CASTROVILLARI, SIA ( SOSTEGNO PER L?INCLUSIONE ATTIVA ) INCONTRO COMPRENSORIALE AL PALAZZO DI CITTA' et  at:  09/09/2016  

Castrovillari, SIA ( Sostegno per l’Inclusione Attiva ) incontro comprensoriale al Palazzo di citta' - Si e' tenuto nei giorni scorsi presso il Palazzo di citta' di Castrovillari un incontro interlocutorio tra gli amministratori dei centri del Distretto per fare il punto sul programma SIA, Sostegno per l’Inclusione Attiva: una misura di contrasto alla poverta', promossa  dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali. Il progetto prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate nelle quali siano presenti almeno un componente minorenne, oppure un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza. Al momento erano presenti i Sindaci ed amministratori di Mormanno, Morano Calabro, San Basile, Frascineto, Civita, Laino Borgo, Firmo, Lungro, Acquaformosa e Castrovillari; 10 sui 13 Comuni che costituiscono l’organismo nel Territorio. A margine della riunione l’Assessore di Castrovillari, Pino Russo ha spiegato che potrebbero esserci risorse per circa un milione e 400mila euro, somme che per essere impegnate necessitano di un progetto base a cui necessitano ulteriori progetti specifici per l’inclusione di ciascuna famiglia da sostenere.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI UFFICIALIZZATE LE ATTIVITA' DELLO SPORTELLO AI CITTADINI DEI VIGILI DEL FUOCO et  at:  09/09/2016  

Castrovillari ufficializzate le attivita' dello Sportello ai cittadini dei Vigili del Fuoco - E'  stato  ufficializzato, nella mattinata di venerdi' 9 settembre presso il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Castrovillari lo Sportello al Cittadino del Corpo che fa parte del progetto più complessivo del Distretto regionale coordinato dal direttore, l’ingegnere Claudio De Angelis. Alla semplice manifestazione hanno partecipato, sottolineando in più modi la portata sinergica dello strumento,   il comandante provinciale, l’ingegnere Marisa Cesareo, che ha presentato pure, per l’occasione,  l’assistente spirituale presso il Comando di Cosenza, Don Pier Maria,  il responsabile del Distretto , l’ingegnere Paolo Munno, il capo distaccamento,  Silvano Zicari, ed il Sindaco , Domenico Lo Polito. Presenti anche il presidente del Consiglio, Piero Vico, con alcuni collaboratori dell’Amministrazione ed il personale del Distaccamento di Castrovillari a cui sono andati i  ringraziamenti dei comandanti e del primo cittadino per abnegazione e le capacità messe sempre, con competenza professionale, a disposizione della collettività e delle tante urgenze. La peculiare attività del front-office, che ha già portato positivi riscontri nel Distretto Pollino- Sibaritide come  nelle Città di Rossano e Castrovillari,   garantisce assistenza anche ai membri degli Ordini professionali ed ai tecnici per l’istruzione di pratiche e compilazione delle schede d’intervento oltre ad  essere, come è stato detto, un buon trait d’union tra le istituzioni e nell’ottimizzazione dell’erogazione dei servizi , in genere,  nonché di quelli- importantissimi- di consulenza preventiva che offrono i Vigili del Fuoco in più materie ed in ambito di sicurezza. Impegni e Sfide- è stato affermato tra l’altro dal Comandante Provinciale Cesareo e dal Responsabile Munno- che si vogliono rafforzare ed accrescere in progress, come sta  avvenendo, per un lavoro sul Territorio più dedicato anche con le importanti funzioni dello Sportello e la vicinanza delle istituzione. Connotazione sottolineata da tutti i presenti con ragioni alla mano. A tal proposito, poi,  è stata ringraziata l’Amministrazione comunale, attraverso il primo cittadino, per l’attenzione profusa sull’auspicata nuova Caserma per la quale il Consiglio comunale  ha già deliberato la concessione e assegnazione dell’area.

 
      Tell A Friend

     L' USURAIO DELLA PORTA ACCANTO, LA PROVINCIA DI COSENZA E' DICIASSETTESIMA NELLA GRADUATORIA STILATA DA EURISPES et  at:  07/09/2016  

L' usuraio della porta accanto, la provincia di Cosenza e' diciassettesima nella graduatoria stilata da Eurispes - Le organizzazioni criminali – spiega Gian Maria Fara, Presidente dell' Eurispes - hanno ben compreso che l' usura rappresenta un metodo di straordinaria efficacia:  da un lato per riciclare denaro sporco e ottenere facilmente ingenti guadagni, dall' altro per impossessarsi di quelle imprese e attività che non sono in grado di far fronte ai debiti contratti, divenendo dapprima soci e in seguito veri e propri proprietari. Tutto questo con rischi più contenuti rispetto a quelli connessi ad altre attività illecite come ad esempio il traffico di stupefacenti. Un business che sfiora gli 82 miliardi di cui ben 66 provenienti da famiglie. La stima per le famiglie è stata calcolata prendendo in considerazione le rilevazioni Eurispes secondo le quali in media negli ultimi due anni circa il 12% (su un totale di 24,6 milioni di famiglie) si è rivolto  a soggetti privati (non parenti o amici) per ottenere un prestito, non potendolo ottenere dal sistema bancario. Si è quindi ipotizzato che il prestito ammonti, in media, a 10.000 euro (richiesti anche in diverse occasioni), per una cifra di 30 miliardi di euro per 3 milioni di nuclei famigliari in difficoltà. Dal lato delle imprese, per il settore agricolo, si è stimato che il 10% delle circa 750.000 aziende agricole attive in Italia nel 2015 abbia avuto la necessità di richiedere denaro ad usurai. E che la somma media richiesta ammonti a 30.000 euro per un totale annuo di 2.250.000.000 euro. Per le aziende del commercio e dei servizi (3,3 milioni attive), si stima, approssimando verso il basso, che una su 10 si sia rivolta agli usurai, con una cifra media di 15.000 euro in prestito per circa 5 miliardi di euro complessivi. Il capitale prestato si aggirerebbe dunque sui 37,25 miliardi di euro. A questo dato va aggiunto un interesse medio sui prestiti del 10% al mese, ossia del 120% annuo (anche se è noto che generalmente i tassi sono ben più elevati), per un capitale restituito che aggiunge altri 44,7 miliardi di interesse ai 37,25 prestati, per un totale di 81,95 miliardi di euro. Si tratta in ogni caso di un calcolo approssimativo per difetto a causa della significativa quota di “sommerso” che caratterizza un fenomeno criminale ben radicato come quello dell’usura. Proprio la difficoltà metodologica nell’investigare statisticamente l’usura attraverso il solo dato ufficiale ha reso necessario la creazione di uno strumento ad hoc. L’InPUT (Indice di Permeabilità dell’Usura nei Territori) realizzato dall’Eurispes è costruito dall’incrocio di 23 variabili socio-economiche per rappresentare la permeabilità o la vulnerabilità  di una data provincia rispetto al fenomeno usura, in considerazione delle caratteristiche intrinseche alla provincia stessa e quindi sia dei fattori aggravanti (il livello della disoccupazione o i fenomeni estorsivi) sia di quelli lenitivi (ad esempio, il livello di ricchezza complessivo). L’Indice è calcolato come combinazione lineare degli indicatori, opportunamente indicizzati e con pesi diversi in funzione della loro correlazione con il numero di reati di usura. L’Indice assume valori da 0 a 100 in funzione crescente del grado di vulnerabilità del territorio aggregati in quattro classi di rischio usura (alto, medio-alto, medio-basso, basso). Le regioni a maggior rischio usura sono quelle meridionali e insulari, ma il fenomeno sembra propagarsi, su scala geografica, anche nel Centro Italia, attestandosi su di un livello di rischio medio-alto. Il rischio di permeabilità del territorio nazionale è pari a 44,0. Crotone (96,8), Siracusa (91,9), Foggia (86,1), Trapani (85,6), Vibo Valentia (82,1) e Palermo (81,9) rientrano nel novero delle prime sette Province ad alto rischio usura. In termini assoluti, la provincia più esposta risulta essere Parma (100,0). Questo risultato può dipendere sia dall’eccezionalità di accadimenti specifici sia, in termini generali, dal perdurare dello stato di sofferenza del tessuto produttivo e sociale locale a partire dall’inizio della crisi nel 2008. Tale interpretazione è sostenuta dalla presenza di altre province centro-settentrionali nella fascia di rischio denominata medio-alta, quali, ad esempio, Aosta (61,6), Imperia (52,7) e Biella (50,3). In questa speciale classifica con un indice di permeabilita' dell' usura nei territori pari a 71,72  Cosenza si colloca al diciassettesimo posto  immediatamente sopra: Messina, Benevento, Pescara, Salerno, Bari, Isernia, Cagliari ecc... Un problema di siffatta portata si impone di fatto all' attenzione ed ironia della sorte si nutre degli atteggiamenti delle banche e dei tribunali stessi. Spesso soprattutto in passato gli stessi istituti bancari hanno agito da veri e propri usurai e ancora oggi molti giudici che in privato e sui social bramano tanto l' ingiustizia di quegli enti quando vanno poi a decidere su quei fatti, lo fanno sempre ai danni del cittadino e tanti poveri cristi sono costretti a rivolgersi agli strozzini addirittura per pagare le insolvenze con le banche che gli stessi giudici sanciscono in disprezzo dei verbali degli investigatori.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - LA " GIOIA DEL VANGELO " IL 9 E 10 SETTEMBRE A SAN GIROLAMO ASSEMBLEA ECCLESIALE DIOCESANA et  at:  07/09/2016  

