli atti richiesti sono atti del procedimento la cui conoscenza è necessaria per tutelare e difendere la propria posizione giuridica rispetto alla mancata assegnazione delle ore, sebbene richieste per l’a.s. 2013/14 e per questi motivi  portatore anche d’interesse concreto, diretto e attuale, dovendo impugnarne la mancata assegnazione. Il dirigente scolastico non forniva nessuna risposta e dopo avere atteso 30 gg. V.M. presentava richiesta di riesame del diniego all’accesso agli atti alla Commissione di cui sopra la quale, in DIRITTO, riconosce che il ricorso è fondato atteso che i documenti richiesti sono necessari al ricorrente per valutare l’opportunità di adire il giudice del Lavoro in ordine alla mancata assegnazione delle ore vacanti; Per Questi Motivi, la Commissione accoglie il ricorso e, per l’effetto, invita l’amministrazione resistente a riesaminare la vicenda sulla base delle considerazioni svolte. Il SAB non può che esprimere soddisfazione per tale nuova decisione della Commissione, che segue di pochi mesi, precedente contro altro dirigente scolastico di una scuola cosentina, dirigenti i quali continuano, ostinatamente, a ostacolare e a negare l’applicazione della legge n. 241/90 e successive modifiche sul diritto di accesso ad atti detenuti stabilmente dai medesimi, con richieste ampiamente motivate. Inoltre, al fine di fornire massima informativa fra il personale interessato, il SAB ricorda, sempre in materia di accesso, che la competente Commissione, con precedente decisione, ha confermato il costante orientamento secondo cui non appare legittimo concedere la visione dei documenti senza poi dare la possibilità di estrarne copia, poiché l'esercizio del diritto di accesso, ai sensi delle disposizioni vigenti, deve considerarsi comprensivo di entrambe le modalità. Ciò a norma dell'art. 25, comma 1, della legge n. 241/1990, il quale prevede espressamente che "il diritto di accesso si esercita mediante esame ed estrazione di copia dei documenti amministrativi" e dell'articolo 22, comma 1, lett. a), della stessa legge: "diritto degli interessati di prendere visione ed estrarre copia di documenti amministrativi". Spesso, però, si autorizza solo la visione degli atti. F.to Prof. Francesco Sola Segretario Generale SAB

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, RIFIUTI - ANCHE MARTEDI' 11 FEBBRAIO NON AVVERRA' IL RITIRO DELL' INDIFFERENZIATO et  at:  07/02/2014  

CASTROVILLARI/RIFIUTI. PERMANE IL BLOCCO SUL RITIRO DELL' INDIFFERENZIATO E L' AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHIEDE AI CITTADINI DI NON CONFERIRLO LUNEDI' SERA ALL' ESTERNO DELLE PROPRIE ABITAZIONI - L' amministrazione comunale di Castrovillari comunica che a causa del perdurare della chiusura della discarica di Bucita, sita nel Comune di Rossano, continua ad essere sospesa la raccolta dell' indifferenziata (secco non riciclabile) mentre prosegue normalmente il prelevamento delle altre frazioni di rifiuti come da calendario. L’indifferenziato, così,  non verrà ritirato neppure il prossimo martedì. Per questo motivo si chiede comprensione e collaborazione civica al fine di  affrontare ancora una emergenza rifiuti che la Regione tarda a risolvere, e in particolare ai cittadini di non riporre  fuori alle proprie abitazioni, lunedì sera,  i suddetti rifiuti. Appena la situazione ritornerà alla normalità sarà cura di questa Amministrazione informarne immediatamente la cittadinanza.  L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     ME MIR T' DISH SE T' KSH ( MEGLIO SAPERE CHE AVERE )(ANTICA MASSIMA ARBRESH) PROPONE L' INCONTRO: MASSONERIA!!!!!!!!! E MASSONERIA ARBRESH et  at:  06/02/2014  

ME MIR T' DISH SE T' KÈSH ( MEGLIO SAPERE CHE AVERE )(ANTICA MASSIMA ARBËRESHË)  - DOMENICA 16 FEBBRAIO 2014 ORE 17.30  - SALA CENTRO ANZIANI – PIAZZA SKANDERBEG DI FRASCINETO. PER LA SERIE DI INCONTRI MENSILI SU VARIE TEMATICHE DI INTERESSE GENERALE AL SOLO FINE DI SVILUPPARE UN CONTINUO DIRITTO ALL’APPRENDIMENTO PERMANENTE, SI SVOLGERÀ IL 3° INCONTRO DI APPRENDIMENTO – ANNO 2013-2014 TEMA: MASSONERIA!!!!!!!!! E MASSONERIA ARBËRESHË. COORDINA: ING. TOMMASO FERRARI, INTRODUCE: ANTONIO PANAJOTIS FERRARI, RELAZIONERA’ :  DR. MARCELLO VICCHIO (KA FIRMOSA) ESPERTO DEL SETTORE. SEGUONO INTERVENTI DEI CITTADINI SUL TEMA CONCLUDE IL RELATORE PREVISTI INTERMEZZI MUSICALI L’INCONTRO AVRA’ DURATA MASSIMA DI 2 ORE I CITTADINI SONO INVITATI A PARTECIPARE.

 
      Tell A Friend

     PALAZZETTO DELLO SPORT DI CASTROVILLARI, TRA CONFRONTI IMPROBABILI LA VERITA' DEL PRESIDENTE PROVINCIA DI COSENZA, MARIO OLIVERIO et  at:  06/02/2014  

Palazzetto dello Sport di Castrovillari, tra confronti improbabili la verita' del presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio - E' da qualche giorno che tiene banco sui media locali lo scontro tra politici di maggioranza ed opposizione circa la verita' sulla mancata realizzazione del Palazzetto dello Sport a Castrovillari. In questo falso trambusto, si fanno largo accuse piu' o meno velate circa le responsabilita'. Al fine di evitare ulteriori equivoci ci sembra giusto pubblicare quanto dichiarato di recente dal Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio circa la situazione in esame. Una serie di errori sulla dislocazione della struttura a cui come avrete modo di ascoltare si e' aggiunto il governo Monti e le relative ristrettezze a cui gli enti e non solo sono stati sottoposti. Oggi si puo' e si deve sostenere la battaglia per la realizzazione della struttura e le parole si levano, spesso vuote perche' figlie di campagne elettorali gia' iniziate. Un dato di fatto e' che il finanziamento di 3 milioni di euro ora non c' e' piu', un dato di fatto che l' area identificata per realizzarvi sopra la struttura non era consona, un dato di fatto che il luogo idoneo e' a fianco all' attuale polisportivo I° Maggio, un dato di fatto, come bene dice il presidente Oliverio che nessun amministratore non vuole realizzare le opere men che meno i precedenti. Tornare sulle colpe non sempre giova, l' azione spesso, invece, si, dunque poche parole e piu' combattivita' nella difesa delle richieste del territorio. Buona visione.

