Home
Gocce di storia!
Appuntamenti
Curiosità
Le associazioni
I paesi albanofoni
Il circondario
Il Pollino
Meteo
Bibliografia
Ricerca nel sito
Contattaci

www.castrovillari.info - Arte, storia, cultura, tradizione, informazione, della città di Castrovillari e del comprensorio
 

 


Castrovillari.info: Arte, storia, cultura, tradizioni, informazione, della città di Castrovillari e del comprensorio


 
Notizie Sport Immagini Forum Sondaggi

     CASTROVILLARI/MOSTRE. CON IL PATROCINIO DELL' AMMINISTRAZIONE COMUNALE LO POLITO E L' ORGANIZZAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SIFEUM E MYSTICA CALABRIA GLI USI E COSTUMI DEI CAVALIERI MEDIEVALI DAL 15 AL 23 MARZO NELLA SALA MUSEALE DEL CASTELLO ARAGONESE et  at:  12/03/2014  

CASTROVILLARI/MOSTRE. CON IL PATROCINIO  DELL' AMMINISTRAZIONE COMUNALE LO POLITO  E L' ORGANIZZAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SIFEUM E MYSTICA CALABRIA GLI USI E COSTUMI DEI CAVALIERI MEDIEVALI DAL 15  AL 23 MARZO NELLA SALA MUSEALE DEL CASTELLO ARAGONESE - S' intitola " Quando gli uomini vestivano di ferro... "  il suggestivo percorso espositivo che sara' offerto a quanti vorranno incontrare tale proposta, nella Sala Museale del Castello aragonese di Castrovillari, da sabato 15  a  domenica  23  marzo, grazie alle associazioni culturali Sifeum e Mystica Calabria che l' hanno pensato ed al patrocinio dell' Amministrazione comunale Lo Polito che lo sostiene. La mostra, che si avvale della consulenza del maestro Angelo Cherillo il quale ne ha curato l' intero allestimento, riscopre usi e consuetudini dei cavalieri medievali attraverso eccellenti riproduzioni artigianali - fedeli ai modelli originali- di armi, vessilli, abiti, oggetti di uso quotidiano, giochi e miniature. " L' iniziativa, a carattere didattico-divulgativo, intende porre all’attenzione delle scolaresche e degli appassionati di genere- spiegano gli ideatori-  le vicende storiche e il modo di vivere dei cavalieri crociati e templari, in particolare pure le leggende che hanno avvolto uomini, potenti e interessanti figure della cristianità i quali , per scelta, parteciparono alla difesa della Terra Santa.” “Un’occasione- sostengono -  per approfondire un pezzo importante della storia a cui ha partecipato anche la nostra comunità, che il celebre monaco Amato di Montecassino chiamava "lo Castel de Vallaire", e un’opportunità per conoscere gli aspetti più interessanti che hanno connotato la vita e la società cavalleresca nei cosiddetti “secoli bui.” Insomma, un vero e proprio viaggio virtuale che s’inserisce, sempre più, in quella progettualità condivisa e sostenuta dall’Amministrazione comunale anche per far fruire gli ambienti restaurati dell’antico maniero aragonese,  che ormai sono integrati nella città e nel Territorio per valorizzare l’esistente tra storia, costume e tradizione. Tutto ciò grazie ad attività culturali di questo genere che ne esaltano i diversi aspetti, intessuti dai vissuti della gente e che rendono l’intera proposta culturale del capoluogo del Pollino un attrattore di tutto rispetto tra monti e coste. Con questo senso delle cose le nuove politiche comprensoriali, attivate dall’Amministrazione Lo Polito stanno cercando di sdoganare riferimenti certi in favore di quel turismo “new way”, precisamente delle nuove strade, sempre alla ricerca di posti dove il patrimonio s’intreccia con l’ enogastronomia, la qualità ambientale e l’accoglienza per un indotto e sviluppo economico adeguato alle vocazioni ecosostenibili delle aree e delle popolazioni, portavoce di usanze, manufatti ed usi irriducibili come la Storia ci richiama sempre. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/ A SOSTEGNO DEL DISEGNO DI LEGGE D' INIZIATIVA POPOLARE PROMOSSA DA ITALIA DEI VALORI. SI FIRMA IN COMUNE PRESSO GLI UFFICI DI SEGRETERIA et  at:  12/03/2014  

CASTROVILLARI/ A SOSTEGNO DEL DISEGNO DI LEGGE D' INIZIATIVA POPOLARE PROMOSSA DA ITALIA DEI VALORI. SI FIRMA IN COMUNE PRESSO GLI UFFICI DI SEGRETERIA - Anche questa Amministrazione comunale e' intenzionata a sostenere il disegno di legge  d' iniziativa  popolare  su la < Vendita di beni confiscati alla mafia >,  promossa da Italia dei Valori, affinche' il ricavato sia utilizzato per garantire il bene comune. Lo rende noto il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, dopo aver comunicato la propria disponibilità al segretario nazionale di quel Partito, Ignazio Messina,  decidendo che le firme potranno essere raccolte presso l’Ufficio della Segreteria dell’Ente. L’iniziativa, come precisato nel materiale promozionale,  è per migliorare  l’utilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia e dei proventi della vendita degli stessi, senza abbassare la guardia nel contrasto all’illegalità e per intervenire efficacemente su tali questioni di particolare interesse pubblico. L’azione, nello specifico,  è finalizzata per snellire  le procedure  su 1.700 aziende confiscate, per vendere  i beni non utilizzabili, destinando il ricavo al sollievo sociale, tanto bisognoso di supporti e risorse in questo particolare momento storico. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     SECONDA FASE PER IL PLL " NEOS POL.J.S. " et  at:  12/03/2014  

CASTROVILLARI/PLL. AVVIATA LA SECONDA FASE CHE ACCOMPAGNERA' ALLA PARTECIPAZIONE AI BANDI  - E' stata avviata, precisando elementi e contatti,  martedi' sera, nella sala 14 del Protoconvento francescano di Castrovillari, dalla Cabina di Regia del Piano locale  per il Lavoro " Neos POL.J.S. ", la seconda fase per accompagnare tutti i soggetti interessati alla partecipazione ai Bandi. Questa verra', ancora una volta, seguita dal GAL Pollino Sviluppo Scarl in sinergia con il GAL Alto Jonio Cosentino Federico II e il CPI di Castrovillari. Nella riunione, dove e' stato sancito l’altro percorso della Cordata che l' ha vista prima assoluta nella graduatoria regionale e rappresentante il comprensorio che va da Rocca Imperiale, sull’Alto Jonio, fino a Scalea sull’Alto Tirreno, con la Diocesi di Cassano e  Castrovillari,  Comune capofila , sono state spiegate le linee di questo nuovo coinvolgimento a più voci, raggiunto dalla sinergia pubblico-privata- associativa di ben 89 partners e sviluppata con circa 900 contatti. Da domani, infatti,  si entrerà nella fase operativa con un primo incontro a Scalea presieduto dal GAL Pollino e a servizio del Territorio dell'Alto Tirreno. Venerdì 14 marzo, invece,  a Lamezia, presso la Fondazione Terina, ci sarà una giornata formativa organizzata dalla Regione Calabria con il supporto della Formez sul tema dei PLL a cui il Comune di Castrovillari parteciperà con la sua referente di progetto, l'Assessore Giovanna Castagnaro, insieme ai delegati degli altri Comuni ed alla Componente Tecnica.  Durante il momento di avvio della Seconda fase è stata ribadita la necessità di raggiungere gli obiettivi concreti e aderenti alle reali esigenze del Territorio. E' stato stilato a riguardo  il cronoprogramma delle interlocuzioni da tenere nel Comprensorio con la finalità di far incontrare gli stakeholder con i giovani ed i disoccupati. Tutti al lavoro adesso per legare alle istanze delle Zone le finalità ed i contenuti dei singoli ai bandi per far poi declinare al meglio le opportunità che si presenteranno per creare lavoro. La valorizzazione del capitale umano nella partecipazione agli indirizzi è imprescindibile per una Calabria o un qualsiasi suo Comprensorio che voglia affermarsi e ribadire i principi importanti dei rapporti occupazione/impresa e  formazione/lavoro. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     VENERDI' 14 MARZO, INAUGURAZIONE DEL CLUB FORZA SILVIO A CASSANO JONIO et  at:  12/03/2014  

Il presidente Ovidio Russo del Club Forza Silvio di Cassano Ionio Centro rende noto che il prossimo  14  marzo, alle ore 18,30 si terra' la cerimonia di inaugurazione   del CLUB nella  sala polifunzionale delle  Grotte di Sant'Angelo  del centro jonico. Al momento interverranno  il senatore Domenico Scillipoti e l' onorevole Ennio Morrone Presidente regionale di Forza Italia. Durante l' incontro verra'  presentato il progetto Europa 2020 che sarà' a breve anche oggetto di una giornata di studio. Il progetto mira a contribuire alla creazione di posti di lavoro e alla crescita economica. Con questo strumento si vuole creare una rete tra i  Territori del Tirreno, dell' Alto Jonio, del Pollino e della Sibaritide per intercettare anche opportunita'  offerte dall'Europa, fornendo agli interessati  soluzioni e servizi necessari . Il progetto si rivolge alle donne , ai giovani, alle imprese, alle associazioni e alle Pubbliche amministrazioni anche per creare formazione e programmazione. La direzione del progetto e' affidata alla  dottoressa Irimin Camelia ed  e' supportata da da un pool di esperti e consulenti legali.