Castrovillari - La " Gioia del Vangelo " il 9 e 10 settembre a San Girolamo Assemblea Ecclesiale Diocesana - L' Evangelii Gaudium e' il " manifesto pastorale " che Papa Francesco ha riconsegnato a ogni diocesi durante il V Congresso Ecclesiale Nazionale di Firenze, con l' invito a tradurlo nel concreto " lasciandoci interpellare dai segni dei tempi e dal territorio, luogo non soltanto geografico ma soprattutto antropologico, dove uomini e donne vivono tutte le contraddizioni della vita di oggi ". Così, il Vescovo di Cassano all’Jonio, mons. Francesco Savino, ha convocato, nella parrocchia San Girolamo di Castrovillari, venerdì e sabato prossimi, sul tema “La Gioia del Vangelo”, la sua seconda Assemblea Ecclesiale Diocesana - per delegati - che si terrà a partire dal 9 settembre pomeriggio (ore 18) sino al 10 settembre sera, con un’appendice, dedicata al lavoro dei gruppi di studio e alle conclusioni, venerdì 16 settembre pomeriggio. L’occasione sarà utile anche per dare vita ad «una progettazione pastorale comune e condivisa che possa segnare contenuti e obiettivi per il quadriennio 2016/2020», precisa lo stesso presule che, trascorso ormai poco più di un anno dal suo insediamento, aggiunge: «Come vostro Vescovo riconosco ormai dettagliatamente le grandissime e multiformi risorse naturali ed antropologiche di questa terra calabra e sono disponibile ed aperto all’accoglienza di ogni tradizione popolare inveterata negli anni.   Nel contempo apro gli occhi sulle tante necessità urgenti che gridano la richiesta di soluzioni nella natura sfigurata, nelle famiglie costrette a misere condizioni economiche per la disoccupazione o la insufficiente occupazione, nei giovani costretti ad allontanarsi dalle proprie case per raggiungere centri urbani dove viene offerta una migliore proposta lavorativa oppure possano trovare corsi di studi superiori e universitari rispondenti alle nuove esigenze del mercato del lavoro o di alte specializzazioni.» Mons. Savino palesa il desidero di «impegnare ogni mia risorsa personale per  “favorire  la comunione missionaria” (EG 32) nella mia chiesa diocesana “inseguendo l’ideale delle prime comunità cristiane, nelle quali i credenti avevano un cuore solo e un’anima sola” (At 4,32). Utopia? Sogno?» - si chiede il Vescovo di Cassano. E la risposta è quanto mai sincera: «E perché no! Torniamo a sognare in grande; non giochiamo al “ribasso” nella pastorale; alziamo l’asticella della proposta cristiana, riscoprendo la bellezza di essere segno di contraddizione ed andando oltre la tentazione di adeguarci al “pensiero unico”.» E riprendendo il pensiero del Papa, espresso ne l’Evangelii Gaudium, continua: « La pastorale in chiave missionaria esige di abbandonare il comodo criterio pastorale del “si è fatto sempre così”. Invito tutti ad essere audaci e creativi in questo compito di ripensare gli obiettivi, le strutture, lo stile  e i metodi evangelizzatori delle proprie comunità. Una individuazione dei fini senza un’adeguata ricerca comunitaria dei mezzi per raggiungerli è condannata a tradursi in mera fantasia. Esorto tutti ad applicare con generosità e coraggio gli orientamenti di questo documento, senza divieti né paure. L’importante è non camminare da soli, contare sempre sui fratelli e specialmente sulla guida dei Vescovi, in un saggio e realistico discernimento pastorale. (EG 33). [….] Una pastorale in chiave missionaria non è ossessionata dalla trasmissione disarticolata di una moltitudine di dottrine che si tenta di imporre a forza di insistere. Quando si assume un obiettivo pastorale e uno stile missionario, che realmente arrivi a tutti senza eccezioni né esclusioni, l’annuncio si concentra sull’essenziale, su ciò che è più bello, più grande, più attraente e allo stesso tempo più necessario. La proposta si semplifica, senza perdere per questo profondità e verità, e così diventa più convincente e radiosa (EG 35). Mentre la mia attenzione si puntualizza su delicate decisioni che sono di mia esclusiva pertinenza, un gruppo  di sacerdoti, vicari e laici, collabora con me per approntare quanto occorre per elaborare un “Progetto Pastorale” che  vedrà nell’Assemblea  Diocesana un momento significativo.» Durante l’Assemblea interverranno: Suor Maria Benedetta Artioli, la dott.ssa Rita Torti, il prof. Mauro Magatti, il dott. Giuseppe Florio. [vedi programma allegato] Il Vescovo affida al Popolo di Dio, ai sacerdoti, ai diaconi, alle comunità religiose, alle aggregazioni ecclesiali, ai laici responsabili degli uffici pastorali, «il compito di ascoltare le varie voci della comunità di appartenenza perché i contributi in Assemblea siano quanto più possibile espressione di riflessioni, analisi e proposte condivise in modo da realizzare una sinodalità che consenta di decidere le azioni che vedranno ciascuno partecipe non contro, non sopra, non  senza gli altri, ma con gli altri, insieme. Sono convinto che le ricche potenzialità che la nostra chiesa locale possiede - prosegue mons. Savino - possano trasformarsi in attuazioni concrete quanto più diventano patrimonio messo al servizio di tutti, sia all’interno delle comunità ecclesiali sia nel   contesto civile. Desidero fortemente condividere con voi il bisogno che Papa Francesco definisce “un improrogabile rinnovamento ecclesiale”. Pertanto avvieremo insieme un processo di cambiamento possibile per realizzare una “pastorale in conversione” (cfr. EG 25 e 27). Dobbiamo tutti assumere gioiosamente la fatica di capire, da credenti, come la proposta di fede in Gesù, Figlio di Dio e Salvatore, possa “illuminare  le domande e le zone  buie  dell’esperienza  umana”. E ciò è possibile non certo seguendo una ricetta preconfezionata di un nuovo umanesimo, ma se ci mettiamo insieme alle persone “a proseguire il cammino, a contatto con la storia e nel riferimento costante alla persona e all’esempio di Cristo” (don  Nunzio Galantino, Segretario generale  della CEI in “Un sogno da scrivere insieme”, sussidio a cura della Segreteria Generale della CEI all’indomani del V Congresso Ecclesiale Nazionale).» L’Assemblea sarà trasmessa in diretta streaming sul sito internet della Diocesi di Cassano a cura dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI/IGIENE PUBBLICA - INCONTRO TRA AMMINISTRAZIONE COMUNALE, ORGANISMI SINDACALI E L' AZIENDA CHE SI OCCUPA DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI et  at:  07/09/2016  

Castrovillari/Igiene pubblica - Incontro tra amministrazione comunale, organismi sindacali e l' azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti - " Una buona collaborazione e sinergia tra i soggetti coinvolti  nel servizio di igiene pubblica, rispettando doveri e diritti, a partire da una caparbia dose di buon senso ed impegno può dare la giusta svolta attesa e desiderata alla città per quanto riguarda il suo decoro ". Lo ha detto il Sindaco di Castrovillari, intervenendo con l' Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, all’incontro, nel salone del palazzo di città,  con la Calabra Maceri, vincitrice dell’appalto di pulizia della città, a cui erano presenti i lavoratori ed i responsabili delle organizzazioni sindacali. Durante l’assemblea i responsabili dell’azienda hanno, da parte loro, tra l’altro, assicurato il proprio impegno per il cambio del parco macchine e strumenti entro un mese, per andare a pieno regime nei servizi, realizzare nei prossimi quattro mesi, nel perimetro urbano,  la nuova isola ecologica, che s’intende arrivare ,entro la fine dell’anno, al 65%  di differenziata (come previsto da contratto) e avviare i percorsi di formazione (importanti per utilizzare al meglio  i nuovi strumenti che consentono la tracciabilità dei rifiuti) per le risorse umane coinvolte nel progetto, le quali saranno- è stato detto – anche sentinelle  e , soprattutto, riferimento ed esempi per i comportamenti della cittadinanza nel differenziare, trattare i rifiuti e capire cosa voglia dire cura del territorio.  E’ questa la preoccupazione base dell’intervento e dell’appalto. Da parte di tutti la volontà di caratterizzare questo percorso nel migliore dei modi nell’interesse della comunità, certi che il miglior biglietto da visita per qualsiasi città è il mantenimento dei luoghi nel rispetto dell’ambiente. Così viene avviata , di fatto,  l’azione con la Calabra Maceri, vincitrice dell’appalto , e iniziato quel cammino che vuole dare, anche con ulteriore informazione,  la svolta definitiva ad un modo di rapportarsi con i rifiuti. Fattori fondamentali per uno sviluppo civico di quella qualità ambientale che non può che coinvolgere ciascuno coscientemente per un effettivo cambiamento di rotta nell’interesse del bene comune e dell’innalzamento di quei parametri di differenziazione che porterebbero solo ricadute positive nello smaltimento dei rifiuti. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI. L' AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA PRESENTATO LA MANIFESTAZIONE CIVITA...NOVA, IN PROGRAMMA DAL 16 AL 25 SETTEMBRE, CHE RIBADISCE LA PORTATA DEL PATRIMONIO IDENTITARIO DELLA COMUNITA' PER LO SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO DELL' ESISTENTE et  at:  07/09/2016  

CASTROVILLARI. L' AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA PRESENTATO LA MANIFESTAZIONE CIVITA...NOVA, IN PROGRAMMA DAL 16 AL 25 SETTEMBRE,  CHE RIBADISCE LA PORTATA DEL PATRIMONIO IDENTITARIO DELLA COMUNITA' PER LO SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO DELL' ESISTENTE - L' Amministrazione comunale di Castrovillari ha presentato alla stampa ed alla città, nel giardino di palazzo Varcasia, la manifestazione “Civita..nova” vivere il centro storico che ribadisce ancora una volta la valenza del patrimonio identitario , testimone e propulsore imprescindibile per la promozione dell’esistente tramandato dalle capacità degli uomini e donne del lavoro. Questo concetto è stato coniugato in più modi nei contributi del presidente   Carlo Sangineti , a nome e per conto del Centro Sociale Anziani “Varcasia” che ha offerto pure una degustazione di prodotti tipici prima dello spettacolo musicale del Gruppo “Latozero”; del presidente Eugenio Iannelli con il direttore artistico Gerardo Bonifati  della Pro Loco compartecipe nell’evento per la realizzazione dei momenti artistico-musicali e d’intrattenimento; del Sindaco Domenico Lo Polito e del suo delegato Franco Pirrera (che ha declamato- quest’ultimo- la poesia Civita ..nova di Luigi Russo),oltre che in quelli di Gianni De Marco e Stefano Ferrante (il primo proponitore della fotografia che ritrae i mascheroni di un’antica fontana posta all’inizio del rione Civita, attrattori dell’iniziativa ed il secondo compositore grafico del manifesto che racchiude tutto ciò e svelato, per l’occasione, dal Comandante dei vigili Lo Sardo e dall’Agente Mazzuca). Una serata caratterizzata pure da una peculiarità che si porta dietro Civita..nova sin dalla sua prima edizione: valorizzare le emergenze storiche- culturali e di costume per  imprimere più forza alla crescita includendo più soggetti possibili, come le associazioni, che sviluppano questa specifica passionalità, richiamando al ruolo e funzione imprescindibile dell’appartenenza e, quindi, delle “radici”. E’ con queste connotazioni che la 10giorni avrà a che fare e proporrà, passando da più proposte che desiderano ricentrare ancora la forza dei borghi antichi, come hanno spiegato e fatto intendere, con diverse chiavi di lettura , rappresentando e spiegando programma e iniziative in agenda,  gli interpreti della “serata d’anteprima” a cui l’Amministrazione comunale aveva invitato tutta la cittadinanza per condividere, in maniera sostanziale, questo inizio “percorso” che , come articolato dal primo cittadino, prevede un affondo su più questioni, legate ad una migliore rivitalizzazione del Centro Storico e delle sue testimonianze architettoniche. E’ una sfida a tutto tondo, in linea con quel desiderio, trasversale a ogni sensibilità, di effettiva crescita, che coinvolge , abbraccerà e afferra ciascuno. L’impegno è chiaro e le attese sono ancora più sentite perché anche da questo passa il futuro dei nostri Territori, ricchi di tracce, intraprese, espressività e vibrazioni umane uniche. L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 
      Tell A Friend

     PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA JACK KEROUAC MORANO CALABRO I VINCITORI et  at:  05/09/2016  

Premio internazionale di poesia Jack Kerouac Morano Calabro i vincitori -  I vincitori della quarta edizione dedicata a Jack Kerouac  – Morano Calabro citta' d' arte, sabato prossimo, alle 17.30, presso l' auditorium comunale dell' antico borgo del Pollino, la manifestazione conclusiva e la proclamazione dei vincitori. L' evento, giunto alla quarta edizione, tra i piu' rilevanti della programmazione estiva offerta dall’amministrazione De Bartolo, promosso dall’associazione “Orion”, ottimamente guidata dal poeta locale Mario De Rosa, appone il sigillo sul lungo e certosino lavoro di raccolta, esame e valutazione delle numerose opere pervenute all’organizzazione e formalizza i vincitori conferendogli i meritati omaggi.I premi, suddivisi per sezioni, saranno consegnati ai partecipanti dai giurati nonché dalle personalità del mondo della cultura, dal primo cittadino Nicolò De Bartolo e dall’assessore Emilia Zicari. Ed eccoli i risultati ufficiali.  Sezione A – Poesia Inedita in lingua italiana a tema libero. Primo classificato, “Presagio di bellezza” di Maddalena Leali (Genova); secondo, “Il corso migliore” di Alessandra Cerminara (Crotone); terzo, “La baia” di Alessandra Costantini (Milano). Seguono ben tredici diplomi di merito (ex aequo), tre d’onore e uno dedicato a un giovane autore.  Sezione B – Poesia Inedita in vernacolo a tema libero. Primo classificato, “Tra li pinseri e sèntisi natura” di Salvatore Gaglio (Santa Elisabetta – AG); secondo, “U migranti” di Paolo Rotella (Catanzaro); terzo, “Co’ te che vojo sta’ (a mio padre)” di Valerio D’Amato (Roma). Premio Speciale “L’Allegra Ribalta” a “A pizzu de abba” di Stefano Baldinu (San Pietro in Casale – BO). Quindi sette diplomi di merito (ex aequo) e quattro diplomi speciali. Sezione C – Poesia a Tema “Jack Kerouac e la Beat Generation”. Primo classificato, “A Jack” di Mario Miller (Pomezia – RM); secondo, “Dietilammide-25” di Paolo Rotella (Catanzaro); terzo, “Go Jack Go!” di Dave Morgan (Bolton – UK). In più nove diplomi di merito (ex aequo). Sezione D – Racconto Breve a tema libero. Primo classificato, “Ablehnung” di Francesco Principe (Castrolibero – CS); secondo, “Sibari, stazione di Sibari…” di Salvatore La Moglie (Amendolara – CS); terzo, “Origami” di Luigi Manca (Portotorres – SS). E si prosegue con otto diplomi di merito (ex aequo). Sezione E – Libro edito di poesia. Primo classificato, “Cù Chulainn – Il mito del Mastino di Cullan” di Maurizio Donte (Pornassio – IM); secondo, “Sui gradini della notte” di Mario Prontera (Casarano – LE); terzo, “Cristalli” di Gina Dezi (Ascoli Piceno). Seguono: un premio della critica, otto diplomi di merito (ex aequo) e un diploma speciale. Da segnalare, inoltre, il premio alla cultura “Una vita per l’arte”, attribuito alla memoria del compianto maestro Giuseppe Maria Maradei, prematuramente sottratto al territorio. Compiaciuto dell’elevato numero delle opere in concorso e della loro qualità il padre ideatore dell’evento, Mario De Rosa.  «Abbiamo avuto riscontri che hanno superato le nostre stesse aspettative»,  dichiara il poeta moranese. «Il mio grazie vada, pertanto, ai giurati, all’Amministrazione comunale, agli autori e a quanti hanno contribuito a vario titolo alla riuscita del Premio Morano Calabro città d’arte, dedicato quest’anno a Jack Kerouac». «E’ il nostro modo di stare accanto e consentire alle intelligenze locali di pronunciarsi adeguatamente, esternando il loro potenziale, che non può e non deve restare nascosto», affermano il sindaco Nicolò De Bartolo e l’assessore Emilia Zicari. «Mediante la loro attività, per la quale tutto l’esecutivo esprime viva riconoscenza, oltre a promuovere la cultura, qui intesa nell’accezione più nobile, promuoviamo le nostre radici e sosteniamo i valori sani della libera e pacifica convivenza. Per quanto realizzato, la nostra gratitudine sincera al mentore del Premio, Mario De Rosa, e agli artisti che hanno scelto Morano per carezzarlo con i loro versi».

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, DOMENICA 4 SETTEMBRE SU CANAL GRECO A PARTIRE DALLE ORE 21 " SERATA IN AMICIZIA " UN MOMENTO DEDICATO ALLA TRADIZIONE LETTERARIA E CULINARIA MA NON SOLO et  at:  03/09/2016  

Castrovillari, domenica 4 settembre su Canal greco a partire dalle ore 21 " Serata in amicizia " un momento dedicato alla tradizione letteraria e culinaria ma non solo. Organizzato dal Centro sociale anziani " L' Amicizia "  con il contributo dell' amministrazione comunale e del Comitato di quartiere n° 4, il momento prevede in programma la lettura di poesie in vernacolo a cura di: Filomena Minella Bloise, Pasquale Pandolfi, Giusy Chiodi e Mena Ferraro, la serata allietata dal duo Damiano e Salvatore vedra' la partecipazione della scuola di ballo Saràdanza. Durante la manifestazione verranno offerte le " vecchiaredde " tipicita' gastronomica castrovillarese. L' evento e' inserito nell' ambito dell' estate castrovillarese.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, DOMENICA 4 SETTEMBRE DALLE 19 ALLE 22 IL MEETUP 5 STELLE SCENDE IN PIAZZA PER RIBADIRE IL PROPRIO NO AL PROSSIMO REFERENDUM et  at:  03/09/2016  

Castrovillari, domenica 4 settembre dalle 19 alle 22 il Meetup 5 stelle scende in piazza per ribadire il proprio No al prossimo referendum e lo fa sull'onda dell'entusiasmo, suscitata dal recente tour " Costituzione Coast to Coast " dell' onorevole Di Battista. L' appuntamento e' su via Roma domenica 4 settembre dalle ore 19 alle ore 22, per ribadire con forza le ragioni del NO al prossimo Referendum Costituzionale. Mancano ormai pochi mesi all'apertura delle urne, - recita il comunicato - ed è estremamente importante, per il Movimento 5 Stelle, così come per molti costituzionalisti, da Lorenza Carlassarre a Gustavo Zagrebelsky, far capire quali siano i reali pericoli delle riforme del governo Renzi, il quale, insieme ai diversi comitati per il Si, arricchisce i discorsi di menzogne e slogan per alimentare la paura dei cittadini. Gli attivisti di Castrovillari vi aspettano per discutere, nel merito, le riforme, al fine di creare, nella mente dei cittadini, un'idea e/o semplicemente confrontarsi con essi -.

 
      Tell A Friend

     LA PRO LOCO DI CASTROVILLARI INCASSA UN ULTERIORE PREMIO QUESTA VOLTA AL XVI FESTIVAL FOLKLORISTICO INTERNAZIONALE DI DIGNANO, LERON, IN CROAZIA et  at:  02/09/2016  

La Pro loco di Castrovillari incassa un ulteriore premio questa volta al XVI Festival Folkloristico Internazionale di Dignano, LERON, in  Croazia - Primo premio per le coreografie e per la danza popolare al XVI Festival Folkloristico Internazionale di Dignano, LERON, in  Croazia per la Pro loco di Castrovillari. La manifestazione si e' tenuta dal 17 al 22 di agosto e l' elevato livello artistico della manifestazione non ha scoraggiato i ragazzi del gruppo della Pro Loco anzi, grazie alla preparazione ed alla caparbietà dei componenti, diretti da Gerardo Bonifati (direttore artistico della Pro Loco), la formazione castrovillarese ha dato uno straordinario esempio di professionalità, capacità e buon comportamento. Lo spettacolo, è risultato, grazie alla sua nuova impostazione scenica, innovativo, molto gradito dal pubblico e molto apprezzato dal mondo accademico. Infatti molti Atenei seguono con interesse l’attività culturale del gruppo a cui danno una ritrovata credibilità  grazie anche al nuovo modo di raccontare le tradizioni ed alla forma di proporre trasposizioni sceniche che parlano di argomenti legati alla tradizione calabrese. Assistere ad uno spettacolo dei ragazzi castrovillaresi oggi è come aprire un libro e leggere la pagina di un racconto di vita popolare oppure guardare allo stesso tempo scene che rievocano e ricordano luoghi e tradizioni ormai dimenticati. Tutto ciò rispettando rigorosamente quelle che sono le regole del palcoscenico senza perdere di vista le fonti (scritte e orali) e la matrice tradizionale. Il gruppo castrovillarese  si è inoltre classificato al secondo posto assoluto dietro al gruppo F.A. Oteks Folk proveniente dalla Macedonia.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - IOSTOCON ROSARIO IL SEGRETARIO DELLA 1^ COMMISSIONE PERMANENTE (AFFARI COSTITUZIONALI) M5S AL SENATO CHIEDERA' UNA INTERROGAZIONE et  at:  01/09/2016  