 
      Tell A Friend

     CASSANO ALLO JONIO. ESTREMO SALUTO PER COCO' et  at:  06/02/2014  

Cassano allo Jonio. Estremo saluto per Coco' - Si sono svolti oggi ( 6.02.2014 ndr ) i funerali di Nicola Campolongo e del nonno Giuseppe Iannicelli. Accompagnato da palloncini e confetti bianchi  lanciati all'uscita dalla chiesa di San Francesco a Cassano allo Jonio l' estremo saluto a Cocò, il bambino ucciso e bruciato con il nonno, Giuseppe Iannicelli ed alla compagna di quest'ultimo. I feretri di Coco' e del nonno sono giunti a casa della famiglia e poi in chiesa. Il corteo com' e' tradizione nella cittadina era accompagnato da una banda musicale. Il Parroco, don Silvio Renna, ha invitato i familiari a non " nutrire sentimenti di vendetta ". Mentre continuano le indagini delle forze dell' ordine per colpire la mano di un cosi' efferato delitto.

 
      Tell A Friend

     RISONANZA MAGNETICA PER STABILIRE LA FRESCHEZZA DELL' OLIO, TECNICA MESSA A PUNTO DALL' UNIVERSITA' DELLA CALABRIA et  at:  06/02/2014  

Risonanza magnetica per stabilire la freschezza dell' olio, tecnica messa a punto dall' Universita' della Calabria - Una nuova tecnica messa a punto nei laboratori di Chimica dell' Università della Calabria,  consentirà  di stabilire con precisione assoluta la freschezza dell’olio d’oliva. Senza più ombre o dubbi di sorta in questo delicato settore merceologico. E' il risultato al quale sono giunti i ricercatori Giuseppina De Luca e Loredana Maiuolo, insieme al prof. Giovanni Sindona, direttore del dipartimento di Chimica di Arcavacata, che la prossima settimana depositeranno un brevetto, già autorizzato dall’Ateneo, basato sulla metodologia della risonanza magnetica. Si tratta di una novità assoluta nel panorama delle attivita' e delle iniziative, non solo di tipo scientifico, finalizzate ad assicurare la migliore qualita' di prodotti, quali appunto l' olio d' oliva usato da milioni di persone, con ripercussioni significative non solo sulle loro buone abitudini culinarie ma, anche sulla loro stessa salute.

 
      Tell A Friend

     CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO, AL VIA LE ISCRIZIONI PER IL CONCORSO DI MISS et  at:  06/02/2014  

56° CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO, FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE DAL 22 FEBBRAIO AL 4 DI MARZO 2014 - MISS CARNEVALE 2014 - Manca ormai davvero pochissimo all' inizio del 56° Carnevale di Castrovillari e cresce di giorno in giorno l' attesa per quello che ad oggi non è più soltanto l’evento carnascialesco piu' importante e famoso della Calabria, ma un evento che negli anni ha saputo conquistarsi un posto tra i carnevali più caratteristici d' Italia. Organizzato dalla Pro Loco cittadina (presieduta da Giovanni Amato) con il contributo del Comune di Castrovillari, e delle istituzioni calabresi nonche' di numerosi sponsor privati, l' evento, come sempre diretto artisticamente da Gerardo Bonifati, si svolgera' dal 22 febbraio al 4 di Marzo 2014 e per 10 giorni riversera' colori e allegria nella citta' del Pollino, richiamandovi, anche quest' anno, turisti e appassionati provenienti da tutto il Meridione. Dopo la presentazione del manifesto che accompagnerà l’evento, che si è svolta nei giorni scorsi presso la sede della BCC Medio Crati di Rende, vicina alla manifestazione e in attesa che il prossimo 22 di Febbraio a Villa Bonifati venga svelato il programma, il Carnevale di Castrovillari, da qualche anno a questa parte ha inserito nel cartellone diversi appuntamenti e tra questi il concorso “MISS CARNEVALE”  che ha fatto la sua apparizione nel 2010, in quella occasione ad essere incoronata fu la tarantina Vita La Rizza. Un appuntamento che è cresciuto negli anni, grazie alla direzione artistica di Carlo Catucci, che nella città del pollino porta tantissime ragazze provenienti non solo dall’hinterland e dalla provinciali Cosenza  ma anche da altre regioni  dal momento che, il Carnevale di Castrovillari è annoverato tra i 10 più importanti d’Italia. Nel 2011 la fascia del concorso è andata alla castrovillarese Brenda Tramaglino ;nel 2012 a Cristina Alfano 15 anni di Corigliano; nel 2013 a Jessica Motta 16 anni di San Marco …e quest’anno chi sarà la reginetta della manifestazione carnascialesca ?  Da sottolineare che la futura Miss Carnevale sarà la madrina di tutte le manifestazioni dell’evento ; per cui chi  volesse partecipare e ha una età compresa tra i 15 e i 27 anni , può iscriversi, gratuitamente, telefonando al numero 0981-27750 – oppure tramite fb agli indirizzi della Pro Loco di Castrovillari. Affrettati c’è tempo fino a lunedì 24 Febbraio. Intanto continuano senza sosta i preparativi e in molte case si è al lavoro ormai giorno e notte per rifinire gli ultimi particolari di abiti, maschere e accessori da sfoggiare nel corso delle due sfilate di domenica 2 e di martedì 4 Marzo . Quest’anno il focus di approfondimento sarà dedicato al Cile. Ufficio stampa - Anna Rita Cardamone

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - USCIRE DALLA CRISI SI PUO'. AL VIA I WORKSHOP SUI PISL et  at:  06/02/2014  