 
      Tell A Friend

     COMUNICATO STAMPA XV STAGIONE TEATRALE - COMUNALE DI CASTROVILLARI - AL TEATRO SYBARIS, DOMENICA 16 MARZO, LA MEDEA DI EURIPIDE PORTATA IN SCENA DALL' ARETE' ENSEMBLE et  at:  12/03/2014  

COMUNICATO STAMPA XV STAGIONE TEATRALE - COMUNALE DI CASTROVILLARI - Al Teatro Sybaris, domenica 16 marzo, la Medea di Euripide portata in scena dall' Arete' Ensemble. Una tragedia d' amore e liberta'.  Una tragedia dove a pagare sono i figli. Castrovillari – Continua con successo la XV Stagione Teatrale Comunale che domenica 16 marzo alle 21,00 propone la " Medea " dell' Arete' Ensemble. " E' l' ultimo spettacolo del trittico che abbiamo voluto dedicare alla donna. - dice Giuseppe Gallo che ha curato il progetto artistico della rassegna insieme a Rosario Mastrota. – Con tre spettacoli ideati, diretti e interpretati da donne, affrontando tematiche e generi diversi, uniti pero' da un unico denominatore, abbiamo voluto colorare di rosa il marzo del Sybaris ". La Medea di Euripide della compagnia pugliese è uno spettacolo tradotto, diretto ed interpretato da Annika Strøhm e Saba Salvemini, progetto realizzato con il sostegno dello Spazio Off di Trento e ResExtensa. Questa in breve la sinossi: “Medea. La donna di cuore devota al letto nuziale ed alle sue antiche leggi sposa l’uomo di ragione ed azione che appartiene allo stato ed alla società. La storia della sua rivolta contro un mondo in cui rispetto, fedeltà, fiducia, responsabilità, amore sono scomparsi. Medea compie il sacrificio più alto. La vendetta più atroce. Per pugnalare questo mondo bisogna colpirlo... al cuore. Una storia che, in un mondo di genitori che fanno di tutto per crescere al meglio i figli, si fa tragedia in nome dell’amore. Una tragedia d’amore e libertà. Una tragedia dove a pagare sono i figli, tutti i figli ed in cui tutto è umano ... terribilmente umano. In scena a rivivere il dramma due soli attori, come ai tempi dell’antica Grecia”. Infatti, il personaggio di Medea è interpretato da Annika Strøhm mentre Giasone, Creonte, Egeo ed il messaggero saranno portati in scena da Saba Salvemini. La messa in scena dell’Areté Ensemble parte da una visione, profondamente laica; visione che spingeva Euripide a immaginare creature che hanno perso molti punti di riferimento, molte certezze e che vivono dell’incostanza dei sentimenti che agitano l’anima. I personaggi sono spogliati di qualsiasi riserva mitica e la cui forza, l’epicità insomma, sta nei dubbi e nelle certezze che si mescolano senza che nessuno possa mai stabilire cosa sia bene e cosa sia male. Per Nicola Viesti di Hystrio è “…Una prova attoriale impervia e la Strøhm è superba nel disegnare una maga e una donna tanto simile a una nostra vicina di casa con la grinta e del temperamento di una Anna Magnani. E Salvemini con il semplice cambiare una giacca o il cappotto provvede a interpretare tutti i personaggi maschili, segnati ognuno da una stessa ipocrisia, da una stessa illusoria supremazia su di un universo femminile che quando colpisce senza pietà lascia tramortiti e senza volontà”. Medea ha debuttato ad aprile del 2011 al Teatro Kismet Opera di Bari, ha vinto il bando di Residenza Offx3 dello SpazioOff di Trento ed è stato selezionato per la finale del bando Vd’A – Voci dell’anima 2011. La Compagnia: L’Areté Ensemble Theatre, movie & art è nata nel 2007. Nucleo centrale sono Saba Salvemini ed Annika Strøhm a cui si aggiungono Valerio Malorni, Miyuki Hayakawa, Matteo Salvemini, Luca Franco, Ursula Volkmann, Zerottanta Produzioni, Jean Paul Denizon e Sarah Sammartino. La compagnia si occupa di raccontare la storia lasciando allo spettatore la possibilità di leggere nella trama, nelle parole, in ciò che accade davanti ai suoi occhi...nella vita...i diversi piani di lettura presenti nel dramma. Lo fa utilizzando un teatro d'attore. Un teatro semplice e quanto più possibile trasparente che lasci lo spettatore libero di interpretare e "prendere" ciò che più gli serve per la sua vita. Lavora con generi e stili differenti, tragedia, commedia, assurdo, film, teatro, teatro ragazzi, poesia. Fra le produzioni teatrali dell’Areté Ensemble ricordiamo “Una scimmia all’accademia”, “I vestiti nuovi dell’imperatore”, “The Curry Room”, “The problem” e “Il vangelo secondo Giovanni”. Domenico Donato, Laura Capalbi per l’ufficio stampa della XV Stagione Teatrale Comunale di Castrovillari

 
      Tell A Friend

     SANITA' - EX AS N 2, SI MOLTIPLICANO I DISAGI, DONATO SCRIVE A MAGORNO E LO POLITO et  at:  10/03/2014  

Carissimi Amici, e' da tempo che il problema della Sanita' a Castrovillari e nel  Territorio e' rimasto in sordina: si  sta parlando e scrivendo soltanto, purtroppo,  di  brutte vicende  amministrative  che hanno coinvolto i Vertici dell' ASP  provinciale ed alcuni Esponenti politici e non ci si sofferma sullo stato del nostro Ospedale, cosiddetto  Spoke, degli altri ospedali dell' ex AS n° 2 e dei servizi che essi erogano, con grandissime difficolta'  per  i  Concittadini, soprattutto quelli piu' anziani e quelli colpiti da gravi patologie.  Com' e' triste assistere a lunghe file, sin dalle prime ore del mattino, animate talvolta da risse ed improperi con relativi interventi delle Forze dell' Ordine, per  la prenotazione di esami diagnostici o di laboratorio e per il pagamento dei ticket sanitari !  Com' e' assurdo aspettare mesi per  effettuare analisi di routine o esami particolari  soprattutto per i pazienti affetti da malattie che avrebbero bisogno di diagnosi e cure tempestive ! Com’è irritante  non trovare posto nei  reparti dell’ Ospedale “ Ferrari” per ricoveri, anche urgenti, ed essere sballottati  come pacchi postali nei vari nosocomi della Regione ! Com’è ingiusto  vedere, soprattutto, pazienti anziani costretti ad estenuanti  attese  per mancanza di posto-letto  e,  aspettando ,talora, perdono la vita !  Com’è deludente osservare reparti costretti  ad andare avanti col Personale medico e paramedico ridotto al minimo, stressato, irascibile, per l’eccessiva mole di lavoro che, talvolta, può essere causa di disservizi  o, Dio non voglia, di errori nelle diagnosi, che potrebbero rivelarsi fatali!   Com’è incomprensibile che le riparazioni di importantissimi strumenti diagnostici  si prolunghino per settimane, costringendo i pazienti ad attese estenuanti e deleterie : eclatante esempio è la condizione del blocco operatorio nel quale, ancora, dopo circa tre anni non è stato possibile mettere in funzione tutte e cinque le sale operatorie ed ,attualmente, è in attività soltanto una, utilizzata, a turno, dalla Chirurgia generale, dall’Ortopedia e dall’Ostetricia e Ginecologia ! Com’è, ormai, triste e rassegnata abitudine  assistere ai “ bivacchi “ nel Pronto Soccorso, spesso per  molti giorni, in attesa di un posto in reparto o in un altro ospedale.   E  tutto questo sembra scivolare sulle coscienze della Politica, senza lasciare segni né rimorsi per  il modo come il primo Diritto fondamentale del Cittadino viene vilipeso quotidianamente. Noi che viviamo in mezzo alla Gente e cerchiamo di fare qualcosa anche nelle Associazioni Cattoliche e di Volontariato, ci confrontiamo, giorno per giorno, con i bisogni dei nostri Fratelli più deboli ed indigenti, con i poveri, con gli anziani, quelli che vivono da soli, che non hanno nessuno e che sono i primi a subire le nefaste conseguenze di questo Sistema sanitario pubblico,  regionale  e locale che anziché essere al Servizio dei Cittadini sta diventando l’emblema dell’inefficienza che travolge i meno fortunati alimentando le Strutture private nelle quali possono, prevalentemente, accedere, curarsi e continuare a vivere i più ricchi !  Quello che una volta veniva considerato il miglior Sistema Sanitario europeo, in Calabria, per gravissime responsabilità dell’attuale Commissario  e Capo della Maggioranza di Centrodestra, si sta sfaldando e sgretolando  avviandosi ai livelli dei paesi del Terzo Mondo. dice che le risorse siano scarse ma ciò contrasta diametralmente con i milioni di euro che vengono spesi per consulenze legali ed altro, sottratti al miglioramento dei servizi, della rete ospedaliera e della sopravvivenza  stessa dei  Cittadini.  E’ necessario, indispensabile, indifferibile, un sussulto delle Istituzioni  locali : i Sindaci, che hanno già la consapevolezza di questo stato di cose, devono far sentire la loro voce presso le sonnolenti, inadempienti e, spesso, conniventi,  Autorità regionali per dare una scossa a questo sistema ingessato che sta producendo enormi danni alla salute dei Cittadini castrovillaresi, della Zona del Pollino e della Calabria. Le nostre Popolazioni lo chiedono a gran voce, lo implorano, soprattutto di fronte ai recenti scandali che vedono dilapidare un fiume di denaro pubblico utilizzato per scopi diversi da quelli preposti alla Salute ed alla medicina del Territorio. L’attuale Direzione regionale del PD, da poco eletta, dovrebbe porre questo problema fra i primi punti all’ordine del giorno dei suoli lavori, anche perché, sotto la guida di Ernesto Magorno sta prendendo di petto i problemi più vitali della nostra Regione, cercando di sciogliere, anche, i nodi Politici più intricati.   Colgo l’occasione per auguraVi buon lavoro e per abbracciarVi fraternamente. Gianni DONATO

 
      Tell A Friend

     SCUOLA PROVINCIA - PERCHE' LA R.S.U. DEL SINDACATO SAB NON HA FIRMATO IL CONTRATTO D' ISTITUTO C/O L' I. OMN.VO DI MORMANNO et  at:  10/03/2014  

SINDACATO  AUTONOMO  DI  BASE - PERCHE' LA R.S.U. DEL SINDACATO SAB NON HA FIRMATO IL CONTRATTO D' ISTITUTO c/o l' I. Omn.vo di MORMANNO. ( E' vergognoso dare ai due collaboratori del dirigente 6.160 euro su un totale del fondo docenti pari a 10.832 euro e agli altri solo briciole ). La R.S.U. del SAB, prof. D. L. R., dopo aver esaminato la proposta di contrattazione consegnata dalla Dirigente Scolastica in data 11/02/2014, ha espresso la propria contrarietà a questa proposta di contrattazione per le motivazioni sotto elencate. 1) Nel quadro economico generale manca la voce relativa alle ore eccedenti per sostituzione di colleghi assenti. Questa genera una notevole confusione sia tra i docenti, che sono costretti a fare ore di sostituzione a recupero, sia tra i Responsabili di Plesso che non possono quantizzare tali somme né predisporre ore di sostituzione a pagamento. Si comunica, in ogni caso, che tali somme sono 288,51 € per l’Infanzia e la Primaria e 1.196,94 € per la Secondaria e il Liceo. 2) Stranamente, e gravemente, non è previsto un euro per corsi di recupero al Liceo e vengono per di più azzerate quelle poche somme che erano previste per attività di sportello didattico e di approfondimento. Questo non è tollerabile perchè impoverisce la didattica degli studenti del Liceo ed è in contrasto sia con la normativa, sia con la formazione del FIS che prevede un maggior stanziamento di fondi per la scuola proprio per la necessità di svolgere tali corsi. Infatti l’art. 2 comma 5 del CCNL 13/3/13 dispone che in sede di contrattazione delle risorse si debba garantire un adeguato finanziamento delle attività di recupero delle scuole secondarie di secondo grado atto a soddisfare i fabbisogni. Si propone pertanto anche una modifica della parte normativa del Contratto d’Istituto all’art 13 inserendo in esso le disposizioni del suddetto art. 2 comma 5 del CCNL 13/3/13.   3) Nel quadro economico generale non è specificato a quali attività aggiuntive si riferiscono le economie sia per il FIS che per gli incarichi specifici Ata; non sono previsti i criteri di riutilizzo di tali somme nel caso il MIUR dovesse autorizzarle. In ogni caso esse devono essere oggetto di successiva contrattazione con le R.S.U. 4) C’è una forte sproporzione nell’assegnazione delle ore tra i Responsabili di Plesso della Primaria e Scuola Media da una parte e del Liceo dall’altra. Ad esempio a fronte di una sola classe di differenza e di un incremento del 60% dei docenti tra media e liceo la Referente della Scuola Media prende due volte e mezzo (pari a 76 ore) il compenso del Referente del Liceo (pari a 30 ore). Lo stesso dicasi per la referente della scuola primaria che pur avendo solo una classe in più ma meno docenti prende una volta e mezzo (pari a 44 ore) il compenso del Referente del Liceo. Queste retribuzioni non sono giustificabili e ledono la dignità professionale del Referente del Liceo indipendentemente dalla persona che svolge tale ruolo. 5) I coordinatori di classe prendono la miseria di 4 ore in un anno pari a 70 € lorde; sono retribuzioni umilianti ed offensive della loro dignità professionale, Si dimentica l’importanza che essi hanno, insieme ai docenti, nella conduzione quotidiana della scuola; essi rappresentano, insiemi ai docenti, i pilastri su cui si fonda una scuola. 6) I compensi attribuiti ai collaboratori del Dirigente Scolastico sono elevati in rapporto alle disponibilità del fondo (6.160 € su un totale di 10.832,50 pari al 57%) e in rapporto a quelli attribuiti ad altri docenti (88 volte il compenso attribuito ai coordinatori di classe pari a 70 €). Il lavoro che essi svolgono pur essendo apprezzabile  deve essere rapportato a quello di tutti gli altri docenti.  7) I compensi come incarichi specifici per il personale ATA e per la sostituzione del D.S.G.A. sono dovuti se non già beneficiari art. 7 o prima o seconda posizione economica. Infine si stigmatizza il comportamento delle altre RSU d’Istituto ( COBAS e CGIL ) che non hanno inteso sottoscrivere la richiesta di assemblea sindacale prima della firma del contratto per sottoporla ai lavoratori che le hanno elette e che devono rappresentarli.   F.to Prof. Francesco Sola Segretario Generale SAB