Castrovillari - Iostocon Rosario il Segretario della 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali)  M5S al Senato chiedera' una interrogazione - Prosegue l' azione di quello che ormai a tutti gli effetti ha preso la forma di un movimento IostoconRosario non e' solo un hashtag  o un gruppo Facebook ma per molti cittadini rappresenta la rivincita dei diritti a danno dei soprusi. La vicenda di Rosario Rummolo tiene banco a Castrovillari, dal 2 marzo 2015, licenziato da una azienda che opera nel settore del trasporto pubblico locale e del noleggio di autobus,  per aver da quanto e' dato sapere in qualita' di rappresentante sindacale (RSA USB) contestato delle presunte detrazioni in busta paga ai danni dei dipendenti. Una questione che si trascina da oltre un anno e mezzo la cui causa civile prendera' il via il prossimo 25 ottobre. La decisione di Rummolo di incatenarsi per rivendicare i propri diritti e' stata abbracciata da un po' tutta la comunita' castrovillarese e molte parti politiche non hanno atteso per cavalcare la questione. A Rosario Rummolo da quanto dichiara manca la vicinanza delle istituzioni che pur in un primo momento si erano rese disponibili a risolvere la vertenza in primis l' assessore regionale ai trasporti, Roberto Musmanno e lo stesso sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito. In compenso il social network piu' diffuso e' inondato da selfie che immortalano i vari momenti della protesta. Protesta che sembra approdare finanche sugli scranni del Palamento a quanto promette il Segretario della 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali)  M5S al Senato, Nicola Morra  che, a seguito di alcune segnalazioni da parte di cittadini,  ha espresso la volontà di richiedere un'interrogazione parlamentare, il 13 settembre, giorno di riapertura del Parlamento dopo la sosta estiva.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI CONCLUSA LA VICENDA RICORSO PRIMARIE DEL PD 2015. LO POLITO: CHI HA INFANGATO DOVRA' RISPONDERNE ALLA GIUSTIZIA et  at:  31/08/2016  

Castrovillari conclusa la vicenda ricorso primarie del PD 2015. Lo Polito: chi ha infangato dovra' risponderne alla giustizia - " Un' altra verita' ristabilita ", esordisce cosi' il sindaco di Castrovillari Domenico Lo Polito che sul suo spazio Facebook ha dato notizia che il giudice dell' udienza preliminare ha rigettato l'opposizione all’ esito rappresentata dal candidato Mariella Saladino alle primarie del PD dello scorso 2015. Una vicenda a leggere il post del primo cittadino conclusa che si era avviata lo scorso marzo 2015 all' indomani delle primarie del Pd cittadino per la candidatura a sindaco ed a seguito della denuncia di Antonio Giuliano Stabile in qualita' di membro del collegio di garanzia delle primarie. Di seguito gran parte del post di Lo Polito: Dopo il pubblico ministero che già aveva richiesto l'archiviazione della denuncia presentata contro lo svolgimento delle primarie per la scelta del candidato siindaco, adesso anche il Tribunale di Castrovillari ha bollato per quelli che erano i fatti denunciati, vale a dire parole senza rilevanza, rigettando l'opposizione che il sig. A.G.S. aveva presentato contro 16 persone per bene. Cosa resta di questa vicenda? 16 persone perbene, non avvezze come invece i mandanti e mandatari della denuncia, alle aule di giustizia, hanno dovuto subire l'onta di una denuncia totalmente infondata; che lo Stato deve pagare le spese di un denunciante, che in quanto nullatenente, si avvale del gratuito patrocinio a carico dell'erario, per aver portato in giudizio 16 persone innocenti. Ora che la giustizia (quella vera non quella di FB) ha fatto il suo corso, però, sembra giusto e doveroso che chi ha infangato gli innocenti protagonisti di questa vicenda risponda, davanti la magistratura, delle inesistenti ipotesi di reato che avevano addebitato ingiustamente ad altri. Perché noi crediamo nella giustizia, ed aspettiamo fiduciosi il responso dei giudici. Con fermezza, però, chiediamo che ognuno si assuma le responsabilità delle proprie azioni pagando le conseguenze di denuncia infondate, quando la giustizia, come in questo caso, ha deciso favorevolmente per l'incolpato. Avanti con il rispetto delle regole ".

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, VENERDI' 2 SETTEMBRE SERATA SOLIDALE PER I TERREMOTATI AL PARCO GIOCHI et  at:  31/08/2016  

Castrovillari, venerdi' 2 settembre serata solidale per i terremotati al Parco giochi - Nel segno della solidarieta' venerdi' 2 settembre a partire dalle ore 17 al Parco giochi comunale serata di beneficenza per i terremotati, ad allietare il momento il concerto dei Ritmo Novo che  insieme a molte associazioni operanti nel territorio del Pollino e con il patrocinio della locale Amministrazione Comunale, vogliono portare solidarieta' alle zone interessate dal devastante sisma che ha colpito il Centro Italia. Il momento sara' arricchito da musica, attrattive per grandi e piccoli, gastronomia e tanto altro ancora,  gli introiti provenienti dalle attività svolte durante la serata,  verrà devoluto INTERAMENTE alle popolazioni colpite dal sisma. Non mancare, sostieni anche tu la ricostruzione. 

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, AD OTTOBRE LA DECIMA EDIZIONE DEL CORSO " MONDO CANE et  at:  31/08/2016  

Castrovillari, ad ottobre la decima edizione del Corso " Mondo Cane " - Torna anche quest' anno il corso " Mondo Cane ": corso formativo per proprietari e aspiranti proprietari di cani da compagnia. L' importante corso formativo, giunto alla decima edizione, e' organizzato dal Gruppo " Passione animali " dell' associazione " Solidarieta'  e Partecipazione " di Castrovillari. L' iniziativa e' una delle tante attivita'  che l' associazione  " Solidarieta'  e Partecipazione " propone ogni anno al fine di sensibilizzare la cittadinanza contro l' abbandono degli animali e ad un corretta convivenza tra le persone e gli animali. Il corso, che si svolgera'  nel mese di ottobre 2016, si compone di 3 incontri della durata di circa quattro ore e si propone di fornire nozioni di base teoriche e pratiche  utili sia per gli aspiranti proprietari che per i proprietari di cani. Relatori del corso saranno  i medici veterinari di Castrovillari dott. Antonio Varcasia e dott. Pierpaolo Avolio, la biologa dott.ssa Mariella Buono e,  per la parte legislativa, l' avvocato Francesco Martire. Al termine del corso verra'   rilasciato un attestato formativo di partecipazione. Per prenotazioni e iscrizioni: 340.4187311 - 3881709734; e-mail: passioneanimali@hotmail.it oppure presso la sede dell' associazione " Solidarieta'  e Partecipazione "  sita in via XX Settembre n. 37 a Castrovillari.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI " NDA VANEDDA A CHIAZZA ", SABATO 3 SETTEMBRE IN VIA MUZIO PACE STORIA, POESIA, MUSICA E CANTI DI AUTORI ED ESECUTORI CASTROVILLARESI et  at:  31/08/2016  

Sabato 3 settembre 2016 l' associazione Oikos Pollino ed il Comitato di Quartiere n.2 organizzano una serata evento in via Muzio Pace di Castrovillari, inserita nell' ambito delle manifestazioni estive patrocinate dal Comune di Castrovillari. Il programma si concretizza in una serata con cenni storici sul quartiere, con lettura di poesie con musica e canti di autori ed esecutori castrovillaresi. Destinatari dell' iniziativa sono giovani, meno giovani ed anziani accomunati da una propensione all’ascolto ed alla riscoperta di un patrimonio culturale cittadino. L’evento vuole valorizzare dal punto di vista territoriale uno scorcio della Città di Castrovillari, spesso dimenticato. Accendere i riflettori su una strada (via Muzio Pace) in cui è ancora possibile vedere come in passato erano realizzate le strade cittadine, ponendo un accento storico-identitario su come eravamo. Dal punto di vista artistico-culturale, l’evento, intende dare spazio alle espressività artistiche presenti in Castrovillari in ogni loro forma, cercando di valorizzarle, di portarle a conoscenza del pubblico e creando una suggestiva cornice partendo dal luogo dove si svolge. Un evento sobrio ma allo stesso tempo elegante e popolare. Il titolo stesso (ndaVanedda a Chiazza)vuole essere la celebrazione di una strada nota, facente parte di un quartiere storico e popolare, che in un recente passato è stato abitato dalle famiglie umili,ma anche da famiglie economicamente agiate in perfetta integrazione tra loro, connotato da una forte emancipazione sociale. Durante la serata sarà distribuita con offerta libera della pasta all’amatriciana il cui ricavato in denaro sarà devoluto in beneficienza alle zone terremotate. Oikos Pollino - Il Presidente Francesco Varcasia

 
      Tell A Friend

     PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL A CIVITA VENERDI' 12 GLI AGORA TA' IN CONCERTO et  at:  11/08/2016  

