CASTROVILLARI CALCIO E' TEMPO DI RIPARTIRE
et  at:  01/06/2019  

Castrovillari calcio e' tempo di ripartire - Sara' anche tempo di ripartire e incominciare a pensare alla stagione agonistica 2019/20, ma al momento tutto è ancora fermo, a distanza di un mese dalla fine del campionato la società e i calciatori non hanno ancora avuto modo di contattarsi da quanto e' dato sapere. Certo la visita di capitan Lomasto che nella mattinata di sabato 1 giugno ha incontrato il presidente Agostini fa ben sperare ma sappiamo che Paolo Lomasto era nella cittadina del Pollino anche per un altro motivo. La situazione che ci viene descritta non e' rosea, come sempre in questa fase si mettono in moto meccanismi che provocano allarmismi sulla consistenza della societa' e sulla voglia di continuare il cammino intrapreso. Un cammino importante se si guarda alla stagione appena conclusa con un patrimonio calcistico che è ancora in attesa di essere contattato. A tal proposito, Agostini ha chiarito che nessun calciatore è stato contattato ed anche per etica ha confermato che i primi nel momento in cui la società si sarà chiarita le idee saranno indubbiamente, mister Salvatore Marra e chiaramente il capitano. Ci sono delle questioni che frenano il co-presidente Di Dieco e tutte di una certa importanza. Si parte dal fatto che la società perderà un uomo importante ed erano già solo in cinque, a questo va aggiunto che  è difficile quantificare quanto l' Ente comune potrà garantire alle casse societarie visto l' ormai prossima dichiarazione di dissesto finanziario. A tutto ciò va aggiunta una questione importante: gli incassi. Nella stagione 2018/2019 gli spettatori paganti e sono dati della società sono stati 6.000 meno che nelle due finali di Eccellenza nella stagione 2015/2016, un dato che fa riflettere. Al momento sembrano non esserci tante certezze, quello che fa ben sperare è che questo tipo di malessere è acuito anche da meccanismi del particolare periodo, che dal lato calciatori tende a far lievitare l' ingaggio mentre da parte della società il tentativo è esattamente il contrario. Fatto sta che le parti sono per gran parte in stand by e non è un bene dato che in molti stanno operando dietro le quinte. Qualche calciatore addirittura pensa che la società voglia giocare sul fatto che venga ingaggiato da un' altra team per poter poi dire: " E' andato via lui ... ". L' augurio è che il prima possibile le idee possano essere più chiare, un primo incontro con l' amministrazione comunale c'è stato ma chi gestirà queste questioni da qui a qualche mese è immaginabile e dunque sarà molto difficile avere delle risorse adeguate all' impegno. L' appello è il solito del periodo: cercasi soci possibilmente affidabili che abbraccino questo progetto,  ma anche i tifosi che dicono di tenere tanto a questi colori qualcosa in più devono fare.

      Tell A Friend

 

 

 

 




RSS Feed