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/PROGETTI INTEGRATI DI SVILUPPO LOCALE. IL SECONDO WORKSHOP CON I GIOVANI E LE IMPRESE ALLA PRESENZA DELLA REGIONE IL PROSSIMO LUNEDI' 10 MARZO et  at:  08/03/2014  

CASTROVILLARI/PROGETTI INTEGRATI DI SVILUPPO LOCALE. IL SECONDO WORKSHOP CON I GIOVANI E LE IMPRESE ALLA PRESENZA DELLA REGIONE GRAZIE ALL' ORGANIZZAZIONE DEL COMUNE - Lunedi' 10 marzo, a partire dalle ore 17,nel Protoconvento  Francescano di Castrovillari si terra' il 2° Workshop sui PISL, i Progetti Integrati di Sviluppo Locale, aperto ai giovani ed alle imprese del Territorio per una sfida a tutto campo sulla crescita tra capacita' e risorse. Il momento, organizzato dall' Amministrazione comunale, si svolge  in collaborazione con la Regione Calabria e registrera' la  presenza dell’Assessore al Bilancio, onorevole Giacomo Mancini,  del Presidente della Commissione  Ambiente, onorevole Gianluca Gallo, del dirigente del Settore Programmazione della stessa Regione, Giuseppe Zinno, e della componente dell’Uoa, Maria Teresa Tucci. Introdurranno il workshop il Sindaco, Domenico Lo Polito , con gli Assessori Giovanna Castagnaro e Angelo Loiacono, e parteciperanno  i membri dello staff tecnico  Francesco Calà, Salvatore Leto,Francesco Parrilla  e Lilia Infelise che stanno seguendo nel comprensorio  le procedure. In sala anche i rappresentanti dei Comuni di Acquaformosa, Altomonte, Civita, Firmo, Frascineto, Laino Borgo, Laino Castello,  Lungro, Morano, Mormanno, Mottafollone, San Basile, San Donato di Ninea, San Lorenzo del Vallo e San Sosti che con il capoluogo del Pollino, ente capofila nell’azione multidisciplinare, fanno parte della cordata istituzionale del comprensorio dove verranno avviati alcuni progetti. Alla Zona del Pollino per i Sistemi  turistici locali e destinazioni turistiche locali andranno euro 8.917.981,84 di cui 5.417.981,84 per la realizzazione degli interventi pubblici e 3.500.000,00 per i progetti dei soggetti privati dell’area PISL a cui questi potranno partecipare attraverso i bandi pubblici in predisposizione. Invece, per i Sistemi produttivi locali sempre alla zona del Pollino perverranno altri 8.571.428,57 euro di cui 3.000.000,00 per la realizzazione di infrastrutture pubbliche che porta il nome di "LOGOS LOGistica sOSstenibile", in allestimento per l’incentivazione delle attività produttive, specificatamente a quelle  operanti nell’agroalimentare grazie alle quali il comprensorio si caratterizza, e 5.571.428,57 saranno a disposizione, attraverso bandi pubblici, per i progetti imprenditoriali di soggetti privati. I progetti,poi, “Attraversando Natura”, di importo pari a 1.546.040,32 di euro per la  valorizzazione degli antichi tracciati (ex tratto ferroviario Castrovillari-Campotenese) per una fruizione ecosostenibile, con la realizzazione di una “greenways”,  che riguarda  i luoghi dell’acqua e della storia tra il Pollino e la Valle dell’Esaro tra i quali si vuole rilanciare la cosiddetta accoglienza sostenibile, legata alla creazione di alberghi, attraverso recupero di immobili esistenti nei centri storici, ed  uno intercomunale di euro 428.784,62  per  information tecnology e di marketing territoriale al fine di sviluppare servizi turistici e la promozione del turismo, caratterizzeranno l’offerta locale che si vuole potenziare nell’interesse del valore delle aree interne e montane.  Il nuovo appuntamento, parte di un calendario ben articolato, promosso dall’Amministrazione comunale di Castrovillari grazie al Sindaco Lo Polito ed  agli Assessori Castagnaro e Loiacono,esprime l’importante sinergia che si sta sviluppando tra ente pubblico, piccole e medie imprese, nuove capacità, Istituti di Credito, Ordini Professionali e Regione Calabria per dare corpo a questa sfida culturale nel segno di quella collaborazione tra diversi soggetti per la crescita delle popolazioni e del patrimonio esistente.  Non a caso Lo Polito, Castagnaro e Loiacono auspicano che l’ulteriore momento di dialogo possa essere il più proficuo possibile per trovare risposte adeguate alle intenzioni di sviluppo che si vogliono mettere in cantiere e presentare per il comprensorio Esaro/Pollino  nei settori delle attività produttive e del turismo da parte delle piccole e medie imprese in relazione ai Bandi PISL in regime d'aiuto di prossima scadenza.  “L'incontro- affermano Sindaco ed Assessori-  sarà utile anche per richiedere ufficialmente agli esponenti regionali la proroga degli stessi Bandi, già rappresentata con una lettera ufficiale qualche settimana fa al fine di dare agli imprenditori il tempo di organizzare al meglio i PIA(Pacchetti Integrati diAgevolazione ), quali strumenti indispensabili alla candidatura delle idee.  Il momento, insomma, sarà quello giusto per rivendicare insieme ai 18 sindaci partner uno sviluppo sostenibile per l'area Esaro/ Pollino. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     YOUNG BUSINESS TALENTS, IL LICEO SCIENTIFICO " MATTEI " DI CASTROVILLARI C' E' et  at:  07/03/2014  

Nel segno della risorsa dell' iniziativa e dell' intrapresa. Grande soddisfazione da parte della dirigente scolastica, Giuseppina Campanella, per il liceo " Mattei " di Castrovillari che guida, coinvolto nel " Young Business Talents ", la competizione che impegna i ragazzi delle scuole superiori d' Italia sul business e sul fare impresa, cose di non poco conto, importanti per l' economia reale del nostro Paese, dove le piccole e medie imprese hanno sempre dato prova della loro vitalita'. Il concorso, introdotto nel Liceo Scientifico dalla docente di Religione Cattolica, Carmela Bonifati, e sostenuto da  alcuni suoi colleghi,  in particolare dal professore La Medica per le appropriate competenze in materia, ha coinvolto appassionatamente tutti loro in questa singolare esperienza educativa che ha prodotto interessanti risultati, oltre le lusinghiere affermazioni,  facendo emergere le capacità, in erba, di diversi studenti i quali si sono cimentati su una piattaforma virtuale a prova d’intuito e di scelte per innovare, rischiare, assumere decisioni e responsabilità circa la loro “azienda possibile”. Ecco perché quest’esperienza è stata ed è importante. “E’ rilevante - sostiene Bonifati-  dal punto di vista formativo, perché ha messo gli studenti in contatto con il concetto d’impresa e di pianificazione, e da quello orientativo, in quanto ha permesso loro di prendere visione di opportunità che spesso non si considerano sui banchi di scuola, “sempre pronti”, però, a guardare ,con interesse, ad ogni aspetto della realtà.” Il percorso terminerà il 22 Marzo con una gara che si terrà a Milano coinvolgendo squadre provenienti da diverse zone d’Italia. In bocca al lupo “Mattei”!

 
      Tell A Friend

     MORANO CALABRO - INIZIATI I LAVORI DI RECUPERO DEL CONVENTO DI SAN BERNARDINO E IL COMPLETAMENTO DEL CASTELLO MEDIEVALE. NEI PROSSIMI L' ASSESSORE REGIONALE MANCINI SARA' NELLA CITTADINA et  at:  07/03/2014  