Peperoncino Jazz Festival a Civita venerdi' 12 gli Agora Ta' in concerto - Venerdi' 12 agosto, per il terzo anno consecutivo il festival itinerante nelle più belle localita' calabresi organizzato dall' Associazione culturale Picanto e diretto artisticamente da Sergio Gimigliano approdera' in uno dei paesi maggiormente rappresentativi del Parco, annoverato tra i " Borghi più belli d' Italia " e da anni Bandiera Arancione del Touring Club: Civita. Qui, nell’ambito degli eventi correlati del festival, grazie alla collaborazione delle Guide Ufficiali del Parco Nazionale del Pollino, alle ore 18 sarà possibile effettuare la visita guidata gratuita del centro storico dello splendido borgo calabrese compreso nell’area protetta entrata da pochi mesi nella Rete Europea e Globale dei  Geoparchi sotto l’egida dell’UNESCO (per info e prenotazioni obbligatorie telefonare al 349 5346434 o al 339/8446060). Alle ore 22.00, poi, sul palco allestito nella graziosa Piazza Municipio verrà presentato, in anteprima, “Remembering Elis Regina”, lavoro discografico appena licenziato dalla Picanto Records (la prestigiosa label calabrese nata nel 2005 dall’esperienza organizzativa del Peperoncino Jazz Festival, che vanta in catalogo, tra gli altri, artisti del calibro di Paolo Fresu, Luca Aquino, Roberto Gatto, Gianluca Petrella, Daniele Scannapieco, Greg Hutchinson, Reuben Rogers, Clarence Penn ecc.) a firma degli Agora Tà, quartetto capitanato dalla giovanissima cantante siciliana Serena Lionetto, che vuol essere un omaggio ad una delle figure di riferimento del panorama musicale e culturale brasiliano del Novecento: Elis Regina, unanimemente considerata dalla critica come la massima interprete brasiliana di tutti i tempi. Accompagnata sul palco da tre giovani musicisti della nuova scena jazzistica italiana, quali il pianista Danilo Blaiotta (laureato con 110 e lode al Conservatorio di Cosenza, vincitore di svariati concorsi nazionali e con una intensa attività concertistica alle spalle, nel corso della sua giovane carriera ha collezionato collaborazioni importanti come quelle con Claudio Fasoli, Philip Moritz Gotzen, Pietro Leveratto, Achille Succi, Antonio Onorato, Attilio Zanchi ecc.), il bassista Alessio Iorio (che vanta, tra le altre, collaborazioni con Stjepko Gut, Rodney Hubbard, Keith Moncrief, Vaughan Phoenix, Pietro Condorelli, Bruno Marrazzo) e il batterista Alessio Sisca  (applaudito al fianco di Marios Toumbas, Jens Christian Kwella, Marc Bernstein, Davide Santorsola, Nicola Pisani ed altri), la Lionetto renderà omaggio alla grandissima interprete brasiliana con un repertorio che toccherà tanti compositori (come Tom Jobim, Baden Powell e Paulo Cesar Pinheiro, Djavan, Joao Bosco, Gilberto Gil e tanti altri) e diversi stili musicali (dalla bossa nova al funky, dallo swing alla samba), tutti mutuati dal jazz e intrisi di esso fino all'essenza.  Dopo questa serata all’insegna dei ritmi brasiliani, che sarà ad ingresso libero in quanto realizzata con al contributo dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Tocci e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino presieduto dall’on. Mimmo Pappaterra, e che, come nella migliore tradizione del PJF, sarà caratterizzata anche dalla presenza dei sommelier professionisti dell’AIS Calabria, che guideranno gli spettatori alla scoperta dei migliori vini calabresi, sabato 13 il festival musicale più piccante d’Italia farà tappa, per la prima volta, nel territorio comunale di Plataci grazie al volere del Sindaco Francesco Tursi (e di tutta la compagine amministrativa da lui guidata) e all’impegno di un nutrito gruppo di cittadini appassionati di musica afroamericana capeggiati da Emilio Smilari. Per l’occasione, il grazioso anfiteatro che sorge nel centro storico del paese reso famoso dai tanti murales che caratterizzano le facciate delle sue case, sarà il luogo di incontro e di confronto tra il tango argentino e il jazz, con il concerto dei Mas en Tango (trio - formato da Salvatore Cauteruccio alla fisarmonica, Sasà Calabrese al contrabbasso e dal batterista Fabrizio La Fauci - tra i più interessanti del genere in Italia  con super ospite Daniele Scannapieco, unanimemente considerato uno dei maggiori rappresentanti del panorama jazzistico nazionale. Dopo due giorni di pausa in occasione del Ferragosto, dal 16 agosto fino al 6 settembre (con un’appendice dal 29 settembre al 2 ottobre dedicata al III Calabria Jazz Meeting), le note del XV PJF - evento organizzato con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di 30 amministrazioni comunali e di importanti Sponsor privati (primo fra tutte Banca Carime, ma anche Confindustria Cosenza, Agis e Anec Calabria, Ottica Di Lernia, Gas Pollino, La Pietra Srl, Salumificio Montagna, Gelateria Capani ecc.) e con l’Alto Patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America e della Reale Ambasciata di Norvegia – risuonerannosi sul Tirreno Cosentino, con tappe in tutto il territorio compreso tra Praia a Mare ed Amantea. Nell’arco di questi ricchissimi venti giorni, oltre all’Omaggio a Pino Daniele a firma di Roberto Musolino (in programma il 19 agosto al Teatro dei Ruderi di Cirella, unico evento a pagamento, per il quale è previsto un biglietto dal costo di 10 euro), saranno di scena artisti del calibro di Jim Rotondi, Rick Margitza, Serena Brancale e Walter Ricci, Peter Martin, Antonella Mazza, Angelica Lubian, Eric Daniel, Stefano Reali e Raffaela Maniscalchi, Antonella Chionna, Alessandro Guido ecc...

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, TRENTUNESIMA ESTATE INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE DAL 17 AL 23 AGOSTO I GRUPPI PARTECIPANTI et  at:  11/08/2016  

 Castrovillari, trentunesima Estate Internazionale del Folklore dal 17 al 23 agosto i gruppi partecipanti -Cile,  Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e  naturalmente Italia con il gruppo ospitante " Citta' di Castrovillari, sono questi i gruppi che parteciperanno dal 17 al 23 agosto a Castrovillari alla 31a Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Conosciamoli da vicino. ALBANIA - Folk group  “BILBILI”  , Valona: Arriva dalla città di Valona , grande porto sulla costa meridionale dell’Albania sulla riva orientale del Canale d’Otranto , e agisce nell’ ambito del Centro culturale "AULONA" , organizzatore del locale festival internazionale del folklore, alla cui ultima edizione ha partecipato anche il Gruppo “ Città di Castrovillari”. Ha nel suo repertorio il folklore della “Grande Albania” .Il nome del gruppo Bilbili  significa “Usignolo”. BIELORUSSIA - Folk  Ensamble  RADUGA , Minsk: La compagnia popolare di danza Raduga (Arcobaleno)  ha lo scopo di  studiare conservare e trasmettere l’arte coreica Bielorussa e le tradizioni culturali e popolari. La compagnia nel 1967 ha ottenuto l’onore di potersi fregiare del titolo di “ popolare “.Nel suo repertorio la compagnia vanta le danze tradizionali delle diverse aree bielorusse. Un fascino particolare è dato dalla vivacità e bellezza dei costumi che rispettano la tradizione del paese. BOLIVIA  - Grupo Femenino Bolivia ,  La Paz: Grupo Femenino Bolivia è stato classificato come uno dei gruppi  femminili che ruppera gli schemi nel panorama folk Andino e Boliviano, dove trent’anni fa era sconveniente esisbisirsi in pubblico per delle “ragazze” cantando e suonando , in un ambiante oltremodo maschilista , che a tuttora è ben radicato in tutta l’ america latina. Il repertorio , cosi come per la strumentazione e la vocalizzazione dei temi tratti  deriva dalla vita quotidiana boliviana e più in generale ispano – americana.   CILE  - Ballet Folklórico “Magia Chilena”  de la Universidad de La Frontera, Temuco: E’  un gruppo folk costituito da studenti e professionisti dell’ Università de La Frontera di diverse aree, i quali  dedicano gran parte del loro tempo alle esigenze del lavoro sistematico del balletto e all‘apprendimento del folklore cileno e latinoamericano. Nel repertorio spiccano le danze delle principali componenti culturali del paese: IRLANDA  - NANTES IRISH DANCE: E’ un gruppo amatoriale  che mette in scena  spettacoli di danze irlandesi con sede a Nantes nella francia "celtica". La sua peculiarità è di far scoprire al grande pubblico i diversi stili di danze tradizionali irlandesi. Da 10 anni,il  Nantes Irish Dance si esibisce in tutta la Francia, in occasione di festival, feste sociali , spettacoli e concerti con il gruppo Beltaine. Ed ha al suo attivo oltre 100 performances. ITALIA - GRUPPO FOLKLORICO “CITTA’ DI CASTROVILLARI”: E’ l’organizzatore del Festival Internazionale del Folklore che si tiene a Castrovillari a metà Agosto, quest’anno giunto alla 31 edizione, per la direzione artistico di Antonio Notaro. E’ stato fondato nel 1984 da un gruppo di amici proveniente da varie esperienze folkloriche ma con la volontà di continuare quella tradizione folklorica a cui diede vita nel lontano 1929 il compianto e amatissimo Dott. Aldo Schettini . La bellezza e l'originalità dei costumi , ricchi di colori e impreziositi da ricami in oro , e ovviamente la briosità e l'allegria dei canti e dei ballerini han fatto si che il gruppo si affermasse sia in patria che all'estero , prendendo parte a manifestazioni folkloriche ed eventi in molti paesi europei ed extraeuropei .Quest'anno ha preso parte al Festival internazionale del folklore di AULONA , a Valona in Albania. NORD-CIPRO - FAMAGUSTA  MUNICIPALITY  FOLK DANCE GROUP: Il gruppo di danze popolari  della città DI Famagusta ,sulla costa settentrionale dell’isola di Cipro, rappresenta la cultura cipriota d’influenza turca sia nel paese che nel mondo. L’associazione culturale è composta da oltre 350 membri , che sono suddivisi in 11 gruppi di diversi livelli d’età , a cui si aggiungono 15 musicisti e 14 direttori e coreografi che completano lo staff , tutto ciò contribuisce a formare  uno dei maggiori  e più famosi gruppi dell’isola di Cipro. PORTORICO - BALLET FOLKLORICO GUARIONEX  MOROVIS: l gruppo folk Guarionex è stato fondato nella città di Morovis nel 1978 e da allora ha rappresentato culturalmente con fierezza i canti e i balli del popolo portoricano. Eseguono tutti I tipi di danze folkloriche, balli  Bomba y Carnaval , il Garabato, balli popolari e balli di società. E’ l'unico gruppo che ha messo in scena  uno studio evolutivo della cultura portoricana nello spettacolo intitolato "Tropicalismo": che comprende  Guaracha , Mambo, Guajira, Salsa e Carnaval. I costumi  sono ricchi di policromie. SPAGNA  - GRUPO MUNICIPAL DE COROS Y DANZAS DE BAZA: Ha come scopo lo studio e la diffusione dei balli popolari dell’ Andalusia ed in particolare del territorio settentrionale della provincia di Granada ed usa un’ampia varietà di costumi, secondo i balli che si eseguono. Organizza il Festival Internazionale di Musica e danze Popolare  che si tiene nella cittadina dal 1986, che è il festival più antico fra tutti quelli che si tengono nella provincia di Granada.