USCIRE DALLA CRISI SI PUO'. AL VIA I WORKSHOP SUI PISL. Loiacono e Castagnaro: dialoghiamo insieme ai cittadini per costruire lo sviluppo possibile. Operativo lo sportello comunale dedicato. Uscire dalla crisi si può. La ricetta? Coniugare competenze, volontà, inventiva per ridare impulso alla voglia di creare impresa. «L'occasione prossima dei Pisl è un’esperienza esaltante che il nostro territorio non può lasciarsi sfuggire per ridare fiducia alla capacità e alle intelligenze che abitano la nostra città ed il nostro comprensorio». Lo affermano Angelo Loiacono e Giovanna Castagnaro, rispettivamente gli assessori del Comune di Castrovillari allo Sviluppo Ambientale e Tecnologico, Turismo e Politiche Giovanili e alla Programmazione Territoriale e Valorizzazione dei Beni Pubblici, annunciando il primo Workshop dedicato ai Pisl in programma per sabato 8 febbraio a partire dalla ore 16 nella Sala 14 del Protoconvento Francescano. L'amministrazione comunale guidata dal Sindaco Domenico Lo Polito ha previsto una serie di appuntamenti aperti al territorio e a quanti vogliono essere protagonisti di questa nuova sfida intercomunale alla quale prenderà parte anche lo staff tecnico composto da Francesco Calà, Salvatore Leto, Francesco Parrilla e Lilia Infelise i quali saranno chiamati ad esporre i contenuti della linea d’intervento 5.3.2.3 “Azioni per la qualificazione, il potenziamento e l’innovazione dei sistemi di ospitalità delle Destinazioni Turistiche Regionali”, per un importo di € 1.500.000,00, e la 5.3.2.2 “Azioni per il potenziamento delle Reti di Servizi per la promozione e l’erogazione dei Prodotti/Servizi delle Destinazioni Turistiche Regionali”, pari a € 500.000,00. Parola ai giovani e agli operatori economici interessati ad approfondire le modalità di approccio a questi importanti strumenti di programmazione e sviluppo del territorio dei quali Castrovillari è la città capofila di un ampio numero di comuni (Acquaformosa, Altomonte, Civita, Firmo, Frascineto, Laino Borgo, Laino Castello, Lungro, Mormanno, Mottafollone, San Basile, San Donato di Ninea, San Lorenzo del Vallo, San Sosti, Sant’Agata di Esaro, Saracena e Spezzano Albanese) che vanno dal Pollino alla Valle dell’Esaro. Per sostenere questa grande azione territoriale, inoltre, il Comune ha pensato di accompagnare le idee imprenditoriali del territorio con uno sportello di assistenza progettuale "Sportello Pisl" che dal prossimo 11 febbraio sarà operativo ogni martedì dalle ore 16.00 presso la sede del Comune di Castrovillari in C.so Garibaldi - Palazzo Calvosa II piano. Un ulteriore «aiuto che offriremo insieme allo staff tecnico – aggiungono Castagnaro e Loiacono - per approfondire e guidare alle opportunità offerte dai bandi».

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, SEDICESIMA GIORNATA NAZIONALE DELLA RACCOLTA DEL FARMACO et  at:  06/02/2014  

CASTROVILLARI, SEDICESIMA GIORNATA NAZIONALE DELLA RACCOLTA DEL FARMACO - Ancora un' esigenza d' espressione di volonta' per testimoniare il proprio impegno a sostegno del disagio e del bisogno. Lo abbiamo deciso in queste ore, consci delle esigenze di tanti e , pure, nell' ambito di quell' azione che stiamo portando avanti come Comune, con altri, a tutela e potenziamento del diritto alla salute delle nostre popolazioni. Ecco perche' l' intenzione di affiancare e sostenere il prossimo 8 febbraio, anche nel capoluogo del Pollino,  la Fondazione  Banco Farmaceutico  nella XVI^ Giornata  nazionale di raccolta del farmaco che, con la Caritas ed altre organizzazioni, si muove anche quest’anno per andare incontro a chi non ha la possibilità di acquistare medicinali, mettendo a serio pericolo, così, la propria salute o dei congiunti. Un impegno che deve vedere tutti i soggetti coinvolti e deve far pensare, rispetto agli ultimi dati circa una particolare flessione, pure in quest’ambito a causa della recessione che “infligge restrizioni” inattese    tra chi deve sostenere la propria salute con medicinali, terapie e controlli. Per questo motivo l’obiettivo che ci prefiggiamo come ente è quello di scuotere le coscienze, richiamando ad una presenza fattiva ed a una maggiore solidarietà, in quel giorno e non solo, per un diritto che non può essere messo a rischio. I volontari con gli appartenenti a questa amministrazione e consiliatura, ci permettiamo di affermare,  saranno a disposizione in città dinanzi alle farmacie, indicate dalle associazioni, per raccogliere e sollecitare a donare, confidando nel “cuore” dei castrovillaresi, che non è mai venuto meno in questi momenti di condivisione. Ciascuno potrà acquistare e donare  medicinali da banco che andranno  a oltre 1.500 enti tra cui  la Caritas, Croce Rossa ed altri organismi i quali, a loro volta, li distribuiranno a persone bisognose. Un’esigenza  che ci deve coinvolgere e non ci può far rimanere insensibili in un momento di forte difficoltà che ancora sta creando particolare disagio nelle fasce più deboli .”

Il Vice Sindaco e Assessore                                           Il Sindaco

ai Servizi Sociali                                             f.to Domenico Lo Polito

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/PIANO STRUTTURARE COMUNALE. L' ASSESSORE CASTAGNARO: L' AMMINISTRAZIONE STA LAVORANDO PER UNO STRUMENTO TRASPARENTE, PARTECIPATO E AD AMPIO RESPIRO et  at:  06/02/2014  

CASTROVILLARI/PIANO STRUTTURARE COMUNALE. L' ASSESSORE CASTAGNARO: L' AMMINISTRAZIONE STA LAVORANDO PER UNO STRUMENTO  TRASPARENTE, PARTECIPATO E AD AMPIO RESPIRO - " L' Amministrazione municipale di Castrovillari sta lavorando per un piano strutturale comunale piu' condiviso possibile. " Lo afferrma l' Assessore alla Programmazione Territoriale ed alla Valorizzazione del Patrimonio Comunale, Giovanna Castagnaro, ricordando  " che e' stato riavviato da quasi un mese il Laboratorio tecnico a supporto della redazione dello stesso importante strumento urbanistico ". Questo legato allo sviluppo della  città, del territorio e delle risorse, nel rispetto dell’esistente da recuperare, della sostenibilità da incrementare, dei servizi e delle vocazioni agro-turistiche e commerciali da potenziare che lo annodano indissolubilmente, con le direttrici  stradali, alle eccellenze del comprensorio, e con i vettori alle lunghe percorrenze che incrociano il territorio sono le specifiche di un lavoro che connota la modalità con cui ci si vuole rapportare ad un’esistente che attende di essere plasmato nel rispetto delle vocazioni.  “Per questo – aggiunge l’Assessore Castagnaro- il Laboratorio tecnico continua e perpetua la caratteristica saliente di un piano improntato su processi altamente inclusivi, che fanno della trasparenza e dell’apertura ai cittadini un volano per arricchire il processo decisionale.” “Non è un caso che il PSC di Castrovillari, il quale esplicita il progetto per la città in termini programmatici di lungo periodo, definendo ed individuando le direttrici di sviluppo socio - economico per i prossimi vent’anni, converga- spiega l’amministratrice-  su valori e principi sostenibili e solidali, che puntano alla coesione sociale, in un’idea di welfare innovativa, capace di incrementare i servizi al territorio, incrementando la qualità della vita”. Da qui l’elogio dell’Assessore per il contributo che sta offrendo la Cabina di Regia,  neo - costituita dal Sindaco, Domenico Lo Polito, all’Ufficio del Piano, nell’arduo compito di rifinitura dello strumento che, prossimamente, verrà presentato in consiglio comunale per l’adozione.  “La policy della nuova idea di città contenuta nel PSC -aggiunge Castagnaro- , è finalizzata ad integrare al meglio le interconnessioni tra comune e territorio circostante, nella consapevolezza dell’esistenza di un sistema sociale, economico ed urbanistico i cui confini, travalicando l’area amministrativa, fanno delle peculiarità locali un patrimonio da valorizzare con la finalità di innescare sviluppo concreto”. “Un processo partecipativo strutturato – conclude l’amministratrice- che troverà applicazione in un prossimo futuro per tutti gli strumenti di programmazione i quali, solo se opportunamente fondati su approcci dal basso, possono dare risposte concrete ai cittadini”. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - SUI RIFIUTI BASTA POLITICHESE. JACCUSE DELL' ASSESSORE COMUNALE ALL' AMBIENTE ANGELO LOIACONO et  at:  04/02/2014  