Morano Calabro, dichiarazione del sindaco Di Leone - Comunicato stampa - Iniziati i lavori di recupero del Convento di San Bernardino e il completamento del Castello medievale. Di Leone: Occasione di sviluppo e risposte occupazionali. Gli annunci si trasformano in fatti concreti. Come dire, promessa mantenuta. Il 24 febbraio scorso, con la consegna all' impresa appaltatrice e l' apertura dei cantieri, hanno avuto inizio i lavori per il restauro della sezione seminterrata del Convento di San Bernardino da Siena e il completamento del Castello medievale e dell’area antistante. L' iniziativa e' parte dei Progetti integrati di sviluppo locale (Pisl), finanziati con i fondi Por Calabria Fesr 2007/2013, Linea di Intervento 8.2.1.4., relativa ai borghi d' eccellenza. Le opere sono state finanziate dall’Assessorato Regionale alla Programmazione Nazionale e Comunitaria, guidato dall’On Giacomo Mancini, per un valore di 600.000,00 euro, che l’amministrazione comunale potrà utilizzare per la riqualificazione dei due importanti monumenti, entrambi strettamente connessi e funzionali allo sviluppo socioeconomico della comunità locale e più in generale dell’intero comprensorio. In particolare, per quanto attiene all’antico maniero è prevista la ristrutturazione dell’ampia sala sottostante gli ambienti esterni nonché il riordino dei giardini pubblici limitrofi al complesso. Analogamente, per il cenobio bernardiniano si sta procedendo al restauro del vasto salone seminterrato, rimasto incompleto per mancanza di fondi (come si ricorderà, a fronte di una promessa di 600.000 euro l’Ente Parco ne concesse poi solo 200.000) ma avviato da Di Leone nelle precedenti esperienze amministrative. E’ inoltre prevista la riqualificazione dello spiazzo prospiciente, da utilizzare in futuro per manifestazioni culturali e ludiche. Entrambe le strutture rientrano nel percorso museale ideato dall’esecutivo Di Leone, che prevede per ognuna, pur rimanendo nel medesimo contesto culturale, specifici campi d’interesse. Nella fattispecie, il maniero medievale ospiterà il padiglione espositivo delle casate nobiliari che hanno vissuto e operato in loco nel corso dei secoli, mentre la struttura monastica bernardiniana accoglierà la pletora di documenti storici custoditi nell’archivio municipale. «Stiamo realizzando integralmente il programma amministrativo - commenta il sindaco Francesco Di Leone, visibilmente compiaciuto. L’ultimazione dei lavori di rifunzionalizzazione del castello e del recupero del convento di san Bernardino, sono parte integrante del pacchetto Pisl, linea “Borghi d’eccellenza”, e traducono in azione concreta e occasione di sviluppo, con evidenti ricadute occupazionali, la fase di programmazione che ha tenuto impegnato il mio esecutivo. Esprimiamo grande soddisfazione per i risultati conseguiti nel corso degli anni. Un cammino costellato di iniziative che hanno mostrato tangibilmente la loro qualità e validità; frutto di una visione generale del territorio che si integra perfettamente con gli strumenti di pianificazione urbanistica individuati dalla Giunta per offrire credibili opportunità di sviluppo. Voglio ancora una volta sottolineare come questi progetti siano stati finanziati grazie al riconoscimento di Morano quale borgo d’eccellenza e siano il segno evidente di come la crescita sia indissolubilmente legata al turismo e alle possibilità che il settore offre». Per la cronaca, nei prossimi giorni l’assessore regionale Giacomo Mancini, impegnato in prima persona nella promozione dei Pisl, visiterà Morano.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - L' ASSESSORE AL WELFARE, CARLO SANGINETI SULLA GIORNATA DELLA DONNA et  at:  07/03/2014  

Castrovillari - L' assessore al welfare, Carlo Sangineti sulla giornata della donna - La Giornata della donna non puo' che farci capire il ruolo che svolge questa nella societa' e l' attenzione che bisogna rivolgerLe, molte volte mortificata da superficialita' e dimenticanza. L' Otto marzo vuole richiamare tutto questo, ribadendo uno sguardo che non puo' essere alzato solo in questo giorno , ma perdurare 365 giorni all' anno e, comunque , sempre. E' questa la sfida culturale che si vuole portare avanti e che l' Amministrazione rimarca in questo particolare momento nel quale la figura della donna e' sempre più segnata da dolore ed incomprensioni. L’emancipazione deve passare per questa preoccupazione nella coscienza di ciascuno e con un atteggiamento che ripristini ogni diritto violato, ogni dignità calpestata e vilipesa. E’ con tali sentimenti che rilanciamo urgenze e necessità , anche legislative,consapevoli di ciò che è opportuno fare al più presto, anche contro discriminazioni e violenze che si abbattono drammaticamente su di loro, preoccupando. Da qui l’importanza di un coinvolgimento sociale per una questione esigente solo di azioni continue quanto vigili e sensibilizzanti. Pari opportunità è un fattore imprescindibile, sicuramente di responsabile crescita democratica, per dare contenuti a sacrifici e dedizione delle donne che hanno bisogno di essere sostenute con atti concreti, uniche espressioni schiette per rendere ragione ad una loro presenza irriducibile. Il Vice Sindaco ed Assessore ai Servizi Sociali f.to Carlo Sangineti

 
      Tell A Friend

     PREMIAZIONE GRUPPI MASCHERATI E SORTEGGIO BIGLIETTI LOTTERIA DEL 56 CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE et  at:  07/03/2014  

Nella Sala Giunta del Comune di Castrovillari, alla presenza del presidente della Pro Loco, Giovanni Amato, del direttore artistico, Gerardo Bonifati, del consigliere  comunale, Armando Garofalo, di un membro della Polizia Locale e dei rappresentanti dei gruppi partecipanti al concorso mascherato della 56ª Edizione del Carnevale di Castrovillari, si e' proceduto prima alla premiazione degli stessi, dopo aver chiarito definitivamente chi ha vinto la XXII° Edizione del Concorso Mascherato, che ha visto con 659 voti, classificarsi al primo posto, " Recyclart " gruppo composto dagli alunni dell’  IPSIA, Leonardo Da Vinci, di Castrovillari, mentre nella classifica generale, il gruppo più votato,i n assoluto, non iscritto al concorso, è stato con 683 voti, "Alea iacta est",  del Liceo Scientifico “ Enrico Mattei” di Castrovillari. Contestualmente alla premiazione dei gruppi, si è proceduto al sorteggio dei biglietti abbinati alla Lotteria di Carnevale, lotteria, che la Pro Loco incide ormai da diversi anni per sostenere la manifestazione, il cui biglietto era di  € 2,50, ma che non ha sortito l’effetto sperato, dal momento che la maggior parte dei biglietti è rimasta invenduta. QUI trovi l' elenco dei biglietti vincenti.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/PATRIMONIO STORICO. SIGLATO ACCORDO DI COOPERAZIONE, LE CONSIDERAZIONI DELL' ASSESSORE CASTAGNARO et  at:  07/03/2014  

CASTROVILLARI/PATRIMONIO STORICO. SIGLATO ACCORDO DI COOPERAZIONE, LE CONSIDERAZIONI DELL' ASSESSORE CASTAGNARO - E' stato aggiunto un nuovo importante tassello al non facile puzzle sulla tutela del patrimonio storico, architettonico e culturale regionale. E' quanto afferma l' Assessore alla Programmazione Territoriale e alla Valorizzazione dei Beni comunali di Castrovillari, Giovanna Castagnaro, a margine del momento che ha registrato la firma dell' Accordo di Cooperazione per la Valorizzazione dei Beni Culturali, stipulato tra gli enti locali, le Piccole e Medie Imprese, le associazioni e la Regione Calabria l' altro giorno presso la Fondazione Terina in San Pietro Lametino.  " In questo modo si e' dato l' avvio ad un metodo- spiega l' amministratrice- che connotera' la prossima programmazione comunitaria su questa materia per la promozione dell' esistente." " La sigla dell' accordo consentira' - spiega sempre Castagnaro-  di gestire in modalità integrata, fondamentale per le nostre peculiarità, i beni di valenza storico – culturale, finanziati dal POR Calabria 2000/2006, come espressioni locali strategici accreditati, da dove far partire, in successione, sistemi di rete su tutto il territorio regionale, creando buoni sodalizi tra il mero profitto e le ricadute sociali, attraverso azioni che siano implementate in sinergia dalle PMI e dalle Associazioni NO Profit”. “Il bene pubblico- sostiene l’Assessore-  e il Capitale sociale si coniugano , non a caso,  alle PMI per promuovere inclusione, coesione e partecipazione nella gestione di un patrimonio che è di tutti, che è universale e che, se non opportunamente inserito in un circuito di fruizione adeguata, rischierebbe di deperire.”   “L’accordo,infatti- rimarca Castagnaro-  è propedeutico al bando riguardante la Linea di Intervento 5.2.5.1. del PO Calabria FESR 2007/2013, che finanzia al 75%, in conto capitale, progetti tesi a sostenere lo sviluppo di attività imprenditoriali all'interno delle filiere della valorizzazione del patrimonio e della produzione culturale; questo verrà pubblicato lunedì 10 marzo sul BUR Calabria con scadenza il 28 aprile, ed è rivolto alle PMI istituite, costituende o di nuova creazione, le quali attraverso la stipula di un contratto di servizio con l’ente pubblico, titolare del bene, desiderano impegnarsi, per almeno cinque anni, nell’arduo compito di gestione e promozione dell’immobile, nello specifico della città di Castrovillari, il Castello Aragonese e/o i fabbricati ricadenti nelle immediate vicinanze al Maniero, che potrebbero, in un progetto unico, creare, sotto il profilo turistico, una serie di servizi e contenitori culturali che darebbero il giusto risalto a tutte le eccellenze locali gravitanti sul territorio, realizzando un virtuoso circuito a rete.” “ Un’occasione unica-ribadisce l’Assessore Castagnaro-  per riscattare un centro storico per lungo tempo non adeguatamente aiutato a crescere e, al contempo, abbandonato all’incuria e ad una gestione non sempre razionale e coerente con le potenzialità del luogo. Mi piace chiudere per questo  con le stesse parole dell’Assessore regionale Caligiuri nel suo discorso di presentazione :< agiamo come angeli con un’ala sola che per volare devono necessariamente restare stretti in abbraccio, fondiamo pubblico e privato con la finalità di produrre crescita sostenibile nei territori>.” L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     ANGELO SPOSATO CONFERMATO ALL' UNANIMITA' SEGRETARIO GENERALE DELLA CGIL POLLINO SIBARITIDE TIRRENO et  at:  07/03/2014  

Angelo Sposato confermato all' unanimita' Segretario Generale della Cgil Pollino Sibaritide Tirreno - Comunicato stampa - Conclusa la due giorni congressuale della Cgil Pollino Sibaritide Tirreno: Angelo Sposato confermato all’unanimita'  Segretario Generale - Si e' concluso con la rielezione all’unanimita' di Angelo Sposato a segretario generale della Cgil Pollino – Sibaritide – Tirreno il congresso comprensoriale celebrato a Castrovillari il 5 e 6 marzo. Per i prossimi quattro anni Sposato guiderà il sindacato dell’area attraverso le otto azioni concrete - illustrate nel corso della relazione introduttiva alla fase di dibattito che è stata molto partecipata e ricca di spunti - per elaborare il “piano territoriale del lavoro e lo sviluppo economico e sociale”. Di fronte l’assemblea composta dai 140 delegati ed ospiti intervenuti, provenienti dai luoghi di lavoro e da tutto il territorio dell’area tra le più vaste e produttive della Calabria e della provincia di Cosenza, il segretario comprensoriale ha preso spunto dagli ultimi rapporti Svimez, Corte dei Conti, banca d’Italia, Istat. Difesa del territorio dal rischio idrogeologico e sismico, interventi su aree interne e centri storici a rischio spopolamento, bonifiche, difesa del reddito e contrattazione sociale, welfare locale, logistica, mobilità ed infrastrutture, commercio e turismo, industria sostenibile, energia, ciclo integrato dei rifiuti, legalità e beni confiscati, patrimonio ambientale e culturale, archeologia, tutela della salute, sono alcuni degli argomenti trattati nella corposa relazione.  Un piano territoriale del lavoro che dovrà essere preceduto da una conferenza PROGRAMMATICA TERRITORIALE APERTA ed unitaria a tutto il partenariato economico- sociale ed alle istituzioni che Sposato ha proposto come metodo di lavoro innanzitutto a CISL e UIL presenti con i Segretari Provinciali e Regionali Tonino Russo e Roberto Castagna che negli interventi hanno rimarcato la volontà di un percorso unitario. Tra gli Ospiti intervenuti i Consiglieri regionali Carlo Guccione, Gianluca Gallo e Damiano Guagliardi, il Presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra, i Sindaci di Castrovillari Mimmo Lo Polito, di Cassano all’Ionio Gianni Papasso e di Trebisacce Franco Mundo, il Presidente della Confcommercio di Cosenza Klaus Algieri. Dalla relazione, richieste azioni forti a difesa della sanità con la richiesta del Commissariamento e lo scioglimento dell’Asp di Cosenza con figura autorevole esterna alla politica e conseguente revoca del Commissario ad acta Scopelliti.  Sui beni confiscati alla ndrangheta Sposato propone un tavolo presso la Prefettura di Cosenza con i Sindaci per un riutilizzo sociale per giovani e migranti. Sui 2,5 miliardi di investimenti in opere pubbliche del territorio si è chiesto che tutti gli appalti vengano sorvegliati dal Ministero dell’Interno attraverso tavoli di monitoraggio. Valorizzazione del sistema delle aree interne con il rilancio dell’azione del Parco nazionale del Pollino e del Distretto Agro alimentare di Qualità e il rilancio delle aree urbane.