 
      Tell A Friend

     SI AUTOSOSPENDONO DAL PD I SINDACI DI FRASCINETO, ANGELO CATAPANO E DI CIVITA, ALESSANDRO TOCCI et  at:  10/08/2016  

Si autosospendono dal PD  i sindaci di Frascineto, Angelo Catapano e di Civita, Alessandro Tocci - E' arrivata in mattinata la notizia dell' autosospensione dal Partito Democratico dei sindaci di Civita e Frascineto, i motivi sono da ricercarsi a detta degli interessati nelle diverse vedute circa il riordino del ciclo dei rifiuti in Calabria in primis e sulla gestione delle risorse regionali per la realizzazione di eventi. I sindaci lamentano che la nuova legge regionale 14 sui rifiuti, comporta la costituzione di un unico ambito territoriale ottimale a livello provinciale, il quale prevede la gestione della raccolta e gestione dei rifiuti attraverso un'unica società che dovrebbe gestire l'intero ciclo, e cio' va a tutto  discapito delle casse del comune e dei cittadini. I due comuni attualmente svolgono la propria raccolta in house (che prevede la raccolta, lo spazzamento, ecc.). Ma i dissapori vanno oltre, i due sindaci lamentano  il mancato dialogo istituzionale che non tiene conto a loro dire delle esigenze dei piccoli comuni, lamentando inoltre la mancanza di una strategia sulle politiche culturali in merito alle minoranze. Questo per Catapano e Tocci sta provocando l'esclusione dai bandi per la cultura 2016, tanto che su 300 domande, 86 sono stati i comuni che hanno partecipato e 77 le domande finanziate, di cui 55 associazioni e accademie e solo 20 i comuni. «Ci rifiutiamo -dicono- di pensare che i progetti presentati dai comuni siano inferiori a quelli presentati dalle accademie o associazioni». A tutto ciò si aggiunge la mancata attivazione dell'Ospedale Spoke di Castrovillari, situazione che continua a pesare sul territorio e sui cittadini, che a distanza di diversi anni vedono notevolmente diminuita la capacità dell'offerta dei servizi ospedalieri.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI - PASQUALE SALADINO PROPONE DI ISTITUIRE UN " CANTIERE POLITICO DEMOCRATICO ", NEL COMUNICATO LA PROPOSTA DELL' EX AMMINISTRATORE et  at:  10/08/2016  

Castrovillari - Pasquale Saladino propone di istituire un " Cantiere politico democratico ", nel comunicato la proposta dell' ex amministratore - Il periodo e' di quelli che sarebbe giusto  passare in serenità, in famiglia, con gli amici, al mare, in montagna, godendoti il tuo paese. E' da dire, pero',  che proprio il caldo, lo stare fuori, il vivere la Citta' perche' hai piu' tempo a disposizione ti  offre l' immagine reale della nostra realta'.  I problemi si notano di più, esci guardi negli occhi la gente noti tanta tristezza, parli con la gente noti che non ha la voglia, ma soprattutto la possibilità, di reagire.  Il quadro della Città è allarmante, senza strumentalizzare, volendo essere realisti la crisi avvolge come una cappa lo splendere del sole sul pollino, la cosa che noti, fuori cappa, è l’allargamento della forbice tra vivere, sopravvivere e morire di inedia, oltre che la diminuzione costante dei sorrisi. Davanti a questo quadro desolante, dove in pochi, anzi pochissimi (molti orchestrali preferiscono il silenzio) suonano la lira davanti al dramma della comunità locale, noti la arrogante indifferenza di chi dovrebbe farsi legare dal suo Elia alla sedia di alfieriana memoria per trovare soluzioni, per creare relazioni, per ottenere attenzione, per dare ruolo ad una Città abituata ad essere protagonista e non occasionale comparsa. Occorre tornare indietro di qualche anno per comprendere il disegno che dura sin dal 2012, volendo escludere per necessità di spazio i precedenti  5/10 anni, consegnati agli annali della storia e lasciando ai posteri  la ardua sentenza.  Qualcuno nel 2011, architettò che occorreva, per imperare, realizzare un meccanismo politico amministrativo centralizzato per imperare facendo implodere tutto ciò che ostacolava il deleterio disegno egocentrico ammantandolo  di tanta democrazia ed offrendo tanta illusione a tanti aderenti, giovani in primis.Ora, potrei, per esperienza e vita vissuta, in questa mia nobile Città, ma non voglio, arrogarmi il diritto di analizzare da solo cosa è avvenuto negli ultimi 5 anni nel centro sinistra castrovillarese e perché no nel quadro complessivo della Politica di destra, di sinistra, di centro e dei movimenti  civici.  La mia fantasia Politico Amministrativa è nota a tutti, anche ai tanti e notevoli miei avversari, perciò voglio proporvi, non la mia opinione da leader, o la voglia di “auto compassionarci” ma la proposta rivoluzionaria e l’apertura di un CANTIERE POLITICO, aperto e partecipato da tutti, che dovrà realizzare le condizioni, in tutti gli schieramenti, per ridisegnare la Rappresentanza Politica cittadina, magari confrontandoci su un gruppo fbk cittadino, su un giornale on line, che avranno voglia di ospitarci, o su più profili fbk, contemporaneamente ed in forma condivisa tra tutti i partecipanti, rinviando ad un INCONTRO FINALE PUBBLICO settembrino l’atto conclusivo della fase di stimolo che sarà l’inizio del CANTIERE POLITICO che manterrà vivo il confronto politico civile e democratico, con unico e comune obiettivo, RIFARE UNA GRANDE CASTROVILLARI. Vi propongo di fare una COSA NUOVA utilizzando il metodo del CANTIERE POLITICO PERMANENTE, chiedendo ai protagonisti, perché no, anche alle comparse pentite senza preclusioni, di questi ultimi anni  di contribuire  a completare offrendosi alla analisi, il più possibile reale e scevra da condizionamenti, passati presenti e futuri, per intenderci di alto livello Politico, per come siamo capaci di fare, contribuendo a far rinascere il DIBATTITO POLITICO, anzi la POLITICA in questa  CITTA’ una volta OFFICINA DI IDEE, oggi decaduta e mortificata nel disegno deleterio di oscurare la notevole energia e cultura Politica locale. Occorre partire da alcuni dati inconfutabili, nel CENTRO SINISTRA, p.e. uno dei primi avvenimenti, l’esplosione di SEL e comunque l’aver realizzato l’attuale stare alla finestra delle tante INTELLIGENZE DI SINISTRA a cui parte della Città richiede un ritorno all’impegno, la implosione del PARTITO SOCIALISTA ITALIANO, quasi un’operazione chirurgica per relegare questa grande ed intramontabile Filosofia Politica ad un ruolo di tremenda ed inaccettabile subalternità, la frantumazione di una importante realtà centrista l’UDC, spezzettato ed utilizzato a secondo delle necessità, lo stare a guardare della importante, ed in altre realtà collaborativa per scelta e determinante, componente PD ex Margherita, utilizzata e chiamata in campo solo durante gli avvenimenti elettorali e relegata a ruoli tematici, la inesistenza di una realtà locale Repubblicana. Già questo primo flash di avvio di riflessione, dà il segnale di quanto è necessario, per evitare deleterie deviazioni a filosofia  “erdoganesche”. E’ necessario, contemporaneamente, invitare alla chiamata ad identica ed opposta analisi le rispettabili realtà di Centro Destra, per valutare quanto ha contribuito, a determinare l’attuale situazione, il metodo del dopo di me il diluvio al loro interno e le crociate contro ogni rispettabile tentativo di rimettere insieme i cocci.  Mettendo insieme il quadro Politico di riferimento offriremo alle attuale e futura generazione la medicina per non ripetere errori e soprattutto daremo loro il là per tirare fuori le grandi energie tenute alla catena o sottosabbia da chi non  ama la rinascita e, figuriamoci, la crescita della nostra bella Città . LA MIA NOTA SPERO SIA COLTA IN POSITIVO, DA POLITICI, DA ESPERTI, soprattutto DA CITTADINI, DA GIOVANI, DA DONNE, DA ASSOCIAZIONI, DALLA STAMPA; IL CONTRIBUTO PROPOSITIVO DI TUTTI SARA’ ESSENZIALE, LA CASTROVILLARI NUOVA PASSA ATTRAVERSO UNA RIVOLUZIONE CULTURALE, POTREBBE ESSERE UNA OCCASIONE,  SARANNO GRADITE  PROPOSTE MODIFICHE, IMPORTANTE E’:  RIAPRIAMO I CANTIERI POLITICI.   PASQUALE  SALADINO

 
      Tell A Friend

     " WINE FESTIVAL ART " A TREBISACCE VINO ED ARTE SI INCONTRANO IL 16 AGOSTO et  at:  10/08/2016  

" Wine festival art " a Trebisacce vino ed arte si incontrano il 16 agosto - Siamo  alla  terza edizione  del Wine Festival Art  che anche quest' anno si svolgerà a Trebisacce,  location turistica sull' alto ionio cosentino. «Unico nel suo genere in Calabria» spiega il direttore artistico Francesco Pingitore «l' evento pone in evidenza il vino nell' arte, attraverso mostre, esposizioni di gioielli e bottiglie di vino prodotte da personaggi famosi come  Albano Carrisi, Gianna Nannini, Andrea Pirlo, Anna Fendi, Massimo D’alema, Stefania Sandrelli, Francesco Moser». Anche quest' anno, con il contributo dell' associazione culturale Mystica Calabria verranno presentati gli splendidi gioielli interamente realizzati a mano della creatrice castrovillarese Filomena Furiato. L'edizione 2016 prevede  anche la proiezione di due film-documentario “I vini senza trucco”,  con quattro donne produttrici di vini naturali di quattro aree  diverse dell’Italia e “Re Mosto” . Seguirà la degustazione di “autoctoni del sud”, i migliori vini provenienti dalle varie aree della Calabria, Puglia e Basilicata, per assaporare la vitalità della bevanda più apprezzata al mondo, il suo inebriante profumo, la magia dei suoi colori, le incredibili sensazioni che suscita nell’anima di ogni uomo o donna diventando arte, storia e cultura.