SUI RIFIUTI BASTA POLITICHESE. LA REGIONE ED I TERRITORI TRACCINO UN ORIZZONTE POSSIBILE. Angelo Loiacono, assessore del Comune di Castrovillari, dichiara " intollerabile questa nuova emergenza ", " non si puo' sempre e comunque parlare a vanvera di sostenibilita', bio, rifiuti zero e poi non avere un progetto concreto su cui far camminare il binario dei rifiuti in Calabria. Non si tratta di parlare solo di incentivi ai Comuni virtuosi o pseudo-virtuosi, qui si tratta di capire quale strada dobbiamo intraprendere come Regione».  Angelo Loiacono, Assessore allo Sviluppo Ambientale del Comune di Castrovillari, interviene nel dibattito regionale in corso sullo stato di emergenza rifiuti che coinvolge ancora una volta la Calabria ed il Pollino.  «Negli ultimi due anni abbiamo letto più volte sui giornali regionali e nazionali dell’emergenza rifiuti nella nostra Regione, ma oggi si è arrivati davvero al collasso con una situazione che da codice giallo è diventato rosso acceso, colpa anche delle decisioni assunte che non sono tali da migliorare la situazione emergenziale, delle prospettive regionali sui rifiuti che vacillano e con l’immondizia che prende ancor più il sopravvento su tutto il territorio». Uno scenario «indecoroso» - aggiunge Loiacono - che «non meritano i tanti amministratori virtuosi e capaci che lavorano sui territori e con i cittadini per far comprendere la necessità di un sistema rifiuti che punti, come fatto dalla Città di Castrovillari, sul sistema della differenziata». Il 17 gennaio 2013 nel corso dell'audizione in Consiglio regionale presso la Commissione Ambiente guidata dal consigliere regionale Gianluca Gallo «che ringrazio per l'attenzione costante verso questa piaga tutta calabrese» Loiacono aveva criticato alcune delle misure inserite nel nuovo piano sui rifiuti regionali, «ma oggi - aggiunge - siamo veramente sull’orlo del baratro. Bisignano, Rossano, Pianopoli sono i Comuni più gettonati degli ultimi mesi all’interno delle conferenze stampa del Presidente Scopelliti e dell’Assessore Pugliano ma senza coinvolgere i territori, i cittadini e le amministrazioni municipali».  «E' intollerabile tutto questo. Non fosse altro per il fatto che continuiamo a lavorare, tra mille difficoltà, ad incentivare la raccolta differenziata, a partecipare a progetti europei che mirano a valorizzare il concetto di riciclo e riuso dei materiali, ad intensificare la lotta all’abbandono dei rifiuti, a valorizzare il nostro sistema “porta a porta spinto”, ma senza avere un progetto concreto su cui far camminare il binario dei rifiuti in Calabria».  In questa vicenda anche «i territori hanno delle responsabilità» aggiunge l'assessore Loiacono che in questi ultimi due anni ha «provato a mettere intorno ad un tavolo i sindaci e gli assessori del territorio per sviluppare progetti comuni sui rifiuti. Ma non sempre le amministrazioni comunali partecipano a questi incontri, visti da alcuni come inutile perdita di tempo, per poi ricordarsi della solidarietà tra municipi solo nel momento di difficoltà nel conferire il secco non riciclabile in non si sa quale discarica. Non può funzionare così».  «Le difficoltà sono molteplici» e quello dei rifiuti è «l’ambito più difficile in assoluto nella gestione della res publica ma non possiamo arrenderci ovvero osservare passivamente le non-decisioni». Per questo annuncia l'assessore allo sviluppo ambientale del Comune di Castrovillari nella prossima settimana «convocheremo un incontro con le amministrazioni comunali del territorio del Pollino, per affrontare il problema in maniera seria. L’unica cosa che sarà bandita è il politichese. Sarà l’ennesimo tentativo per capire se questa tematica interessa solo ad alcuni o se viene considerata come necessità da parte di tutti. Ricordo a me stesso che un corretto sistema dei rifiuti porta come benefici sul territorio: miglioramento della qualità dell’ambiente, posti di lavoro e meno tasse per i cittadini. Tutte priorità assolute per le amministrazioni pubbliche oggi più che mai».

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, INFRAZIONE COMUNITARIA SISTEMA FOGNARIO E DEPURATIVO: IL COMUNE PROCEDE SPEDITO. COMUNICATO DEL SINDACO LO POLITO et  at:  04/02/2014  

Si e' svolta questa mattina l' ultima riunione  della Conferenza dei Servizi  per l' acquisizione dei pareri preliminari necessari che introducono alle fasi successive per la realizzazione dell’opera legata alla depurazione delle acque nel Territorio e nel Circondario di Castrovillari. L' iniziativa, che tiene insieme, con il capoluogo del Pollino, i Comuni di Civita, Frascineto e San Basile, grazie ad una capacita' sinergica degli enti e di chi li rappresenta, riguarda nello specifico, come più volte sottolineato, la realizzazione di un’importante progettazione di interventi straordinari finalizzati al superamento delle criticità nel settore fognario e depurativo del comprensorio per i quali Castrovillari, come istituzione capofila,  ha già  firmato la convenzione con la Regione Calabria che porterà ben 5milioni e 59mila euro solo al capoluogo del Pollino in questo programma territoriale per cui sono finalizzati,  complessivamente, ben 8milioni di euro. L’impegno è stato assunto e portato avanti dal nostro Comune anche in seguito alla infrazione Comunitaria in cui è occorso l’ente già dal 2001-, contravvenendo all’articolo 3 della Direttiva CEE 91/271 . Solo la sinergia appena dichiarata può, dunque,  aiutare i territori a rischio idrogeologico, non dovutamente e compiutamente ancora tutelati, come testimoniano in questi giorni tanti episodi in Italia,  da programmazioni centrali preventive, adeguate all’approccio delle esigenze ed urgenze esistenti, mai veramente presi in considerazione. Per cui un lavoro contrassegnato da volontà, capacità di rete e d’integrazione di atti e progettaualità sono fondamentali alla salvaguardia e tutela dei beni paesaggistici – ambientali, parti fondamentali di quel bene comune che caratterizza storia ed identità del nostro popolo. Non a caso l’azione portata avanti sulla depurazione rappresenta chiaramente  parte di questa volontà che viene profusa con responsabilità e tenacia nell’interesse di un’area bisognosa di infrastrutture dedicate per la regimentazione delle acque e la salute del territorio stesso.  Il Sindaco  f.to Domenico Lo Polito