 
      Tell A Friend

     UNICAL - L' IMPORTANZA DELLA DIETA POVERA DI PROTEINE IN ETA' ADULTA - SUL WASHINGTON POST IL LAVORO DEL GRUPPO DI GENETICA DELL' INVECCHIAMENTO E DELLA LONGEVITA’ DIRETTO DAL PROF. GIUSEPPE PASSARINO et  at:  06/03/2014  

Unical - L' importanza della dieta povera di proteine in eta' adulta - Sul Washington Post il lavoro del gruppo di genetica dell' invecchiamento e della longevita'  diretto dal prof. Giuseppe Passarino - Il Washington Post ha dato notizia di uno studio sull’importanza della dieta povera di proteine in età adulta, al quale ha dato un significativo contributo il gruppo di genetica dell’invecchiamento e della longevità dell’Università della Calabria diretto dal Prof. Giuseppe Passarino. Lo studio in questione, coordinato dal Prof. Valter Longo dell’University of Southern California di Los Angeles, è stato pubblicato il 4 marzo sulla rivista Cell Metabolism. Esso dimostra come l’apporto eccessivo di proteine (soprattutto di proteine animali provenienti da formaggio e carne) abbia un effetto negativo a medio e lungo termine sulla salute, aumentando di molto la probabilità di andare incontro a cancro o a malattie Cardiovascolari a causa del conseguente innalzamento di una sostanza detta IGF1. La ricerca ha peraltro mostrato che l’effetto negativo dell’apporto proteico diminuisce dopo i 65 anni, grazie ai cambiamenti fisiologici dell’organismo che comincia ad usare maggiormente le proteine ed ha un fisiologico calo di IGF1. Allo studio, come si diceva, ha partecipato anche il gruppo di genetica dell’invecchiamento e della longevità dell’Università della Calabria diretto dal Prof. Passarino. I centenari calabresi possono infatti essere un modello di dieta avendo nella loro vita seguito una dieta ipoproteica, con un aumento di proteine dopo i i 60-70 anni, grazie al più diffuso benessere. L’importanza della dieta per i centenari calabresi è peraltro dimostrata dal fatto che nella front page della rivista Cell Metabolism, si trova una bella foto di Salvatore Caruso, arzillo 108enne di Molochio (RC). Va sottolineato che lo studio appena pubblicato rientra nell’ambito di una più ampia e organica collaborazione tra il gruppo di genetica dell’invecchiamento e della longevità dell’Università della Calabria diretto dal Prof. Passarino ed il gruppo diretto dal Prof. Longo. Infatti, un protocollo di intesa tra l’Unical e l’University of Southern California è stato firmato nel 2012 e nell’ambito di tale accordo alcuni studenti hanno trascorso periodi di stage (nell’ambito della tesi o del dottorato) presso i laboratori del Prof. Longo. Inoltre ulteriori studi in collaborazione sono in corso.

 
      Tell A Friend

     CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO, LE PRECISAZIONI DELLA PRO LOCO SULLA VOTAZIONE DEI GRUPPI MASCHERATI et  at:  06/03/2014  

La Pro Loco cittadina, organizzatrice del 56° Carnevale di Castrovillari e del Pollino, per fugare ogni dubbio circa la votazione dei gruppi mascherati che hanno partecipato alle due sfilate, intende chiarire in maniera dettagliata e definitiva le modalita' di votazione. Le due giurie, quella domenica 2 e martedi' 4 Marzo, diverse nei componenti, hanno votato nel seguente modo: - ogni componente di giuria era in possesso di due schede; - una riferita ai gruppi mascherati iscritti al concorso che hanno indossato abiti interamente realizzati dai componenti dei gruppi stessi nei loro laboratori cosi' come da anni e' tradizione; - l' altra scheda era  riferita a tutti i  gruppi partecipanti alle sfilate. Si precisa che gli abiti consegnati alle Scuole e alle Associazioni da parte della Pro Loco, sono stati  fittati  alla modica somma di € 4.000,00 ( quattromila) da una nota  Sartoria calabrese, specializzata  in abiti carnascialeschi,  rendendo cosi' le sfilate più belle, ricche  e partecipate  e dando la possibilità ad alcuni Istituti, e quindi ai tanti alunni, che non avevano la possibilità di realizzarli ,di partecipare e di diveritirsi al Carnevale di Castrovillari. Il numero degli abiti consegnati , di ottima fattura, è stato pari a 300 , di cui 120, dopo il successo e la visibilità della 56 ° Edizione del Carnevale, sono stati, lasciati dalla stessa Sartoria, alla Pro Loco, nell’intento di  continuare il progetto di aggregazione e coinvolgimento degli studenti castrovillaresi. A tal proposito si allegano  le due classifiche  che , individuano, in modo chiaro e preciso, i due gruppi che si sono aggiudicati i primi posti. CLASSIFICA GENERALE GRUPPI MASCHERATI CARNEVALE 2014: 1- “Alea iacta est”                                                                : 683 voti; 2- “Piovono fiori”                                                                 : 673 voti; 3- “Recyclart”                                                                        : 659 votI; 4- “Magici incontri in Oriente”                                          : 653 voti; 5- “Chi ride e balla, il suo male spaventa”                      : 646 voti; 6- “Blue Carnival”                                                                : 634 voti; 7- “I mistiri i na vota”                                                          : 617 voti; 8- “Come eravamo innocenti in quegli anni”                 : 614 voti; 9- “Venezia, la luna e noi”                                                  : 583 voti; 10- “Butta la maschera…vivi da vero”                      : 580 voti; 11- “Mediterraneo..ritmi popolari , tradizioni e culture a confronto                         : 575 voti; 12- “Le farfalle”                                                              : 563 voti; 13- “Un battito d’ali”                                                    : 551 voti; 13 - “Carnival zumba”                                                         : 551 voti; 14- “I fanta jullari”                                                         : 279 voti.  CLASSIFICA  GRUPPI MASCHERATI IN CONCORSO CARNEVALE 2014: 1- “Recyclart” (IIS IPSIA L.Da Vinci, Castrovilari)                          : 659 voti;  2- “Magici incontri in Oriente” (IIS Garibaldi e Alfano 2)           : 653 voti; 3- “I mistiri i na vota”(Ss.Medici scuola elementare 2°circolo): 617 voti; 4- “Come eravamo innocenti in quegli anni(Lambretta club)   :614 voti; 5- “Venezia, la luna e noi”(L’albero della memoria,Trebisacce):583 voti; 6- “Butta la maschera..vivi da vero(Parrocchia San Girolamo)  :580 voti; 7- “Mediterraneo..ritmi popolari, tradizioni e culture a confronto                                                  :575 voti ; 8- “Le farfalle”                                                                                     :563 voti.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI ESPRESSIVA. VENERDI' 7 MARZO, NELLA SALA 14 DEL PROTOCONVENTO FRANCESCANO, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI SALVATORE ROTONDARO: QUARANT' ANNI DI VIGNETTE, ESPRESSIONI DI LIBERTA' E SANA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA et  at:  06/03/2014  

CASTROVILLARI ESPRESSIVA.  VENERDI' 7 MARZO, NELLA SALA 14 DEL PROTOCONVENTO FRANCESCANO, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI SALVATORE ROTONDARO: QUARANT' ANNI DI VIGNETTE, ESPRESSIONI DI LIBERTA' E SANA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA - A tu per tu con le capacita' sarcastiche, satiriche perche' si  occupano degli eventi di stretta attualita' della citta', ed ironiche di un  uomo di questa Terra che dimostra come i suoi lavori sono espressione di liberta' e di democrazia oltre che di attenta osservazione della realta' che lo circonda. " Quarant' anni di vignette ", per le Edizioni Prometeo, e' il titolo del libro di Salvatore Rotondaro, gia' docente nelle scuole medie, che sara' presentato alla citta' di Castrovillari venerdi' 7 marzo, a partire dalle ore 17,30  nella sala 14 del Protoconvento francescano con il Sindaco, Domenico Lo Polito, il consigliere comunale con delega alla Cultura, Lucio Rende, il giornalista Luigi Troccoli e l' autore, coordinati da Pasquale Pandolfi  responsabile delle attivita' culturali dell’Associazione Kontatto Production. L’appuntamento desidera sottolineare l’opera culturale di Rotondaro, sensibilità arguta e “umanamente interessante” del capoluogo del Pollino, la cui passione è sempre stata dire la propria su quel personaggio o situazione attraverso la realizzazione di Vignette, tra caricature simpatiche, esilaranti ed il più delle volte graffianti alla pari di un modo diretto di denunciare o richiamare a favore del bene comune. La sua personalità intuitiva ed effervescente ha rappresentato questo e altro in quei “cartoncini” dove il tratto racconta, spiega e puntualizza simpaticamente e semplicemente, senza “giri di parole”, situazioni connotate dall’azione delle persone, attraverso il loro lavoro o nelle funzioni che svolgevano, poi estrapolate sinteticamente, con colori e frasi, a mo di “pillole” e come secchi messaggi educativi. Una carrellata che il libro rilancia e che sicuramente ciascun castrovillarese non potrà perdere per conoscere meglio questo “interprete” dei fatti della vita quotidiana. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI PER LE BUONE PRATICHE AMMINISTRATIVE. L' AMMINISTRAZIONE LO POLITO SI DOTA DEL PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA ED INTEGRITA' et  at:  06/03/2014  