 
      Tell A Friend

     ESTATE INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE PRESENTATO IL PROGRAMMA et  at:  09/08/2016  

Estate internazionale del folklore presentato il programma - 31 anni , senza interruzioni, oltre 5000 artisti, piu' di 200 gruppi, 7 giorni di tradizioni, valori, usanze e costumi, una finestra aperta sul mondo, questa e'  l’ Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino in programma a Castrovillari dal 17 al 23 di agosto. La manifestazione  organizzata dall’Associazione Culturale  “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la  F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati, è stata presentata presso Palazzo di città. Presenti il sindaco, Mimmo Lo Polito, il suo Vice, nonché assessore alla cultura, Angela Lo Passo, il Presidente del Parco del Pollino, Mimmo Pappaterra, il  direttore artistico Antonio Notaro. Al tavolo anche il coreografo Daniela Nocera che insieme a  , Tilde Nocera, da 21 coreografa ufficiale del festival,  anche quest’anno ci stupiranno  con una coreografia, inedita,” Il mondo visto da varie prospettive” ,  Ines Ferrante, presidente dell’Associazione “ Mystica Calabria”,  che per il terzo anno consecutivo accompagnerà i gruppi della kermesse, sui sentieri letterari del passato, quest’anno  attraverso le “ vie dell’acqua” ; Gianfranco Milanese, presidente della “Corricastrovillari”, che riproporrà una grande gara in notturna tra le più belle e suggestive strade "du pontaniddu" e della civita, attraverso la IV edizione della “ Corriamo al Festival”; Salvador Gaudenti che delizierà il popolo del festival, con un omaggio all’Argentina attraverso una mostra artistica, un convegno ed uno spettacolo di tango. La novità assoluta di questa edizione, ha detto il patron Notaro in conferenza stampa, è il progetto “Verso il Sud “Musiche e canti del Mediterraneo” ideato da Stefano Ferrante, che vedrà la partecipazione di tre gruppi etno-folk per ricordare Benedetto Marino, componente del gruppo. Ed ancora  giochi popolari, lezioni di ballo, gastronomia con la seconda edizione de “ A Via nova”, una sorta di itinerario gastronomico e di cibo di strada, per concludere con un bel giro in vespa a cura del Vespa Club . Un programma ricco e coinvolgente all’insegna del miglior folklore internazionale, tra musiche, canti, danze e sfavillio di colori grazie alla presenza dei gruppi provenienti dal Cile,  Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e  naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari. Colori dal Mondo che si intrecceranno con il terza edizione del  concorso fotografico intitolato a Barbara Malomo, concorso vinto lo scorso anno dal giovane Francesco Musmanno, che con il suo “click” ha realizzato l’immagine del festival 2016; l’ideazione grafica del manifesto è di Carmine Severino. Una manifestazione,  come succede ormai da anni, avrà  come scenario, anche Tropea , grazie a questo ponte culturale  nato con la città a cui si aggiungono  i Comuni di Morano, Mormanno, Fagnano e Ostuni. Stare insieme e conoscere popoli e tradizioni diverse non può che “arricchire” chi vive queste esperienze, così il sindaco Mimmo Lo Polito, una sfida impegnativa  per l’Associazione Culturale Gruppo Folk Città di Castrovillari  tenerla anche quest’anno in presenza di risorse minime; un plauso va fatto agli organizzatori. L’appuntamento, è  punto di forza dell’estate in città ma anche del Parco Nazionale del Pollino , così il Presidente Domenico Pappaterra, “non una vicinanza di facciata ma, il trascorso  di questo festival e la validità di questo evento, mi danno l’opportunità  di annoverarlo tra i   “grandi eventi estivi  del territorio del Pollino”.  Io credo , ha sottolineato Pappaterra, che in Calabria il folklore  trova a Castrovillari un momento di grande esaltazione. Un evento di questa portata non può che essere dettato dalla passione, dallo studio dalla perseveranza, dalla tenacia che mette ogni anno l’Associazione “ Gruppo Folk Città di Castrovillari” e i componenti del gruppo stesso, così il vicesindaco ed assessore alla cultura, Angela Lo Passo , che hanno come preoccupazione  la tutela del folclore ma anche la promozione della città e  del territorio. Una vera finestra sul mondo, così il direttore artistico, Antonio Notaro, per consolidare i valori della pace e del vivere civile in ogni parte del mondo, valori universali. E nonostante le comprensibili innumerevoli difficoltà di carattere logistico ed economico, visto il particolare momento di crisi che attraversa la nostra comunità, noi siamo comunque pronti a partire. Presente alla conferenza stampa, l’amministrazione comunale al completo. Un programma ricco e coinvolgente come succede ormai da ben 31 anni di successi. Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.QUI TROVI IL PROGRAMMA COMPLETO

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, DISCARICA DI CAMPOLESCIA VERSO LA TOMBATURA. LA DECISIONE DOPO IL CONFRONTO CON L' ASSESSORATO ALL' AMBIENTE et  at:  09/08/2016  

Castrovillari, discarica di Campolescia verso la tombatura. La decisione dopo il confronto con l' assessorato all' Ambiente - " La discarica di Campolescia di Castrovillari, al centro di tanti dissidi e confronti presto sara' tombata ". Lo ha reso noto il Sindaco , Domenico Lo Polito,  dopo aver interloquito con l'  Assessorato Regionale all'Ambiente. " Tenendo fede all’impegno preso nei confronti della comunità e delle associazioni agricole del distretto di qualità di Cammarata- ha spiegato in una dichiarazione resa alla stampa-, dopo la pausa estiva sarà inoltrata  alla Regione Calabria istanza per la colmatura della discarica con Compost Verde e la relativa tombatura della stessa purché a totale carico della Regione ". "Contestualmente- aggiunge il primo cittadino del capoluogo del Pollino-  verrà inoltrata domanda per accrescere la quantità giornaliera di materiale  conferibile, in modo da ridurre al minimo i tempi di colmatura dopo aver terminato i lavori di messa in sicurezza che si stanno regolarmente svolgendo da parte del Comune ".  "La scelta  della procedura e l'epilogo della vicenda - aggiunge Lo Polito-scaturiscono da accordi con il competente assessorato Regionale all’Ambiente ".  "L'Amministrazione comunale con quest'altro atto - conclude il Sindaco- ribadisce la sua azione continua nell'interesse ambientale della città, della zona e delle sue eccellenze,  ben lontana dal voler  fare cassa con il conferimento dei rifiuti e finalizzata solo a sanare nel migliore dei modi , con azioni mirate  ,le più adeguate possibili,  una ferita aperta da 15 anni nel cuore del distretto agricolo di qualità del Territorio ". L'Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

 
      Tell A Friend

     IL MALTEMPO CREA DISAGI ALLAGATA ANCHE MARINA DI SIBARI, AREA CIVICA MODERATA ATTACCA IL SINDACO PAPASSO et  at:  08/08/2016  

Il maltempo crea disagi allagata anche Marina di Sibari, Area civica moderata attacca il sindaco Papasso - Il maltempo che ha colpito la Calabria nel weekend e' stato pesantissimo su gran parte della Regione. In modo particolare tra domenica 7 Agosto ed oggi, temporali di forte entita' hanno imperversato nell’alto jonio cosentino, tra il Pollino e la piana di Sibari. I dati pluviometrici della sola giornata di ieri sono impressionanti: in pochissimo tempo sono caduti ben 92mm di pioggia a Villapiana Scalo, 78mm a Oriolo, 71mm a Capo Spulico, 53mm a Sibari e Cerchiara di Calabria, 29mm ad Albidona, 14mm a Cassano allo Ionio, 10mm a Corigliano Calabro e le temperature sono crollate su valori tipici di novembre. Le piogge hanno provocato allagamenti nella piana di Sibari e soprattutto a Marina di Sibari, dove si e' reso necessario l' intervento della Protezione Civile Regionale in soccorso della popolazione. Almeno tre gli interventi dei Carabinieri tra Villapiana e Sibari che hanno aiutato persone in difficolta' nei sottopassaggi allagati. Al momento la situazione non e' delle migliori ed e' in corso la conta dei danni. Relativamente a Marina di Sibari non si sono fatte attendere le critiche all' amministrazione Papasso e di seguito vi proponiamo alcuni passaggi del comunicato inviato dall’area civicamoderata del comune di Cassano allo Jonio. Nel comunicato l' opposizione in seno al comune di Cassano allo Jonio esprime la propria vicinanza ai commercianti di Marina di Sibari e si chede perché  - non sono state attivate prima le procedure di protezione civile visto il messaggio di allerta meteo per possibili precipitazioni intense lanciato dalla Protezione Civile Calabria il giorno prima? È questo il largo che deve prendere Cassano? - . Nello stesso dichiarano che - e' impensabile che una pioggia, seppur importante, possa bloccare un intero villaggio come Marina di Sibari per oltre 24 ore -  ed esprimono forti perplessita' circa la reale utilita' degli - oltre 3 milioni di euro di finanziamento, interventi infrastrutturali da poco realizzati e in procinto di inaugurazione. E i PISL dovevano servire a far uscire Marina dal fango, un fango - continua il comunicato - che ad inaugurazione ormai fissata è tornato a dire che il lavoro fatto è stato vano. A cosa è servito il lavoro svolto? A mettere mattonelle, lampioni e fiori? -. Tanta amarezza nel comunicato anche se bisogna dare atto che alcuni cambiamenti climatici tuttora in atto hanno portato a sottovalutare il problema allagamenti che ad ogni modo e' il tallone di Achille dell' area sibarita non solo di Marina di Sibari ma ancor dei piu' rinomati Laghi di Sibari.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI AL VIA LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA: " CINEMA A SUD ", DALL' 8 AL 12 AGOSTO PRESSO IL CASTELLO ARAGONESE, LA PRIMA PROIEZIONE E': LORO CHI? et  at:  08/08/2016  