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI. CONSIGLIO COMUNALE CONVOCATO CON 10 PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO PER IL 6 FEBBRAIO, ALLE ORE 10 NELLA SALA DELLE RAPPRESENTANZE DI PALAZZO GALLO, ED IL 18 FEBBRAIO, ALLE ORE 16, NELLA SALA 14 DEL PROTOCONVENTO FRANCESCANO et  at:  04/02/2014  

CASTROVILLARI. CONSIGLIO COMUNALE CONVOCATO CON 10 PUNTI ALL' ORDINE DEL GIORNO PER IL 6 FEBBRAIO, ALLE ORE 10 NELLA SALA DELLE RAPPRESENTANZE DI PALAZZO GALLO,  ED IL 18 FEBBRAIO, ALLE ORE 16, NELLA SALA 14 DEL PROTOCONVENTO FRANCESCANO - Il presidente del Consiglio comunale di Castrovillari, Eugenio Salerno, ha convocato, in seguito alla richiesta del Sindaco , Domenico Lo Polito, ed alla decisione della conferenza dei capigruppo, la riunione del parlamentino locale in prima seduta per giovedì 6 febbraio, alle ore 10,  nella sala delle rappresentanze  di palazzo Gallo, ed in seconda martedì 18 febbraio , a partire dalle ore 16, nella sala 14 del Protoconvento francescano. 10 i punti che saranno al vaglio dell’organismo di rappresentanza cittadino. Questi,  oltre le interrogazioni ed interpellanze  riguardano:  alcune comunicazioni del primo cittadino circa la conferma della Giunta municipale e la nomina del nuovo Assessore Di Paola; Lo Polito  introdurrà anche l’adesione al progetto di partenariato  per i contratti di sicurezza, il regolamento per la gestione degli impianti sportivi che dovrà essere varato , la modifica del regolamento per le cessioni dei lotti cimiteriali; la cessione dell’area Kartodromo ad una Associazione del posto e la definizione delle regole per la cessione delle aree comunali oltre la nomina dei rappresentanti di quartiere. Il Vice Sindaco e Assessore al Welfare, Carlo Sangineti, invece, illustrerà, portandolo in discussione per l’approvazione, il regolamento per i Centri Anziani, mentre l’Assessore  allo Sviluppo Ambientale, Angelo Loiacono, presenterà, sempre per essere licenziato dal Consiglio, il regolamento per la concessione di aree comunali destinate al pascolo; a sua volta la consigliere Giovanna D’ingianna spiegherà come si articola  il regolamento per la partecipazione su cui l’assise è chiamata a deliberare. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, FRANA DELLA MADONNA DEL CASTELLO - LA CONFERENZA DEI SERIVIZI FATICA A RIUNIRSI. DONATO CHIEDE AIUTO A STRASBURGO et  at:  04/02/2014  

Carissimo Mario, qualche giorno fa, in occasione di una Tua visita privata a Castrovillari,   abbiamo parlato, ancora una volta, del serio problema del dissesto idrogeologico che ha colpito il nostro centro antico ed, in modo particolare, il Santuario della Madonna del Castello, Patrona di Castrovillari e " cuore " delle Memorie religiose e storiche della Citta'! Ancora una volta Tu mi hai espresso la volonta' di collaborare a tutti i livelli, soprattutto con l' Amministrazione comunale, affinche' il problema venga affrontato nei migliori modi possibili, con celerità e finanziamenti adeguati. Purtroppo in questi giorni di pioggia incessante e scrosciante la frana sta assumendo dimensioni preoccupanti, il costone rimasto si assottiglia sempre più per i continui crolli e c' e' il serio pericolo che l' unica strada di accesso al Santuario, che scorre lungo questa faglia, venga spazzata via con serissimi danni per la stabilita' dell' intera collina, sulla quale è ubicata una palazzina popolare nella quale abitano cinque famiglie. In questi luoghi, da anni minacciati da un dissesto idrogeologico epocale, si erge, anche, la  “Civita”, carica di secoli, di tradizioni, di Cultura, abitata da centinaia di famiglie castrovillaresi che non hanno voluto rinunciare alle loro “ radici “ ed abbandonarle. Abbiamo, pertanto, l’inderogabile dovere di preservare, soprattutto, la vita dei nostri Concittadini, insieme alle memorie storiche della nostra Castrovillari. Pertanto questo diventa un problema impellente e vitale da risolvere con sollecitudine, onde evitare ulteriori e prevedibili smottamenti che potrebbero compromettere definitivamente e tragicamente la situazione!  Il Sindaco, l’Amministrazione , il Consiglio  Comunale, in mancanza di adeguate risorse proprie, si stanno adoperando in tutti i modi per sensibilizzare le Istituzioni  provinciali e regionali sulla necessità di  mettere in atto opere straordinarie di consolidamento : anzi, un gruppo di Tecnici locali ha offerto, gratuitamente, un progetto, fatto proprio dal Comune, per la realizzazione di quelle  strutture di consolidamento indispensabili per la messa in sicurezza dell’intera area. Purtroppo sono già ben due volte che la Conferenza dei Servizi, appositamente convocata, non  riesce a deliberare  per la mancanza ora di uno ora di un altro Ente preposto alla risoluzione del problema. Pertanto Ti prego, nella Tua qualità di Componente della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo ed Amico della Città di Castrovillari, di adoperaTi  affinchè questo increscioso stallo sia superato e che, quanto prima, dopo l’espletamento degli adempimenti burocratici,  possano essere erogati i finanziamenti richiesti e promessi dalle Autorità regionali. Il momento è veramente drammatico: ritengo che il Sindaco, l’Amministrazione ed il Consiglio comunale saranno ben lieti di un Tuo energico e proficuo intervento che possa sbloccare la situazione e consentire l’immediata attivazione delle misure indispensabili per fermare il fronte franoso e creare, nei Cittadini,  un clima di serenità e di sicurezza. Rimanendo in attesa di Tue notizie ed invitandoTi a prendere visione diretta del disastro evidenziato, Ti abbraccio fraternamente. Gianni DONATO