CASTROVILLARI PER LE BUONE PRATICHE AMMINISTRATIVE. L' AMMINISTRAZIONE LO POLITO SI DOTA DEL PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA ED INTEGRITA' - Dopo i regolamenti per la partecipazione democratica dei cittadini, assunti dal Consiglio, l' Amministrazione comunale Lo Polito di Castrovillari con delibera di Giunta municipale ha approvato il Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014/2016 ed il Programma triennale per la trasparenza e l' integrita', predisposto dal Segretario Generale, dottore Maurizio Ceccherini, che e' anche Responsabile della Prevenzione della Corruzione, con nomina dell' Amministrazione comunale. Proprio il Segretario Generale ha presentato a grandi linee, questa mattina, in Sala Giunta, ai dirigenti ed ai responsabili dei servizi, che hanno iniziato un serrato confronto di approfondimento, le importanti misure che predispongono uffici , capacità e risorse umane ad un cambiamento importante, sicuramente epocale,  nel modo di lavorare per un rapporto diverso dell’Ente verso l’esterno e nei confronti della cittadinanza. Un nuovo percorso di maggiore e più articolata  responsabilità trasversale, a più voci, che coinvolge ciascun ambito e predispone misure, azioni ed interventi per una migliore prevenzione e trasparenza dell’istituzione. “Scelte- dichiara il Sindaco Lo Polito- che confermano la particolare  attenzione di questa Amministrazione anche alla vasta e non semplice legislazione maturata in questi ultimi anni con l'obiettivo si prevenire e stroncare i fenomeni di corruttela nella Pubblica Amministrazione.” Più precisamente, il Piano approvato deriva dalle disposizioni della Legge 190/2012 con cui - leggiamo nella premessa- "In attuazione dell'articolo 6 della Convenzione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite contro la corruzione e degli articoli 20 e 21 della Convenzione Penale sulla corruzione di Strasburgo del 27 gennaio 1999, il 6 novembre 2012 il legislatore ha approvato la legge numero 190 recante le disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione (di seguito legge 190/2012). Si prevede che ogni Stato debba: a) elaborare ed applicare delle politiche di prevenzione della corruzione efficaci e coordinate; b) adoperarsi al fine di attuare e promuovere efficaci pratiche di prevenzione; c) vagliarne periodicamente l’adeguatezza; d) collaborare con gli altri Stati e le organizzazioni regionali ed internazionali per la promozione e messa a punto delle misure anticorruzione." “Il Piano- spiega  il segretario Ceccherini-  è diviso in due sezioni. La prima è  dedicata alla prevenzione della corruzione nella quale i principali obiettivi sono: "-individuare le attività nell'ambito delle quali è più elevato il rischio di corruzione; -prevedere meccanismi di formazione, attuazione e controllo delle decisioni, idonei a prevenire il rischio di corruzione; -prevedere obblighi di informazione nei confronti del responsabile della prevenzione della corruzione, chiamato a vigilare sul funzionamento e sull'osservanza del Piano; -monitorare il rispetto dei termini previsti dalla legge e/o dai regolamenti per la conclusione dei procedimenti amministrativi; -monitorare i rapporti tra il Comune di Castrovillari e i soggetti che con lo stesso stipulano contratti o che sono interessati a procedimenti di autorizzazione, concessione o erogazione di vantaggi economici di qualunque genere, anche verificando eventuali relazioni di parentela o affinità tra i titolari, gli amministratori, i soci e i dipendenti degli stessi soggetti e i dirigenti e i dipendenti del Comune e individuare specifici obblighi di trasparenza ulteriori rispetto a quelli previsti da disposizioni di legge.” Destinatario del presente Piano è il personale dipendente del Comune di Castrovillari. I collaboratori a qualsiasi titolo dell'amministrazione osservano le misure contenute nel P.T.P.C. e segnalano eventuali situazioni di illecito. “ Particolarmente interessante- aggiunge il Sindaco Lo Polito-  è la tutela del dipendente che effettua segnalazioni di illecito, il cosiddetto whistleblower. Si tratta di una disciplina che introduce una misura di tutela già in uso presso altri ordinamenti, finalizzata a consentire l'emersione di fattispecie di illecito, contestualmente provvedendo ad evitare discriminazioni di qualsiasi tipo a carico di chi collabora nel fare emergere eventuali illeciti.” La seconda sezione è,invece,  dedicata al Programma triennale per la trasparenza e l'integrità, con riferimento al decreto legislativo 14 marzo 2013 n.33, al quale la legge ha delegato l'attuazione di importanti principi e criteri direttivi con riferimento al riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità e trasparenza. Il raccordo con le azioni di prevenzione della corruzione risulta indefettibile -si legge negli obiettivi- quando si rileva che, tramite le informazioni reperibili sul sito, ogni cittadino, associazione, ente, impresa, ecc. potrà avere conoscenza:  a) dei servizi resi dalla città, delle loro caratteristiche quantitative e qualitative nonché delle loro modalità di erogazione;  b) del responsabile per ciascun procedimento amministrativo individuato nella mappatura e, più in generale, per ciascuna area di attività dell'amministrazione, e in tal modo sostanziare la responsabilizzazione dei funzionari;  c) dei presupposti per l'avvio, lo svolgimento del procedimento e i tempi medi dello stesso e quindi essere in grado di verificare se vi siano «blocchi» anomali del procedimento stesso in particolare nelle aree di rischio indicate nel Piano di prevenzione della corruzione;  d) del modo in cui le risorse pubbliche sono impiegate e, per tal via, se l'utilizzo di risorse pubbliche è deviato verso finalità improprie; e) della situazione patrimoniale dei politici e dei dati stipendiali dei dirigenti e conseguentemente di avere una possibilità di controllo circa arricchimenti anomali verificatisi durante lo svolgimento del mandato e delle funzioni;  f) degli strumenti premianti previsti per i dipendenti e i dirigenti e dell'entità del loro stanziamento per verificare la correttezza della distribuzione delle risorse pubbliche, anche sulla base degli accordi sindacali, e poter così sottoporre al controllo diffuso ogni fase del ciclo di gestione della performance per consentirne il miglioramento;  g) dell'avanzamento delle opere pubbliche e poter così controllare progressivamente nel tempo la regolarità o meno della loro esecuzione". E ancora: "Le amministrazioni devono dichiarare e pubblicizzare i propri obiettivi, costruiti in previsione della realizzazione del programma amministrativo, anche in relazione alle effettive esigenze dei cittadini che, a loro volta, devono essere messi in grado di valutare come, quando, se e con quali risorse, quegli stessi obiettivi finalizzati alla buona amministrazione dei servizi erogati, vengano raggiunti.  Un ruolo centrale spetterà al Responsabile per la Trasparenza, che l'Amministrazione, per la stretta correlazione esistente con la prevenzione della corruzione, è affidato al Dott. Maurizio Ceccherini, Segretario Generale.  “Trasparenza, legalità, integrità sono, infatti, valori – spiegano  il primo cittadino ed il segretario generale dell’Ente- il cui affermarsi non può essere affidato soltanto a specifici adempimenti e ad accresciute responsabilità. lnfine, non manca l'attenzione al coinvolgimento della comunità cittadina. A seguito dell'adozione del Programma triennale per la trasparenza e l'integrità, ed ai fini della sua eventuale integrazione o rimodulazione, dovrà procedersi, con cadenza almeno annuale, ad instaurare un confronto con le associazioni rappresentate nel Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti. Più in generale, una crescente sensibilizzazione dell'intera comunità cittadina ai valori della trasparenza e dell'integrità potrà ottenersi- spiega l’Amministrazione- mediante la progressiva costituzione di una «rete» permanente con realtà rappresentative della società civile, a partire appunto dalle associazioni di consumatori e utenti."  L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br)

 
      Tell A Friend

     IL CIRCOLO " LA SINISTRA " DI CASTROVILLARI CREDE NELL' ALTRA EUROPA DI ALEXIS TSIPRAS et  at:  06/03/2014  

" La Sinistra " di Castrovillari crede nell' altra Europa di Alexis Tsipras - La seconda meta' di febbraio ha visto i componenti del circolo " La Sinistradi Castrovillari, da poco costituitosi come espressione delle forze progressiste della citta', notevolmente impegnati nel dare il via lo scorso 3 marzo alla campagna elettorale a sostegno del candidato alla presidenza della Commissione Europea Alexis Tsipras, in vista delle consultazioni per il rinnovo del Parlamento Europeo che avranno luogo a maggio 2014. I partiti della sinistra italiana hanno sostenuto fortemente e all’unanimità la candidatura di Tsipras, già leader del partito della sinistra radicale greco Syriza e membro del Parlamento ellenico, e provvederanno nei prossimi giorni ad organizzare la raccolta di firme nelle 5 circoscrizioni designate (Nord-Ovest, Nord-Est, Italia centrale, Italia meridionale e Italia insulare) e alla costituzione delle liste. Anche il circolo “La Sinistra”, composto da iscritti dei partiti della sinistra e da tanti semplici cittadini, si darà da fare per appoggiare la lista “L’altra Europa con Tsipras”, e scenderà in piazza nella mattinata di domenica 9 marzo per una prima raccolta di firme alla quale gli elettori di sinistra locali sono invitati sentitamente a partecipare. Già dalla riunione del circolo del 20 febbraio sono emerse alcune proposte riguardo possibili candidature locali nella lista Tsipras: la maggioranza si è espressa a favore del professor Tonino Perna, reggino, docente di sociologia economica all’Università di Messina e noto per le sue battaglie ambientaliste di rilievo nazionale, mossa dalla profonda convinzione che il suo nome possa incontrare il favore degli intellettuali calabresi, degli ambientalisti, dei giovani e democratici della regione e di tutto il Mezzogiorno.Le liste a sostegno del leader greco, nel meridione così come nel resto d’Italia, si costituiranno a seguito di ulteriori dibattiti e nuove proposte, nelle modalità del confronto democratico proprie dei partiti della sinistra. L’importanza del supporto a Tsipras e al suo progetto, sottoscritta in Italia da intellettuali del calibro di Andrea Camilleri, Paolo Flores d’Arcais, Luciano Gallino, Marco Revelli, Barbara Spinelli e Guido Viale, oltre che di Gustavo Zagrebelsky, Presidente emerito della Corte Costituzionale, è motivata dalla critica annunciata verso le politiche di austerità adottate dall’Unione Europea, e nella lotta all’estrema destra, la quale rappresenta un pericolo per la democrazia. È il progetto di un’altra Europa che è possibile costruire insieme. Come sostiene Tsipras, “è il momento che la sinistra spinga avanti l’Europa”. Circolo “La Sinistra” Castrovillari

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - NUOVA MOSTRA AL CASTELLO ARAGONESE: MAMMA AFRICA, DAL 7 AL 9 MARZO PER APPREZZARE IL CONTRIBUTO ALLA CRESCITA DELLE DONNE D' AFRICA et  at:  06/03/2014  