Castrovillari al via la rassegna cinematografica: " Cinema a sud ", dall' 8 al 12 agosto presso il Castello Aragonese, la prima proiezione e': Loro chi? - Dall' 8 al 12 agosto nel Castello Aragonese di Castrovillari rivive CINEMA A SUD , rassegna cinematografica che ripropone un successo gia' vissuto nel capoluogo del Pollino e un filone gia' rappresentato nel segno delle capacità ed appartenenze identitarie del Mezzogiorno. L’iniziativa fa parte del Cartellone dell’Estate castrovillarese “EVENTI DI STAGIONE 2016”, organizzato dal Comune con la collaborazioni di più soggetti ed associazioni. Da questa sera , ogni giorno, alle ore 21, si succederanno le pellicole : “Loro Chi?” di Francesco Miccicché e Fabio Bonifacci, “La Buca” di Daniele Ciprì, ”La febbre” di Alessandro D’Alatri, “Non pensarci” di Gianni Zanasi, “Un paese quasi perfetto” di Massimo Gaudioso.  Appuntamenti da non perdere per seguire, nel cortile dell’antico maniero, le capacità espressive di maestri ed autori attenti alla realtà che ci circonda e che interroga, richiama e fa riflettere.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, RACCOLTA RIFIUTI, L' ASSESSORE ALL' AMBIENTE, PASQUALE PACE COMUNICA CHE IL SERVIZIO SARA' INTERROTTO SOLO IL GIORNO DI FERRAGOSTO et  at:  08/08/2016  

Castrovillari, raccolta rifiuti, l' assessore all' ambiente, pasquale Pace comunica che il servizio sara' interrotto solo il giorno di ferragosto - L' assessorato all' ambiente nella persona dell'Assessore all'ambiente del Comune di Castrovillari, Pasquale Pace  avvisa  i cittadini che il servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta si interrompera' solo il 15 di agosto, giorno di ferragosto, per i restanti giorni tutti i servizi della raccolta differenziata saranno garantiti secondo il consueto calendario tranne che per il 15 agosto appunto, giorno in cui verrà sospesa la raccolta della frazione organica.

 
      Tell A Friend

     SAN BASILE RINVIATA AL 9 AGOSTO " LA VIA DEI SUPPORTI E DEGLI ANTICHI MESTIERI E SAPORI ", A SEGUIRE APRUSTUM CON LO SPETTACOLO TEATRALE: UOMO E GALANTUOMO et  at:  08/08/2016  

San Basile rinviata al 9 agosto " La via dei supporti e degli antichi mestieri e sapori ", a seguire Aprustum con lo spettacolo teatrale: Uomo e galantuomo - Le avverse condizioni climatiche che hanno interessato il Pollino per l’intera giornata di ieri hanno costretto gli organizzatori a posticipare di qualche giorno l’appuntamento clou dell’estate. Il 9 agosto la tradizionale Via dei Supporti e degli antichi mestieri e sapori verrà vissuta come da programma anticipando alle ore 19.00 l’apertura degli stand di artigianato e quelli dedicati alla gastronomia. Il gran finale sarà nell’anfiteatro con lo spettacolo teatrale “Uomo e galantuomo” dell’Associazione culturale Aprustum di Castrovillari già prevista per quella data nel programma estivo del Comune di San Basile. La via dei supporti e degli antichi mestieri e sapori” e' un vero e proprio percorso etno – gastronomico che permette di vivere in maniera unica la bellezza del centro storico di San Basile. Il 9 agosto a partire dalle ore 19.00 l’Associazione socio – culturale Malemalegroup, presieduta da Matteo Pugliese, in collaborazione con il Comune di San Basile riapre le case del borgo per riproporre la replicazione degli antichi mestieri (ad esempio lo stalliere e la lavorazione del pane) una ricca esposizione di artigianato locale, la mostra sul costume abrereshe e sul ricamo, la replicazione della casa della sposa. In più mostre fotografiche trovano spazio lungo gli angoli del caratteristico centro storico.

 
      Tell A Friend

     E' MORTO LEO BATTAGLIA, POLITICO CASTROVILLARESE DI LUNGO CORSO et  at:  08/08/2016  

E' morto Leo Battaglia, politico castrovillarese di lungo corso, papa' di Leo e Francesco politici anche loro. In particolare stamattina e' andato via un uomo che molto si e' speso a favore di Castrovillari, simbolo in citta' per molti anni della socialdemocrazia, tra i suoi successi elettorali si ricorda la  nomina a consigliere comunale ed in ultimo quando arrivo' a sfiorare l'elezione a Parlamentare europeo nel Partito dei Pensionati ( sara' poi eletto Carlo Fatuzzo nella circoscrizione nord per una manciata di voti ). Un uomo Leo Battaglia che si e' speso molto per la politica vivendo vicino alla gente, quella stessa gente che spesso non seppe riconoscergli in vita i meriti. Proverbiali alcuni suoi comizi di cui ancora si ha ricordo, erano sicuramente altri tempi, tempi in cui l’ istrionicita’ del personaggio si univa alla viva intelligenza e capacita’ di azione. Il cordoglio della redazione alla famiglia tutta.

 
      Tell A Friend

     CASTROVILLARI, PENSIONATO MUORE MENTRE BRUCIA STERPAGLIE et  at:  08/08/2016  

Castrovillari, pensionato muore mentre brucia sterpaglie - Ricostruita dai Carabinieri della Compagnia di Castrovillari la dinamica dei fatti che hanno portato alla morte di Luigi Gallo, un pensionato di 73 anni,  originario di Cassano allo Jonio e residente a Bergamo. Il malcapitato e' morto nelle campagne di Castrovillari soffocato dal fumo sprigionatosi dall'incendio che lui stesso aveva appiccato con l' intento di bruciare alcune sterpaglie, la tesi e' stata avvalorata dal medico legale che ha accertato che l' uomo quando é caduto sulle fiamme, era già morto per asfissia. Gallo, in questi giorni a Castrovillari, città natale della moglie, stava trascorrendo un periodo di ferie e nel tentativo di ripulire il giardino dalle sterpaglie accumulatesi  ha  acceso un fuoco per bruciarle. Presto pero’ l’ uomo ha perso il controllo della situazione l'incendio sviluppatosi é stato di dimensioni maggiori rispetto a quelle che erano le sue intenzioni  ed é stato soffocato dal fumo, finendo poi sulle fiamme.

 
      Tell A Friend

     CONCLUSA LA TERZA EDIZIONE DI " ITALIA GIOCA ", AL TEAM DI CASTROVILLARI IL PREMIO ETICA " TROFEO MICHELE PINTO " et  at:  07/08/2016  

Conclusa la terza edizione di " Italia gioca ", al team di Castrovillari il Premio Etica " Trofeo Michele Pinto "   - L' Italia Gioca chiude alla grande questa terza, storica edizione e lo fa assegnando il Trofeo alla squadra di Moconesi che ha totalizzato 106 punti, un solo punto di differenza sui padroni di casa di San Felice che hanno chiuso con 105 punti. Conserva il terzo gradino del podio, come nella scorsa edizione, la squadra di Pescara con 100 punti ed a seguire Castelfranco Piandiscò, Dalmine, San Prospero, Castrovillari, Verbania, Cagliari e le nuove Pescopagano e Saviano. Premio Etica “Trofeo Michele Pinto” per la squadra di Castrovillari, dedicato all’atleta di Pescopagano scomparso recentemente, e assegnato alla squadra che si è distinta nella manifestazione dei Giochi italiani esaltando i valori dello sport e soprattutto esaltando i valori umani.  Undici squadre che per tre giorni in diretta televisiva si sono date battaglia durante il più grande evento nazionale dedicato agli amanti e organizzatori dei giochi senza frontiere che ha fatto di sano agonismo, tecnica, spettacolo e soprattutto del grande divertimento una manifestazione che cresce di anno in anno.  La grande festa finale nell’area la torre di Borgo Montenero di San Felice CIrceo chiude un evento unico, in grado di marcare il valore della manifestazione: il gioco sano (e non quello che genera ludopatia, che non può definirsi gioco) è un'attività che non presuppone fini utilitaristici e aggrega le persone, è altresì uno degli strumenti più efficaci per combattere gli egoismi, le barriere, le “frontiere” di tutti i tipi, specialmente se è privo di una competizione esasperata, perché può riuscire a creare dei legami tra diverse persone a prescindere dalle loro diversità di pensiero, credo religioso e politico, età, sesso, nazionalità.  “Così termina una follia, Un sogno realizzato” le parole dell’organizzatore Gianfranco Benetti, che insieme ad un’ organizzazione impeccabile, come quella sorretta da due grandi colonne, Andrea Sassolini e Marko Vostan ha reso possibile tutto ciò.

 
      Tell A Friend

     PARCO DEL POLLINO (CS) ? ESCURSIONISTI BLOCCATI RECUPERATI DAI SOCCORRITORI. MALTEMPO IN QUOTA. PERDONO L?ORIENTAMENTO E NON TROVANO PI? LA VIA DEL RITORNO et  at:  07/08/2016  

Parco del Pollino (cs) – Escursionisti bloccati recuperati dai soccorritori. Maltempo in quota. Perdono l’orientamento e non trovano più la via del ritorno - Sono stati ritrovati e complessivamente in buone condizioni i due escursionisti, un uomo e una donna di Firenze, smarritisi ieri nel Parco del Pollino. I due , partiti da Mormanno per una escursione sulle vette del Pollino sono rimasti bloccati in quota a causa delle avverse condizioni atmosferiche, pioggia e nebbia ieri hanno caratterizzato le cime più alte del Parco calabro-lucano, facendo perdere alla coppia l' orientamento. Sono stati gli stessi escursionisti a dare l’allarme ai numeri di emergenza nel primo pomeriggio quando si sono resi conto di non trovare più la strada del ritorno. Si è subito attivata così la macchina dei soccorsi per il recupero dei due concluso in circa quattro ore. Gli escursionisti sono stati individuati dagli uomini del Soccorso Alpino Basilicata e dal personale del Corpo Forestale dello Stato di Rotonda e Viggianello sulla cresta del Pollinello quasi al confine tra le due Regioni. I soccorritori dopo averli raggiunti e constatato le loro condizioni, li hanno accompagnati a valle e poi al più vicino 118 per un controllo da parte dei sanitari. Il Corpo Forestale ricorda a turisti ed escursionisti che è importante prima di ogni uscita in montagna consultare le previsioni meteo. 

 
      Tell A Friend

First Page   Prev. Page   Next Page   Last Page   
Categories:

Archivio Notizie
parco del pollino



RSS Feed