 
      Tell A Friend

     " ARTE E FEDE A LAUROPOLI " PRESENTATO IL LIBRO DI MARIO VICINO, TRA GLI EVENTI INCLUSI NEI FESTEGGIAMENTI DEI 250 ANNI DELLA FONDAZIONE DI LAUROPOLI et  at:  04/02/2014  

Arte e fede a Lauropoli, testimonianze di una comunità in cammino - " Arte e fede a Lauropoli ", opera nuova dello storico dell' arte Mario Vicino per i tipi delle Edizioni Prospettive Meridionali ( con dedica speciale alla famiglia Troccoli, in specie alla indimenticata professoressa Clementina, docente dell' autore del libro ), segna uno degli eventi piu' significativi a culmine del ricco programma disegnato per festeggiare i 250 anni della fondazione di Lauropoli. Oltre due secoli di storia – dal primo fuoco acceso dalla generosa e presaga duchessa Laura Serra nel 1763 – di una comunità piccola ma capace di esprimere una profonda ricchezza spirituale e di ritagliarsi uno spazio ben definito nel complesso tessuto sociale di questo territorio innerbando le sue robuste radici contadine, mai rinnegate, con la pianta elegante e multiforme delle arti e dei mestieri, legata all’affermazione inarrestabile di un moderno, laborioso ceto medio e professionale. Su una Lauropoli vista attraverso le sue più preziose e intense espressioni di fede (la Chiesa della Presentazione del Signore al Tempio, la statua lignea risalente al XIX sec. Ed il dipinto della Madonna del Buon Consiglio attribuito a pittore meridionale del XVIII sec., le cui origini affondano tuttavia in tempi ancora più remoti e in straordinari racconti salvifici) il professor Vicino, studioso del bello e del vero, ricercatore appassionato e instancabile di una Calabria immanente ma pure “altra e alta” – quella, per intendersi, che si richiama ai veri tramiti fra classicismo e umanesimo, ovvero a Leonzio Pilato, originario forse di Piana Calabra presso Reggio, fra i primi promotori dello studio della lingua greca nell’Europa occidentale e traduttor d’Omero in prosa latina, e al suo maestro Barlaam Calabro, detto anche Barlaam di Seminara, menzionato dall’umanista Giannozzo Manetti quale maestro di greco di Giovanni Boccaccio e Francesco Petrarca; quella Calabria che pure è stata ed è, a dispetto di un ritardo sociale e storico che la vuole terra a margine ossia lenta periferia di un mondo che si muove ed evolve o involve molto più in fretta – compie con “Arte e fede” un lavoro minuzioso e attento, di dotta catalogazione e di descrizione incantata, che costituisce di suo un punto fermo nel processo di ridefinizione dell’identità non solo di questo borgo ma di tutto un ampio territorio, del resto oggetto da tempo degli studi del docente liceale e storico dell’arte nonché socio della Deputazione di storia patria per la Calabria, basti ricordare la bella monografia dedicata a Pietro Negroni e il ponderoso “Arte in Calabria storia opere e percorsi”. Nelle parole di Mario Vicino rivive con forza l’affettuoso legame che unisce il popolo alla Madre del Buon Consiglio – in latino Mater Boni Consilii –, la devozione alla quale si deve principalmente ai frati eremiti agostiniani. La storia di “questa” Maria, che deve probabilmente il suo appellativo all’accettazione “dell’eterno disegno di Dio e del mistero del Verbo incarnato”, si intreccia poi con altre vicende dando vita talora a vere e proprie leggende, lestamente metabolizzate dal sentimento popolare, come quella secondo cui da Scutari il dipinto originale sarebbe stato trasportato dagli angeli in Italia, per sottrarlo ai Turchi in procinto di conquistare l’Albania. Al di là dei racconti leggendari, resta il valore artistico e spirituale della statua (qui mirabilmente raccontata in quello sguardo della Vergine “in cui aleggia consapevolezza, rapimento e stupore nell’offrire Gesù nudo”) e del dipinto ad olio della Vergine (realizzato su “schema tradizionale della nota icona delle popolazioni italo-albanesi” per comprendere, a parere di Vicino, i due momenti relativi alla Circoncisione e alla Presentazione di Gesù), oggi amorevolmente custoditi nella chiesa lauropolitana. Il dipinto, come ricorda Alfonso Frangipane nel suo Inventario degli oggetti d’arte d’Italia, fu donato alla chiesa di S.M. della Purificazione (oggi detta “della Presentazione”) dalla Duchessa Serra, trovando posto acconcio “sull’altare maggiore” ancora “in buono stato di conservazione”. Annota Mario Vicino: “Il dipinto è una ‘naturalistica’ raffigurazione” la cui finalità principale è “quella di indurre l’animo e la mente di colui che la guarda ad andare oltre ciò che si percepisce con gli occhi”. E poco più oltre, aggiunge: “Il viso della Vergine, pur avendo i lineamenti di un semplice volto di donna, possiede anche una bellezza incomparabile, in modo tale che ogni destino umano si trova misteriosamente immerso in Lei”.  D’altronde, le icone, come ha affermato don Pietro Martucci nel suo intervento, sono “libri per chi non sa leggere” e anche per loro tramite “l’arte libera le risposte dell’uomo sulla fede”. Resta, quindi, il fatto inconfutabile della forza che queste testimonianze di fede e di cultura profondissime esprimono e della loro dolcezza infinita (del quadro, del resto, Vicino dice che “vede teneramente effigiata la Vergine mentre abbraccia il frutto del suo grembo”). In particolare, dello sguardo innocente del Bambinello colpisce l’amore e la curiosità per il mondo: sentimenti che, come ha sottolineato lo stesso Vicino, gli occhi del povero Cocò, per stare alla cruda realtà di un recentissimo e tragico fatto di cronaca, chiusi per sempre da una violenza inusitata, non potranno più provare. Da qui, il richiamo dei presenti alla forza civile della comunità di Lauropoli, che deve trovare ancora una volta il modo di risorgere dalle ceneri della barbarie e proseguire nel suo cammino di civiltà. Da qui, esattamente da qui, nell’augurio e nell’impegno di tutti, devono ripartire queste genti, con il sostegno del territorio, delle istituzioni e dello Stato. Gli intervenuti all’evento. La presentazione del volume di Mario Vicino si è svolta giovedì scorso presso l’efficiente struttura che ospita l’Istituto Comprensivo “G. Troccoli” a Lauropoli, al cospetto di tanti studenti delle Medie inferiori – presente pure una piccola ma diligente delegazione di bambini delle elementari – e con il contributo di un nutrito gruppo di personalità in rappresentanza delle istituzioni locali e regionali, del mondo della cultura e della Chiesa locale. Con la regia e il coordinamento dell’editore Martino Zuccaro (direttore delle Edizioni Prospettive Meridionali), hanno preso la parola per i rituali saluti Mario Guaragna e Franco Papasso, rispettivamente presidente del Consiglio comunale e sindaco di Cassano allo Jonio, ed il consigliere regionale l’onorevole Gianluca Gallo; a seguire gli interventi della professoressa Emilia Mortati, dirigente dell’Istituto “G. Troccoli”, di don Pietro Martucci, parroco della Chiesa della Presentazione e autore della puntuale prefazione all’opera, del dottor Giuseppe Aloise, coordinatore del Comitato per il 250° della Fondazione di Lauropoli, e del professor Luigi Troccoli, dirigente del Miur, cui si deve l’ottima presentazione del volume.  Antonello Fazio