CASTROVILLARI/MOSTRA. LE CAPACITA' DELLE DONNE AFRICANE TRA I MANUFATTI CHE LE CONNOTANO NEL MONDO IN UNA MOSTRA AL CASTELLO ARAGONESE DI MYSTICA CALABRIA, DAL 7 AL 9 MARZO, PATROCINATA DALL' AMMINISTRAZIONE LO POLITO - Non solo per ricordare che l' Otto marzo e' la Festa della Donna, ma anche per conoscere il contributo che offre l' Africa per la crescita e lo sviluppo della donna. Per questo a Castrovillari, ai " piedi " del Pollino, verra' inaugurata venerdi' 7 marzo, alle ore 18, nella Sala Museale del Castello Aragonese, la mostra dell' Associazione culturale Mystica Calabria " Mamma Africa. La forza delle donne ", a disposizione del pubblico sino al 9 marzo - con una vena solidaristica a tutela dei diritti dei minori - grazie anche al patrocinio dell' Amministrazione Lo Polito. L' esposizione, che presenta gioielli ed accessori interamente realizzati a mano e ispirati alla moda femminile africana, corredata da otto pannelli fotografici dedicati a queste donne ed arricchita da oggetti, tessuti ed abiti tipici di quella cultura, è un omaggio non solo a questo Continente, culla di vita e di civiltà ataviche, ma anche un’opportunità per riflettere sulla straordinaria capacità delle donne africane, sul loro fascino e la loro forza, da cui traggono ispirazioni l’arte, la creatività e la moda. Gli allestimenti, firmati da Sonia Marrone e Filomena Furiato, note come promoter dell’handmade nel territorio del Pollino, si legano, come rappresentano i manufatti, ai gusti ed alle tendenze contemporanee, animalier e chic, alle novità offerte dalla moda anche a livello internazionale e, in questo particolare caso, allo stile etnico, tema molto caro alle due curatrici. “Ormai - ricordano gli organizzatori dell’evento – quando si parla di donne ci si riferisce alle violenze e dolore che subiscono. Il momento che si propone, invece, vuole parlare di loro come espressione di bellezza, coraggio, emancipazione e voglia di vivere. Per questo motivo- sostengono- si è scelta l’Africa dove sembra sia vissuta la prima “ominide donna”, Lucy, e si sono sviluppate le più grandi civiltà della storia; ma anche , come suggeriscono i testi biblici, dove straordinarie bellezze femminili, guerriere, sovrane, mamme ed eroine hanno lasciato tracce indelebili.” L’iniziativa, infatti, è una celebrazione di questo patrimonio umano inestimabile e l’avvio, inoltre, di una serie di ambiziosi progetti artistici dedicati alle Donne del e nel Mondo. “L’appuntamento per finire- ricordano i promotori- offrirà ai visitatori l’opportunità di partecipare all’estrazione di un gioiello acquistando i biglietti, il cui ricavato verrà interamente devoluto all’Organizzazione internazionale Save the Children, per la difesa e la promozione dei diritti dei bambini. Un fattore che arricchisce ulteriormente la portata sociale del momento, desideroso di guardare anche al bisogno ed al sostegno dei più deboli ed indifesi.” L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO EDIZIONE 2014 PARATA DELLA GIOIA et  at:  03/03/2014  

CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO EDIZIONE 2014 PARATA DELLA GIOIA.

 
      Tell A Friend

     CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO EDIZIONE 2014, SFILATA DI DOMENICA 2 MARZO ( VIDEO ) et  at:  03/03/2014  

CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO EDIZIONE 2014, SFILATA DI DOMENICA 2 MARZO.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/RACCOLTA RIFIUTI. IL COMUNE RITORNA A RITIRARE IL SECCO NON RICICLABILE et  at:  03/03/2014  

CASTROVILLARI/RACCOLTA RIFIUTI. IL COMUNE RITORNA A RITIRARE  IL SECCO NON RICICLABILE PER CONFERIRE NELLA DISCARICA DI BUCITA, MENTRE SI ATTIVA CON LE ISTITUZIONE PER TROVARE SOLUZIONI A MEDIO E LUNGO TERMINE - La raccolta dell' indifferenziato (secco non riciclabile) verra' effettuata regolarmente  martedi' 4 marzo per le utenze domestiche, come da calendario. Lo rende noto l' Amministrazione comunale di Castrovillari che  chiede ai cittadini di depositare le buste davanti la porta della propria abitazione lunedì sera - 3 marzo -  dalle 19 alle 24, per consentire alle squadre di ritirare i rifiuti nelle ore notturne. Il Comune, inoltre , rende noto che l’attività di pulizia straordinaria della Città, messa in campo dalla ditta Femotet s.p.a. incaricata del Servizio,  è stata programmata dando priorità a queste rimozioni al fine di scongiurare possibili rischi per la salute. Tale intervento è stato possibile anche per il supporto gratuito della ditta Ecologica Sud Servizi s.r.l. che ha fornito all’Ente 3 cassoni scarrabili a tenuta stagna. Le operazioni sono state effettuate nonostante le criticità del sistema dei rifiuti in Calabria non siano state ancora superate, facendo prevedere, così, che i disservizi potranno perdurare. Pertanto, l’Amministrazione chiede ai cittadini collaborazione in questa fase di grave difficoltà per il sistema, mentre ha già  sollecitato formalmente, e con più comunicazioni, il Prefetto di Cosenza, la stessa Regione ed il Ministero dell’Interno di trovare una soluzione all’emergenza e di programmare azioni per il medio e lungo periodo. Intanto la Regione Calabria ha autorizzato Castrovillari a scaricare irrisorie quantità di rifiuti nella discarica di contrada Bucita nel territorio di Rossano. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, CULTURA - LE LISTE CIVICHE SULLA RISPOSTA DEL SINDACO ALL' ASSOCIAZIONE APRUSTUM et  at:  01/03/2014  

Comunicato stampa liste civiche - Se non siete con me potete anche andarvene! Questo e' l' unico messaggio che emerge dalla non risposta che il Sindaco Lo Polito ha inteso dare all' Associazione Culturale Aprustum. L' arrogante supponenza di Lo Polito emerge dall' affermazione " che le competenze, capacita' e professionalita' da loro declinate, consentiranno di farli ben volere anche oltre il Territorio comunale, dove sapranno farsi apprezzare in tutto il loro valore ", denota come non e' disposto ad accettare critiche. Nessuno puo' permettersi di criticare l' astro nascente della politica regionale! I castrovillaresi devono ossequiare il primo cittadino e condividere le sue azioni e omissioni, in alternativa possono anche andare " oltre il Territorio comunale " ...  Dalla rossa Emilia Romagna (Sassuolo) un nostro valido concittadino, che ha trovato " oltre il Territorio comunale " riconoscimenti per il proprio valore, si e' sentito in dovere di prendere posizioni chiare su un’azione amministrativa disastrosa, condividendo quello che è stato ed è il grido di sdegno che dalla Città si è alzato. Nessuna idea, nessuna progettualità, nessuna programmazione seria queste sono le doglianze che, chi fa cultura a Castrovillari muove all’amministrazione ed al sindaco Lo Polito, il quale non ha inteso nominare neanche un assessore alla cultura. Un bando, considerato dagli addetti ai lavori come una schifezza, predisposto solo per accontentare qualche nuovo amichetto. L’associazione culturale Aprustum non può essere mortificata dalla spocchiosa impudenza di chi, proclamandosi in campagna elettorale il Sindaco di tutti, è diventato dopo pochi mesi il sindaco di pochi (amici)! Castrovillari non merita questa mortificante Amministrazione e pertanto consigliamo al Sindaco, stante i grandi successi, anche nelle ultime consultazioni elettorali per la segreteria regionale del PD, dovuti alle grandi “competenze, capacità e professionalità”  di dimostrarle “oltre il Territorio comunale dove saprà farsi apprezzare in tutto il suo valore”, così da ridare il giusto tributo ed il doveroso BENTORNATO ai tanti e troppi esiliati...

 
      Tell A Friend

     IL SIULP DI CASTROVILLARI - FRASCINETO RINNOVA LA SUA SOLIDARIETA' et  at:  01/03/2014  

Il SIULP rinnova la sua solidarieta'. COMUNICATO STAMPA - Il SIULP di Castrovillari - Frascineto, in occasione dell' VIII Befana del Poliziotto, tenutasi presso il Teatro Sybaris del Protoconvento Francescano di Castrovillari, il giorno 5 gennaio scorso, anche per quest' anno ha rinnovato il suo impegno e la sua solidarietà a sostegno di associazioni benefiche ed enti locali, sospinto dal forte senso di attaccamento al territorio e alle realtà esistenti. Nei giorni scorsi è stata devoluta la somma di 1500 euro all’Associazione Famiglie Disabili di Castrovillari, nella persona responsabile della professoressa Tina Uva Grisolia, mentre per accessoriare l’arredamento del reparto di Pediatria dell’Ospedale Civile " Ferrari " di Castrovillari sono stati acquistati, per analogo importo, televisori e sedie che sono stati consegnati nel reparto alla presenza del direttore dottore Sergio Lucieri, del dottore  Enrico Guercio e di tutta l’equipe. A rendere ancora più significativo il gesto benefico è stata la generosità di Elisabetta P., vincitrice del  II° premio cat. B., del II° concorso artistico pratico letterario “M. Impieri”, organizzato dallo stesso SIULP e rivolto agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado del territorio, che ha devoluto l’intera sua vincita di euro 150 in beneficienza in favore dello stesso Reparto di Pediatria.Sono questi gli esempi su cui riflettere perché mai come in questo momento qualsiasi gesto di solidarietà, grande o piccolo che sia, può sempre fare la differenza.              I segretari provinciali                     Emiliano Sconza - Ruggiero Altimari