 
      Tell A Friend

     CHIUSA LA DISCARICA ROSSANESE DI BUCITA, SI FERMA LA RACCOLTA DELL' INDIFFERENZIATO A CASTROVILLARI et  at:  03/02/2014  

CASTROVILLARI/RACCOLTA RIFIUTI. MOMENTANEO FERMO PER L' INDIFFERENZIATO A CAUSA DELLA CHIUSURA DELLA DISCARICA DI BUCITA ( ROSSANO ) MA PROSEGUE REGOLARMENTE IL CONFERIMENTO COME DA CALENDARIO DELLE ALTRE FRAZIONI - L' amministrazione comunale di Castrovillari rende noto che a causa della chiusura della discarica di Bucita, sita nel Comune di Rossano, al momento viene sospesa la raccolta dell’indifferenziata (secco non riciclabile) mentre prosegue normalmente il prelevamento delle altre frazioni di rifiuti  come da calendario. Appena la situazione ritornerà alla normalità  sarà cura di questa Amministrazione informarne immediatamente la cittadinanza. Al momento si chiede comprensione civica e collaborazione per affrontare ancora una emergenza rifiuti che la Regione tarda a risolvere. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CARNEVALE DI CASTROVILLARI, LA PROVINCIA DI COSENZA NON HA ANCORA EROGATO SOLO IL CONTRIBUTO DELL' ANNO 2013. LO COMUNICA PIERO VICO CONSIGLIERE PROVINCIALE DI MAGGIORANZA et  at:  03/02/2014  

Ancora una volta dobbiamo registrare lamentele immotivate ed attacchi pretestuosi circa mancati contributi economici della Provincia di Cosenza  per il Carnevale di Castrovillari. Sino al 2012 compreso la Provincia ha provveduto regolarmente ad erogare i suoi sostegni per il Carnevale del capoluogo del Pollino e solo per il 2013 questo non e' avvenuto. Nonostante tutto, pur di fronte  alle giuste richieste di coloro i quali  s’impegnano a realizzare al meglio  questa manifestazione, sarebbe buona cosa  da parte di chi si erge a paladino dell’ultima ora dell’evento, anche in considerazione del proprio ruolo istituzionale, di documentarsi in maniera corretta presso l’Assessorato al Turismo della Provincia, dove troverà tutti i riscontri sui contributi effettuati nel corso degli ultimi anni. Si fa, inoltre, presente, che la quota per il 2013 non è stata ancora trasferita solo perché la Regione Calabria non ha provveduto ad inviare alla Provincia di Cosenza  l’apposito contributo previsto per le Pro Loco e che la Provincia  ha sempre destinato, in maniera predominante, alla Pro Loco di Castrovillari, proprio in considerazione della riconosciuta qualità e portata del Carnevale che organizza. Allora perché non verificare prima di parlare? Il Consigliere provinciale e comunale f.to dr. Piero Vico

 
      Tell A Friend

     SCUOLA - GLI SPEZZONI ORARI FINO A 6 ORE SETTIMANALI, DI COMPETENZA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO, DEVONO ESSERE CONFERITI FINO AL TERMINE DELLE ATTIVITA' DIDATTICHE E NON FINO ALL' AVENTE DIRITTO et  at:  02/02/2014  

Scuola - Gli spezzoni orari fino a 6 ore settimanali, di competenza del dirigente scolastico, devono essere conferiti fino al termine delle attivita' didattiche e non fino all' avente diritto. Conciliazione positiva del SAB con l’I.I.S. ITI-IPA-ITA “E. Majorana” di Rossano. -  L' art. 25 comma 4 lett. b e c) del contratto nazionale del comparto scuola vigente – Area docenti e contratto individuale di lavoro - prevede che, ogni contratto stipulato a tempo indeterminato o determinato deve riportare, oltre la data di inizio del rapporto di lavoro, anche la data di cessazione del medesimo. L' art. 1 commi 4 e 5 del D.M. n. 131/2007 –Regolamento per le supplenze- prevede, per le ore di insegnamento pari o inferiori a 6 ore settimanali che non concorrono a costituire cattedre o posti orario, si dà luogo, in applicazione del comma 4 dell’articolo 22 della legge finanziaria 28 dicembre 2001, n. 448, all’attribuzione, con il consenso degli interessati, dei citati spezzoni ai docenti in servizio nella scuola, in possesso di specifica abilitazione, come ore aggiuntive oltre l’orario d’obbligo, fino ad un massimo di 24 ore settimanali.  In caso di esaurimento delle graduatorie di cui all’articolo 2 e comunque, in mancanza di aspiranti interessati, le relative supplenze annuali e temporanee fino al termine delle attività didattiche, vengono conferite dai dirigenti scolastici delle scuole ove si verifica la disponibilità, utilizzando le rispettive graduatorie di circolo e di istituto. Le istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo e ATA che annualmente vengono diramate dal MIUR, per l’a.s. 2013/14, sono riportate nella nota prot. n. 1878 del 30/8/2013 che alla voce conferimento di ore d’insegnamento pari o inferiore a 6 ore settimanali, richiama integralmente l’applicazione del predetto regolamento.  In giurisprudenza, dopo, la Corte di Appello di Potenza, ha confermato il principio giurisprudenziale secondo cui “l’opposizione del termine al contratto di lavoro, oltre che risultare da atto scritto, deve essere coeva o anteriore all’inizio del rapporto lavorativo, anche se non è richiesto.  La dichiarazione di volontà e l’opposizione del termine siano contenute in un unico documento, in quanto il requisito della forma scritta deve ritenersi osservato anche quando la sottoscrizione del lavoratore sia contenuta in un documento a sé, costituente accettazione di una proposta, anch’essa scritta, di contratto a termine formulata dal datore di lavoro e il contratto sia concluso, ai sensi dell’art. 1326 cod. civ., prima o contemporaneamente all’inizio della prestazione”. Difatti è fuor di dubbio che un contratto a termine, come quello di una supplenza, debba avere una data d’inizio e di scadenza del rapporto di lavoro (per i docenti: art. 25 comma 4 lettera B) e C) CCNL 2006/09). La prescrizione di un termine generico come quello inserito di solito nei contratti “standard” utilizzati dal MIUR “fino alla nomina dell’avente diritto” non è palesemente legittima alla luce delle citate fonti contrattuali e non giustifica una risoluzione “improvvisa” del medesimo quando, intervenendo una nuova graduatoria si proceda all’individuazione di altro aspirante supplente, anche se meglio graduato, per effetto della medesima.  L’avente diritto non può mai essere considerato chi riveste la medesima qualifica di “supplente” al pari di chi è depositario di analogo contratto, anche se meglio graduato nella nuova graduatoria.  L’avente diritto è chi, per effetto di trasferimento, passaggio utilizzazione o assegnazione provvisoria o per nuova nomina in ruolo, ha titolo a ricoprire prima del supplente tale posto.  Nel merito, c/o l’IIS ITI-IPA-ITA  “E. Majorana” di Rossano, per l’a.s. in corso, risultavano libere e vacanti, fra le altre, n. 6 ore della classe A074 Zootecnia e Scienza della produzione animale, il dirigente scolastico conferiva le predette ore a docente precario attingendo dalla graduatoria d’istituto con contratto “fino all’avente diritto” e non fino al termine delle attività didattiche. Il docente interessato, con delega al sindacato SAB, proponeva istanza conciliativa davanti all’ATP di Cosenza contestando  la mancanza del termine certo di scadenza del contratto anche perché lo stesso ATP, con circolare n.10166 dell’8/10/13 aveva invitato i dirigenti scolastici a revocare i contratti stipulati con scadenza fino all’avente diritto, viste le graduatorie d’istituto definitive da pari data; a tale disposizione, il predetto dirigente non aveva adempiuto. In fase conciliativa, il segretario generale del SAB prof. Francesco Sola, delegato, richiamando la normativa di cui sopra, chiedeva la modifica del precedente contratto da “fino all’avente diritto” a “fino al termine delle attività didattiche”; il dirigente scolastico aderiva a tale proposta per cui il tentativo di conciliazione, con verbale  n. 2/2014 del 30/1/14, si concludeva con esito positivo. Il SAB esprime soddisfazione per il risultato ottenuto anche perché, per effetto della positiva conciliazione, a beneficiare della modifica dei contratti, saranno moltissimi docenti, atteso che presso l’Istituto “Majorana” di Rossano esiste  un elevato numero di spezzoni orari residui inferiori a 6 ore, già conferiti tutti “fino all’avente diritto”  Prof. Francesco Sola Segretario Generale SAB