 
      Tell A Friend

     FRANA MADONNA DEL CASTELLO, ANCORA UN APPELLO DI GIANNI DONATO et  at:  01/03/2014  

Frana Madonna del Castello, ancora un appello di Gianni Donato - Carissimi Amici, tornando da una delle mie quasi quotidiane visite effettuate nel nostro Centro Antico, ferito e martoriato da una frana che lo sta lentamente disgregando, soprattutto sul colle nel  quale svetta il Santuario normanno della Madonna del Castello del secolo XI,  riflettendo sul fatto che essendo ormai trascorsi due anni da quella terribile alba del 6 marzo 2012 senza avere  ottenuto alcun risultato ed essendo, nel frattempo, la situazione gravemente peggiorata,  mi sono deciso a lanciare  un accorato appello a Voi che rappresentate il nostro Partito nelle massime Istituzioni nazionali, provinciali e regionali. A dire il vero, molti Concittadini, incontrandomi in questi giorni, mi hanno espresso la loro soddisfazione per la nomina a Presidente del Consiglio dell’Amico Matteo e per l' elezione a Segretario regionale del PD di Ernesto Magorno: queste fortunate coincidenze li spingono a nutrire molte aspettative, non solo per le sorti della nostra Nazione ma, anche, per quelle della Calabria e, nella fattispecie, della Città di Castrovillari della quale, in questo momento, uno dei  problemi più impellenti ed ancora irrisolti  è quello del dissesto idrogeologico del Centro Antico ed, in modo particolare, dei gravissimi pericoli che corre il Santuario della Madonna del Castello, Patrona di Castrovillari e “ cuore” delle Memorie religiose e storiche della Città !Purtroppo le intemperie di questi mesi invernali, trascorsi ormai due anni senza apportare rimedi, stanno facendo assumere alla frana dimensioni preoccupanti a causa dei continui crolli e c’è il serio pericolo che l’unica strada di accesso al Santuario  venga spazzata via, con serissimi danni per la stabilità dell’intera collina  sulla quale, fra l’altro, è ubicata una palazzina popolare nella quale abitano cinque famiglie. In questi luoghi, da anni minacciati da un dissesto idrogeologico epocale per arginare   il quale le varie Amministrazioni comunali succedutesi nel tempo hanno, di volta in volta, assunto iniziative più o meno adeguate per irreggimentare le acque  nei canaloni ad ovest e parzialmente, poiché interrotti dall’attuale movimento franoso, ad est, si erge, anche, la  “Civita”, carica di secoli, di tradizioni, di Cultura, abitata da centinaia di famiglie castrovillaresi che non hanno voluto rinunciare alle loro “ radici “ ed abbandonarle. Abbiamo, pertanto, l’inderogabile dovere di preservare, soprattutto, la vita dei nostri Concittadini, insieme alle memorie storiche della nostra Castrovillari. Pertanto questo diventa un problema impellente e vitale, da risolvere con sollecitudine, onde evitare ulteriori e prevedibili smottamenti che potrebbero compromettere definitivamente e tragicamente la situazione! In mancanza di risorse adeguate da parte del Comune, un gruppo di Tecnici locali ha offerto, gratuitamente, un progetto, fatto proprio dal Consiglio Comunale e da tempo presentato alle Autorità regionali, per la realizzazione di quelle  strutture di consolidamento indispensabili per la messa in sicurezza dell’intera area. Tuttavia, da molti mesi, non si riesce a mettere insieme le varie Istituzioni ed Enti preposti per poter convocare, secondo le norme, la seduta della Conferenza dei Servizi onde accelerare l’iter burocratico delle pratiche e consentire, così, i primi finanziamenti d’urgenza promessi  dalla Regione.  Ritengo, pertanto, opportuno, essendo questa  problematica molto avvertita dai Cittadini di Castrovillari e dell’intera zona del Pollino, che il nostro Partito, a tutti i livelli, soprattutto nelle Istituzioni, si faccia carico della risoluzione di questo problema con opportune e decise sollecitazioni alle Autorità regionali preposte, soprattutto nell’imminenza dei festeggiamenti patronali del mese di maggio già depauperati e sviliti da ben due anni nel corso dei quali non si sono sprecate  le inevitabili e durissime  polemiche contro la Politica, le Istituzioni, gli Eletti locali e nazionali. Un’iniziativa in tal senso servirebbe ad aumentare, ulteriormente, la fiducia dei Cittadini nella “svolta” radicale proposta da Matteo RENZI, prima, come Segretario nazionale del PD e, poi, come Capo del Governo ! Gianni DONATO già Vicesindaco di Castrovillari

 
      Tell A Friend

     PD CALABRESE, I CIVATIANI A MAGORNO: NOMINA DI GENTILE IMBARAZZANTE CHE SIA IL LA' PER RICOSTRUIRE L' UNITA' DEL NOSTRO PARTITO et  at:  01/03/2014  

Mi rivolgo al Segretario regionale, on. Ernesto Magorno, e al Presidente dell' Assemblea del PD, Peppino Vallone, invitandoli a cogliere al volo l' occasione di questa nomina imbarazzante a Sottosegretario del senatore Antonio Gentile, per ricostruire l' unita' del nostro Partito calabrese. Come civatiani avevamo mantenuto una posizione terza, dando, pero',la disponibilita' a lavorare per costruire un unico grande partito calabrese. La nomina del Senatore Gentile rappresenta uno schiaffo per l’intera Calabria ed un soffocamento anche della speranza per le ambizioni di rinnovamento del nostro Partito. Con questa nomina viene indebolita l’azione del Segretario Magorno che, legittimamente, aveva posto al centro della propria azione politica il tema della legalità e delle immediate dimissioni del Presidente della Giunta Regionale , Giuseppe Scopelliti. Su questi temi noi ci siamo. Su questa scia si innesta anche la richiesta  di dimissioni e/o estromissione del Sottosegretario Gentile dal nuovo Governo. Per questo chiedo al Presidente del Partito di convocare immediatamente l’Assemblea del PD per gridare con forza ed unitariamente che noi siamo per la legalità ed il rispetto delle regole tutte, e con forza diciamo NO a Scopelliti , No a Gentile. Su questi temi possiamo ritrovare l’unità , ridare credibilità al nostro Partito e dignità all’intera Calabria ulteriormente maltrattata dalle scelte nazionali. Mimmo Lo Polito già candidato alla Segreteria regionale del PD.

 
      Tell A Friend

     COMUNE CASTROVILLARI CONTRO PARCO DEL POLLINO - PER L' ENTE PARCO IL CAPITOLO E' CHIUSO et  at:  28/02/2014  

Comune Castrovillari contro Parco del Pollino - Per l' Ente Parco il capitolo e' chiuso - COMUNICATO STAMPA -E' oltremodo evidente che la estenuante polemica intrapresa dal Comune di Castrovillari nei confronti del Parco del Pollino è di natura politica. Basta leggere l' ennesimo documento dell' Amministrazione di centrosinistra per averne ulteriore conferma. E' per questo motivo che, come gia' anticipato in conferenza stampa dal presidente del Parco, on. Domenico Pappaterra, l' Ente Parco Nazionale del Pollino, si chiama fuori da una querelle pretestuosa e immotivata, come dimostrano gli innumerevoli attestati di stima e di solidarieta' che stanno giungendo al Parco e al suo massimo rappresentante durante queste settimane di scontro esclusivamente politico. L' Ente Parco nazionale del Pollino, come ampiamente dimostrato in questi anni, ha perseguito solo ed esclusivamente l’interesse del territorio e dei suoi residenti. Per queste ragioni continuera' a svolgere il difficile e delicato lavoro di affermazione di un grande territorio, come quello del Parco, e lo fara' anche nell' interesse della citta' di Castrovillari, dove proseguira' il suo lavoro di valorizzazione dell' appartenenza dei suoi cittadini al Parco nazionale del Pollino a prescindere dalle posizioni espresse in questi giorni dagli amministratori locali.

 
      Tell A Friend

     LA REPLICA DI LO POLITO ALL' ASSOCIAZIONE APRUSTUM et  at:  28/02/2014  

La replica di Lo Polito all' associazione Aprustum - Il giudizio  espresso  dall' Associazione culturale  Aprustum  sulla politica culturale  del Comune di Castrovillari lo accettiamo ma non lo  condividiamo. Innanzitutto i giudizi espressi su qualita', competenze e capacita' delle persone appartengono certamente a un certo modo di  intendere la cultura diverso dal nostro! Noi non esprimiamo giudizi e ci atteniamo ai fatti. Per tale motivo e' giusto ricordare  che l' offerta culturale castrovillarese, alla quale il Comune partecipa, si compone oltre che della Stagione Teatrale e di Primavera dei Teatri anche del Calabria  Teatro Festival e delle Mattinate Teatrali  per gli Studenti. Il Comune di Castrovillari ha finanziato, poi,  integralmente i Laboratori Teatrali  per gli alunni delle scuole primarie della citta’. Lo stesso ente e’ anche partner istituzionale  con la concessione degli spazi di Prima Fila. Sta predisponendo, per di più, gli atti  per collaborare , con un piccolo contributo, alle attività di Teatro Cristiano che si terranno  nella Parrocchia di San Francesco. L’Attuale Stagione Teatrale, comunque, che ha visto sino  a questo momento una sola rappresentazione teatrale, non può, per logica, essere valutata prima ancora del suo svolgimento. Non esiste, d’altra parte,  un Cartellone di serie “A” ed uno di Serie “B”. Si tratta, invece, di due Sezioni diverse, di cui  una è legata  al Teatro Sociale e l’altra  alla Valorizzazione di Esperienze connesse al Territorio. L’associazione Aprustum non può dimenticare,poi,  che è stata tenuta nelle giuste considerazioni da questa Amministrazione tanto che gli è stata offerta l’organizzazione di “Civita… nova 2013” e l’edizione 2014 per il Teatro degli Studenti, senza ottenere adesioni. A mero titolo informativo, anche per gli altri soggetti partecipanti, comunichiamo, inoltre,  che a presiedere la Commissione che dovrà valutare le proposte  per l’altra parte della XV Stagione Teatrale comunale è stato chiamato il dottor Luigi Troccoli che, a nostro giudizio, rappresenta una delle massime espressioni culturali di questa città. Concludo con la certezza che le competenze, capacità e professionalità da loro declinate, consentiranno di farli ben volere anche oltre il Territorio comunale, ove sapranno farsi sicuramente  apprezzare in tutto il loro valore. L’unica cosa certa è che questa Amministrazione continuerà a collaborare alla organizzazione di eventi in campo teatrale, ma non erogherà contributi a fondo perduto.” Il Sindaco f.to  Domenico Lo Polito ------ LINK DI APPROFONDIMENTO: CONFERENZA STAMPA DELL' ASSOCIAZIONE APRUSTUM CONTRO LE POLITICHE CULTURALI DELL' AMMINISTRAZIONE COMUNALE LO POLITO

 
      Tell A Friend

     PARCO NAZIONALE DEL POLLINO - RISANAMENTO GOLE DEL CALDANELLO NEL COMUNE DI CERCHIARA DI CALABRIA et  at:  28/02/2014  

Parco Nazionale del Pollino - Risanamento Gole del Caldanello nel comune di Cerchiara di calabria su segnalazione dell' Associazione Italiana Canyoning  Pappaterra richiede un incontro ai soggetti istituzionali interessati - Il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, ha richiesto un incontro con i soggetti istituzionali interessati, per avviare un percorso di risanamento ambientale della Gola del Caldanello, nel Comune di Cerchiara di Calabria. Pappaterra ha scritto al coordinatore regionale della Calabria dell’Associazione Italiana Canyoning, D’Alba, al sindaco di Cerchiara di Calabria, Carlomagno, al sottosegretario alla Protezione civile della Regione Calabria, Dima, al presidente della Provincia di Cosenza, Oliverio, al presidente della Regione Calabria, Scopelliti e al ministro dell’Ambiente, Galletti. La richiesta di convocare un incontro e' scaturita dalla segnalazione da parte dell’Associazione Italiana Canyoning delle " precarie condizioni della Garavina di Cerchiara di Calabria ", uno stimolo ad approfondire i temi della salvaguardia del patrimonio naturalistico delle Gole del Caldanello e dell’intero comprensorio carsico. " Le Gole del Caldanello, così come tutto il comprensorio carsico che si estende nei territori di Civita, San Lorenzo Bellizzi, Cerchiara di Calabria e Francavilla Marittima - scrive Pappaterra nella richiesta incontro - costituiscono straordinari esempi delle più importanti peculiarità esclusive del territorio del Parco. Sono luoghi in cui domina la forza evocatrice di inesorabili processi geologici e si determinano contesti ecologici di eccezionale interesse ".

 
      Tell A Friend

First Page   Prev. Page   Next Page   Last Page   
Categories:

Archivio Notizie



RSS Feed