 
      Tell A Friend

     COMMISSIONE ANTI 'NDRANGHETA DELLA REGIONE CALABRIA SI RIUNISCE A CASSANO ALLO JONIO NELLA PROSSIMA SETTIMANA et  at:  02/02/2014  

COMMISSIONE ANTI 'NDRANGHETA DELLA REGIONE CALABRIA SI RIUNISCE A CASSANO ALLO JONIO NELLA PROSSIMA SETTIMANA - La Commissione del Consiglio regionale della Calabria contro la ''ndrangheta , presieduta da Salvatore Magaro' ha convocato la Commissione anti 'ndrangheta presso il Comune di Cassano allo Ionio -  per lasciare un segno tangibile, direttamente sul territorio, ove a vincere non puo' essere sempre l'anti Stato – continua Magaro’ - l'iniziativa  vuole anche essere una risposta ed un incoraggiamento istituzionale alle Forze dell'Ordine ed alla magistratura impegnati in una delicatissima indagine alla cui conclusione guarda l'intera comunita' calabrese.-  un atto che ci indigna e ci ferisce da cittadini e da rappresentanti delle Istituzioni che ancor di piu' hanno il dovere di rapportarsi, con spirito critico ed operativo, a quanto succede nella nostra terra dove il cappio della criminalita' e' sempre piu' asfissiante e blocca ogni tentativo di risalita. Oggi ancor piu' di ieri, in considerazione dell'efferatezza e della crudelta' di cui la malavita ha fatto tragicamente sfoggio - dice ancora Magaro' - e' indispensabile reagire individuando e adottando proposte concrete, capaci di creare le condizioni per lo sviluppo sociale, culturale ed economico attraverso il quale giungere a debellare un male endemico che rischia di ipotecare pesantemente l'avvenire della terra di Calabria - ''Vogliamo dare un ulteriore e chiaro segnale della presenza delle istituzioni regionali al fianco delle popolazioni locali duramente provate dai recenti, tragici fatti di cronaca- ha aggiunto Gianluca Gallo- ed  e' in quest'ottica che s'inserisce la missione cassanese della Commissione regionale antimafia, che fisseremo agli inizi della settimana entrante e che avra' comunque luogo entro la meta' di febbraio.

 
      Tell A Friend

     PRESENTATO IL MANIFESTO DEL CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO - FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE 56ESIMA EDIZIONE ( 2014 ) et  at:  01/02/2014  

Presentato il manifesto del Carnevale di Castrovillari e del Pollino - Festival Internazionale del Folklore 56esima edizione ( 2014 )  - E' stato l' assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri a concludere  la conferenza stampa di presentazione del manifesto della 56° edizione del Carnevale di Castrovillari e del Pollino e Festival Internazionale del Folklore tenutasi a Rende. Alla conferenza stampa erano presenti, inoltre, per la Pro-Loco di Castrovillari il presidente Giovanni Amato e il direttore artistico Gerardo Bonifati, il Presidente della Banca di Credito Cooperativo " Mediocrati " Nicola Paldino, il Sindaco di Castrovillari Mimmo Lo Polito, il Presidente del Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra, il Consigliere Regionale Mimmo Talarico, il Consigliere Provinciale di Cosenza Riccardo Rosa, il Presidente di Gas Pollino Gerry Rubino e il prof. Leonardo Alario che ha aperto la conferenza stampa. Un' edizione che si svolgera' sulla falsa riga delle precedenti e che andra' in scena dal 22 febbraio al 4 marzo. Relativamente al Festival Internazionale del Folklore, previsto il focus dedicato al Cile. L’ immagine di Re Carnevale di Castrovillari quest' anno, la cinquantaseiesima edizione, è dell' attore Pippo Infante. Rimane pressoche' intatta la formula che ha caratterizzato le ultime edizioni. Assente, ingiustificata la provincia di Cosenza che ormai da qualche anno partecipa solo sulla carta alla realizzazione della manifestazione. L' assessore regionale concludendo ha annunciato che il Carnevale del Pollino, verra' promosso alla Bit di Milano e in altri eventi internazionali per le prossime edizioni.

 
      Tell A Friend

First Page   Prev. Page   Next Page   Last Page   
Categories:

Archivio Notizie



RSS Feed